Menu
Francesco Caprini

Francesco Caprini

The Fool intervista per Rock Targato Italia - Finali nazionali

 Rock Targato Italia Finali Nazionali della XXX edizione al LegendClubMilano. 24 - 25 - 26 settembre. (V. Programma) 

 Promossa da Divinazione Milano oggi i nostri ospiti per l'intervista sono  THE FOOL 

I varesini The Fool si presentano come un frullatore che fagocita sonorità diverse e le miscela fra loro cercando di tirarne fuori il mix più diretto ed energico possibile. Fra approccio anni ‘90 ed echi anni ‘80. Fra sonorità acide, gusto dark, impatto da autentica rock band e ritornelli corali dall’anima pop. (Roberto Bonfanti, scrittore e artista)

1)      COSA TI HA SPINTO A DIVENTARE UN MUSICISTA? COME È NATA LA TUA PASSIONE PER LA MUSICA?

Ogni componente della band ha iniziato ad approcciarsi agli strumenti musicali da bambino e per puro caso. Chi per eredità (chitarre trovate nei soffitti dello zio), chi per stringere maggiormente amicizia con gli amici di scuola, chi per imitare i propri idoli. La passione è nata attorno ai 12, 13 anni, alle prime esperienze da spettatore, quando si rimaneva completamente ammaliati guardando le performance dei musicisti sopra il palco. La consapevolezza di poter fare il musicista in maniera continuativa è arrivata più avanti, quando ci siamo resi conto che calcando qualsiasi tipo di palco, dal pub sotto casa sia ai festival internazionali, riuscivamo a trasmettere un groove convincente e a emozionare il pubblico che iniziava a seguirci con continuità.

2)      QUALE È LA TUA STORIA (O DELLA TUA BAND)?

Qualche anno fa, durante un viaggio all’estero per una performance con un tributo, Federico (cantante) e Mattia (batterista) hanno scoperto che entrambi scrivevano pezzi propri e si sono appassionati vicendevolmente del modo di scrivere dell’altro. Hanno così lavorato duro per costruire una quantità enorme di provini e bozze. Di lì a poco, hanno entrambi avuto una folgorazione vedendo Andrea (bassista) suonare live con un suo progetto di inediti e gli hanno proposto di entrare nel progetto. Nello stesso periodo, Mattia conosceva Stefano (chitarrista) che era sicuro avrebbe apprezzato il lavoro fatto fino ad allora, ed è così che si è completata la formazione.

3)      COSA PROVI QUANDO DEVI SUONARE DAL VIVO?

Le canzoni non hanno proprietà, sono di tutti. È incredibile ma subito dopo il suo concepimento una canzone non è più dell’autore, ma entra di diritto nella titolarità di chi l’ascolta e di come la fa sua. Una canzone ha potenzialmente infiniti proprietari. La soddisfazione più immensa per noi è vedere negli occhi di chi ci ascolta l’emozione di vivere quella canzone, quel trasferimento di proprietà…

4)      COME NASCONO LE TUE CANZONI? CI SONO PARTICOLARI FATTORI CHE NE INFLUENZANO LA STESURA?

Un suono, un rumore, un’arrabbiatura, un evento particolare. Tutto intorno a noi influenza il nostro modo di scrivere: le persone che frequentiamo, i posti che visitiamo, una lettura, un film, un'altra canzone. Siamo un tutt’uno e ospiti di questo fantastico mondo che ogni giorno ci influenza e ci regala spunti di riflessione.

5)      QUALI SONO I TUOI ARTISTI PREFERITI E COME HANNO CONTRIBUITO ALLA TUA FORMAZIONE MUSICALE?

In ordine sparso, di seguito ecco un parziale elenco di alcuni degli artisti che hanno contribuito alla nostra formazione grazie alle loro intuizioni, ecletticità, genio e talento: U2 (periodo 1976-1997), Joy Division, The Doors, Echo and The Bunnymen, Placebo, Killers, Clash, Oasis (primi due album), Subsonica (periodo 1997-2007), Litfiba (periodo 1985-1999), PFM, Police/Sting (fino al 1999), Pearl Jam (periodo 1991-2000), The Smashing Pumpkins (fino al 1999), Madonna (con l’album Music), Prodigy / Fatboy Slim /  Moby / The Chemical Brothers (fino al 2000), Daft Punk, Red Hot Chili Peppers (fino al 2002), Amy Winehouse, Mark Ronson (produzioni varie), e più recentemente 30 Second to Mars, Nothing But Thieves, Editors, Imagine Dragons, Kings Of Leon, ecc.

6)      CHE COSA NE PENSI DEL PANORAMA MUSICALE ITALIANO ODIERNO?

