Menu

Articoli filtrati per data: Gennaio 2018

MUSICA PER IL CERVELLO / a Caravaggio Studio di registrazione

MUSICA PER IL CERVELLO/ Non solo studio di registrazione: la sfida di Riky Anelli e Francesco Matano

Riky Anelli e Francesco Matano sono due musicisti di elevatissimo talento, colmi di amore per la musica tanto da aprire a Caravaggio Musica Per Il Cervello.

Riky Anelli e Francesco Matano sono due musicisti di elevatissimo talento, colmi di amore per la musica tanto da aprire a Caravaggio Musica Per Il Cervello, che non è solo un nome, ma soprattutto uno slogan del modo in cui interpretano l’arte. Francesco è il figlio di Roby Matano, storico musicista dagli anni ‘50 in poi quando suonava con un non ancora ben noto Lucio Battisti. Anche Riky segue le orme artistiche della famiglia riuscendo in ogni cosa che fa, infatti i due si accompagnano ormai da diversi anni e hanno visto i loro desideri realizzati con diversi riconoscimenti, tra cui la vittoria al Premio Bruno Lauzi, con “Una Mattina che Vale”. Musica per il Cervello secondo me racchiude l’essenza dell’arte in questi studi affogati in un blu meraviglioso che regala vitalità e serenità. Se l’arte non la si mette a disposizione del prossimo, è arte a metà, così questi due talenti hanno deciso di unirsi per poter dare la possibilità agli altri di riuscire in qualche modo anche ad abbattere la presunzione di locali o pub che tendono a sminuire costantemente giovani cantanti o band emergenti perché soppressi dalle major discografiche.

In questi studi potrete trovare: REGISTRAZIONE (4 SALE DI RIPRESA CABLATE) - MIX - MIX ONLINE - PRODUZIONE MUSICALE - CONSULENZA ARTISTICA - LEZIONI DI MUSICA - WORKSHOP - LABORATORIO D'ARTE - VIDEOCLIP - LIVE STREAMING. Io sono fermamente convinta del fatto che tutti i grandi artisti, quelli di una volta, sarebbero fierissimi di questi giovani soci che svincolando anche il muro del talent sono riusciti in qualcosa di assolutamente straordinario. (MARIA CHIARA SACCHETTI)
 
CONTATTI
 

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.t

facebook.com/musicaperilcervello

 


Francesco Matano

(Technical Director, Studio Manager)

 

 Riky Anelli

Art Director e Producer

Musicaperilcervello 

 

by MusicMaker

 

Studio di Registrazione, Laboratorio d'arte, Sale prova, Scuola di Musica

 

Caravaggio (BG)

 

Via dell'Industria 12

 

+39 0363190608

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

Leggi tutto...

Teatro Vascello, Prima Romana - Promozione Speciale!

Teatro Vascello Prima Romana promozione speciale 20 euro in due.

Prenota: 065898031 - 065881021 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. -  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. indicando che prenotate con la promozione  valida dal 1 al 18 febbraio 2018 - dal martedì al sabato h 21 domenica h 18. 

Matinee 15 febbraio h 10.30 prezzo 10,00 euro

Centro di Produzione Teatrale La Fabbrica dell’Attore – Teatro Vascello (Roma)

IL GABBIANO

di Anton Cechov

traduzione e adattamento Manuela Kustermann

Regia Giancarlo Nanni

Personaggi ed interpreti

Irina Arkadina: Manuela Kustermann

Kostya: Lorenzo Frediani

Sorin - Dorn: Massimo Fedele

Nina: Eleonora De Luca

Nina russa: Anna Sozzani

Masha: Sara Borsarelli

Trigorin: Paolo Lorimer

Medvedenko - Dorn: Maurizio Palladino

 

La compagnia La Fabbrica dell'Attore, fondata da Giancarlo Nanni e Manuela Kustermann, per il suo 50° anno di attività, vuole ricordare la figura storica e incontrovertibile del suo fondatore, nonché regista di innumerevoli successi che hanno segnato la storia del teatro contemporaneo, definendo lo stesso, come “teatro immagine”.

