Menu

Articoli filtrati per data: Luglio 2019

"IL FINE" in programma alle Finali Nazionali Rock Targato Italia

Settembre e la musica, #Milano e #rock, la musica autentica originale prodotta da artisti al LegendClub con le Finali nazionali di Rock Targato Italia. Artisti di qualità per tre giorni con un programma molto intenso, concerti premi e riconoscimenti. Intervista a cura dell'ufficio stampa Divinazione Milano

Nome artista

Noi siamo “Il Fine”, da Treviso. 
La band è composta da Francesco Nichele alla voce e alla chitarra, Omar Zambon alla chitarra e ai cori, Enrico Cipolla al basso e ai cori e Beppe Acacia alla batteria e alle percussioni.

Il Fine” racchiude in una sola parola l’obiettivo comune agli elementi della band: comunicare un messaggio chiaro e diretto, trattando temi di attualità che prima o poi toccano la vita di tutti. Siamo stanchi infatti di brani che parlano d’amore e di storie a lieto fine, pregne di spensieratezza, successo e divertimento. Vorremmo portare il nostro messaggio facendo riflettere chi ci ascolta.

  1. Parlateci della vostro percorso come band (Come vi siete conosciuti, che genere di musica suonate, Quali sono le vostre influenze musicali)

La band nasce nel tardo 2016, dalle ceneri di diversi progetti musicali. 
Iniziamo fin da subito a comporre musica inedita e a partecipare a diversi concorsi, calcando alcuni tra i più prestigiosi palchi del nord Italia (Rock Targato Italia, Marilù Rock Contest, finale di Sanremo Rock, finale di Big Valdo).

Nasciamo tutti e 4 con influenze diverse, dall'hard rock anni ‘70, allo stoner, dal brit rock fino agli anni ‘90 italiani, dove band come Afterhours, Marlene Kuntz, Verdena ci ispirano nella ricerca di suoni e testi. 
Anche per i testi appunto, preferiamo gruppi come quelli già nominati, che comunichino emozioni e storie senza troppi giri di parole e false poesie, ma che raccontino la verità quotidiana.

  1. cosa ne pensate del panorama musicale attuale italiano? Credete che ci sia abbastanza spazio e possibilità per artisti emergenti e per visi e voci nuovi, per musica originale e autentica?

Negli ultimi anni stiamo assistendo a un ritorno della musica inedita; esistono realtà che danno spazio a gruppi come noi che però vanno scovate e supportate.
Sarebbe bello dedicarsi esclusivamente al lato artistico del progetto, cioè alla composizione di nuovi pezzi, ma ci dobbiamo confrontare con una situazione che è spesso complessa, sia per gli aspetti burocratici, sia per la mentalità della maggior parte della gente, disabituata a supportare band che propongono un repertorio inedito.

Ad oggi non abbiamo ancora avuto modo di confrontarci con realtà al di fuori della nostra regione, eccezion fatta per la finale di Sanremo Rock e le selezioni di Pistoia Blues. Siamo comunque certi che esistano situazioni attive e valide, che ci auguriamo di scoprire al più presto!

  1. cosa vi aspettate e sperate per il vostro futuro musicale?

Musica, tanta musica! L’obiettivo è portare in giro la nostra musica a più livelli. Nei locali in zona Treviso per promuoverci a livello locale e per sostenerci economicamente.

Poi vorremmo portare la nostra musica ad un pubblico più vasto, suonando in alcuni locali in giro per l’Italia; ci sono state inoltre situazioni fuori provincia che ci hanno portato a conoscere molte altre band.

Infine ci stiamo muovendo su più fronti per riuscire a salire su alcuni palchi di festival importanti.

Sarebbe significativo, per il 2019, riuscire ad esibirsi almeno in un palco di rilievo nazionale e ce la stiamo mettendo tutta per riuscirci!!

  1. cosa rappresenta per voi la vostra musica? ha un obiettivo (magari un messaggio non completamente visibile, un ideale o un pensiero più o meno filosofico) o più semplicemente è un modo per 'sfogare' i vostri sentimenti e condividerli?

Per noi la musica rappresenta un modo per comunicare, principalmente. Non sempre, nella vita di tutti i giorni, abbiamo la possibilità di dire ed esprimere al meglio le nostre idee; ecco che con le nostre canzoni riusciamo ad affrontare temi di attualità, cercando al contempo di trasmetterlo a più persone possibili.

Calcare i palchi diventa oltre che un modo per diffondere la nostra musica e i nostri messaggi, anche un modo per conoscere gente, che sia pubblico o altri musicisti. È la nostra “benzina”, un motore che ci permette di andare avanti sempre e con entusiasmo.

  1. Nell’era digitale, pensate che cosa pensate dell’organizzazione musicale,? La storica filiera manager, etichetta, promoter serate, ufficio stampa? sia ancora necessario o altro?

