Menu
Caterina Scarpati

Caterina Scarpati

Il 18 luglio inizia "Voci per la libertà - Una canzone per Amnesty"

 

AL VIA “VOCI PER LA LIBERTÀ – UNA CANZONE PER AMNESTY” 

DAL 18 AL 21 LUGLIO A ROSOLINA MARE (ROVIGO) 

CON ROY PACI, GIO EVAN, LA MUNICIPÀL,

IL CONTEST PER EMERGENTI E MOLTO ALTRO

 

Musica di qualità e diritti umani viaggeranno di nuovo affiancati nella 22a edizione di ‘Voci per la Libertà’, il festival legato ad Amnesty International in programma quest’anno dal 18 al 21 luglio a Rosolina Mare (Rovigo), con un ricco calendario di appuntamenti, sia pomeridiani che serali, ad ingresso gratuito.

Roy Paci & Picciotto, Gio Evan, La Municipàl, Mujeres Creando, Pupi di Surfaro, Kumi Watanabe, Valerio Piccolo sono alcuni degli ospiti in programma quest’anno. Ma il cuore pulsante della manifestazione sarà come sempre il contest per band e cantautori che porterà, nella giornata conclusiva, a proclamare il vincitore del Premio Amnesty International Italia nella sezione Emergenti. In gara saranno otto artisti provenienti da tutta Italia, con brani legati alla Dichiarazione universale dei diritti umani. Il vincitore sarà proclamato nella giornata finale, quando ci sarà anche la premiazione di Roy Paci, che, con Willie Peyote, ha vinto il Premio Amnesty nella sezione Big, con il brano “Salvagente”.

 

Ad inaugurare il festival giovedì 18 luglio, sarà il primo degli appuntamenti pomeridiani, in orario aperitivo, al Bar In Anguriara, sul lungomare, con lo showcase di Marcondiro, band di culto tra rock, pop e sperimentazione, che aprirà anche la serata in piazzale Europa, alle 21.

Con loro, in apertura di serata, anche il progetto BO.RO.FRA (musica e danze africane come un linguaggio universale per una integrazione interculturale). Si esibiranno poi tre artisti emergenti di grande valore e legati alla storia del festival: le Mujeres Creando, vincitrici del Premio Web Social 2018; i Pupi Di Surfaro, vincitori del Premio Amnesty Emergenti nel 2018 e Kumi Watanabe, feat. Paolo Agosta, vincitrice del premio della critica nel 2001.

 

Venerdì 19 luglio alle 18.30 al Bar In Anguriara aperitivo in spiaggia con la presentazione del libro “Cento cuori dentro” (Fabbri editore) di Gio Evan.

In serata, alle 21, dopo l’esibizione in apertura di Fabio Luongo, toccherà alla prima delle due semifinali del concorso 2019. Saranno in lizza: Chiara Effe da Cagliari col brano “Mani stanche”, Giovi & Massimo Francescon Band da Rovigo/Treviso con “Quello che io non so”, Grace n Kaos da Rovigo con “Nero”, Chiara Patronella da Taranto con “Pesci”.

In veste di ospite, stavolta in veste di cantautore, salirà poi sul palco Gio Evan, ormai noto anche al grande pubblico grazie a canzoni come “Himalaya Cocktail” e “Pane in cassetta”.

 

Sabato 20 luglio il momento aperitivo, sempre al Bar In Anguriara, vedrà lo showcase di Michele Mud (vincitore del Premio Amnesty Emergenti nel 2014), che aprirà anche la serata. A seguire, seconda tornata di semifinali degli emergenti con Enzo Beccia da Milano con “Gli indifferenti”, Bif da Salerno con “Venti clandestini”, The Roomors da Cagliari con “Marielle”, Giulio Wilson da Firenze con “Budapest (Francesco Tirelli)”. Ospite sarà La Municipàl, band salentina in decisa ascesa, il cui nucleo è costituito dai fratelli Carmine e Isabella Tundo. Pop/rock d’autore il loro, come testimonia l’ultimo album “Bellissimi difetti“.

 

Il festival si chiuderà domenica 21 luglio. L’appuntamento pomeridiano sarà stavolta al Centro congressi di Piazzale Europa con un incontro aperto al pubblico con il portavoce di Amnesty International Italia Riccardo Noury e con Roy Paci, in qualità di vincitore del Premio Amnesty International Italia, nella sezione Big.

