Menu

Fumetti, cinema e tv: pezzi unici di artisti in mattoncini LEGO dal 18 gennaio al 15 marzo

Inventati alla fine degli anni Quaranta,

i mattoncini LEGO sono un fenomeno mondiale:

accanto ai set tradizionali esiste un universo parallelo di creazioni originali realizzate da appassionati, che utilizzano i mitici mattoncini per ricreare veicoli, personaggi e ambientazioni ispirati al mondo del cinema, del fumetto e dell’immaginario.

 

Fino al 15 marzo WOW Spazio Fumetto ospita la mostra Hero Bricks. Per la prima volta verranno esposte insieme più di 50 creazioni in mattoncini LEGO®, che omaggiano autentici miti del fumetto, del cinema e della TV: da Batman a Ritorno al Futuro, dagli eroi Marvel ai Ghostbusters, fino a Tex e Star Wars. Un percorso inedito che permetterà di scoprire tante curiosità che aiuteranno il visitatore a calarsi nella storia di ogni personaggio, serie tv e film.

Mostra realizzata in collaborazione con BrianzaLUG, AFDL, Western Italia, Orange Team LUG, SILUG, Passion Bricks e Piemonte Bricks LUG.


Dal 17 gennaio al 9 febbraio WOW Spazio Fumetto ospita Calibro Acrilico, la prima personale dedicata a Fabrizio De Tommaso: disegnatore e illustratore che ha saputo approcciarsi in modo inedito e originale al ruolo di copertinista, dall’ottobre 2015 realizza le cover della serie Morgan Lost, personaggio ideato da Claudio Chiaverotti e pubblicato da Sergio Bonelli Editore.

Morgan Lost rappresenta però solo una parte della produzione di Fabrizio De Tommaso. L’esposizione ripercorrerà la sua carriera con oltre cinquanta opere originali, tra cui copertine e illustrazioni realizzate per editori quali Cosmo e SaldaPress, oltre naturalmente alla collaborazione con Sergio Bonelli Editore. Saranno infatti presenti le splendide copertine di Morgan Lost, la miniserie del 2018 che vede l’incontro tra Morgan e Dylan Dog e le tavole delle due storie disegnate da De Tommaso per l’investigatore dell’incubo.

Ingresso libero alla mostra. Attenzione: sabato 1° febbraio la mostra sarà visitabile unicamente dalle ore 15:00 alle ore 16:45.

 

Domenica 2 febbraio vi aspetta un laboratorio per scoprire il kamishibai, una forma espressiva di narrazione per immagini che giunge dal Giappone.

I partecipanti al laboratorio verranno guidati nelle varie fasi di realizzazione di una storia illustrata: dall’elaborazione di un testo alla realizzazione dei disegni, per finire con l’apprendere i rudimenti delle modalità di narrazione. A fine laboratorio potremo così raccontare al pubblico la nostra storia attraverso il kamishibai!

Il laboratorio è dai 10 anni. Per partecipare, prenotazione obbligatoria a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

 


Sabato 1° febbraio, parte del piano terra di WOW Spazio Fumetto non sarà visitabile dalle ore 17:00 fino alla chiusura.

In particolare, la mostra Calibro Acrilico rimarrà aperta solo dalle 15:00 alle 16:45. L'esposizione Hero Bricks sarà invece normalmente visitabile dalle 15:00 alle 20:00.

 


Tornano i laboratori del weekend di Didattica WOW: domenica 9 febbraio impareremo a disegnare super costumi!

Anche supereroi e supereroine devono curare il loro look: insieme ci divertiremo a creare la nostra linea di costumi, con mantelli svolazzanti, guanti di acciaio e ali fatate!

Il laboratorio è dai 6 anni. Per partecipare, prenotazione obbligatoria a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.." target="_blank" rel="alternate">.

 

 

ANDREA FERRARA 

 

Divinazione Milano S.r.l.

 

Ufficio Stampa, Radio, Tv, Web & Social Network

 

Via Andrea Palladio n. 16 - 20135 Milano

 

Tel. 0258310655 Mob. 3319703445

 

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

web: www.divinazionemilano.it

 

Leggi tutto...

“HO BISOGNO DI TE” il nuovo videoclip di Daniele Chiarella

Da oggi su YouTube

“HO BISOGNO DI TE”

il nuovo videoclip di Daniele Chiarella

https://youtu.be/-H0vhaqOO_o

 

Il singolo è pubblicato dall’etichetta discografica Terzo Millennio Records:

Daniele Chiarella ha scelto di rappresentare il suo singolo “Ho bisogno di te” con un videoclip minimale, ma che rende perfettamente l’idea dell’assenza, suggerita sia dal titolo che dal testo del brano.

Il video prende ispirazione dalla corrente cinematografica “Dogma 95”, un movimento che si pone l’obiettivo di rendere la scenografia essenziale, eliminando luci ed effetti speciali.