Da Il Gabbiano di Cechov tentiamo un volo immaginario verso la storia delle rappresentazioni cechoviane, dalla prima edizione di Stanislavskij attraverso le grandi regie del passato, sino al presente remoto di Visconti, Strehler e Peter Brook. Un laboratorio di immagini. Un tentativo di andare ancora più in profondità, liberando la scrittura cechoviana dal suo modello interpretativo.

 

Teatro Vascello per tutta la famiglia

dal 3 al 25 febbraio, sabato h 17 – domenica h 15.

prezzi 10 euro per tutti.

Prenotatevi 065881021 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Fabbrica dell'Attore – Teatro Vascello

IL CAMMINO PER OZ

Interpretato da: Valentina Bonci, Isabella Carle, Matteo Di Girolamo, Marco Ferrari,Cosimo Ricciolino, Pierfrancesco Scannavino.

Scene e costumi: Clelia Catalano

Coreografie: Rossana Longo - Danzatrici: Eleonora Chiodo, Elena Zoia

Musiche: Gianluca Testa - Proiezioni: Paride Donatelli, Clelia Catalano

Insieme alla piccola Dorothy, lo svampito Spaventapasseri, il cinico Uomo di Latta, il Leone fifone, percorreremo la strada di mattoni gialli attraversando magici regni, fino ad arrivare alla città di Smeraldo dal grande e potente Oz.

Ispirandosi al grande classico “Il Mago di Oz” di L. Frank Baum la compagnia dei giovani del Teatro Vascello porta in scena una riscrittura moderna, una riflessione sul senso dell’Arte, un cammino interiore che guida i personaggi a scoprire i propri talenti e le proprie potenzialità.

Lo spettacolo si compone di una parte recitata, canto dal vivo, video proiezioni, scene e costumi originali.

Età consigliata: dai 3 anni ai 99 anni.

 

INFORMAZIONI E BOTTEGHINO IL VASCELLO DEI PICCOLI

Per ogni spettacolo si organizzano feste di compleanno presso il teatro abbinate agli spettacoli per i bambini, prezzo in promozione: 3 omaggi per mamma papà e festeggiato, 10 + 5 euro in coppia per gruppi in numero pari il dispari paga 5 euro + 30 euro utilizzo sala circolare.

Info e prenotazione ai numeri del Teatro Vascello 065898031 – 065881021, Whatsapp 3405319449 (Cristina), Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Teatro Vascello Prima Assoluta promozione speciale 20 euro in due. Prenota: 065898031 - 065881021, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. indicando che prenotate con la promozione valida lunedì 12 febbraio 2018 h 21

 

LA COMPAGNIA DELLA LUNA

Mazzocchetti-Piovani

Doppio gioco a tre

Fisarmonica Germano Mazzocchetti

Pianoforte Nicola Piovani 

Una serata in teatro in cui Germano Mazzocchetti alla fisarmonica e Nicola Piovani al pianoforte presentano alcuni brani significativi del loro lavoro di compositori, scritti per il teatro e per il cinema. Alternandosi con i loro strumenti, suonando da soli o in due, costruiranno un piccolo tragitto teatrale delle loro storie musicali. 

 

Abbonamenti

ABBONAMENTO REGALO € 50,00: 5 spettacoli a scelta programmazione prosa, musica e danza

 

FREE CLASSIC € 90,00: 10 spettacoli a scelta programmazione prosa, musica e danza

 

LOVE € 80,00: 4 spettacoli in coppia, a scelta programmazione prosa, musica e danza

 

FAMILY € 40,00: programmazione Vascello dei Piccoli

5 ingressi cumulabili

 

Il Teatro Vascello si trova nello splendido quartiere di Monteverde vicino al Gianicolo sopra a Trastevere a Roma, con i suoi 350 posti, la platea a gradinata e il palcoscenico alla greca permette un'ottima visibilità da ogni postazione.

