Menu

Mille Caratteri di Elia Perboni

Mille Caratteri di Elia Perboni

Mille Caratteri di Elia Perboni

05/08/2013 

L'ho scritta cinque anni fa. E' ispirata a una visione poetica di un testo-canzone simbolo di Claudio Lolli, autore aspro e puro, unico e libero. L'ho scritta ascoltando quella canzone ed è la cronaca di un'immagine vera in uno squarcio d'estate metropolitana.

La giovane zingara ha occhi scuri e lunghi capelli neri. Cerca lʼacqua. Si avvicina alla fontanella, il drago verde che sputa acqua dalla sua bocca dʼoro ai bordi del viale, qualche aiuola nel piazzale assolato del supermercato comunale, fili dʼerba gialli, sole cocente, raggi verticali di una mattina dʼagosto. Poca gente e il tempo che si dilata dentro una grande bolla sospesa. Altre donne rom raccolgono dai cestini avanzi di civiltà. La giovane zingara si bagna i capelli, poi, con calma, come in una danza lenta inizia con le mani ad accarezzarli e ad intrecciarli. Con leggerezza e con arte. I suoi occhi neri guardano dentro lo specchio del vetro fumè frantumato della cabina telefonica. Niente è suo, tutto è suo. Spaccato di quotidianità, vanità femminile. Eʼ istintiva, sicura, distaccata dal mondo. Sporca, bellissima, cammina tra i rifiuti e sputa, fuma. Allunga la mano in un gesto che è abitudine. La mano resta vuota. La chiude e se ne va libera, legata solo da una treccia di capelli neri.

Soundtrack: “Ho visto anche degli zingari felici” di Claudio Lolli

 

 




 

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Contatti

ROCK TARGATO ITALIA
c/o Divinazione Milano Srl
Via Palladio 16 20135 Milano
tel. 02.58310655
info(at)rocktargatoitalia.it

Log In or Sign Up

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?