L’artista siciliano si esibirà poi in serata nel progetto “Mayday Connection” con Picciotto. Come recita la presentazione del progetto, “sull'onda mediterranea della may day palermitana nasce la connessione tra Roy Paci e Picciotto che portano sul palco un mash up di sonorità che attraversa i rispettivi stili musicali e contenuti accompagnati per l'occasione dal producer Gheesa”. La serata vedrà come opening act Valerio Piccolo, cantautore diviso fra Italia e Stati Uniti, che presenterà "Adam and the Animals", un concept album composto con lo scrittore Rick Moody.

Momento cruciale sarà poi la finale del Premio Amnesty International Italia nella sezione Emegenti, con i migliori cinque semifinalisti delle due serate precedenti. A decidere il vincitore sarà una prestigiosa giuria composta da giornalisti, addetti ai lavori e esponenti di Voci per la libertà e Amnesty International. Tra semifinali e finale sarà composta da: Claudio Agostoni (Radio popolare), Giò Alajmo (spettakolo.it), Eugenio Arcidiacono (Famiglia Cristiana), Marco Cavalieri (Radio Elettrica), Nicola Dalla Pasqua (Amnesty International Veneto), Enrico de Angelis (storico della canzone), Katia Del Savio (Indiana Music Mag), Enrico Deregibus (giornalista e operatore), Aldo Foschini (Musica nelle Aie), Michele Lionello (direttore artistico Voci per la Libertà), Ivan Malfatto (Gazzettino), Gianluca Mura (Radio41), Riccardo Noury (Portavoce Amnesty International Italia), Elisa Orlandotti (Funny Vegan), Angelo Pangrazio (Tgr Veneto), Valerio Piccolo (musicista), Riccardo Pozzato (musicista), Silvia Rotelli (ideatrice di Inalienabile), Giordano Sangiorgi (MEI e Rete dei festival).

Oltre al Premio al vincitore assoluto, la giuria assegnerà anche un premio della critica, mentre attraverso le schede di voto distribuite agli spettatori si assegnerà il Premio del pubblico. Al vincitore andrà la produzione di un videoclip o di un cd singolo. Il vincitore stesso o, in mancanza dei requisiti tecnici, uno dei finalisti potrà realizzare un tour di otto concerti reso possibile grazie ad un bando di Nuovo Imaie (progetto realizzato con i fondi dell’art.7 L. 93/92). Altro premio sarà “Il migliore per noi” di Viva La Radio! Network, grazie al quale il brano vincitore avrà passaggi radiofonici in alta rotazione per tre mesi. 

Presentano le serate: Savino Zaba (Radio1 Rai) e Carmen Formenton (Voci per la Libertà).

Durante il festival, tra il centro Congressi e l’area festival, sarà possibile visitare la mostra “In arte Dudu” (la Dichiarazione universale dei diritti umani illustrata da giovani artisti) e tre installazioni. Si tratta della mostra fotografica di Andrea Artosi (Artax) "Parliamone in piazza", su numeri e persone di origine straniera abitanti a Rovigo; “Love difference”, l’arte urbana per la socializzazione; "Inalienabile", opera immersiva di Silvia Rotelli su musica e diritti umani.

Durante le serate saranno inoltre attivi, presso il giardino del centro congressi, dei laboratori didattici per bambini sui temi dei diritti umani realizzati da: Cooperativa Peter Pan, l’artista Alberto Cristini, La Fiondina e Cooperativa Titoli Minori.

Lo slogan di quest’anno della manifestazione sarà “Sui diritti umani non si torna indietro”. Uno slogan che parte dal 10 dicembre 1948, quando l'Assemblea generale delle Nazioni Unite proclamava la Dichiarazione universale dei diritti umani. Per la prima volta veniva scritto che esistono diritti di cui ogni essere umano deve poter godere per la sola ragione di essere al mondo. Eppure la Dichiarazione è disattesa, anche perché ancora troppo sconosciuta. Amnesty International, Premio Nobel per la pace nel 1977 e Premio delle Nazioni Unite per i diritti umani nel 1978, è impegnata perché per tutti siano garantiti questi diritti. Si impegna, ogni giorno, per ricordare che sui diritti umani non si torna indietro. Tre gli appelli che sarà possibile firmare durante il festival: Codici identificativi subito (per gli agenti impegnati in operazioni di ordine pubblico), Fermiamo la detenzione e la tortura di rifugiati e migranti in Libia e Verità per Giulio Regeni.