A prescindere dai suoni e dalle mode del momento, ci sono nuove realtà molto interessanti e artisti consolidati che continuano ancora a stupire. Inoltre, ci piace il fervore dell’underground e delle produzioni indipendenti che continuano ad alimentare il panorama in modo originale ed efficace.

7)      CI SONO TANTI RAGAZZI CHE VORREBBERO DIVENTARE MUSICISTI. QUALI SONO I TUOI CONSIGLI PER LORO?

È un po’ difficile dare una definizione di “musicista”. Chi è il musicista oggi? Quello che riesce a mantenersi suonando? Il giovane che scrive canzoni nella sua stanza dopo scuola per farle ascoltare alla sua fidanzata (che magari ancora non ha...)? Il turnista che canta in uno o più tributi o progetti eterogenei? Noi siamo stati un po’ tutto di quanto qui elencato e ciascuna di queste attività ci ha trasmesso enormi insegnamenti. Impegnatevi a diventare bravissimi in quello che state facendo, ognuno di noi è bravo in qualcosa e se ci riuscite cercate di essere i migliori, magari imparando da quelli più bravi di voi. Non limitatevi, non guardate troppo in là, vivete il momento e assaporate ogni emozione, anche quella negativa. Cercate un appassionato come voi e suonate, suonate e sognate, ma sognate in grande (non costa niente!). I puntini poi si uniranno, il mondo è fuori che vi aspetta.

PROGRAMMA FINALI NAZIONALI

24 settembre 

Andrea Marzolla (TO) – Pervinka (MO)  – Nylon (PV) -  Blank (AN) – Lo Stato delle Cose (MI) - Generale D (AG)

Ospite: Jack Anselmi (MI) Velaut (AG) (premio compilation XXIX edizione)  

25 settembre

The Travel Mates (CH) - Inside The Hole (PA) - Vxa Rockband (TO) - Rolling Carpets (VE) - Under the Snow  (MI) - Ground Control (RE)  

Ospiti: Massimo Francesco Band (vincitori del premio Stefano Ronzani della XXIX edizione

26 settembre

Dei Perfetti Sconosciuti (LU) - Organico Ridotto (CH) – Bakan Rock Gang (Capodistria SL) - The Fool (VA) – Roccaforte (AL)

Ospiti: NOT (TO) e Hotel Monroe (PR) 

 

SONO APERTE LE ISCRIZIONE ALLA NUOVA EDIZIONE DI ROCK TARGATO ITALIA

Info: 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.rocktargatoitalia.eu

ufficio Stampa Divinazione Milano

 Via Andrea Palladio 16  - 20135 Milano

cell. 393 2124576

 

“OFF”, LA NUOVA RASSEGNA CONDOTTA DA EDOARDO SYLOS LABINI

MONDADORI STORE PRESENTA “OFF”, LA NUOVA RASSEGNA

CONDOTTA DA EDOARDO SYLOS LABINI

 

Il Mondadori Megastore di Piazza Duomo a Milano accoglierà ogni mese un volto noto della cultura, dello sport e dello spettacolo

  1. ilgiornale.it

 Lunedì 17 settembre prende il via “OFF”, la nuova rassegna ideata e condotta da Edoardo Sylos Labini e promossa da Mondadori Store, che richiamerà all’interno dello spazio eventi del Mondadori Megastore di Piazza Duomo a Milano alcuni tra i personaggi più famosi e amati dal grande pubblico.

Giusy Versace, Roberta Bruzzone, Vittorio Sgarbi, Raul Cremona, Vladimir Luxuria e Carlo Cracco sono alcuni dei protagonisti degli 8 incontri in programma a partire dalla prossima settimana: un appuntamento al mese fino ad aprile 2019 animerà il tardo pomeriggio milanese, svelando curiosi retroscena sulla vita privata e lavorativa di volti noti dello spettacolo, dello sport e della cultura.

Ad incontrarli sarà Edoardo Sylos Labini che, accompagnato dalla chitarra e dalla voce del cantautore Daniele Stefani, darà alle sue interviste OFF una nuova forma: l’eclettico artista romano vestirà i panni di conduttore all’interno di un “salotto” reso ancor più informale e accattivante da immagini inedite degli ospiti e dalla costante interazione con il pubblico, che potrà interfacciarsi dal vivo con i propri beniamini.

