Menu

L'associazione culturale TERRAMADRE presenta "Portraits"

Associazione Culturale

TERRAMADRE

presenta

Inside Jazz Quartet
In concerto

Sabato 21 maggio
Cinema Teatro Aurora di Parma
(Piazza Vittorio Veneto n.14 – Traversetolo - PR)


Sabato 21 maggio 2016 l’Associazione Culturale TERRAMADRE  organizza “Portraits” al Cinema Teatro Aurora di Parma con gli INSIDE JAZZ QUARTET  (Piazza Vittorio Veneto n.14 – Traversetolo - PR).

“Portraits” è un progetto basato sulla ricerca di brani raffinati di autori significativi nella storia del jazz. In questo primo capitolo gli INSIDE JAZZ QUARTET interpretano Thelonious Monk, Wayne Shorter, Jusef Lateef, Steve Swallow e Carla Bley.

INSIDE JAZZ QUARTET  sono: Tino Tracanna (sassofono tenore e soprano), Massimo Colombo (pianoforte e Fender Rhodes), Attilio Zanchi (contrabbasso), Tommaso Bradascio (batteria). Musicisti di fama internazionale, ciascuno dei quali con un curriculum d’eccezione, si cimentano in un nuovo quartetto creato e voluto fortemente dai quattro jazzisti, appassionati come non mai da questa musica così viscerale,creativa e sempre imprevedibile.

Questo quartetto abolisce il tradizionale concetto di leader e sideman e favorisce il contributo dei singoli membri in modo equiparato. Essi interagiscono tra loro in un interplay naturale e fluido, con scambi di frasi ritmiche e armoniche che si ripetono e si inseguono l’una con l’altra. Tutto questo in un comune sentire che abbraccia la forza del jazz in un’unica strada.

L’Associazione Culturale TERRAMADRE si propone di diffondere la cultura musicale nelle sue diverse forme e generi e raccogliere attorno a sé diversi musicisti ed artisti, per proporre performance curiose, intriganti e di grande professionalità.

Il progetto musicale TERRAMADRE  è ideato e creato da Dimitri Costa (voce), Tommaso Galvani (tastiere), Paolo Signifredi (basso) e Leonardo Cavalca (batteria), vanta la partecipazione di artisti nazionali ed internazionali come Emiliano Vernizzi (Ligabue, Enrico Ruggeri, Gianluca Grignani, Mario Biondi), Giordano Gambogi (Ladri di biciclette, Notre-Dame de Paris di Cocciante, Nomadi, Mario Biondi), Erik Montanari (Nada, Caravane de Ville, Massimo Zamboni, Graziano Romani), Roberto Gualdi (PFM, Vecchioni, Lucio Dalla), Niccolò Bossini (Ligabue), Lucio Boiardi Serri (Mietta, Lucio Dalla, fonico Ligabue, Zucchero) e altri.

 

Nel web: www.terramadremusic.it

Leggi tutto...

Festival di Cannes: inizia il grande evento

Si apre oggi il tanto atteso Festival di Cannes, in programma dall’11 al 22 maggio a Cannes.

La storia di questo appuntamento, che riunisce le star più importanti nel mondo cinematografico, inizia negli anni 30’ del XX secolo, quando il ministro francese della pubblica istruzione e delle belle arti rimase indignato per la forte ingerenza del governo fascista italiano e  di quello nazista della Germania nella selezione dei film della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Decise così di creare un festival francese che a causa della guerra vede la sua prima edizione nel 1946.

Il festival è composto da varie categorie: la selezione ufficiale con il Concorso e Un Certain Regard, a cui si aggiungono i film presentati fuori concorso in proiezioni speciali, il concorso di cortometraggi e la selezione di film scolastici della Cinéfondation.


Quest’anno nessun film italiano sarà presente nelle parte più importante del Festival, il Concorso. Sarà invece presente nella sezione Un Certain Regard il film Pericle il Nero di Stefano Mordini, tratto dal libro di Giuseppe Ferrandino e con protagonista Riccardo Scamarcio.

Il film si distingue per i contenuti che propone: il protagonista è un criminale che cerca di ricostruirsi una vita. Sia Mordini sia Scamarcio hanno sottolineato come il film non voglia esaltare la figura del criminale facendolo apparire come un eroe, ma piuttosto voglia invitare a riflettere sulla solitudine che caratterizza gli uomini della criminalità.

