Menu
Francesco Caprini

Francesco Caprini

I DUPERDU, in concerto, giovedì 28 Luglio, alle ore 21.00, si terrà allo Spirit de Milan in via Bovisasca, 59 a Milano

DUPERDU

in collaborazione con Marino Zerbin

presentano il 28 Luglio alle ore 21.00

la serata conclusiva di

“BARBABIETOL E SPINAZZ”

 

 

 

Giovedì 28 Luglio, alle ore 21.00, si terrà allo Spirit de Milan in via Bovisasca, 59 a Milano, l’evento conclusivo del corso di milanese “Barbabietol e Spinazz – Cors de Lengua Milanesa”.

 

Il corso introduce alla grammatica di base della lingua milanese con l'obiettivo di saper leggere la scrittura canonica e approcciarsi ai capolavori della poesia e della canzone meneghina. Da Carlo Porta a Delio Tessa, da Carlo Maria Maggi a Franco Loi passando per le musiche indimenticabili di Danzi, Svampa e Jannacci, gli allievi raggiungeranno le conoscenze per poterseli finalmente gustare. Al termine del percorso è prevista una performance per il nostro pubblico di amici, amanti e parenti con l'accompagnamento musicale del Maestro Wolf, in compagnia galante e cantante di Marta Marangoni e con incursioni poetiche di Marino Zerbin.

L’appuntamento del 28 Luglio sarà quello più importante e speciale di tutto il percorso iniziato il 16 Giugno. Infatti durante la serata avverrà la presentazione pubblica del corso di milanese alle ore 21:00 e a seguire, alle ore 22:00, il concerto dei Duperdu.

 

I protagonisti dell’evento saranno:

Marino Zerbin: gran Milaneson, attore e studioso di lingua milanese, ha scritto testi in milanese per la Compagnia di Piero Mazzarella. Nel recital "Milano di ieri, Milano di oggi" ripropone la grande poesia milanese dal Porta al Barrella al Medici al Tessa. Cultore del Teatro della Cultura Popolare, alla propria attività di attore e burattinaio ha affiancato un costante lavoro di ricerca e di approfondimento della Commedia dell'Arte recuperando antichi canovacci e riscrivendoli per sé e per altre Compagnie. Collabora con la Primaria Compagnia di Spettacoli Marionettistici "Carlo Colla e Figli" di Milano, sia come marionettista sia come attore prestando la voce a personaggi di vari allestimenti. In particolare nel giugno 2014 ha dato voce ai personaggi di Pantalone, Arlecchino e Brighella nella riduzione per marionette de “La famiglia dell’antiquario” di C. Goldoni andata in scena al Piccolo Teatro di Milano. Insegna da 13 anni "Introduzione alla recitazione" all'Università del Melo di Gallarate e tiene corsi di teatro per adulti e adolescenti.

I DUPERDU così battezzati dal grandissimo maestro Nanni Svampa dei GUFI, per il quale si esibiscono come gruppo di supporto a Il mio concerto per Brassens. Musici di casa del locale milanese La Scighera e cantori ufficiali dello Spirit de Milan, nuovo esperimento culturale nella ex-fabbrica Livellara, hanno registrato il loro primo album CHIAMERÒLLA MILANO per l'etichetta Terzo Millennio con il contributo del Maestro Tony Cercola, percussionista di Edoardo Bennato e Pino Daniele.

 Nel web:

http://www.duperdu.org/

https://www.facebook.com/duperdu-626542537430004/info/

 

LAURA SUBINAGHI – MICHELA MERLINO

ANONIMA da Bolzano a Rock Targato italia, Finali Nazionali. Milano 19 settembre

Da Bolzano a Milano gli ANONIMA sul palco del LegendClub tra i protagonisti delle Finali Nazionali di Rock targato Italia il 19 settembre. Ecco cosa scrive di loro Roberto Bonfanti. artista e scrittore

Servono coraggio e una certa dose di incoscienza, per chiamarsi Anonima in questi anni in cui il mondo intero sgomita per uscire dall'anonimato almeno per quel proverbiale quarto d'ora ed essere immediatamente riconoscibili e facilmente rintracciabili su Google o su Facebook sembra essere quasi più importante dello scrivere buone canzoni.