“Per un artista, l’intervista spesso è come un provino”, rivela Edoardo Sylos Labini. “Ci può essere tensione se non si crea empatia col giornalista, e se non ci si sente a proprio agio a volte si dicono cose nelle quali poi non ci si ritrova. Passando dall’altra parte, invertendo il ruolo, ho cercato di far sentire l’intervistato come nel salotto di casa con un amico, nella propria intimità. Così sono nate le interviste OFF lanciate dal mio webmagazine ilgiornaleOFF.it, che svelano gli aspetti più segreti della vita e della carriera di un personaggio. Ora sono felice che approdino negli store Mondadori”.

“L’iniziativa riprende e sviluppa il format di Manzoni Cultura, che ci ha visto al fianco di Sylos Labini l’anno scorso - dichiara Francesco Riganti, direttore marketing di Mondadori Retail – e prevede una serie di nuovi e piacevoli incontri con personalità provenienti da vari ambiti, dallo sport all’arte, dal mondo dell’informazione alla gastronomia. A fare da cornice sarà l’elegante location del nostro megastore di Piazza Duomo, da oltre dieci anni punto di riferimento per la cultura milanese. Un polo di aggregazione e incontro irrinunciabile per tutta la città, in cui gli ospiti di ‘OFF’ potranno raccontarsi in modo spontaneo e insolito, condividendo emozioni, aneddoti e storie interessanti sulla loro vita pubblica e privata”.

Ad inaugurare la rassegna, lunedì 17 settembre alle 19.00, sarà Giusy Versace, l’atleta paralimpica, medaglia d’argento e di bronzo ai Campionati Europei di Grosseto del 2016, che negli ultimi anni ha dimostrato brillanti capacità nella conduzione televisiva e nella recitazione teatrale.

Il cartellone di OFF al Mondadori Megastore di Piazza Duomo proseguirà poi il 17 ottobre, sempre alle 19.00, con il filosofo e saggista Diego Fusaro, e il 7 novembre con la criminologa e psicologa Roberta Bruzzone. L’ultimo appuntamento del 2018, in programma il 3 dicembre, vedrà protagonista il critico d’arte Vittorio Sgarbi. L’11 gennaio 2019 sarà il turno di Serena Bortone, giornalista e conduttrice televisiva.

Dall’informazione alla magia, con la simpatia di Raul Cremona, che il 5 febbraio racconterà aneddoti sul mondo della prestidigitazione. Di identità sessuale e diritti civili si parlerà l’8 marzo, data che vedrà nel salotto di Sylos Labini il faccia a faccia tra lo scrittore Nino Spirlì e Vladimir Luxuria, attivista, autrice teatrale e conduttrice televisiva. A chiudere la rassegna, il 16 aprile 2019, sarà lo chef stellato Carlo Cracco, affiancato da uno chef donna del gruppo Elior che svelerà al pubblico qualche segreto per le occasioni speciali.

Media partner dell’iniziativa sarà il web magazine IlGiornaleOff.it, l’approfondimento online dell’inserto del sabato de Il Giornale, diretto da Edoardo Sylos Labini. Sponsor ufficiali della rassegna: Elior, Artisti Annuario Internazionale di Arte Contemporanea e Lineapelle

La nuova stagione espositiva FONDAZIONE MARCONI: ALDO SPOLDI

Aldo Spoldi
La storia del mondo

A cura del “critico progettato” Patrizia Gillo
Inaugurazione: 20 settembre 2018 dalle ore 18.00 dal 21 settembre al 10 novembre 2018

 

La nuova stagione espositiva della Fondazione Marconi inaugura, dopo la pausa estiva, con una mostra interamente dedicata al lavoro di Aldo Spoldi.
Il progetto, a cura di Patrizia Gillo, personaggio virtuale nato dalla fantasia dell’artista, è stato commissionato dall’Accademia dello Scivolo, associazione fondata da Spoldi nel 2007 e “volta alla ricerca del bello sensibile”.

Ma partiamo dall’inizio: lo spunto per la realizzazione di questa mostra viene da una lettera che Aldo Spoldi indirizza a Giorgio Marconi e nella quale dice che, guardando indietro nel suo passato, gli è scattata la molla di fare un quadro nuovo che chiamerà Antologica, poiché in esso convivono passato e presente e da esso derivano altri quadri, altre storie, altre mostre. Di fatto questo nuovo lavoro corrisponde al racconto surreale e mirabolante dell’intera vicenda artistica di Aldo Spoldi dal 1968 ai giorni nostri: una sorta di gigantesco teatrino in cui l’artista-burattinaio muove i fili dall’alto, facendo oscillare le figurine, alla ricerca di molteplici combinazioni.

Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

ROCK TARGATO ITALIA
c/o Divinazione Milano Srl
Via Palladio 16 20135 Milano
tel. 02.58310655
info(at)rocktargatoitalia.it

Log In or Sign Up

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?