Menu
Francesco Caprini

Francesco Caprini

I temi di EXPO approdano in mostra al MUST - ciBoh!?


LE RISPOSTE DELL'ARTE AL TEMA DELL'ALIMENTAZIONE
Dal 6 marzo al 19 aprile 2015

A poche settimane di attesa dall'apertura di EXPO 2015, il MUST e l'associazione Heart Pulsazioni culturali di Vimercate propongono una riflessione sul tema del cibo e dell'alimentazione attraverso i linguaggi dell'arte contemporanea.
Venti artisti, alcuni già affermati a livello internazionale, altri emergenti e legati al nostro territorio, provano a raccontare l'identità del cibo da diverse prospettive, aprendo ciascuno una piccola grande riflessione su cosa significa per l'umanità l'alimentazione e la sua ritualità. Ora con ironia, ora con linguaggio evocativo, ora con vocazione spirituale, le opere esposte al MUST tracciano un percorso nei molteplici mondi del cibo, da quello quotidiano, più concreto e tangibile, a quello simbolico, trascendente e mistico.
“Se il tema centrale di Expo “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita” ci spinge a riflettere sulle contraddizioni del mondo contemporaneo – commenta Mariasole Mascia, assessore alle Politiche culturali – dove da una parte c’è chi soffre la fame, dall’altra c’è chi muore per malattie legate ad un'alimentazione scorretta ed eccessiva, questa mostra ci aiuta a comprendere come questo non sia solo un problema legato alla produzione e alla distribuzione del cibo, ma anche e soprattutto un problema di natura morale e culturale”.
La mostra collettiva, a cura di Simona Bartolena, espone dal 6 marzo al 19 aprile 2015, opere di Mario Bacchiocchi, Simone Casetta, Andrea Cereda, Silvia Cibaldi, Vittorio Comi, Fabio Eracle Dartizio, Giorgio Donders, Andrea Ferrari Bordogna, Franco Fontana, Roberto Fumagalli, Silvia Levenson, Vik Muniz, Michele Munno, Ugo Nespolo, Lorenzo Pacini, Martin Parr, Attilio Tono, Giovanna Torresin, Armanda Verdirame, Pierantonio Verga.
L'inaugurazione è fissata per venerdì 6 marzo alle ore 17,30 e sarà visitabile fino al 19 aprile 2015 coi seguenti orari: mercoledì e giovedì dalle 10 alle 13, venerdì, sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19. Biglietto d'ingresso al museo € 5,00 (ridotto € 3,00).

Un ricco calendario di eventi collaterali completa la proposta espositiva: conferenze, visite guidate e laboratori didattici per bambini.

Visite guidate
Le visite guidate alla mostra sono in programma la domenica pomeriggio, su prenotazione.
Ore 16,30 | Durata 45' | Costo € 6,00 | Prenotazione obbligatoria tel. 039 6659 488

Conferenze
Giovedì 12 marzo | IL CIBO NELL'ARTE | conferenza di Simona Bartolena
L’iconografia del cibo nelle opere degli artisti di tutti i tempi.
Ore 21 | Spazio Heart, via Manin 2 | www.associazioneheart.it
Ingresso con donazione

Giovedì 26 marzo | BANCHETTO PER GLI OCCHI | conferenza di Elisabetta Parente
La rappresentazione del cibo nell’arte.
Evento promosso da Biblioteca civica Vimercate e Associazione Fahrenheit 451 Amici della Biblioteca
Ore 21 | Auditorium Biblioteca, piazza Unità d'Italia 2/G
Ingresso libero

Laboratori didattici per bambini
Domenica 8 marzo | RITRATTI “DA MANGIARE” | da 7 a 12 anni
a cura di R. Maggi
Proprio come i famosi ritratti allegorici di Giuseppe Arcimboldo, utilizziamo le forme e i colori della frutta, della verdura e degli ortaggi per comporre golosi ritratti.
Ore 15,15 e 17,15 | Durata h 1,30 | Costo € 6,00 | Prenotazione obbligatoria tel. 039 6659 488

Domenica 15 marzo | LE VALIGIE SENSORIALI | da 4 a 10 anni
a cura dell'Associazione culturale Il Melograno
Una piccola scatola di cartone diventa una valigia piena di ricordi profumati: spezie, erbe, semi raccontano i profumi e i sapori di terre lontane. Una valigia per conservare e raccontare ricordi ma anche per fantasticare nuovi viaggi e nuove storie.
Ore 15,15 e 17,15 | Durata h 1,30 | Costo € 6,00 | Prenotazione obbligatoria tel. 039 6659 488