Oggi “fare musica” è sempre più difficile. Ci piacerebbe poterci dedicare al 100% agli aspetti artistici e di produzione delle nostre canzoni. Nella realtà siamo una piccola “azienda” strutturata per funzioni ben precise: gestione dei social, management, contatti con locali e enti vari… ci rendiamo conto però che la differenza la fa sostanzialmente una figura professionale. Per il lancio del nostro singolo “Oblio” è stato necessario l’ausilio di una agenzia stampa. Riteniamo che oggi come oggi, per essere notati, serva sempre di più essere accompagnati da figure professionali ben precise, soprattutto nell’ambito del booking, delle PR, e della promozione in generale del progetto. Dal punto di vista della distribuzione, invece, riteniamo che oggi sia decisamente più vincente una strategia completamente digitale per una band emergente: difficilmente una strategia basata sulla realizzazione e vendita di CD “fisici” porta a dei guadagni.

  1. Rapporto con il vostro pubblico: come comunicate con i fan? Come li coinvolgete?

Con il nostro pubblico comunichiamo in tre modi principalmente: con le nostre canzoni, nelle quali cerchiamo di trasmettere la nostra visione delle cose; durante i nostri live, nei quali ci mettiamo anima e cuore per fornire uno spettacolo e per entrare dentro le persone; e infine con i social, che gestiamo autonomamente e tramite i quali teniamo aggiornati i nostri follower sulle nostre attività.

  1. Un momento memorabile come band?

Ci piace sognare. Il momento memorabile per la nostra band deve sempre ancora arrivare... ad esempio essere protagonisti nella scena emergente; ci è capitato molte volte di esibirci di fronte a qualche decina di persone, a volte un centinaio... un momento memorabile sarebbe trovarci a suonare davanti ad una immensità di persone che cantino il ritornello dei nostri singoli. ;-)  

blog rocktargatoitalia.eu

 

SONO APERTE LE ISCRIZIONI PER PARTECIPARE ALLA PROSSIMA EDIZIONE DI Rock Targato Italia

 

 

Leggi tutto...

Premio Rock Targato Italia 2019 Miglior Band dell’Anno RCCM

Il premio è stato conferito dalla giuria, composta da operatori del settore musica cinema moda e letteratura affini al mondo di Rock Targato Italia, il contest di scouting tra i più longevi d’Italia, ideato da Francesco CapriniFranco Sainini e Stefano Ronzani (giornalista musicale).

Le Targhe di riconoscimento per ciascun premio Rock Targato Italia saranno conferite ai prescelti dal 10 al 12 settembre, durante lo svolgimento delle Finali Nazionali della 31/a edizione di Rock Targato Italia, presso il Legend Club di Milano.

Premio Miglior Band dell’Anno

RCCM

Gli RCCM sono la dimostrazione che nel 2019 si può ancora fare buona musica e al tempo stesso parlare del tempo presente in modo lucido e fuori da ogni retorica: atmosfere scure, suoni spigolosamente minimali, chitarre post-rock, approccio disincantato e una voce che affonda le dita nelle ferite più profonde della nostra epoca, senza paura di raccontare il senso di totale smarrimento umano che imperversa né di scagliarsi contro i meccanismi politici ed economici che dominano questo tempo. Una rivelazione inaspettata. “Frasi per tatuaggi”, nuovo album della band, irrompe nell'apocalittica realtà contemporanea, facendo i conti con l'italiano imbruttito, incattivito, ansioso e paranoico, ossessivo e puntuale commentatore del tutto con il nulla, in caduta libera oltre l'orlo di un precipizio politico, esistenziale e ambientale. Mentre il pensiero critico, la riflessione o la semplice ragione sono ridotti a patologia psichiatrica o reato perseguibile.

 

 

blog rocktargatoitalia.eu

 

SONO APERTE LE ISCRIZIONI PER PARTECIPARE ALLA PROSSIMA EDIZIONE DI Rock Targato Italia

 

Leggi tutto...

Premi Rock Targato Italia 2019 - Annuncio Vincitori

Annuncio Vincitori

Premi Rock Targato Italia 2019

Sono stati selezionati i vincitori dei sei Premi Rock Targato Italia per l’anno 2019. dalla giuria composta da operatori del settore musica cinema moda e letteratura affini al mondo di Rock Targato Italia, il contest di scouting tra i più longevi d’Italia, ideato da Francesco Caprini, Franco Sainini e Stefano Ronzani (giornalista musicale). Le Targhe di riconoscimento per ciascun premio saranno conferite ai prescelti dal 10 al 12 settembre, durante lo svolgimento delle Finali Nazionali della 31/a edizione di Rock Targato Italia, presso il Legend Club di Milano. Di seguito sono elencati i premi e i rispettivi vincitori.

Premio Miglior Singolo

Giulio Casale – “Soltanto un video”

Artista sensibilissimo ed eternamente irrequieto, con il singolo “Soltanto un videoGiulio Casale riesce a fotografare in modo spietatamente lucido il senso di sconfitta e smarrimento di un uomo alle prese con le proprie malinconie e con le tremende contraddizioni della società contemporanea. Una canzone capace di coniugare sincerità, poetica di spessore e un linguaggio musicale moderno, imprevedibile e ricercato che trasporta la canzone d’autore nel tempo presente e la proietta in quello futuro.