Partner della manifestazione quest’anno sarà il progetto Hatemeter, che ha lo scopo di accrescere le conoscenze sull'hate speech (ovvero l’incitamento all’odio e alla discriminazione) anti-islamico online e di sostenere le ONG nella lotta all'islamofobia a livello europeo. La piattaforma Hatemeter è sperimentata e validata in Italia da Amnesty. Il progetto è co-finanziato dal "Rights, Equality and Citizenship Programme (2014-2020)" della Commissione europea - Directorate-General Justice and Consumers.

Il festival sarà seguito da alcuni eventi sotto il nome di “Voci per la Libertà IN TOUR”, anche questi ad ingresso libero. Eccoli:

Sabato 27 luglio ore 19.00 a Porto Tolle (RO), spiaggia di Barricata Bagno Olimpo, con i Marmaja

Sabato 3 agosto ore 19.00 a Porto Tolle (RO), spiaggia di Boccasette Bagno Scano Palo, con i Do’storieski

VOCI PER LA LIBERTÀ – PROGRAMMA COMPLETO

GIOVEDÌ 18 LUGLIO

ore 18.30 In Anguriara 
Aperitivo in spiaggia con showcase MARCONDIRO

ore 21.00 Piazzale Europa
Opening act con: PROGETTO BO.RO.FRA., MARCONDIRO
Anteprima con: MUJERES CREANDO, PUPI DI SURFARO, KUMI WATANABE Feat. PAOLO AGOSTA

VENERDÌ 19 LUGLIO 
ore 18.30 In Anguriara 
Aperitivo in spiaggia con presentazione libro di GIO EVAN

ore 21.00 Piazzale Europa
Opening act con: FABIO LUONGO
Semifinali concorso con: CHIARA EFFE,  GIOVI & MASSIMO FRANCESCON BAND, GRACE N KAOS ,  CHIARA PATRONELLA 
ospite: GIO EVAN

SABATO 20 LUGLIO 
ore 18.30 In Anguriara 
Aperitivo in spiaggia con showcase di MICHELE MUD

ore 21.00 Piazzale Europa
Opening act con: MICHELE MUD
Semifinali concorso con: ENZO BECCIA ,  BIF ,  THE ROOMORS,  GIULIO WILSON  
ospite: LA MUNICIPÀL

DOMENICA 21 LUGLIO

ore 18.30 Centro congressi 
Incontro pubblico Premio Amnesty Italia con ROY PACI e RICCARDO NOURY

ore 21.00 Piazzale Europa 
Opening act con: VALERIO PICCOLO
Finali concorso con i 5 migliori artisti emergenti 
ospite: “MAYDAY CONNECTION: ROY PACI & PICCIOTTO + Gheesa”

PFM canta de André - Anniversary miglior tour dell'anno Rock Targato Italia

Premio Miglior TOUR dell’Anno 

Rock Targato Italia  

PREMIATA FORNERIA MARCONI 

“PFM canta De André - Anniversary” 

 

Alla PFM è stato assegnato il Premio Rock Targato Italia Miglior Tour.  Un riconoscimento alla band che da anni calca le scene nazionali e mondiali con intelligenza, bravura e grande professionalità.  

Il premio è stato conferito da una giuria composta da operatori del settore musica cinema moda e letteratura affini al mondo di Rock Targato Italia il contest di scouting tra i più longevi d’Italia, ideato da Francesco Caprini, Franco Sainini e Stefano Ronzani (giornalista musicale). La Targa sarà consegnata a Milano nel mese di settembre durante le Finali Nazionali della rassegna 

Nello specifico il premio va al tour “PFM canta De André - Anniversary”, con la seguente motivazione “Il tempo e lo spazio sono annullati dalla poesia e dalla musica che sempre e per sempre ci accompagnano nella vita”. 

PFM Premiata Forneria Marconi è un gruppo musicale molto eclettico ed esuberante, con uno stile distintivo che combina la potenza espressiva della musica rock, progressive e classica in un'unica entità affascinante.  