Il Teatro Vascello propone spettacoli di Prosa, Spettacoli per Bambini, Danza, Drammaturgia Contemporanea, Eventi, FestivaL, Rassegne, Concerti, Laboratori

Come raggiungerci con mezzi privati: Parcheggio per automobili lungo Via delle Mura Gianicolensi, a circa 100 metri dal Teatro. Parcheggi a pagamento vicini al Teatro Vascello: Via Giacinto Carini, 43, Roma; Via Maurizio Quadrio, 22, 00152 Roma, Via R. Giovagnoli, 20,00152 Roma

Con mezzi pubblici: autobus 75 ferma davanti al teatro Vascello che si può prendere da stazione Termini, Colosseo, Piramide, oppure: 44, 710, 870, 871. Treno Metropolitano: da Ostiense fermata Stazione Quattro Venti a due passi dal Teatro Vascello

 

Leggi tutto...

Risultati Selezioni Lombardia

ROCK TARGATO ITALIA 30/a edizione

Selezioni Area Lombardia 

In riferimento alle serate organizzate al LEGEND CLUB MILANO, nei giorni 22, 23, 24 gennaio 2018, si comunicano i nomi degli artisti selezionati dalla Giuria Tecnica:

e l’artista segnalato dal Pubblico

Tutti gli artisti parteciperanno alla prossima selezione in programma LegendClub (semifinali) a Milano  

Prossimamente saranno comunicate le date e l’organizzazione dell’evento.

Si ringraziano tutti gli artisti che hanno partecipato alle serate in programma a Milano e tutti coloro i quali hanno contribuito alla realizzazione dell’evento

Leggi tutto...

“Mr. Dan” il nuovo album DANIELE TARCHIANI Dal oggi in tutti i negozi di dischi e webstore Distribuzione AudioGlobe

L’artista ha vissuto un percorso introspettivo che lo ha portato a rivisitare il repertorio della band in una serie di concerti in modalità chitarra acustica e voce. A completamento di questo momento intimista, nasce l’album “Mr. Dan”, semiacustico, distante dalle atmosfere corrosive della band, e che vede la rivisitazione di quattro brani presenti nella raccolta “18anhima” e sei brani completamente inediti. “Mr. Dan” è stato anticipato dal singolo e videoclip “Buon Natale Mr. Dan”.

Il disco, di cui Daniele Tarchiani è voce e chitarra, è stato registrato con la collaborazione di prestigiosi musicisti: Emiliano Garofoli al piano, tastiere e programmazione; Lamberto Piccini al basso; Filippo Tarchiani alla batteria.

“Mr. Dan” è stato prodotto, scritto e arrangiato da Daniele Tarchiani, con la collaborazione di Emiliano Garofoli. È stato registrato dallo stesso Garofoli presso il Koan Studio di Firenze. Master e editing sono a cura di Francesco Foderà.  

Il 25 gennaio esce “Mr. Dan”, primo album da solista di Daniele Tarchiani, nato in parallelo all’attività con la storica band fiorentina Anhima, di cui è voce e leader

Questa la tracklist dell'album, raccontata da Daniele Tarchiani:

 1. Buon Natale Mr. Dan

“Merry Christmas Mr. Lorenz”, in italia uscito come Furyo con D. Bowie e Sakamoto.

L'ispirazione di “Buon Natale Mr. Dan”. Un caleidoscopio di ricordi orientali. La cinematografia è una delle fonti dalla quale attingo per la maggior parte delle mie idee, così come dalla teologia, che costituisce la parte filosofica delle nostre grandi opere d'arti (rimando ai miei studi al liceo artistico). Un natale lisergico tra Singapore e Bangkok dove il presepe era ambientato con 40 gradi, che poi chissà non era poi così lontano dalla realtà (la storia evangelica).

 2. Passenger

E' possibile non trovarsi praticamente mai ad essere in linea con tutto ciò che ti circonda. Non essere mai dove ti cercano, non essere mai dove vorresti essere, non avere mai il concetto del parere comune.

Sentirsi solo e semplicemente passeggero di un mondo che si muove e ti porta dietro come polvere, com una particella infinitesimale di un meccanismo troppo più grande di te.

 3. Baciami

Chi può tradirti se non un amico, diceva Curzio Malaparte ne “I Maledetti toscani". Un'altra simbologia evangelica in cui l'amicizia suggella un tradimento, come quello compiuto da Giuda nel testamento verso la persona che amava di più, così che la storia si compia.