Premio Miglior Etichetta

Wallace Records

Dal 1999 il nome Wallace Records è sinonimo di coerenza, coraggio e autentica indipendenza musicale. Sperimentazione, post-punk, jazz-rock, elettronica destrutturata e mille altre contaminazioni inusuali trovano spazio nell’enorme catalogo dell’etichetta. Vent’anni di ricerca con uno spirito orgogliosamente underground e autenticamente indipendente senza nessuna concessione a scorciatoie o mode passeggere. Il ventennale della nascita dell’etichetta è senza dubbio il momento ideale per rendere merito è quello che è un esempio rarissimo di passione, integrità e costanza.

Premio Miglior Band

RCCM

Gli RCCM sono la dimostrazione che nel 2019 si può ancora fare buona musica e al tempo stesso parlare del tempo presente in modo lucido e fuori da ogni retorica: atmosfere scure, suoni spigolosamente minimali, chitarre post-rock, approccio disincantato e una voce che affonda le dita nelle ferite più profonde della nostra epoca, senza paura di raccontare il senso di totale smarrimento umano che imperversa né di scagliarsi contro i meccanismi politici ed economici che dominano questo tempo. Una rivelazione inaspettata. “Frasi per tatuaggi”, nuovo album della band, irrompe nell'apocalittica realtà contemporanea, facendo i conti con l'italiano imbruttito, incattivito, ansioso e paranoico, ossessivo e puntuale commentatore del tutto con il nulla, in caduta libera oltre l'orlo di un precipizio politico, esistenziale e ambientale. Mentre il pensiero critico, la riflessione o la semplice ragione sono ridotti a patologia psichiatrica o reato perseguibile.

Premio Miglior Tour

Premiata Forneria Marconi (PFM) “PFM canta De André - Anniversary”

PFM Premiata Forneria Marconi è un gruppo musicale molto eclettico ed esuberante, con uno stile distintivo che combina la potenza espressiva della musica rock, progressive e classica in un'unica entità affascinante. Nel 2011 la band debutta con l’ambizioso progetto “PFM in classic” dove si cimenta con mostri sacri della musica classica come  Mozart, Prokofiev, Verdi, Korzakov e molti altri… a questo progetto fanno seguito un tour in Giappone (accompagnati da un'orchestra giapponese), e un tour teatrale in Italia con l’uscita di un doppio cd. Nello specifico il premio va al tour “PFM canta De André - Anniversary”con la seguente motivazione “Il tempo e lo spazio sono annullati dalla poesia e dalla musica che sempre e per sempre ci accompagnano nella vita”.

Premio Miglior Album

Francesco di Giacomo – “La parte mancante”

Francesco di Giacomo, il gigante buono del Banco di Mutuo Soccorso (importantissima band prog italiana), deceduto nel 2014, “esce” con un nuovo album dal titolo “La Parte Mancante”. Il lavoro comprende dieci brani realizzati da dallo stesso Di Giacomo e Paolo Sentinelli (sodalizio artistico che coincide con la fine della sua avventura nel Banco nel 2004 e la sua scomparsa), la produzione è curata dalla moglie Antonella Caspoli e dallo stesso Sentinelli. Il cantante, con la sua voce calda e potente, ci porta dentro alla parte mancante di ognuno di noi: quella che si alimenta delle nostre solitudini. I testi sono lirici ed emozionanti, sono quelli di un poeta che conosce nel profondo l’animo umano e possiede gli strumenti per raccontarlo dentro ai suoi miracoli ma, anche, nella sua disperata desolazione.

Premio Speciale Rock Targato Italia Artisti Italiani nel Mondo

Piero Cassano

Piero Cassano è un musicista, artista, autore, protagonista assoluto di tantissime canzoni portate al successo dalla sua band storica “Matia Bazar” e da interpreti universali protagonisti della musica italiana nel mondo intero. Un riconoscimento che premia l’Uomo, l’Artista, la personalità, la fantasia e professionalità attraverso la sua straordinaria opera e invidiabilissima carriera artistica.

FRANCO SAININI – FRANCESCO CAPRINI

Divinazione Milano S.r.l.

Ufficio Stampa, Radio, Tv, Web & Social Network

Via Andrea Palladio n. 16 - 20135 Milano

  1. 392 5970778 – 393 2124576

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

web: www.divinazionemilano.it

blog @rocktargatoitalia.eu

Leggi tutto...

HOTEL MONROE 11 settembre al Legend Club di Milano,

 Gli Hotel Monroe inizieranno il “CORPI FRAGILI TOUR” l’11 settembre al Legend Club di Milano, ospiti alle Finali Nazionali di Rock Targato Italia.

 

Dopo la pubblicazione del loro primo Album “Corpi Fragili” lo scorso 12 aprile, la Rockband di Parma è stata impegnata in diversi appuntamenti live. 

Abbiamo scambiato quattro chiacchiere e qui sotto trovate la loro intervista!