Nata discograficamente nel 1971, la band ha guadagnato rapidamente un posto di rilievo sulla scena internazionale, entrando nel 1973 nella classifica di Billboard (per “Photos Of Ghosts”) e vincendo un disco d'oro in Giappone. Continua fino ad oggi a rappresentare un punto di riferimento.  

Nel 2011 PFM debutta con l’ambizioso progetto “PFM in classic” dove si cimenta con mostri sacri della musica classica come Mozart, Prokofiev, Verdi, Korzakov e molti altri… a questo progetto fanno seguito un tour in Giappone (accompagnati da un'orchestra giapponese), e un tour teatrale in Italia con l’uscita di un doppio cd. 

Nel 2017 PFM è stata premiata con la posizione n. 50 nella "Royal Rock Hall of Fame" di 100 artisti più importanti del mondo, mentre nel 2018 ha ricevuto a Londra il prestigioso riconoscimento come “Band internazionale dell’anno” ai Prog Music Awards UK.  

A febbraio 2019 la band è stata invitata, per la terza volta, a salire a bordo della “CRUISE TO THE EDGE” (CTTE) unico artista italiano che ha partecipato all’evento insieme alle più grandi Prog Band del mondo, capitanate dagli YES

 

Vibe - Voyage Inside a Blind Experience

VIBE - Voyage Inside a Blind Experience
18/7/2019 - Auditorium Testori Regione Lombardia


Si avvia alla conclusione l'entusiasmante avventura del progetto Voyage Inside a Blind Experience, la mostra itinerante dedicata a Josef e Anni Albers completamente accessibile alle persone non vedenti. In soli 9 mesi, 75 mila persone hanno visitato questa innovativa mostra, che ha toccato tre sedi espositive: Santa Maria della Scala a Siena, The Glucksman – Cork University College (Irlanda) e il Museo di Arte Contemporanea di Zagabria (Croazia). 
L'appuntamento finale, aperto a tutti, sarà l'occasione per presentare i risultati di questa esperienza e per riflettere sui temi dell'arte e della sua accessibilità. 

Quando 
Giovedì 18 luglio 2019 
Registrazione partecipanti: ore 8.45
Inizio dei lavori: ore 10.00
Fine dei lavori: ore 12.45

Dove
Auditorium Giovanni Testori, Piazza Città di Lombardia, Milano 

Info
Per accedere all'evento è indispensabile avere il documento di identità
Ogni partecipante iscritto avrà diritto a ricevere, al termine dei lavori, un voucher esclusivo per l’accesso alla mostra Dialogo nel Buio.
La partecipazione è gratuita fino ad esaurimento posti, tramite registrazione (obbligatoria).

Registrati ora

www.regione.lombardia.it

Disponibile in tutte le librerie FILASTROCCHE PER GRANDI

È USCITO IN TUTTE LE LIBRERIE 

“FILASTROCCHE PER SENTIRSI GRANDI”

IL NUOVO LIBRO DI RENO BRANDONI

 

CONTIENE 9 BRANI (ascoltabili tramite QR code)

TRA CUI “IL SOLE NASCE PER TUTTI” E “FILASTROCCA ALLA ROVESCIA

REALIZZATI CON LA PARTECIPAZIONE DI PAOLO FRESU

 

È disponibile in tutte le librerie “FILASTROCCHE PER SENTIRSI GRANDI” (Edizioni Curci), il nuovo libro per ragazzi del musicista, scrittore e critico musicale RENO BRANDONI sulle figure leggendarie che hanno scritto la storia della musica rock degli anni ’60 e ‘70. Un’anteprima del libro è disponibile al seguente link: www.edizionicurci.it/printed-music/scheda.asp?id=17915.

FILASTROCCHE PER SENTIRSI GRANDI” (filastrocche di Maria Elena Rosati musicate da Reno Brandoni e Stefano Nosei) è un romanzo di formazione che comprende 9 filastrocche in musica, ascoltabili durante la lettura attraverso i QR code nascosti fra le pagine. Il testo contiene anche due brani, “Il sole nasce per tutti” e “Filastrocca alla rovescia” che vedono la partecipazione del trombettista Paolo Fresu.

