Menu

Il personaggio più autenticamente punk degli ultimi decenni - Maurizio Arcieri

Il personaggio più autenticamente punk degli ultimi decenni -  Maurizio Arcieri

Il mio primo Maestro. Intelligente, provocatore, surreale, fiero di stare fuori dai giochi.”

__________ Enrico Ruggeri

 

Un anno è passato dalla scomparsa dalle scene di uno dei personaggi più innovatori e controversi della musica italiana, un uomo che dagli anni ’60 al giorno della sua morte mai si è allontanato dalla musica e dall’arte in genere : Maurizio Arcieri.

Partito come fondatore dei New Dada, band beat dalla grande attenzione al look (cosa che ha continuato poi a fare Maurizio per tutta la vita) che basa il proprio nome e i propri abiti sul movimento dadaista dei primi del ‘900, con il gruppo viene scoperto al Gallery Club di Milano, arrivando a spalleggiare (senza essere fischiati, ci teneva a specificarlo) i Beatles nel tour italiano degli anni ’60. Calcano il palco di Roma del mitico Piper e riescono a produrre un 33 giri, “I’ll go crazy”, nel quale compaiono tutti i loro brani  editi fino ad allora ed inediti, prima che la band si sciolga con l’ultimo 45 giri: “Lady Jane”, cover dei Rolling Stones. Ma dove si chiude un progetto se ne apre un altro, e Arcieri torna sulle scene solo come Maurizio, nello stesso ’67 dell’addio ai Dada, portando al successo il brano più pop “5 minuti e poi”, presentato a Un disco per l’estate del 1968. Scala con diversi brani le classifiche degli anni di unione fra i ’60 e i ’70, ottenendo abbastanza successo da potersi dedicare anche a un musicarello, nel 1970, “Quelli belli... siamo noi”, al fianco di Orchidea De Santis.

Ma è nel ’76 che il vero salto entra in atto, con l’inizio del connubio artistico e amoroso che durerà fino al giorno della sua morte con la moglie Christina Moser. Nato con il nome di Chrisma (chris-tina + ma-urizio), il gruppo prende poi il più internazionale titolo di Krisma. La sperimentazione rock, l’attraversamento totale dello stile punk fino al new wave, sono le maggiori caratteristiche dei due artisti, che avanguardistici con la loro musica elettronica, lanciano per primo il sensuale brano “Amore” (1976), si esibiscono in concerti estremi, durante i quali Maurizio arriva a tagliarsi un dito (qualcuno azzarda con un trucco), e si dimostrano i primi veri esecutori di un videoclip musicale, realizzando il provocatorio e provocante “Aurora B” (1979), dove simulano un atto sessuale. L’Italia è forse piccola, o poco lungimirante, fatto sta che gli anni ’80 vedono i Krisma volare a New York ed entrare a far parte del gruppo di giro dell’artista Andy Warhol, e produrre il primo disco statunitense con l’Atlantic Records : “Fido” (1983). Il viaggio dura poco più di qualche anno, e il ritorno in Europa è segnato dalle partecipazioni ai programmi Rai “Pubblimania” e “Sat Sat”. E un altro decennio passa, e nei ’90 nasce il canale satellitare KrismaTV, caratterizzato da immagini random accompagnate da musica evocativa, e la collaborazione fissa con il Cocoricò di Riccione, fin poi a saltare fino al 2009 dove ritroviamo la coppia di artisti come ospiti fissi del programma Mediaset “Chiambretti Night”.

Le collaborazioni di questo grande artista milanese spaziano ampiamente nel corso degli anni, da Vangelis ai Subsonica, da Hans Zimmer a Franco Battiato, e gli elogi dei colleghi italiani e stranieri si susseguono uno dietro l’altro. 

Rock Targato Italia non dimentica, men che meno un innovatore e uno sperimentatore come Maurizio Arcieri è stato, portando con largo anticipo nel panorama musicale nostrano quegli stravolgimenti che i gruppi new wave britannici avrebbero poi approfondito.

Un saluto speciale, dopo appena un anno, con uno spezzone del musicarello "Quelli belli... siamo noi" : Elizabeth

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Contatti

ROCK TARGATO ITALIA
c/o Divinazione Milano Srl
Via Palladio 16 20135 Milano
tel. 02.58310655
info(at)rocktargatoitalia.it

Log In or Sign Up

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?