VI SEGUIAMO E L’ESTATE STA ANDANDO PIUTTOSTO BENE...COSA CI RACCONTATE?

- Stiamo vivendo un momento davvero bello...Pubblicare un disco e portarlo dal vivo alle persone è qualcosa di grandioso...Non ci si abitua mai! È linfa vitale per una band a “vecchio stile” come la nostra...Ok i social e gli streaming, ma portare la propria musica sul palco è sempre nuovo, sempre diverso e non ne possiamo fare a meno!

“CORPI FRAGILI TOUR” PARTE DA MILANO L’11 SETTEMBRE...CHE TOUR SARÀ?

- Ma guarda, dovreste dircelo Voi (ridono). Nel senso che proprio come è successo per “Alchemica EP”, anche quest’anno accompagneremo il Tour di RTI come “band ospite”...Questo non solo ci riempie di orgoglio, ma sarà l’occasione per toccare tante città dove non abbiamo mai suonato!

La DATA ZERO del Tour sarà assieme ai colleghi Terramadre il 7 settembre a Langhirano (PR) in occasione del Festival del Prosciutto...A ottobre saremo al MEI e.., non vediamo l’ora di partire!! Il calendario verrà costantemente aggiornato e lo si trova su www.hotelmonroe.it

AVETE DETTO LANGHIRANO...NON È PER CASO DOVE AVETE “IMPROVVISATO” UN CONCERTO DAL BALCONE DEL MUNICIPIO DAVANTI AD UNA PIAZZA GREMITA?

- Esattamente...È un’estate “ricca” sotto molti punti di vista: abbiamo suonato il nostro disco tra gli strumenti di un negozio musicale, abbiamo vinto un Festival a Brescia e poi è capitata questa occasione e si è suonato anche da questa balconata...Eravamo alti 10 metri sopra al “nostro pubblico”!! È stato incredibile...Comunque il "video recap" con droni e quant' altro è quasi pronto e lo vedrete presto sul nostro canale YouTube!

PROSSIMI APPUNTAMENTI?

- Ad agosto torniamo in studio ma non possiamo dirvi di più...Ci si vede in tour e per tutte le info c’è il nostro sito www.hotelmonroe.it

 

ASCOLTA “CORPI FRAGILI”, il nuovo album: https://backl.ink/1775316

 

@BLOG  ROCKTARGATOITALIA.EU

 

--

Nicola

Hotel Monroe

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

328 2503495

▸ OFFICIAL WEBSITE: www.hotelmonroe.it

▸ UFFICIO STAMPA: Divinazione Milano

▸ ETICHETTA: Twins 104 Records

Leggi tutto...

Mau NERA alle finale Nazionale di Rock Targato Italia a Milano

La presentazione delle band alla finale Nazionale di Rock Targato Italia a Milano nel prossimo settembre, ci riserva delle ricche sorprese musicali legate all'attività degli artisti in gara e dalla loro opinione sulla musica che gira intorno. Fantasia e creatività non mancano. Intervista ai Mau NERA  direttamente da Bra Cuneo a cura dell'Ufficio stampa Divinazione Milano

 

Nome band: Mau NERA

    Parlateci della vostro percorso come band (Come vi siete conosciuti, che genere di musica suonate, Quali sono le vostre influenze musicali)

Ci siamo conosciuti nel corso di vari festival mentre suonavamo in altri progetti. Cosa ci caratterizza è la diversità di gusti ed esperienza musicale di ognuno. La sfida è stata quella unirsi per prendere il meglio da ogni esperienza. Ne è nato un sound che mescola chitarre Blues, rimiche Funk, melodie Post-punk, testi in italiano e tanta energia

    cosa ne pensate del panorama musicale attuale italiano? Credete che ci sia abbastanza spazio e possibilità per artisti emergenti e per visi e voci nuovi, per musica originale e autentica?

Le nuove tecnologie hanno creato spazio e possibilità per tutti.

Manca una certa affezione al prodotto musicale da parte del pubblico e i media si adeguano sparando fuori le canzoni come fuochi d'artificio che esplodono e spariscono.

Purtroppo questo ascolto così distratto non invoglia i Big a creare opere che lascino un segno nel tempo ma crediamo molto negli artisti non professionisti e nella loro passione.

    cosa vi aspettate e sperate per il vostro futuro musicale?

Da questo incontro sono nate delle amicizie, speriamo di vivere una bella e lunga esperienza insieme e regalare momenti di svago e di emozione a più gente possibile.

    cosa rappresenta per voi la vostra musica? ha un obiettivo (magari un messaggio non completamente visibile, un ideale o un pensiero più o meno filosofico) o più semplicemente è un modo per 'sfogare' i vostri sentimenti e condividerli?

Il nostro ideale è trasmettere la passione per le cose.

In questo mondo frettoloso e distratto è utile avere cose a cui dedicarsi con passione e farle al meglio.

Per noi è la musica ma per altri possono essere diversi tipi di espressione artistica o di sport, la moto, i puzzle, il macramè o, perché no, anche il lavoro.