L'amore  tra il tradito e il traditore deve superare l'oggetto in questione, (in questo caso una ben che piccola fanciulla). Beh, potrebbe vantarsene, ma perchè regalare tanta dolcezza? Il protagonista rimane e rimarrà assollutamente all'oscuro.

4. Orgoglio Punk

Per un uomo che ha cominciato suonando la batteria negli anni 80' in un gruppo post punk e si faceva di Clash dalla mattina alla sera, la parola Punk rimarrà tatuata sul cuore per sempre.

E non vi aspettate che il mio aspetto dimostri il contrario. Vi prendo per il culo.

5. Risorgimi

A volte l'amore arriva quando sei convinto che ormai non sarebbe più stato possibile. E ti trova ovunque tu sia, anche sepolto sotto metri di mediocrità. E ti riporta alla vita, come Lazzaro.

A volte, a volte, accade di risorgere. 

6. Swimming pool

50 vasche in quello strano limbo che ti narcotizza e che lascia la mente in grado di vagare sulla banalità delle necessità della vita. Solitudiune, malinconia, grigiore invernale, mentre continuavo a nuotare. L'importante era continuare a tener fuori la testa.

7. Lolita

Direttamente da Nabakow, il suo romanzo “Lolita”, che non è una ragazzina ma una tipologia di donna.Ne ho portato addosso i segni per anni, ma la sensualità, la violenza che scaturisce nelle vene è pura carnalità. La saliva è linfa, il sudore è sangue.

Un esperienza che tutto sommato non rinnegherò mai. Dove sei Lolita..?

8. Controvento

 Cantare è una necessità, almeno per me. Per quanto mi riguarda, capita fin troppo spesso di urlare controvento (un espressione abusata). Quando, però, sono trent’anni che sputi le tue cordi vocali oltre il muro del suono ormai sai che continuerai.

Questo perchè, a differenza dei testi per i quali attingo dai nostri grandi cantautori italiani, i miei riferimenti vocali (ammesso che ne abbia) sputano tutt’ora le loro corde vocali, solo che lo fanno davanti a centinaia di migliaia di persone..

Ma le sputano per dio!!

9. Shantaram

Ho letto questo meraviglioso libro che mi sono poi tatuato sulla schiena, la cui traduzione dall'indiano è “Uomo di pace”, da “shanti” che significa “pace” e “ram” che significa “uomo”.

In un’ estate lontana da tutto, soprattutto dall'attività musicale, mentre sfioravo per la prima e ultima volta nella mia vita i cento chili, intravedevo i miei piedi, l'unica cosa che riconoscevo di me. Pensavo: devo credere ai miei piedi, a cos'altro se non a loro? Mi hanno portato qui.

E' nata mia figlia. 

10. Niente

Cosa si può dire di una canzone d'amore? Niente.

L’ho scritta come un requiem prima che avvenisse il distacco dopo 7 anni di convivenza o dopo i 3 mesi di vero amore con queste due bimbe meravigliose?

Un rapporto come si immaginava negli anni Settanta: la mattina mi alzavo sapendo che nessuno avrebbe pensato alla vita che stavo facendo, svegliandomi abbracciato da queste due cose meravigliose di ventiquattro e ventisette anni. Io ne avevo trentasei.

Per questo il mio amico Leo Martera dei Planet Funk mi portò via in oriente; stavo andando fuori di testa.

Risultato? Niente. Mi ci sono voluti 6 mesi per riprendermi (decisamente ci sono molti modi per complicarsi la vita).

Daniele Tarchiani è il cantante degli Anhima, la rockband fiorentina attiva dalla fine degli anni '80. Nel corso della loro ventennale storia hanno pubblicato LP e CD con la Sony, la BMG Ariola, la Flying Records, registrato dischi con Gianni Maroccolo e Francesco Magnelli, scritto canzoni assieme a Piero Pelù, portato la loro musica su MTV e VideoMusic, girato l'Italia e l'Europa. Con la band Anhima ha realizzato cinque album di cui un best of “18Anhima” (distribuito Audioglobe) promosso con tre video e singoli tra i quali nel 2014 “Impossibile Mutazione” in classifica per sei mesi su Virgin Radio.