Domenica 29 marzo | STORIE IN CUCINA | per tutta la famiglia
a cura dell'Associazione culturale art-U
Un percorso nel tempo per scoprire le abitudini alimentari dei nostri antenati e per raccogliere ingredienti e accessori che utilizzeremo per preparare una golosa crema a base di miele, cacao e nocciole.
Ore 15,15 e 17,15 | Durata h 1,30 | Costo € 12,00 € a famiglia (max 4 componenti) | Prenotazione obbligatoria tel. 039 6659 488

Venerdì 3 aprile | MAIL ART: L'ARTE CHE VIAGGIA | da 4 a 10 anni
a cura dell'Associazione culturale Il Melograno
Per realizzare una cartolina di auguri pasquali da spedire, donare, scambiare...ad arte, scopriamo insieme l'affascinante mondo della mail art dove l'arte viaggia per posta sperimentando tecniche e giocando con la scrittura.
Ore 15,15 e 17,15 | Durata h 1,30 | Costo € 6,00 | Prenotazione obbligatoria tel. 039 6659 488

Sabato 4 aprile | ALCHIMIE DI COLORI | dai 5 ai 10 anni
a cura dell'Associazione culturale Il Melograno
Vasi, ciotole e vasetti con uova, caffè, bicarbonato, sale, spezie, una bilancia e due misurini. Non è una dispensa di cucina ma un laboratorio da alchimista medievale, dove utilizzeremo materiali naturali per comporre i colori e montare i pennelli: li utilizzeremo infine per sperimentare i loro effetti su carte di consistenze diverse.
Ore 15,15 e 17,15 | Durata h 1,30 | Costo € 6,00 | Prenotazione obbligatoria tel. 039 6659 488

LUOGO
MUST Museo del territorio vimercatese, Via Vittorio Emanuele II, 53 - 20871 Vimercate (MB)

INFO
Tel. 0396659488 | email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | www.museomust.it

I temi di EXPO approdano in mostra al MUST ciBoh!?


LE RISPOSTE DELL'ARTE AL TEMA DELL'ALIMENTAZIONE
Dal 6 marzo al 19 aprile 2015

A poche settimane di attesa dall'apertura di EXPO 2015, il MUST e l'associazione Heart Pulsazioni culturali di Vimercate propongono una riflessione sul tema del cibo e dell'alimentazione attraverso i linguaggi dell'arte contemporanea.
Venti artisti, alcuni già affermati a livello internazionale, altri emergenti e legati al nostro territorio, provano a raccontare l'identità del cibo da diverse prospettive, aprendo ciascuno una piccola grande riflessione su cosa significa per l'umanità l'alimentazione e la sua ritualità. Ora con ironia, ora con linguaggio evocativo, ora con vocazione spirituale, le opere esposte al MUST tracciano un percorso nei molteplici mondi del cibo, da quello quotidiano, più concreto e tangibile, a quello simbolico, trascendente e mistico.
“Se il tema centrale di Expo “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita” ci spinge a riflettere sulle contraddizioni del mondo contemporaneo – commenta Mariasole Mascia, assessore alle Politiche culturali – dove da una parte c’è chi soffre la fame, dall’altra c’è chi muore per malattie legate ad un'alimentazione scorretta ed eccessiva, questa mostra ci aiuta a comprendere come questo non sia solo un problema legato alla produzione e alla distribuzione del cibo, ma anche e soprattutto un problema di natura morale e culturale”.
La mostra collettiva, a cura di Simona Bartolena, espone dal 6 marzo al 19 aprile 2015, opere di Mario Bacchiocchi, Simone Casetta, Andrea Cereda, Silvia Cibaldi, Vittorio Comi, Fabio Eracle Dartizio, Giorgio Donders, Andrea Ferrari Bordogna, Franco Fontana, Roberto Fumagalli, Silvia Levenson, Vik Muniz, Michele Munno, Ugo Nespolo, Lorenzo Pacini, Martin Parr, Attilio Tono, Giovanna Torresin, Armanda Verdirame, Pierantonio Verga.
L'inaugurazione è fissata per venerdì 6 marzo alle ore 17,30 e sarà visitabile fino al 19 aprile 2015 coi seguenti orari: mercoledì e giovedì dalle 10 alle 13, venerdì, sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19. Biglietto d'ingresso al museo € 5,00 (ridotto € 3,00).

Un ricco calendario di eventi collaterali completa la proposta espositiva: conferenze, visite guidate e laboratori didattici per bambini.