Nel nostro gruppo FB "The House of Mau NERA" invitiamo tutti a partecipare e a condividere la propria passione, che per noi è sinonimo di felicità.

    Nell’era digitale, pensate che cosa pensate dell’organizzazione musicale,? La storica filiera manager, etichetta, promoter serate, ufficio stampa? sia ancora necessario o altro?

L'era digitale dà la possibilità a chiunque di farsi conoscere con risorse esigue, pensiamo comunque che una comunicazione fatta da professionisti del settore sia molto più efficace sia dal punto di vista del marketing sia dal lato creativo in quanto un artista affiancato da professionisti riesce ad esprimere il meglio di sé.

    Rapporto con il vostro pubblico: come comunicate con i fan? Come li coinvolgete?

Cerchiamo di creare un rapporto interattivo con il nostro pubblico provando, tramite i social ed i concerti, a coinvolgere più gente possibile e, tramite il gruppo FB "The House of Mau NERA" , farci a nostra volta, coinvolgere dalle loro passioni, in modo da ricevere esperienze ed input diversi.

    Un momento memorabile come band?

Durante uno dei primi festival a cui partecipavamo, grazie all’applauso inaspettato di un pubblico entusiasta, ci siamo resi conto che un nostro brano era davvero piaciuto ed abbiamo esclamato...”Mau NERA ragazzi!!!”  frase che è diventata abituale durante i nostri concerti.

 

blog @rocktargatoitalia.eu 

 

Leggi tutto...

EDUCTA FAIS tra i protagonisti dell Finali Nazionali di Rock Targato Italia

EDUCTA FAIS tra i protagonisti dell Finali Nazionali di Rock Targato Italia in programma a Milano. Ecco la loro presentazione della attività del gruppo a come la pensano musicalmente in generale. Intervista a cura dell'ufficio stampa divinazione Milano

Nome artista

1) Educta Fais

  1. Parlateci della vostro percorso come band (Come vi siete conosciuti, che genere di musica suonate, Quali sono le vostre influenze musicali)

2)
Paolo: 
Il progetto Educta Fais è frutto di una collaborazione ed amicizia decennale. Veniamo da mondi musicali lontanissimi e da esperienze artistiche importanti (io vincitore di Sanremo Rock, Stefano un singolo all'attivo scritto insieme all'astrofisica Margherita Hack).
Un background musicale agli antipodi: Charles Aznavour, Anna Oxa, Giuni Russo, Ivan Graziani lui...Einsturzende Neubauden, Nine Inch Nails, Joy Division, io.
Eppure un centro comune, che ha permesso nascesse Educta Fais.
E questo "centro" si chiama "principi etici comuni"...ovvero intendere la vita allo stesso modo.

Stefano -
Volevamo liberarci dalle nostre "zone di confort" e creare qualcosa che "Non si può dire" o che "...bhe, così non la puoi suonare". 
Ma soprattutto volevamo trasporre su testo e musica le riflessioni e le chiacchierate che spesso ci ritroviamo a fare insieme...perché ad entrambi sono capitate storie molto particolare ed estreme.

  1. cosa ne pensate del panorama musicale attuale italiano? Credete che ci sia abbastanza spazio e possibilità per artisti emergenti e per visi e voci nuovi, per musica originale e autentica?

3)

Paolo - 
Mai come in questo periodo storico c'è stato così tanto "libero mercato".
Direi che di offerta ce ne sta  fin troppa...c'è davvero tutto...e tutto è rendere saturo il mercato... e questo equivale a "censura" e al "niente".

Stefano - 
A me fanno schifo tante di queste proposte nuove...mi sembrano così "vere", nel senso che riflettono una società abbrutita e senza spirito critico.
Sono insofferente alla più totale mancanza di rispetto nei confronti di se stessi e quindi degli altri, e di qurstonstato di cose ne vedo i frutti anche nei testi di molti...il vuoto ci sta riempiendo!
Ero a Berlino e ho letto un testo di un cantante che ha partecipato a Sanremo, credo, che diceva che la mattina non aveva più la voce della amata che gli faceva Bu.
Ecco…

  1. cosa vi aspettate e sperate per il vostro futuro musicale?

4)

Stefano -

Per fortuna più niente mi aspetto dal futuro (ride).
Mi sento libero di non pretendere...
Facciamo questo progetto per portare alla luce storie vere. 
Punto.

  1. cosa rappresenta per voi la vostra musica? ha un obiettivo (magari un messaggio non completamente visibile, un ideale o un pensiero più o meno filosofico) o più semplicemente è un modo per 'sfogare' i vostri sentimenti e condividerli?

5)

Paolo -

I testi che scrive Stefano sono storie vere.
Accadimenti che suscitano solo emozioni forti.
E quando li ho letti la prima volta, ho visualizzato esattamente le sonorità che  abbiamo creato.
Ho voluto usare uno strumento particolare come la Chitarra Basso, perché l'obiettivo era essere minimali. Sfruttare la gravità delle note di questo strumento per enfatizzare la "gravità" degli argomenti trattati.