Ultimo album degli AnhimaLa Cruna dell’ago” (2016), arrivato su ITunes al 28° posto della classifica internazionale e all’8° di quella nazionale, porta come tutti gli altri la firma di Daniele Tarchiani come autore e compositore di tutti i brani. Edito da The Garage prodotto da Fabrizio Simoncioni (54 dischi di platino - Ligabue, Gianna Nannini, Negrita... etc e un Grammy Awards come ingegnere del suono) e Fabrizio Vanni dal quale sono stati estratti tre singoli e video di cui l'ultimo “Un Cuore che Vola” è entrato a far parte della compilation “Rock Targato Italia”.

Nel web

Facebook: http://facebook.com/Mr.DanieleTarchiani

Leggi tutto...

ULTIME NOVITA' DI GALLUCCI EDITORE PER IL MESE DI FEBBRAIO

Tante le novità proposte da Gallucci Editore per il mese di Febbraio: Una serie di storie adatte ai più grandi e ai più piccoli.

 

UNA STORIA GRANDE COME LA MANO

di Anne Herbauts

Piccolo Ramo è un bambino che vive sul limitare della foresta. Con lui c’è il fido compagno Tigre, pigrone e goloso di dolci. Insieme, i due arrivano alla casa di Nonna Corteccia, che li accoglie proprio come una nonna: con una torta e una storia. Una storia grande come la mano. 
Così, Piccolo Ramo imparerà che crescere non è poi così difficile e che ognuno ha un proprio talento: basta solo saperlo trovare e coltivare, senza badare alle aspettative di chi ci vuole tutti quanti uguali.

 

IL GRANDE MURO ROSSO

di Britta Teckentrup

Il Grande Muro Rosso c’è sempre stato. 
Gli amici di Topino non sanno perché sia stato costruito, né cosa ci sia dall’altra parte. 
Sanno solo che gli mette paura. 
Ma Topino è curioso. 
Troverà il coraggio di avventurarsi nell’ignoto? 
Una favola semplice e bella sulle nostre paure e la scoperta della libertà.

 

IL MIO GATTO CICCIABOMBA

di Christine Roussey

Ti presento Cicciabomba. 
Cicciabomba è il mio gatto. 
È paffuto, grassottello, bello gonfio, bombato come una ciambella di salvataggio. 
Cicciabomba è un gran burlone. 
Si sbellica per un nonnulla, ride a crepapelle. 
Ma è un coccolone da combattimento: miagola come un ninja e fa le fusa come una tigre. 
Cicciabomba è il mio migliore amico.

 

ANCHE LE PRINCIPESSE PORTANO GLI OCCHIALI

di Elisa Raimondi
disegni di Stefania Pravato

Una principessa recupera il sorriso grazie all’aiuto delle fate Iridine e di un paio di cristalli incantati: due gemme che un adulto può interpretare come occhiali, ma che un bambino sa vivere come occhi magici per osservare il mondo senza pregiudizi e scoprirne tutti i colori. 

 

CARTE GIOCA E SCOPRI PER I PIÙ PICCOLI

Tante schede colorate con anello apri e chiudi da portare con sé anche in tasca e con le quali stimolare i bambini a riconoscere i caratteri dell’alfabeto e gli animali in maniera immediata e divertente. 
Sulle carte sono presenti lettere colorate, parole con la stessa iniziale e il disegno corrispondente, ma anche illustrazioni di animali accompagnate dal nome stampato in maiuscolo. 
I bambini più piccoli si divertiranno un mondo e i più grandi impareranno a leggere in un attimo!

Leggi tutto...

RIZZOLI PUBBLICA: ATLANTE DEI LUOGHI LETTERARI - TERRE LEGGENDARIE, MITOLOGICHE, FANTASTICHE IN 99 CAPOLAVORI DALL’ANTICHITA’ A OGGI - A cura di Laura Miller

La scrittura elegante e le splendide immagini dell’Atlante dei luoghi letterari, edito da Rizzoli, ci guidano in un viaggio attraverso quattromila anni di narrativa – dall’Epopea di Gilgamesh a Due anni, otto mesi e ventiquattro notti di Salman Rushdie – alla scoperta dei mondi immaginari più amati della letteratura.