Il video gioca dunque per sottrazioni, mostrando una sequenza di frammenti della giornata di una ragazza chiusa tra le mura di casa. Un letto, un frigorifero vuoto, un bagno deserto e una cucina dove il caffè non sale mai: tutto sembra suggerire una condizione di solitudine e di attesa.

Il vuoto si fa sempre più concreto, sottolineando l’assenza di una persona, segno evidente di una relazione ormai terminata.

L’idea di Daniele Chiarella sembra condividere pienamente la visione di Bukowski sull’arte: la sua verità risiede nella semplicità. «…La verità profonda, per fare qualunque cosa, per scrivere, per dipingere, sta nella semplicità. La vita è profonda nella sua semplicità.» (C. Bukowski, Hollywood, Hollywood!).

L’arte è un tema che ricorre anche nell’oggetto delle riprese, soprattutto nella prima inquadratura che parte proprio da un dipinto celebre, “Il bacio” di Hayez.

Il singolo è disponibile in tutti i webstore.

Per chi conosce Daniele Chiarella non è una novità.

Artista indipendente, situazionista, amante delle letture e spericolato sperimentatore dei linguaggi musicali. Nella sua criptonicchia esistenziale si presenta in diverse versioni artistiche in maniera molto naturale; ora leader del gruppo Fanali di Scorta in altre occasioni semplicemente Daniele Chiarella, spesso semplicemente come musicista in collaborazione con diversi protagonisti della scena torinese.

Una vera perla che brilla di luce propria nello stantio panorama musicale nostrano. Un artista che osa, sperimenta, che ricerca con coraggio con amore, passione e ironia, soluzioni inaspettate seducenti intriganti per dare maggiore forza, contemporaneità e comunicazione alla sua produzione artistica.

Un gioco impegnativo, ricco di imprevisti e non sempre portatore di nuovi orizzonti, anzi a volte le scelte estreme che hanno esaltato la sua produzione artistica, sono fallimentari. Ma avanti si va.

Cosi come Fontana nello Spazialismo e Klein con il monocromatico aprono nuove frontiere alla pittura, nella musica racconta Daniele Chiarella “…oggi c’è tanto bisogno di togliere e non aggiungere per creare… “

Un minimalismo impressionante, estremo che a tratti ricorda la poetica di Bukowski

Copertina di Marica Vizzuso

Registrato c/o Freakone, Torino

Daniele Chiarella nel web:

https://www.facebook.com/danielechiarellaartist/

 

 ASIA BORSANI

Divinazione Milano S.r.l.

Ufficio Stampa, Radio, Tv, Web & Social Network

Via Andrea Palladio n. 16 - 20135 Milano

Tel. 393 2124576 – 392 5970778

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

web: www.divinazionemilano.it

Leggi tutto...

SOTTOMONDITOUR dal nuovo cd al nuovo live


Il Parto delle Nuvole Pesanti

torna con il nuovo album

Sottomondi

 

 

Sottomondi racconta un’umanità caleidoscopica e senza voce, fatta di bambini, donne, immigrati ed emarginati, attraverso canzoni e musiche che servono per vivere, resistere e, a volte, cambiare. Con questo lavoro, la band calabro bolognese, grazie anche alla collaborazione artistica di Tony Canto, rompe la gabbia della canzone dando spazio a follie e sogni ironici e surreali.

 

GLI EVENTI REAIZZABILI


SHOWCASE DI PRESENTAZIONE
Tra qualche brano dal vivo, immagini e aneddoti, alcuni musicisti della band raccontano l’esperienza del nuovo album e di come nascono le canzoni, interagendo con il pubblico ed eventualmente con un ospite.

MINILIVE
Concerto del gruppo in formazione ridotta, adatto per location più piccole, che privilegiano la dimensione intima ed acustica del live. Le canzoni proposte sono quelle del nuovo disco Sottomondi e alcuni brani storici della band.

CONCERTO
Il nuovo live Sottomonditour dà vita ad un originale metissage di world music, tra sonorità acustiche e venature elettriche, capace di dare mille risvolti alla tradizione mediterranea e nuovo spazio alla canzone d’autore senza tradire lo spirito popolare, stimolando il piacere dell’ascolto e la voglia ballare, ma anche la capacità di far riflettere sul nostro tempo…
Alle canzoni del nuovo album Sottomondi, si aggiungono quelli storici dei primi album come Onda Calabra, L’imperatore, Riturnella, Lupu, Ciani, e quelli dei dischi più recenti come Uomini viaggianti, Giorgio, La nave dei veleni, Crotone e Vento di scirocco. Un crocevia di suoni e liriche, ironia e allegria, miscelati a momenti teatrali e imprevedibili follie. Un live travolgente con totale coinvolgimento del pubblico in danze sfrenate e canti corali.

 

BLOG: www.rocktargatoitalia.eu

 

ANDREA FERRARA
Divinazione Milano S.r.l.
Ufficio Stampa, Radio, Tv, Web & Social Network
Via Andrea Palladio n. 16 - 20135 Milano
Mob. 331 9703445
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
web: www.divinazionemilano.com

 

 

Leggi tutto...