Stefano -

Musicalmente mi faccio molto guidare da Paolo...e anche se è il più grande rompicoglioni con cui abbia lavorato, sono certo della qualità del risultato.

  1. Nell’era digitale, pensate che cosa pensate dell’organizzazione musicale,? La storica filiera manager, etichetta, promoter serate, ufficio stampa? sia ancora necessario o altro?


6)

Paolo -

Si, penso che l'iter sia il medesimo...cambia solo il mezzo su cui creare queste catene organizzative.

Stefano -

Forse potrei parlarvi della filanda. (Ride)
Sono aspetti che non mi hanno mai interessato.

  1. Rapporto con il vostro pubblico: come comunicate con i fan? Come li coinvolgete?


7)

Paolo -

Per ora non abbiamo una metodologia precisa per coinvolgere un potenziale pubblico.
Appena pubblicheremo il primo singolo capiremo le reazioni e valuteremo come veicolare il progetto

  1. Un momento memorabile come band?

8

Stefano -

Quando mentre stavamo provando per le selezioni di Rock Targato Italia e avremmo dovuto fare la serata il giorno successivo, mi sono accasciato al suolo  urlando e Paolo ha pensato stessi sperimentando una nuova parte di testo.
Invece ero nel pieno di una colica renale dovuta ai calcoli.

Paolo -

Si...memorabile.    

blog www.rocktargatoitalia.eu

Leggi tutto...

Premi Rock Targato Italia 2019

Sono stati selezionati i vincitori dei sei Premi Rock Targato Italia per l’anno 2019. La giuria era composta da operatori del settore musica cinema moda e letteratura affini al mondo di Rock Targato Italia, il contest di scouting tra i più longevi d’Italia, ideato da Francesco Caprini, Franco Sainini e Stefano Ronzani (giornalista musicale). 

Le Targhe di riconoscimento per ciascun premio saranno conferite ai prescelti il 12 settembre, durante lo svolgimento di Rock Targato Italia - Finali Nazionali 31/a edizione, presso il Legend Club Milano.

Di seguito sono elencati i premi e i rispettivi vincitori.

Premio Miglior Singolo
Giulio Casale – “Soltanto un video”
Artista sensibilissimo ed eternamente irrequieto, con il singolo “Soltanto un video” Giulio Casale riesce a fotografare in modo spietatamente lucido il senso di sconfitta e smarrimento di un uomo alle prese con le proprie malinconie e con le tremende contraddizioni della società contemporanea. Una canzone capace di coniugare sincerità, poetica di spessore e un linguaggio musicale moderno, imprevedibile e ricercato che trasporta la canzone d’autore nel tempo presente e la proietta in quello futuro.

Premio Miglior Etichetta
Wallace Records
Dal 1999 il nome Wallace Records è sinonimo di coerenza, coraggio e autentica indipendenza musicale. Sperimentazione, post-punk, jazz-rock, elettronica destrutturata e mille altre contaminazioni inusuali trovano spazio nell’enorme catalogo dell’etichetta. Vent’anni di ricerca con uno spirito orgogliosamente underground e autenticamente indipendente senza nessuna concessione a scorciatoie o mode passeggere. Il ventennale della nascita dell’etichetta è senza dubbio il momento ideale per rendere merito è quello che è un esempio rarissimo di passione, integrità e costanza.

Premio Miglior Band
RCCM
Gli RCCM sono la dimostrazione che nel 2019 si può ancora fare buona musica e al tempo stesso parlare del tempo presente in modo lucido e fuori da ogni retorica: atmosfere scure, suoni spigolosamente minimali, chitarre post-rock, approccio disincantato e una voce che affonda le dita nelle ferite più profonde della nostra epoca, senza paura di raccontare il senso di totale smarrimento umano che imperversa né di scagliarsi contro i meccanismi politici ed economici che dominano questo tempo. Una rivelazione inaspettata. “Frasi per tatuaggi”, nuovo album della band, irrompe nell'apocalittica realtà contemporanea, facendo i conti con l'italiano imbruttito, incattivito, ansioso e paranoico, ossessivo e puntuale commentatore del tutto con il nulla, in caduta libera oltre l'orlo di un precipizio politico, esistenziale e ambientale. Mentre il pensiero critico, la riflessione o la semplice ragione sono ridotti a patologia psichiatrica o reato perseguibile.

Premio Miglior Tour
PFM Premiata Forneria Marconi - Official (PFM)
“PFM canta De André - Anniversary”
PFM Premiata Forneria Marconi è un gruppo musicale molto eclettico ed esuberante, con uno stile distintivo che combina la potenza espressiva della musica rock, progressive e classica in un'unica entità affascinante. Nel 2011 la band debutta con l’ambizioso progetto “PFM in classic” dove si cimenta con mostri sacri della musica classica come Mozart, Prokofiev, Verdi, Korzakov e molti altri… a questo progetto fanno seguito un tour in Giappone (accompagnati da un'orchestra giapponese), e un tour teatrale in Italia con l’uscita di un doppio cd. Nello specifico il premio va al tour “PFM canta De André - Anniversary”, con la seguente motivazione “Il tempo e lo spazio sono annullati dalla poesia e dalla musica che sempre e per sempre ci accompagnano nella vita”.