Un grande in bocca al lupo per i rappresentanti italiani in corsa al Festival!

L’elenco completo dei film presenti al concorso:

Maren Ade (Germania) TONI ERDMANN
Pedro Almodóvar (Spagna) JULIETA
Andrea Arnold (Gran Bretagna) AMERICAN HONEY
Olivier Assayas (Francia) PERSONAL SHOPPER
Jean-Pierre Dardenne, Luc Dardenne (Belgio) LA FILLE INCONNUE
Xavier Dolan (Canada) JUSTE LA FIN DU MONDE (IT’S ONLY THE END OF THE WORLD)
Bruno Dumont (Francia) MA LOUTE (SLACK BAY)
Nicole Garcia (Francia) MAL DE PIERRES
Alain Guiraudie (Francia) RESTER VERTICAL
Jim Jarmusch (USA) PATERSON
Kleber Mendonca Filho (Brasilel) AQUARIUS
Ken Loach (Gran Bretagna) I, DANIEL BLAKE
Brillante Mendoza (Filippine) MA’ ROSA
ristian Mungiu (Romania) BACALAUREAT
Jeff Nichols (USA) LOVING
Park Chan-Wook (Corea del sud) AGASSI (THE HANDMAIDEN)
Sean Penn (USA)THE LAST FACE
Cristi Puiu (Romania) SIERANEVADA
Paul Verhoeven (Olanda) ELLE
Nicolas Winding Refn (Danimarca) THE NEON DEMON

Un Certain Regard

Behnam BEHZADI (Iran) VAROONEGI (INVERSION)
BOO Junfeng (Singapore) APPRENTICE
Delphine COULIN, Muriel COULIN (Francia) VOIR DU PAYS
Stéphanie DI GIUSTO (Francia) LA DANSEUSE
Mohamed DIAB (Egitto ) ESHTEBAK (CLASH)
Michael DUDOK DE WIT (Olanda ) LA TORTUE ROUGE
FUKADA Kôji (Giappone) FUCHI NI TATSU (HARMONIUM)
Maha HAJ (Israele) OMOR SHAKHSIYA (PERSONAL AFFAIRS)
Eran KOLIRIN (Israele) ME’EVER LAHARIM VEHAGVAOT (BEYOND THE MOUNTAINS AND HILLS)
KORE-EDA Hirokazu (Giappone) AFTER THE STORM
Juho KUOSMANEN (Finlandia) HYMYILEVÄ MIES (THE HAPPIEST DAY IN THE LIFE OF OLLI MÄKI)
Francisco MÁRQUEZ, Andrea TESTA (Argentina) LA LARGA NOCHE DE FRANCISCO SANCTIS
Bogdan MIRICA (Romania) CAINI (DOGS)
Stefano MORDINI (Italia) PERICLE IL NERO
Michael O’SHEA (USA) THE TRANSFIGURATION
Matt ROSS (USA) CAPTAIN FANTASTIC
Kirill SEREBRENNIKOV (Russia) UCHENIK (THE STUDENT)

Fuori concorso
Woody Allen, (film di apertura, Usa) CAFE’ SOCIETY
Jodie FOSTER (USA) MONEY MONSTER
NA Hong-Jin (Corea del Sud ) GOKSUNG
Steven SPIELBERG (USA) DISNEY’S THE BFG

Midnight Screenings
Jim JARMUSCH (USA) GIMME DANGER
YEON Sang-Ho (South Korea) BU-SAN-HAENG (TRAIN TO BUSAN)

 Special Screenings

Thanos ANASTOPOULOS (Grecia) Davide DEL DEGAN (Italia) L’ULTIMA SPIAGGIA
Mahamat-Saleh HAROUN (Chad) HISSEIN HABRÉ, UNE TRAGÉDIE TCHADIENNE
Rithy PANH (Cambogia) EXIL
Albert SERRA (Spagna ) LA MORT DE LOUIS XIV (LAST DAYS OF LOUIS XIV)
Paul VECCHIALI (France) LE CANCRE

Leggi tutto...

Bob Marley: il suo testamento morale

Ricorre oggi l’anniversario della scomparsa di un grande artista: Bob Marley.

Nato a Nine Mile (Jamaica) il 6 febbraio del 1945, conosce subito il dolore delle discriminazioni razziali essendo nato da padre bianco e madre nera.
Questa esperienza lo segnerà per tutta la vita, portando il cantante ad essere prima di tutto ricordato per il forte impegno sociale a favore della piena uguaglianza di tutti gli esseri umani.

