Menu

EMANUELE PICOZZI "LA PIOGGIA DEL MATTINO" (UNIVERSAL MUSIC ITALIA/NUOVA SANTELLI MUSIC)

Dopo 1.600.000 views su you-tube e oltre 50.000 fan su facebook, Emanuele Picozzi è entrato nelle tendenze diTwitter più di 4 volte in quest'ultima settimana, grazie all'iniziativa firmata “Amici” di Maria de Filippi.

Lo scopo è di segnalare i nuovi talenti per partecipare al programma “Amici” della nota  conduttrice  italiana... Emanuele con oltre 11.000 tweet è sicuramente il più vicino a quel banco a cui aspira fortemente partecipare anche grazie al tuo tweet.

Questo è il modo per votarlo #UnTalentoPerAmici @PicozziEmanuele

Dalla prossima settimana, dopo gli ottimi riscontri avuti nelle precedenti occasioni, c'è il lancio nelle Radio di un terzo brano, in meno di un anno, “La pioggia del mattino” estratto dall'EP “Le cose che non tornano più”.

La voce di Emanuele è protagonista assoluto del brano, scritto da Eddy Mattei, storico compositore di Zucchero Fornaciari, e lanciato sul mercato discografico dalla prestigiosa coproduzione Universal Music Italia e Nuova Santelli Music.

Ancora una volta Emanuele Picozzi colpisce i suoi sempre più crescenti fans, che ne apprezzano le indubbie capacità vocali, con una canzone che ne esalta le qualità interpretative e che spingerà Emanuele nelle classifiche On Air tra i big.

Il 2014 lo ha visto già protagonista delle classifiche, 39° Artista più trasmesso nelle Radio italiane, e nel 2015 è certo di consolidare la sua crescente popolarità.

Per richiedere la cartolina elettronica del singolo “La pioggia del mattino”:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per scaricare cartella stampa, foto artista, singolo WAV e liberatoria messa in onda: http://www.divinazionemilano.it/emanulepicozzi_pioggiadelmattino.zip

Nel web: https://www.facebook.com/emanuelepicozzipaginaufficiale

Leggi tutto...

MARIROSA FEDELE per JAY MAG: UN RECUPERO DEL TEMPO

Un recupero del tempo

di Marirosa Fedele

Negli anni ’50 nasce il primo esempio di “recupero sul tempo” in Brasile e viene chiamato bossa nova (voce nuova). Essa trae origine dal samba e porta in sé atmosfere soffuse, con una voce quasi parlata e con un incedere ritmico armonico articolato mentre i testi raccontano la vita del paese in maniera quasi spensierata.

Si parla di recupero sul tempo perché il modo di suonare la chitarra di Joao Gilberto non era arpeggiato, ma alternava il pollice sui bassi e pizzicava contemporaneamente le corde con le altre dita. Questo accompagnamento dava la sensazione di recupero sul tempo che diverrà la caratteristica del genere.

Oltre alla “difficoltà ritmico armonica” l’aspetto che colpisce è la composizione dei testi. In Aguas de Marco, ad esempio, viene raccontata la fine di un qualcosa attraverso immagini che rappresentano il fluire della vita fino ad arrivare alle piogge di marzo che chiudono l’estate e annunciano l’inverno. Essa è uno degli esempi più conosciuti di testi inusuali e disimpegnati portoghesi e se guardiamo il duetto fra Elis Regina e Tom Jobim non carpiamo mai la tristezza che aleggia nella canzone, anzi ridendo e giocando con le parole, raccontano il tutto quasi in maniera “scanzonata” e questa è la forza più grande di chi vive nel paese del “sole” che di sole in quegli anni ne vedeva poco.

In un gioco spensierato i due recuperano il tempo del sorriso carpendo la bellezza di ogni singolo elemento descritto, anche se sono segni di una fine. Questo è un po’ per me la bossa nova, un recupero sul tempo del sorriso mentre nella vita di un burattino di asterischi tutto lo sorprende e ancor di più lo spiazza senza un minimo preavviso. E per voi? Qual è il vostro recupero sul tempo?