Premio Miglior Album
Francesco Di Giacomo – “La parte mancante”
Francesco di Giacomo, il gigante buono del Banco di Mutuo Soccorso (importantissima band prog italiana), deceduto nel 2014, “esce” con un nuovo album dal titolo “La Parte Mancante”. Il lavoro comprende dieci brani realizzati da dallo stesso Di Giacomo e Paolo Sentinelli (sodalizio artistico che coincide con la fine della sua avventura nel Banco nel 2004 e la sua scomparsa), la produzione è curata dalla moglie Antonella Caspoli e dallo stesso Sentinelli. Il cantante, con la sua voce calda e potente, ci porta dentro alla parte mancante di ognuno di noi: quella che si alimenta delle nostre solitudini. I testi sono lirici ed emozionanti, sono quelli di un poeta che conosce nel profondo l’animo umano e possiede gli strumenti per raccontarlo dentro ai suoi miracoli ma, anche, nella sua disperata desolazione.

Premio Speciale Rock Targato Italia Artisti Italiani nel Mondo
Piero Cassano
Piero Cassano è un musicista, artista, autore, protagonista assoluto di tantissime canzoni portate al successo dalla sua band storica “Matia Bazar” e da interpreti universali protagonisti della musica italiana nel mondo intero. Un riconoscimento che premia l’Uomo, l’Artista, la personalità, la fantasia e professionalità attraverso la sua straordinaria opera e invidiabilissima carriera artistica.

INGRESSO LIBERO
Leggi tutto...

“Irene” dei NYLON su MetroMusic (TelesiaTV)

Il videoclip “Irene” dei NYLON

su MetroMusic (TelesiaTV)

nei 17 aeroporti più frequentati d’Italia

Dal 29 luglio al 4 agosto il videoclip di “Irene”, ultimo singolo dei NYLON, sarà trasmesso su MetroMusic, programma di TelesiaTv, nei 17 aeroporti più frequentati d’Italia.

Questa sarà l’occasione per allietare gli spettatori che aspettano di partire per le vacanze con il sound della band pavese, vincitrice Rock Targato Italia 2018 e nel 2019 del Premio della Fondazione Estro Musicale.

Il brano andrà inoltre in rotazione in anteprima insieme a canzoni di altri artisti sul canale YouTube di TelesiaTv.

Il 31 luglio il videoclip sarà pubblicato alle ore 20:00 sulla pagina Facebook di TelesiaTv per essere inserito tra i partecipanti al Contest #MetroMusic. Il brano che riceverà più like nella settimana successiva (il termine per le votazioni è il 7 agosto) otterrà un’altra settimana di trasmissione su TelesiaTv.

NYLON

Il progetto Nylon prende vita nel 2014 dalla collaborazione fra Filippo Milani (voce), Davide Montenovi (chitarra) e Adriano Cancro (violoncello). 

La band vanta una stretta collaborazione con Roberto Re (basso) e Fabio Minelli (batteria), strumentisti noti della scena lombarda. Le diverse estrazioni dei musicisti creano un repertorio originale, in cui il genere cantautorato trova sostegno in arrangiamenti più elaborati che spesso hanno riferimenti ai generi più disparati (jazz, classica, manouche, folk, rock e hard rock). 

Lo spettacolo ha una forte impronta teatrale, che mira a coinvolgere in modo diretto il pubblico per non lasciarlo semplice spettatore. 

La band apre i concerti di artisti quali Max Manfredi, le Luci della Centrale Elettrica, Roberto Angelini, Omar Pedrini, Alessandro Grazian. 

Nel 2016 è stato pubblicato un EP di straculto “Antipasto Crudo”, di solo quattro canzoni distribuito esclusivamente ai concerti.

Nel Gennaio 2019 è stato, infine, pubblicato il primo album dal titolo: “Quasi fosse una tempesta”. 

                                                                                      

NEL WEB: 

Facebookhttps://www.facebook.com/nylonproject/ -  

 

FRANCO SAININI – FRANCESCO CAPRINI

Divinazione Milano S.r.l.

Ufficio Stampa, Radio, Tv, Web & Social Network

Via Andrea Palladio n. 16 - 20135 Milano

Tel. 0258310655 Mob. 3925970778

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

web: www.divinazionemilano.it

Leggi tutto...

Premio Rock Targato Italia 2019 Miglior Etichetta dell’Anno Wallace Records

Il premio è stato conferito dalla giuria, composta da operatori del settore musica cinema moda e letteratura affini al mondo di Rock Targato Italia, il contest di scouting tra i più longevi d’Italia, ideato da Francesco CapriniFranco Sainini e Stefano Ronzani (giornalista musicale).