Celebre è l’esempio che ha dato nel dicembre 1976 in occasione del Jamaica Smile, un concerto organizzato dall’allora primo ministro della  Jamaica per alleggerire le tensioni tra partiti politici rivali. Tre giorni prima dell’evento Bob Marley , sua moglie Rita e il manager Don Taylor subiscono un attacco da parte di ignoti armati nella residenza del cantante. Mentre Rita e Don subiscono ferite gravi, poi completamente curate, Bob riporta solo lievi ferite e si  esibisce quindi al concerto. Alla domanda sul perché non si fosse preso una pausa dopo il trauma subito, Bob dà un grande insegnamento di vita: "Perché le persone che cercano di far diventare peggiore questo mondo non si concedono un giorno libero... Come potrei farlo io?!".

Tra i suoi più grandi successi musicali, non possiamo non ricordare “ No woman, no cry” che lo rese famoso al di fuori della Jamaica, “One love”, “Three little birds”, fino al suo ultimo ultimo disco “Uprising”, in cui predomina la forte fede religiosa del cantante.

Proprio con Redemption Song (dall’album Uprising) Bob lascia un grande testamento morale: “ Emancipate yourselves from mental slavery, no one but ourselves can free our minds...” (Emancipate voi stessi dalla schiavitù mentale, nessuno a parte noi stessi può liberare la nostra mente... ).
La musica è un mezzo comunicativo di straordinaria portata ed è bellissimo quando viene usata per trasmettere ideali di pace ed uglianza.

Leggi tutto...

Novità a Geometrie Sonore

Geometrie Sonore 2016
Quest’anno Geometrie Sonore si arricchisce di un contest a premi, APERTO A TUTTI!
 
Geometrie Sonore Premio Speciale Matteo Palmieri è un concorso per artisti emergenti, arrivato alla  14^ edizione. Organizzato dall’Associazione Musicale Bluesmobile, si svolgerà in Piazza Filippo da Sterpeto, Domagnano (San Marino) dal 22 al 24 giugno 2016.

Per le band, le iscrizioni sono aperte fino a sabato 28 maggio, tutte le band emergenti interessate possono iscriversi scaricando l’apposito bando e il modulo dalla pagina Facebook dell’evento:
https://www.facebook.com/geometrie.sonore/
 
Aperto a tutti invece, La novità di quest’anno è il contest “I like Geometrie Sonore Kia Ora Contest”, aperto a tutti, in collaborazione con l’agenzia Kia Ora Travel di San Marino che offre la possibilità di vincere 1 weekend per 2 persone in un agriturismo in Italia .
 
Per partecipare:
 
1) Metti un “like” alla pagina https://www.facebook.com/geometrie.sonore/
 
2) Stampa o scarica il file I LIKE Geometrie Sonore 2016 che trovi sulla pagina Facebook.
 
3) Registra un video, della durata massima di 13 secondi, mostrando il file “I like Geometrie Sonore” e dai libero sfogo alla tua fantasia lasciando un messaggio parlato, cantato o gridato. Alla fine del video ricordati di pronunciare la frase "I Like Geometrie Sonore” o se siete un gruppo “We like Geometrie Sonore”.
 
Posta poi il video sulla pagina Facebook di Geometrie Sonore o invialo all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., indicando il nome e il Castello - se sei di San Marino - o la Provincia da cui scrivi. Condividilo con l’hashtag #geometriesonore.
 
Tutti i contributi pervenuti saranno pubblicati sui profili Facebook e Instagram dell’evento. 
 
L’organizzazione selezionerà gli 11 video più originali. Oltre al weekend per il primo classificato, ci saranno premi minori per gli altri premiati.
 
Durante l’evento i filmati saranno proiettati su un  maxi schermo.
 
Il termine ultimo per l’invio dei video è lunedì 20 giugno 2016.
Non perdere l’occasione, partecipa anche tu al contest! 

Leggi tutto...

Terramadre in concerto con "Italia RE-Rock"

TERRAMADRE

Anteprima Digitale di "Italia RE-Rock"

Venerdì 13 maggio 2016 – ore 22.00

Shakespeare Live di Parma
(Via Goito 1 – Parma)

Venerdì 13 maggio 2016 i TERRAMADRE presenteranno l’anteprima digitale del loro spettacolo “Italia RE-Rock” allo Shakespeare Live di Parma.