Gli Anonima sono senza dubbio figli di quel rock italiano nato nei primissimi anni '90 dalla scia della new-wave fiorentina del decennio precedente: quel rock dalle atmosfere enfatiche, le melodie dirette, le sonorità taglienti e i ritornelli capaci di colpire l'attenzione del pubblico fin dal primissimo ascolto. Uno schema ormai collaudatissimo all'interno del quale il quintetto trentino si muove con grande sicurezza, giocandosi anche la carta intelligente di sostituire le classiche tastiere con il violino.

Un po' Timoria, un po' Luciferme e un po' Litfiba, gli Anonima sono una band che sa stare sul palco proponendo un rock immediato e solido.

Roberto Bonfanti Artista e scrittore

 

 

Le rotte dell’emigrazione - Museo degli Angeli di Sant’Angelo di Brolo ME

 Il 23 luglio 2016 alle ore 18.30 presso il Museo degli Angeli di Sant’Angelo di Brolo ME  verrà inaugurata, la mostra personale di Liana Taurini Barbato dal titolo:

Le rotte dell’emigrazione

L’artista presenta 17 opere incentrate sul  tema delle rotte dell’emigrazione affrontando la questione del dramma dei clandestini che, sfuggendo alle guerre e alla fame, affrontano lunghi ed estenuanti viaggi attraversando il Mediterraneo o i Balcani.

Scrive Vinny Scorsone nel suo testo in catalogo: “… Argano trainante dell’intera mostra è il sentimento. Nei quadri di Liana Taurini Barbato, le pennellate si piegano plasmate dal dolore e dai tormenti della gente. Le sgrammaticature pittoriche e formali seguono l’andamento del dramma poiché ogni certezza e ogni anima si deforma se sottomessa e sottoposta alle lacerazioni che la segnano. Il colore ora è corposo, ora si sfalda perdendosi e mischiandosi in un’osservazione usurata della realtà sempre in bilico sul baratro dell’incubo. Gli occhi dei soggetti dipinti appaiono fissi all’oggi, ma lo sguardo è rimasto distante ancorato ad un passato vicino e lontano al contempo.

Non nuova alla pittura sociale, l’artista affronta ancora una volta, dopo anni di evanescenti e sognanti visioni, un tema scottante ed attuale. Lo fa mettendosi in gioco, cercando risposte che probabilmente non arriveranno mai. L’esodo e la tragedia (da cui nessuno è escluso), infine l’approdo; nei dipinti ogni tappa è segnata e ogni cammino è intrapreso per arrivare, finalmente, ad un Eldorado portatore spesso di solitudine, sfruttamento e delusione ….”.

Testo in catalogo di Vinny Scorsone. La mostra è visitabile fino al 31.08.2016 da lunedì a venerdì dalle 9 alle 13.30

Responsabile stampa Mariella Calvaruso

  1. studio71.it
  2. museodegliangeli.it
  3. lianabarbato.it

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

tel.333 2737182                

GLIESE a Rock Targato Italia, il 20 settembre a Milano protagonisti delle Finali Nazionali.

GLIESE a Rock Targato Italia, il 20 settembre a Milano protagonisti delle Finali Nazionali. Roberto Bonfanti, scrittore ha scritto di loro....

 

GLIESE

Qualcuno si ricorda quella pubblicità degli anni '80 che diceva “potevamo stupirvi con effetti speciali”? Ecco. La filosofia dei Gliese sembra essere esattamente quella: niente effetti speciali o, per citare il consiglio che Raymond Carver dava agli aspiranti scrittori, “niente trucchi da quattro soldi”.

I Gliese puntano dritti al sodo: one-two-three-four, chitarra-basso-batteria, arrangiamenti essenziali, suoni asciutti e riflettori puntati solo ed esclusivamente sulle canzoni trainate da una voce leggermente acida che intreccia melodie lineari e testi riflessivi.

C'è una buona dose di new-wave nel dna del gruppo toscano. Una new wave che lascia però da parte le sfumature più cupe della Firenze degli anni '80 per recuperare l'essenzialità delle radici punk e sposarle con un approccio più vicino al rock d'autore che non disdegna qualche incursione in territori brit-rock.

Un rock d'autore genuino, senza trucchi e senza inganni, che sembra riprendere l'approccio spontaneo dell'ultimo Federico Fiumani, dell'Omar Pedrini solista o di un Giorgio Canali molto meno arrabbiato e decisamente più british.

Roberto Bonfanti, scrittore

Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

ROCK TARGATO ITALIA
c/o Divinazione Milano Srl
Via Palladio 16 20135 Milano
tel. 02.58310655
info(at)rocktargatoitalia.it

Log In or Sign Up

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?