Laura Miller ha interpellato scrittori, critici e accademici di fama mondiale, che ci accompagnano nell’esplorazione di quasi cento mondi fantastici, in un’antologia che per la prima volta affianca i classici alla letteratura popolare e alla narrativa contemporanea: ci troviamo così a passare dall’Odissea ai Viaggi di Gulliver, dalle Cronache di Narnia di C. S. Lewis alle Città invisibili di Calvino, da 1984 di Orwell al Racconto dell’ancella di Margaret Atwood, dall’America di Infinite Jest di David Foster Wallace al Giappone di IQ84 di Murakami.

Il risultato: una folgorante rassegna – raccontata e illustrata – delle terre inventate e delle ambientazioni immaginate da autori di tutti i tempi, dai miti fondatori – tutte le più grandi saghe e leggende antiche – fino ai fantasy e ai romanzi distopici del XX secolo.

Per facilitare la consultazione, le opere sono articolate in cinque grandi capitoli, ordinati cronologicamente: Miti e leggende antiche (fino al 1700), Scienza e romanticismo (1701-1900), L’epoca d’oro del fantastico (1901-1945), Il nuovo ordine del mondo (1946-1980), L’era digitale (1981-presente).

Ogni opera è presentata con cura, illustrata con immagini artistiche e rappresentata dalla copertina dell’edizione più significativa. Non manca l’omaggio a grandi autori italiani creatori di terre leggendarie come Ludovico Ariosto, Italo Calvino, Dante Alighieri.

L’Atlante dei luoghi letterari è dunque una guida indispensabile ai mondi fantastici: un vero tesoro per chiunque voglia perdersi in un libro, un tributo al potere straordinario dell’immaginazione umana.

Laura Miller, curatrice del volume, è tra i fondatori del sito web SALON.com, con cui collabora da vent’anni. È Contributing editor della rivista online “Slate”, per la quale si occupa di libri e cultura. I suoi reportage e articoli sono comparsi su “The New Yorker”, “Harper’s”, “The Guardian” e “The New York Times Book Review”, dove per due anni ha firmato la rubrica Last Word. Il suo libro The Magician’s Book: A Skeptic’s Adventures in Narnia, biografia e memoir sull’autore delle Cronache di Narnia, è stato un successo negli Stati Uniti.

 

Copertina e immagini sono scaricabili al link: http://bit.ly/luoghiletterari

 

Rizzoli Illustrati

17 x 23 cm

cartonato con sovracoperta

320 pp.

35,00 €

in libreria il 16 gennaio 2018

electa.it

 

Leggi tutto...

“Cecità”, il seminario che ti farà vivere sensazioni straordinarie!

Il 27 e 28 gennaio 2018 lasciamo spazio ai sensi...

Teatri Possibili si prepara ad accogliere l'atteso seminario “Cecità”.

Cecità è un’esperienza aperta a tutti che conduce le persone bendate a confrontarsi con il proprio buio interiore, per scoprire che “sentire” è la vera fonte di luce.

Il seminario sarà tenuto dall’attore Corrado Calda ed è ispirato al celebre romanzo “Cecità” del Premio Nobel José de Sousa Saramago.

Una profonda esperienza sensoriale, inserita in un insolita situazione teatrale come la cecità, che non parte dal lavoro sul personaggio o dal lavoro sulle battute ma che può condurre ad un personaggio teatrale con delle battute.

Si parte dal non vedere per arrivare al testo.

In questo percorso il lavoro del singolo, ancora di più che in ogni altro lavoro teatrale, non può e non deve prescindere dall’altro e dalla relazione perché al buio più che un’azione noi abbiamo una re/azione a quello che accade.

Nel buio manca l’immagine dell’altra persona e i rapporti diventano più autentici. Prevalgono l’istinto e i sensi, non esiste la finzione ed è anche più facile lasciarsi andare.

Un’esperienza piena di sensazioni straordinarie e da provare almeno una volta nelle vita... Ultimi posti disponibili!

Guarda il video sel seminario:
https://www.youtube.com/watch?v=oOQUWj5ZCQA&t=12s

Per maggiori info e dettagli:
http://www.teatripossibili.it/seminari-weekend/corrado-calda-27-e-28-gennaio-2018.html

Social: 

Facebook: https://www.facebook.com/teatripossibili

Twitter: https://twitter.com/teatripossibili?lang=it

YouTube: https://www.youtube.com/channel/UCR-5ExK81002sxJdMoQueyg

Leggi tutto...