POETICI PAESAGGI SONORI I fratelli Roger e Brian Eno realizzano il loro primo album in duo

POETICI PAESAGGI SONORI

I fratelli Roger e Brian Eno realizzano il loro primo album in duo per il debutto su Deutsche Grammophon

Mixing Colours, il risultato di 15 anni di collaborazione, uscirà il 20 marzo 2020

 

è Disponibile da oggi il primo singolo Celeste https://udsc.lnk.to/7v5o7WjT

 

CD - 2 LP - DIGITALE

 

Roger e Brian Eno esplorano la natura del suono nel loro primo album in duo. Mixing Colours, in uscita il 20 marzo 2020 per Deutsche Grammophon (CD, 2 LP, Digitale). rappresenta una pietra miliare nella loro collaborazione creativa nonchè il debutto sulla prestigiosa etichetta gialla. I diciotto paesaggi sonori dell'album invitano gli ascoltatori ad immergersi nello spazio infinito che si trova sotto la loro superficie.

 

Mixing Colours è un progetto cresciuto nel corso degli anni nel quale entrambi gli artisti hanno attinto dalla loro lunga esperienza di compositori, interpreti e produttori. Il processo creativo è iniziato con Roger Eno che suonava singoli brani e li registrava usando una tastiera MIDI. Ha quindi inviato i file MIDI digitali a suo fratello maggiore che ha trasportato ogni brano nel suo particolare mondo sonoro, rivedendo e manipolando il contenuto. Il loro scambio ha generato una dinamica sinergia man mano che il progetto si sviluppava.

I primi pezzi di Mixing Colours presero vita intorno nel 2005, ma inizialmente non furono pensati come parte di un corpus di lavori più ampio. "Non stavamo pensando ad un risultato finale - era come una conversazione reciproca che è durata 15 anni", afferma Roger. "Mi svegliavo, andavo dritto in studio, sistemavo la mia attrezzatura e improvvisavo, poi inviavo a Brian il materiale che reputavo più interessate. L'idea di un album completo è emersa quando il numero di pezzi continuava ad aumentare con risultati sempre più soddisfacenti. È qualcosa che nessuno di noi avrebbe potuto realizzare da solo ".

Mixing Colours crea ponti tra passato e futuro. Le composizioni di Roger evocano lo stile melodico nostalgico di Schubert, mentre il suono di Brian attinge al suo innovativo lavoro concettuale con la musica elettronica e al fascino del potenziale creativo dei nuovi media. Nell'ultimo mezzo secolo, osserva, il mondo pop ha sviluppato le enormi possibilità della musica elettronica di creare colori sonori e timbri strumentali inimmaginabili.

Brian sottolinea: “Fra gli strumenti classici il clarinetto rappresenta una piccola isola di suono, la viola un'altra e il pianoforte a coda ancora un'altra. Ogni strumento è un insieme finito di possibilità sonore, un'isola nell'oceano illimitato di tutti i possibili suoni che potresti fare. Quello che è successo con l'elettronica è che tutti gli spazi tra quelle isole vengono esplorati, producendo nuovi suoni che non sono mai esistiti in precedenza. È stato un grande piacere per me esplorare quell'oceano con le composizioni uniche di Roger ".

Tutte le diciotto tracce della registrazione tranne una hanno titoli che richiamano un colore – ad esempio "Burnt Umber", "Obsidian" e "Verdigris" - paragonabili a quelli spesso associati a dipinti astratti. Insieme creano una profonda meditazione sullo spostamento di tonalità tonali e contrasti nel timbro. La traccia finale, il tormentato "Slow Movement: Sand", riporta la musica ai suoi elementi essenziali di colore, timbro e pulsazione.

Mixing Colors, aggiunge Roger, deriva dai loro interessi artistici, musicali e letterari condivisi per diventare un'opera di autentica collaborazione. "Più ascolti questo album, in particolare con i mondi favolosi che Brian ha creato, più riesci a camminare e ad ambientarti nel suo enorme paesaggio." L’artwork dell'album riproduce dipinti astratti dell'artista Dom Theobald, tra cui una suggestiva opera donata da Roger a Brian.

 

TRACKLIST:

1 Spring Frost 

2 Burnt Umber 

3 Celeste 

4 Wintergreen 

5 Obsidian 

6 Blonde 

7 Dark Sienna

8 Verdigris 

9 Snow 

10 Rose Quartz 

11 Quicksilver 

12 Ultramarine 

13 Iris 

14 Cinnabar 

15 Desert Sand 

16 Deep Saffron 

17 Cerulean Blue 

18 Slow Movement 

19 Sand

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

ROCK TARGATO ITALIA
c/o Divinazione Milano Srl
Via Palladio 16 20135 Milano
tel. 02.58310655
info(at)rocktargatoitalia.it

Log In or Sign Up

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?