Visite guidate
Le visite guidate alla mostra sono in programma la domenica pomeriggio, su prenotazione.
Ore 16,30 | Durata 45' | Costo € 6,00 | Prenotazione obbligatoria tel. 039 6659 488

Conferenze
Giovedì 12 marzo | IL CIBO NELL'ARTE | conferenza di Simona Bartolena
L’iconografia del cibo nelle opere degli artisti di tutti i tempi.
Ore 21 | Spazio Heart, via Manin 2 | www.associazioneheart.it
Ingresso con donazione

Giovedì 26 marzo | BANCHETTO PER GLI OCCHI | conferenza di Elisabetta Parente
La rappresentazione del cibo nell’arte.
Evento promosso da Biblioteca civica Vimercate e Associazione Fahrenheit 451 Amici della Biblioteca
Ore 21 | Auditorium Biblioteca, piazza Unità d'Italia 2/G
Ingresso libero

Laboratori didattici per bambini
Domenica 8 marzo | RITRATTI “DA MANGIARE” | da 7 a 12 anni
a cura di R. Maggi
Proprio come i famosi ritratti allegorici di Giuseppe Arcimboldo, utilizziamo le forme e i colori della frutta, della verdura e degli ortaggi per comporre golosi ritratti.
Ore 15,15 e 17,15 | Durata h 1,30 | Costo € 6,00 | Prenotazione obbligatoria tel. 039 6659 488

Domenica 15 marzo | LE VALIGIE SENSORIALI | da 4 a 10 anni
a cura dell'Associazione culturale Il Melograno
Una piccola scatola di cartone diventa una valigia piena di ricordi profumati: spezie, erbe, semi raccontano i profumi e i sapori di terre lontane. Una valigia per conservare e raccontare ricordi ma anche per fantasticare nuovi viaggi e nuove storie.
Ore 15,15 e 17,15 | Durata h 1,30 | Costo € 6,00 | Prenotazione obbligatoria tel. 039 6659 488

Domenica 29 marzo | STORIE IN CUCINA | per tutta la famiglia
a cura dell'Associazione culturale art-U
Un percorso nel tempo per scoprire le abitudini alimentari dei nostri antenati e per raccogliere ingredienti e accessori che utilizzeremo per preparare una golosa crema a base di miele, cacao e nocciole.
Ore 15,15 e 17,15 | Durata h 1,30 | Costo € 12,00 € a famiglia (max 4 componenti) | Prenotazione obbligatoria tel. 039 6659 488

Venerdì 3 aprile | MAIL ART: L'ARTE CHE VIAGGIA | da 4 a 10 anni
a cura dell'Associazione culturale Il Melograno
Per realizzare una cartolina di auguri pasquali da spedire, donare, scambiare...ad arte, scopriamo insieme l'affascinante mondo della mail art dove l'arte viaggia per posta sperimentando tecniche e giocando con la scrittura.
Ore 15,15 e 17,15 | Durata h 1,30 | Costo € 6,00 | Prenotazione obbligatoria tel. 039 6659 488

Sabato 4 aprile | ALCHIMIE DI COLORI | dai 5 ai 10 anni
a cura dell'Associazione culturale Il Melograno
Vasi, ciotole e vasetti con uova, caffè, bicarbonato, sale, spezie, una bilancia e due misurini. Non è una dispensa di cucina ma un laboratorio da alchimista medievale, dove utilizzeremo materiali naturali per comporre i colori e montare i pennelli: li utilizzeremo infine per sperimentare i loro effetti su carte di consistenze diverse.
Ore 15,15 e 17,15 | Durata h 1,30 | Costo € 6,00 | Prenotazione obbligatoria tel. 039 6659 488

LUOGO
MUST Museo del territorio vimercatese, Via Vittorio Emanuele II, 53 - 20871 Vimercate (MB)

INFO
Tel. 0396659488 | email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | www.museomust.it

La Fila (Line) al Teatro Menotti di Milano

Dal 3 all’8 marzo al Teatro Menotti Milano

LA FILA (LINE)

di Israel Horovitz
traduzione Susanna Corradi
con
Dolan Fulvio Pepe
Molly Paola De Crescenzo
Fleming Sergio Filippa
Stephen Luca Nucera
Arnall Massimiliano Sbarsi
a cura di Walter Le Moli
produzione Fondazione Teatro Due