MaLaVoglia a Rock Targato Italia

Al LegendClubMilano di Milano la rassegna Rock Targato Italia XXX edizione. Cerchiamo di conoscere meglio gli artisti in programma con una intervista a cura dell'Ufficio Stampa Divinazione Milano

Noi siamo i MaLaVoglia...   la band, il genere, cosa pensiamo dei talent, dei social, della scena musicale e i nostri progetti futuri

Ci siamo tutti avvicinati  sin da piccoli al mondo della musica e ognuno di noi ha portato avanti un suo percorso personale,artistico e di vita, durante gli anni... fino a quando non ci siamo ritrovati a convergere tutti su questa stessa strada.

Siamo in sei. Due chitarre, tastiere, batteria, voce e basso.

Il nostro nome è soltanto un richiamo ai MaLaVoglia di verga. In realtà è inteso proprio come "MaLaVoglia di fare, provarci, crederci, vivere..." e tutto ciò che di bello può esserci per chi insegue un sogno.

La nostra musica deriva dalla nostra voglia di proporre, di fare, di creare e di vivere questa nostra realtà che ci siamo creati col tempo. Come? Raccontando del mondo, di vita, dei paradossi assurdi in cui tutti viviamo la nostra quotidianità...talvolta immaginando contesti surreali, a volte invece soltanto raccontando cio che vedo.

I talent dovrebbero e potrebbero essere una buona via per poter avere visibilità, ormai, in realtà, sono diventati l'unica. O una delle poche. Il talento, inserito in un talent, può avere possibilità di esprimersi.

La musica vera rimane, però, quella al di fuori dei talent. È meno costruita. Secondo nostro modesto parere.

Abbiamo avuto la fortuna di suonare in diversi contesti importanti e in tante situazioni belle, locali o eventi.

Non abbiamo una preferenza di locali. Vogliamo suonare, punto.

Locali da noi, nel Milanese, ce ne sono diversi. Ci piacerebbe il Memoclub di Milano e il live di Trezzo.

Il problema vero è che un'organizzazione non c'è. Si va su ciò che va al momento o cosa fa più comodo proporre e così non si apre nessuno nuovo circolo. L'aria è viziosa, le band (per lo più cover) che si alternano nei locali e nei circoli arci sono sempre le stesse. Non c'è una programmazione  per diversificare e alternare gli artisti dal vivo e anche il pubblico, dopo un po', è sempre lo stesso. Così non si creano i presupposti per creare nuovi giri, mischiare idee, collaborazioni...è tutto un circolo vizioso.

Basterebbe dare più possibilità a tutti, avere un po' più di coraggio.

Oggi i social sono diventati fondamentali.. ma anche lì, come i talent, la cosa è sfuggita di mano. Non si capisce più se conta di più un artista valido o uno con più seguito sui social.

I nostri progetti futuri sono quelli di portare la nostra musica in giro, cercando live e possibilità per farci ascoltare. Abbiamo un Ep pronto e stiamo definendo i brani da inserire in un album. Abbiamo intenzione di fare uscire un singolo in primavera e di portarlo in giro grazie ad un tour. Abbiamo voglia di essere ascoltati. MaLaVoglia di fare musica, è sempre tanta.

 

Leggi tutto...

Bruschetta Brothers "Anglicismi a Minchiam" videopromo Rock Targato Italia

 

 

Cecio è un grande musicista ma anche un bravissimo attore e un istrione nato. Tutti i componenti dei #BruschettaBrothers sono bravi e avete modo di verificarlo voi direttamente, ascoltando il loro brano "Anglicismi ad Minchiam" sulla compilation di #RockTargatoItalia "Ignoranza e pregiudizio" al Link della compilation su Spotify: @https://goo.gl/hA5mwG

Ufficio stampa @Divinazione Milano

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

ROCK TARGATO ITALIA
c/o Divinazione Milano Srl
Via Palladio 16 20135 Milano
tel. 02.58310655
info(at)rocktargatoitalia.it

Log In or Sign Up

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?