Il progetto live "Italia RE-Rock" propone una reinterpretazione e una rilettura di brani italiani, dagli anni '70 agli anni '90, con la collaborazione di musicisti di fama internazionale al fine di scoprire una nuova chiave di  lettura dei testi attraverso nuove sonorità.

Il concerto di Parma sarà un’occasione per scoprire meglio lo spettacolo con una versione strumentale ridotta (batteria digitale minimal, tastiera distorta, basso elettrico, voce).

L’Associazione Culturale “TERRAMADRE” si propone di diffondere la cultura musicale nelle sue diverse forme e generi e raccogliere attorno a sé diversi musicisti ed artisti, per proporre performance curiose, intriganti e di grande professionalità.

Il progetto musicale TERRAMADRE, ideato e creato da Dimitri Costa (voce),Tommaso Galvani (tastiere), Paolo Signifredi (basso) e LeonardoCavalca (batteria), vanta la partecipazione di artisti nazionali ed internazionali come Emiliano Vernizzi (Ligabue, Enrico Ruggeri, Gianluca Grignani, Mario Biondi, ...), Giordano Gambogi (Ladri di biciclette, Notre-Dame de Paris di Cocciante, Nomadi, Mario Biondi, ...), Erik Montanari (Nada, Caravane de Ville, Massimo Zamboni, Graziano Romani, ...), Roberto Gualdi (PFM, Vecchioni, Lucio Dalla, ...), Niccolò Bossini (chitarrista di Ligabue) e altri.

TERRAMADRE "Italia RE-Rock" - La canzone d'autore veste di nuovo e si tinge di sfumature rock.

Nel web:

www.terramadremusic.it

Leggi tutto...

Speriamo che nevichi: il nuovo singolo di Roberto Bonfanti

ROBERTO BONFANTI

arriva in radio “Speriamo che nevichi”

In rotazione radiofonica dal 13 maggio

 
Dal 13 maggio sarà in rotazione radiofonica il nuovo singolo “Speriamo che nevichi” di Roberto Bonfanti.

Il brano anticipa il progetto musicale di Roberto Bonfanti, che unisce la sua voce alle musiche di Miky Marrocco.

“Speriamo che nevichi”: un auspicio fuori stagione che cela la nostalgia agrodolce per un'innocenza persa da ormai troppi anni. Una chitarra delicata e un loop minimale accompagnano un collage di ricordi che, come in un flusso di coscienza, partono da molto lontano per arrivare a mettere a nudo gli aspetti più fragili e intimi dell'animo del protagonista e le radici del suo rapporto con la musica.

Il testo è figlio del romanzo “Alice” di Roberto Bonfanti, pubblicato poco più di un anno fa da Edizioni del Faro. La parte musicale è invece composta e suonata interamente da Miky Marrocco in un equilibrio perfetto fra melodie di chitarra, aperture psichedeliche e programmazioni.

"Speriamo che nevichi" è disponibile in ascolto e in download gratuito sul sito: www.robertobonfanti.com

 
Roberto Bonfanti è nato in un pomeriggio di fine giugno dell'anno in cui morì Piero Ciampi. Ha pubblicato una raccolta di racconti (“Tutto passa invano”) e 4 romanzi (“L'uomo a pedali”, “In fondo ai suoi occhi”, “Suonando pezzi di vetro” e “Alice”). Da sempre ama abbattere i confini fra vita e poesia trasformando le sue storie in una sorta di teatro rock.

Miky Marrocco è musicista e scrittore. Attualmente collabora con il periodico di cultura fotografica Eyesopen!. Ha pubblicato “Nicovid” (Neverlab Libri/Edizioni Del Faro), “Glory Days” (Ilmiolibro), Controluce “Aprile” (Novunque/Self), Monksoda “Safe and sound” (Radar/Self). Ha inoltre collaborato con: Neverlab, Roberto Bonfanti, Edizioni del Faro, Alia,Yuri Beretta, Museo Kabikoff e Los Picios.

Domenica 15 maggio, dalle ore 18 alle ore 20, Roberto Bonfanti sarà presente al Salone del Libro di Torino, ospite di Edizioni del Faro, per incontrare i lettori e il pubblico presso lo stand dell'editore (stand B80).