________________________________________

Quanto tempo passiamo in fila? E quante energie investiamo per essere i primi nelle file delle nostre vite? Ed ancora dove dobbiamo arrivare, quale scopo abbiamo, cosa ci aspetta alla fine dell'ennesima coda in cui ci siamo infilati o ritrovati? Line – La Fila racconta del nostro stare in fila e del nostro competere per il primo posto: quattro uomini e una donna lottano per il primato in una fila senza capo, né coda, né scopo, disposti anche a morire pur di non arrivare secondi.
Spettacolo ormai di culto prodotto da Fondazione Teatro Due e tratto dal celebre testo di Israel Horovitz, a cura di Walter Le Moli, con Fulvio Pepe, Paola De Crescenzo, Sergio Filippa, Luca Nucera, Massimiliano Sbarsi, Line porta sul palco la feroce, caustica, surreale competizione per il primo posto di una fila, in cui tutto è consentito, tutto è praticato, tutto è lecito, ma in cui non ci sono vincitori né vinti, perché la partita è, per tutti, già persa in partenza.
Rappresentato per la prima volta nel 1975, Line è la più longeva produzione off-Broadway, tutt’ora in scena nei teatri di New York. Una commedia divertente e cinica in cui Horovitz porta in superficie le sotterranee nevrosi e meschinità della società contemporanea, condensate nello spazio costretto e nel tempo infinito di una fila, l'ennesima possibile coda delle nostre quotidianità, in cui la competizione si rivela il solo motore delle relazioni interpersonali. Bisogna essere i primi, non i più competenti e meritevoli, non i migliori, ma i primi; ad ogni costo, essendo disposti a tutto, passando sopra ad ogni ostacolo possibile. Un testo diverte e astratto, in cui tutti possono identificarsi, un classico del teatro dell'assurdo contemporaneo, in cui l'azione è ridotta ai minimi termini ma tutto accade in modo furioso e intenso.
“Ho scritto il testo con la precisa volontà che lo spettatore si immedesimasse nei personaggi – ha affermato Israel Horovitz – stupendosi di sentirsi spaventato ed eccitato come i cinque protagonisti. Forse è proprio per questo motivo che Line funziona da così tanto tempo e in così tanti paesi diversi, perché, oltre che essere un testo divertente e sexy, alla fine chi guarda si interroga seriamente sul senso della competizione e sul senso della vita…”
Dopo averlo visto a New York è stato Walter Le Moli a portare questo testo in Italia per la prima volta nel 1986, commissionandone una traduzione e poi realizzandone una prima messa in scena. Drammaturgo estremamente prolifico, Horovitz ha scritto oltre settanta testi teatrali, molti dei quali tradotti e messi in scena in più di trenta lingue diverse.

TEATRO MENOTTI: LE CATTIVE STRADE, Casale-Scanzi per De Andrè

dal 26 febbraio al 1 marzo

con Giulio Casale e Andrea Scanzi
produzione Promo Music
in collaborazione con il Comune di Cagli - Istituzione Teatro Comunale
si ringrazia la Fondazione Fabrizio De André Onlus


Le cattive strade è uno spettacolo scritto e interpretato da Giulio Casale e Andrea Scanzi. In novanta minuti si ripercorre la carriera di Fabrizio De André.
Scanzi, giornalista, autore teatrale e scrittore, racconta gli snodi del percorso artistico del poeta e cantautore ligure. Alla sua narrazione si alternano le interpretazioni del cantautore e attore Giulio Casale, capace di personalizzare con rispetto, personalità ed eclettismo il repertorio di Faber.
Il lavoro, che racconta anche il De André meno noto, non desidera canonizzare o santificare l'artista. Al contrario, Le cattive strade intende raccontare, senza agiografie, ma con passione, le continue rivoluzioni e le poderose intuizioni (anche musicali) di un intellettuale inquieto. Scomodo. Irripetibile.
Lo spettacolo vive anche di una sua particolare multimedialità che comprende la proiezione di filmati originali di Fabrizio De André, estratti audio, foto rare, ed esecuzioni dal vivo in acustico e anche su base. Da Geordie a Brassens, dal Suonatore Jones alla Canzone del maggio, da Se ti tagliassero a pezzetti ad Anime salve. Senza dimenticare la produzione dialettale e l’apporto fondamentale dei tanti collaboratori avvicendatisi accanto a lui.

È una storia per nulla sbagliata, quella di Fabrizio De André.
Tra cattive strade e fiori che nascono dove meno te lo aspetti.
Una storia che continua e continuerà, in direzione ostinatamente contraria.


“Di Fabrizio De André si parla tanto. Forse troppo. Un talento inquieto, spigoloso, quasi mai facile. Un uomo bruciato dal desiderio quasi inconscio, e talora da lui stesso mal sopportato, di inseguire e concretizzare rivoluzioni continue. Nessun desiderio di raccontare un santino; molta voglia di restituire gli snodi di un artista vero. Tra i più grandi del Novecento italiano.”
ANDREA SCANZI

“De André è stato come minimo uno tra i più importanti cantautori del secolo scorso. Ognuno di noi che si provi a fare oggi lo stesso suo mestiere gli deve almeno un pezzo della propria chitarra, del proprio cercare e spesso non trovare una voce, e un tono, altrettanto autorevole, impeccabile. Questo basti a darci il senso di restituzione, per il tanto ricevuto. Fuor di retorica, ma proprio solo di pancia, e di cuore.”
GIULIO CASALE


TEATRO MENOTTI

via Ciro Menotti 11, Milano
tel. 02 36592544
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

ROCK TARGATO ITALIA
c/o Divinazione Milano Srl
Via Palladio 16 20135 Milano
tel. 02.58310655
info(at)rocktargatoitalia.it

Log In or Sign Up

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?