Protagonista del libro è Sara, un’adolescente che vive in un mondo moderno in cui la musica non esiste. Il nonno la condurrà lungo un viaggio alla riscoperta della musica, della sua potenza evocativa e in particolare verso la bellezza dell’ascolto in vinile.

La trama completa: Sara vive la sua adolescenza in un mondo senza musica, condividendo con il nonno una passione segreta: quella per i vinili. Ascoltati di nascosto, in cuffia, per sfuggire al blocco di tutti i dispositivi elettronici imposto da un moderno software centralizzato, saranno proprio nove misteriosi dischi a condurla attraverso l’enigma che avvolge l’improvvisa scomparsa dell’impareggiabile compagno d’avventure sonore. Insieme a questi, altrettante filastrocche, cantate e suonate: in ciascuna un indizio e un insegnamento, un passo in più verso il mondo dei grandi. Riuscirà Sara a ricongiungersi al nonno, a salvare la musica?

«Ho passato buona parte del mio tempo nella musica, ho vissuto il piacere dell’ascolto e la gioia della scoperta – racconta l’autore Reno Brandoni – Oggi mi ritrovo smarrito in una realtà che si dirige verso passioni discontinue e disattente. Questo libro tenta di recuperare ricordi ed emozioni, per me stesso e per chi non c’era».

 

Reno Brandoni è un chitarrista e scrittore che ha alle spalle una lunga e importante carriera di collaborazioni con Stefan Grossman. John Renbourn, Duck Baker e Dave Van Rock. È attivo dagli anni ‘80 come musicista, pubblicando gli album “Bluesando” (1984), “Zingarom” (2005), “Yelda” (2006), “Anema e Corde” con Giorgio Cordini (2008) e “Indifeso” (2017) ed esibendosi nei più importanti teatri italiani. Ha pubblicato i manuali di chitarra “Open Tuning Basics” e “Come suonare la chitarra Fingerpicking”, oltre a curare le trascrizioni delle tablature di chitarra del libro “Il manuale di chitarra folk” di Andrea Carpi. L’avventura come autore per ragazzi ha inizio nel 2017 con la pubblicazione per Edizioni Curci del libro “Il Re del Blues”, dedicato all’affascinante e misteriosa vita del bluesman Robert Johnson. L’anno successivo escono i libri “La notte in cui inventarono il rock”, incentrato sulla vita del noto chitarrista Jimi Hendrix, e “Una classica serata jazz”, un dialogo immaginario tra Fryderyck Chopin e Michel Petrucciani per un confronto tra musica classica e jazz. Ha fondato il sito web fingerpicking.net, incentrato sul mondo dei chitarristi, e la rivista musicale “Chitarra Acustica” per la quale scrive mensilmente.

 

Stefano Nosei è un cabarettista e musicista noto per le reinterpretazioni parodistiche dei grandi successi della musica italiana. Partecipa a diverse trasmissioni televisive in prima serata (come “Carnevale” su Rai Uno e “Zelig” su Canale 5) frequentando il salotto di Maurizio Costanzo. Nei suoi diversi spettacoli teatrali ha collaborato con Dario Vergassola, Rocco Tanica, i Gemelli Ruggeri, Gennaro Cannavacciuolo, Roberto Alinghieri, Flavio Oreglio e Giangilberto Monti. È tifoso della Fortitudo Bologna e ha composto e interpretato l’inno della squadra di basket con Gaetano Curreri e Franz Campi.

 

Maria Elena Rosati è nata a Fermo nel 1973. Diplomata all’Accademia di Belle Arti di Firenze, dal 2004 scrive canzoni per bambini pubblicate da diversi editori. È co-autrice dei testi della trasmissione “Come nasce una canzone” in onda su Rai Radio Kids. Vive a Modena e insegna arte e immagine nella scuola secondaria di primo grado. Con Lorenzo Tozzi e Gabriele Clima per Edizioni Curci ha pubblicato i volumi della collana “I miei libri delle canzoni”. Con la canzone “Me la faccio sotto”, scritta insieme a Lorenzo Tozzi, è autrice finalista all’edizione 2018 dello Zecchino d’Oro.

 

www.edizionicurci.it/printed-music/

Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

ROCK TARGATO ITALIA
c/o Divinazione Milano Srl
Via Palladio 16 20135 Milano
tel. 02.58310655
info(at)rocktargatoitalia.it

Log In or Sign Up

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?