Nel web:

www.robertobonfanti.com  

www.facebook.com/bonfantiroberto 

Leggi tutto...

WE CAN DO IT!

L’uscita del nuovo video di J. Lo fa riflettere profondamente sul femminismo e la società contemporanea. Dopo anni di battaglie e dibattiti sociali, è triste pensare come nel 2016 ci sia ancora la necessità di parlare di uguaglianza dei sessi.
Persino la musica, canale diretto ed immediato di comunicazione, si fa portavoce di ideali di tale portata con cantanti famose come Jennifer Lopez e Beyoncé.

Nell’ultimo video “Ain’t your mama” uscito il 7 maggio J. Lo interpreta diverse figure femminili (dalla casalinga alla moglie, dall’operaia alla manager) tutte accumunate da un trattamento non paritario da parte degli uomini, contro cui trovano la forza di ribellarsi e gridare “Non sono tua mamma”.

Il tema del femminismo viene trattato da sempre anche dalla cantante Beyoncé, che alla domanda “Who run the World” risponde GIRLS.  Dopo aver espresso la sua opinione nel 2011 con questo inno alle donne,  Bey ha continuato a farsi loro portavoce con il brano " Flawless " in collaborazione con Chimamanda Ngozi Adichie. Il singolo esprime pienamente l’impegno portato avanti dall’artista, che ha proiettato la parola Feminist sullo schermo dietro al palco nel suo Mrs Carter World Tour.
Anche nel suo ultimo album Lemonade l’invito alla riflessione permane, unito all’orgoglio afroamericano.

Concludiamo dunque con la speranza che nell’avvenire si smetta di discutere di disparità sociali in un clima di perfetta uguaglianza tra uomo e donna.

 

We teach girls to shrink themselves

To make themselves smaller

We say to girls, you can have ambition

 But not too much

You should aim to be successful but not too successful

Otherwise you will threaten the man



Feminist: a person who believes in the social

Political and economic equality of the sexes

 

                                                                           (Chimamanda)

 

Eleonora Marcone e Gaia Francesca Carmantini

Leggi tutto...

Intervista al fotografo SERGIO CIPPO

Intervista a SERGIO CIPPO fotoreporter musicale e titolare dello storico negozio di dischi Queen Music di Torino. Personaggio molto conosciuto e amato dalla scena musicale torinese, è uno dei giurati che ogni anno segue assiduamente le selezioni Piemontesi di Rock Targato Italia. Appassionato di musica e fotografia è un grande conoscitore dell'underground musicale torinese.

Ami più la fotografia o la musica?
Le amo entrambe alla stessa maniera, non potrei vivere senza.

Come sono Nate queste passioni?
La musica c'è l'ho nel DNA da ragazzino, io e mio fratello Savino siamo cresciuti con la musica, risparmiavamo i soldi per compraci i Long Play, lui suonava la chitarra, io no perchè allora giocavo a pallone nella Juventus. La passione per la fotografia mi è arrivata all'improvviso, forse per la sensibilità che ho nei confronti della natura e delle persone, ho fatto la scuola di fotografia e mi sono subito accorto che mi prendeva da morire. Da lì mi sono diplomato in fotografia e non l'ho più abbandonata. Per quanto riguarda la fotografia dei concerti, ho iniziato con gli amici PFM al Teatro Valdocco di Torino, anche loro erano agli inizi, è stato un bel trampolino di lancio.

Cosa cerchi di catturare nelle tue foto ?
Nelle mie foto cerco sempre di cogliere le stesse emozioni che i musicisti vogliono trasmettere con la loro musica. Mentre per le foto di altro genere mi interessano molto le persone, specie quelle che ho incontrato nei miei viaggi, mi piace molto fare ritratti ai bambini e alle persone anziane, tirare fuori le espressioni dei loro volti, scavare dentro, per trovare tratti che raccontano le loro storie.

Pensi si possa trasmettere l'adrenalina della musica nella fotografia?
Certo che si può trasmettere l'adrenalina della musica in uno scatto, quando posso cerco sempre di farlo.

Il concerto che ti ha emozionato di più? Cosa ti ha lasciato?
Il concerto del quale conservo il ricordo più bello è quello dei Queen a Zurigo all'Hallen Stadium del 04.02.1979, allora avevo solo 23 anni, ma quel concerto ha segnato la mia vita. Poi concerti ne ho visti un'infinità, passo più sere ai concerti che a casa.