Le Targhe di riconoscimento per ciascun premio Rock Targato Italia saranno conferite ai prescelti dal 10 al 12 settembre, durante lo svolgimento delle Finali Nazionali della 31/a edizione di Rock Targato Italia, presso il Legend Club di Milano.

Premio Miglior Etichetta dell’Anno

Wallace Records

Dal 1999 il nome Wallace Records è sinonimo di coerenza, coraggio e autentica indipendenza musicale. Sperimentazione, post-punk, jazz-rock, elettronica destrutturata e mille altre contaminazioni inusuali trovano spazio nell’enorme catalogo dell’etichetta. Vent’anni di ricerca con uno spirito orgogliosamente underground e autenticamente indipendente senza nessuna concessione a scorciatoie o mode passeggere. Il ventennale della nascita dell’etichetta è senza dubbio il momento ideale per rendere merito è quello che è un esempio rarissimo di passione, integrità e costanza. (Roberto Bonfanti, musicista e scrittore)

 

blog rocktargatoitalia.eu

Leggi tutto...

Riccardo Autore in programma a Rock Targato Italia

 

  1. All'orizzonte le Finali Nazionali di Rock Targato Italia in programma al Milano. Abbiamo chiesto agli artisti di parlarci di loro, delle aspettative e in generale alcune domande sulla musica. Intervista a cura dell'ufficio stampa Divinazione Milano

  2.   1. Nome artista: Riccardo Autore;

    2. Parlateci della vostro percorso come band (Come vi siete conosciuti, che genere di musica suonate, Quali sono le vostre influenze musicali): oggi nessuno suole suonare. Se si chiede si scopre che il 99% dei “musicisti" di base non ha la verve necessaria per sopravvivere alla musica e meno che mai reinventare l'anti-economico rock. Ergo la band si è costituita dopo 10 anni di selezioni, che ho dovuto fare io, testando in primis se per i miei colleghi la musica fosse la cosa più importante per loro. Così, tra album autoprodotti, 100 live, concorsi e videoclip ci siamo ritrovati l'un l'altro come 4 semini gemelli dopo la cernita. Il genere è un rock d'autore eclettico poliglotta, uso anche il latino. Da un brano all'altro può sembrare una band diversa! Gli altri dicono di noi Frank Zappa, Elio e Le Storie Tese o Caparezza, Battiato, Faith No More, Primus e improvvisamente Ratm, Rhcp, io dico ok sì però ancora non avete sentito tutti e 27 i brani della trilogia “d'Io".

    3. cosa ne pensate del panorama musicale attuale italiano? Credete che ci sia abbastanza spazio e possibilità per artisti emergenti e per visi e voci nuovi, per musica originale e autentica? Sì. In Italia manca solo la verve. Se sei veramente autentico te lo riconoscono. Attenzione: riconoscono, quindi devi essere intento tu a crearti lo spazio, a emergere, perché la discografia nulla può contro la gratuità che internet ha imposto ormai in tutti i settori ergo a nulla serve aspettarsi di venire tirati su dal letamaio grazie a bei brani magari stereofonici. Serve talento. Giova costanza. Invece qui ci si scioglie ogni 2 mesi, appunto perché tutti protesi ad essere il volto nuovo; tutto e subito.

    4. cosa vi aspettate e sperate per il vostro futuro musicale? Niente.

    5. cosa rappresenta per voi la vostra musica? ha un obiettivo (magari un messaggio non completamente visibile, un ideale o un pensiero più o meno filosofico) o più semplicemente è un modo per 'sfogare' i vostri sentimenti e condividerli?
    Tutto. Ed ha il preciso obiettivo di spostare contenuti già presenti nei miei libri dentro le canzoni. Non a caso c’è volita un trilogy concept album: il tema è filosofico, la trama l'Io e Dio giammai come cose scindibili, ma come attualità pura, data per esempio la neo-scienza quantistica e la neo-spiritualità individuale.

    6. Nell’era digitale, pensate che cosa pensate dell’organizzazione musicale,? La storica filiera manager, etichetta, promoter serate, ufficio stampa? sia ancora necessario o altro? No. Ma se di base hai già tu provveduto ad una parte del lavoro, allora le due cose possono far succedere i miracoli.

    7. Rapporto con il vostro pubblico: come comunicate con i fan? Come li coinvolgete? – Quotidianamente. In tutti i modi. Come se si fosse tutti sul palco o in sala. E poi con brani nuovi su YouTube ogni mese, con periodi di pausa premonitori di novità.

    8. Un momento memorabile come band? – Questo. Il 2019. Rocktargato Italia e la spinta che ci sta dando nel finire il terzo ed ultimo album…, mentre abbiamo altri 27 brani in unplugged; nello specifico a Trapani per Noirockercamp, siamo stati sommersi dai complimenti da tutti dopo una performance (la prima di questa formazione) ispirata e vibrante.

    blog rocktargatoitalia.eu

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

ROCK TARGATO ITALIA
c/o Divinazione Milano Srl
Via Palladio 16 20135 Milano
tel. 02.58310655
info(at)rocktargatoitalia.it

Log In or Sign Up

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?