 

JAY MAG

06 lug, 2015
by redazione
Print this article
Font size -16+

Leggi tutto...

MARIROSA FEDELE per JAY MAG: UN RECUPERO DEL TEMPO

Un recupero del tempo

di Marirosa Fedele

Negli anni ’50 nasce il primo esempio di “recupero sul tempo” in Brasile e viene chiamato bossa nova (voce nuova). Essa trae origine dal samba e porta in sé atmosfere soffuse, con una voce quasi parlata e con un incedere ritmico armonico articolato mentre i testi raccontano la vita del paese in maniera quasi spensierata.

Si parla di recupero sul tempo perché il modo di suonare la chitarra di Joao Gilberto non era arpeggiato, ma alternava il pollice sui bassi e pizzicava contemporaneamente le corde con le altre dita. Questo accompagnamento dava la sensazione di recupero sul tempo che diverrà la caratteristica del genere.

Oltre alla “difficoltà ritmico armonica” l’aspetto che colpisce è la composizione dei testi. In Aguas de Marco, ad esempio, viene raccontata la fine di un qualcosa attraverso immagini che rappresentano il fluire della vita fino ad arrivare alle piogge di marzo che chiudono l’estate e annunciano l’inverno. Essa è uno degli esempi più conosciuti di testi inusuali e disimpegnati portoghesi e se guardiamo il duetto fra Elis Regina e Tom Jobim non carpiamo mai la tristezza che aleggia nella canzone, anzi ridendo e giocando con le parole, raccontano il tutto quasi in maniera “scanzonata” e questa è la forza più grande di chi vive nel paese del “sole” che di sole in quegli anni ne vedeva poco.

In un gioco spensierato i due recuperano il tempo del sorriso carpendo la bellezza di ogni singolo elemento descritto, anche se sono segni di una fine. Questo è un po’ per me la bossa nova, un recupero sul tempo del sorriso mentre nella vita di un burattino di asterischi tutto lo sorprende e ancor di più lo spiazza senza un minimo preavviso. E per voi? Qual è il vostro recupero sul tempo?

 

JAY MAG

06 lug, 2015
by redazione
Print this article
Font size -16+

Leggi tutto...

Luglio al Parco Ravizza Milano Domenica 5 e domenica 19 dalle ore 9,30 MERCATINO RAVIZZINO

Luglio al Parco Ravizza Milano
Domenica 5 e domenica 19 dalle ore 9,30
MERCATINO RAVIZZINO

Il Sole sopra Milano stavolta sarà molto caldo, l’estate è così o non è.
Si è pensato all’EXPO come momento di traino dei turisti in città, voci diverse giurano il contrario.
Al momento il colpaccio di portare una valanga di persone in strada è stato il Gay Pride. Oltre ogni aspettativa!! Servirà a qualcosa?
Milano di corsa nei giorni feriali, assonnata del weekend, si risveglia in Versilia, Santa o Courmayeur. Sarà l’aria diversa.

Chi ama la metropoli va in Piazza Gae Aulenti, la Milano dei grattacieli che nessuno voleva (proprio come i parcheggi) ma che ora si addice molto all’idea di Europa moderna ...Io l’avevo detto!!
Lo stesso discorso può valere per la Darsena Porto di Milano, area urbana unica al mondo ...Tutti d’accordo anche stavolta, l’avevo detto!!

Adoro Milano con suoi parchi, quotidiano e panchina (anche nella versione I.Pad), gelato sotto l’ombra di vecchie querce, fare fitness (nei vialetti è molto economico), area amici dell’uomo, mercatini, belle cose, hobbisti, musica, gente curiosa.

Si sta crescendo mantenendo alta la qualità

Siamo pronti!! Voi siate numerosi!!

SONO APERTE LE ISCRIZIONI
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
FB ravizzino arti & mestieri

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

ROCK TARGATO ITALIA
c/o Divinazione Milano Srl
Via Palladio 16 20135 Milano
tel. 02.58310655
info(at)rocktargatoitalia.it

Log In or Sign Up

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?