Cosa pensi della scena musicale Torinese?
La scena torinese è una delle più attive, con i gruppi che conosciamo tutti, non ti faccio neppure i nomi. Ma quello che colpisce di più, sono l'infinità di gruppi che provano ad emergere dalle sale prove e dalle cantine, molti riescono anche ad essere originali.

Un consiglio ad un artista emergente?
Ad un'artista emergente consiglierei di fare tanta,ma dico tanta gavetta, di non affidarsi ai soliti talent show, dove cercano più il personaggio da sfruttare che non il vero talento. E poi il consiglio che gli darei se realmente volesse fare questo mestiere e di affidarsi ad un bravo produttore, ad un arrangiatore che lo sappia forgiare e rendere attuale e infine un buon ufficio stampa che possa capire le strategie per dare visibilità nei canali che contano realmente.

Avete sfondato una porta aperta, parlerei ore ed ore di quello che amo di più, spero di essere stato abbastanza esaudiente. Un abbraccio e ci vediamo alla finale torinese al Q77.

Leggi tutto...

ASPETTANDO IL LIGA ROCK PARK

Si è tenuta oggi, venerdì 6 maggio, la conferenza stampa durante la quale Luciano Ligabue ha annunciato il suo unico evento live del 2016. L’evento, che si svolgerà il 24 Settembre alle ore 20.30 nella splendida cornice del Parco di Monza, sarà un’occasione per festeggiare i 25 anni di “Urlando contro il cielo” – il brano più premiato e richiesto dal pubblico.

I biglietti per l’evento sono in vendita su ticketone.it a partire da oggi, venerdì 6 maggio, al prezzo di 57,50 euro. Durante l’incontro è stato lo stesso Liga ad annunciare che quello acquistabile sul sito di ticketone.it non si tratterà di un semplice biglietto. Infatti, tutti coloro che acquisteranno il ticket online riceveranno in esclusiva lo “SPECIAL BOX– LIGA ROCK PARK” , un pacchetto esclusivo in cui saranno presenti il booklet, il mini poster in edizione limitata con la locandina dell'evento e uno speciale dvd che conterrà: Ligabue racconta “Urlando contro il cielo”, “25 anni di Urlando contro il cielo” - videoclip inedito del brano con immagini live dall’intera carriera del Liga -  e il videoclip originale di “Urlando contro il cielo”. In più tutti coloro che acquisteranno il ticket scegliendo la modalità di spedizione a casa riceveranno anche il FanTicket, un biglietto “memorabilia” dal design unico e colorato. Lo SPECIAL BOX, purtroppo, non sarà disponibile per coloro che acquisteranno i biglietti presso i punti venditi abituali, che saranno invece disponibili a partire dalle ore 15.00 di giovedì 12 maggio.

Durante la conferenza è stato annunciato anche un appuntamento per tutti i fan di Ligabue che il 23 settembre (giorno prima dell’evento ufficiale) dalle ore 18.00 alle ore 24.00 potranno aspettare insieme il tanto atteso live partecipando ad attività di intrattenimento. Ci saranno anche tanti punti di ristorazione per il pubblico lungo la così battezzata “Liga Street”. Lo stesso Liga durante la conferenza ha sottolineato come questo evento vuole essere al pari dei grandi festival europei con un surplus rappresentato dalla bellezza del nostro paesaggio italiano. Durante questo super evento Ligabue ha svelato che regalerà in anteprima un assaggio del suo nuovo album in uscita alla fine dell’anno.

Ligabue ha anche annunciato la possibilità di potersi esibire sul suo stesso palco partecipando a un contest. Infatti, grazie alla Regione Lombardia, verrà data la possibilità a una giovane band o un giovane artista emergente del territorio di realizzare questo sogno. Le iscrizioni al contest si apriranno il 1 luglio e i vincitori, scelti da una giuria molto qualificata, si esibiranno il pomeriggio del 24 settembre, dalle ore 18.00.


Per info e prevendite:

http://www.ticketone.it/ligabue-biglietti.html?doc=artistPages/tickets&fun=artist&action=tickets&kuid=461093

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

ROCK TARGATO ITALIA
c/o Divinazione Milano Srl
Via Palladio 16 20135 Milano
tel. 02.58310655
info(at)rocktargatoitalia.it

Log In or Sign Up

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?