Menu

Evento finale della mostra L'immagine dei desideri. Un percorso nel mondo dell'incisione.

Ancora un desiderio, espresso con un passo di danza!

Artcore.it vi invita all'evento finale della mostra

L'immagine dei desideri

Un percorso nel mondo dell'incisione.


Il 16 gennaio alle ore 18,30 lo Spazio Arte Tolomeo unirà alle discipline di cinema e incisione la danza, con il rituale coreografico Tempi Intermittenti di Paki Paola Bernardi.


Tempi Intermittenti di Paola Paki Bernardi è un progetto che molto ha a che fare con i desideri, come quelli che esprimono gli incisori Sonia Aloi, Debora Antonello, Matteo Bracciali, Pilar Dominguez, Isabella Dovera, Sara Montani, Mariachiara Pozzi, Caterina Rombolà, Pietro Sganzerla e il regista Federico Osmo Tinelli, protagonisti della mostra L’immagine dei desideri. Un percorso nel mondo dell’incisione.

Si offrirà al pubblico un rituale di liberazione e di espressione attraverso la danza. I movimenti del corpo sui tacchi come punte per l’incisione solcheranno una lastra circolare in ottone che diventerà, come nella ricerca dell’artista, la matrice per un’acquaforte. Sarà presentato anche il risultato finale di stampa realizzato a partire dalla matrice incisa durante una precedente live session.

I desideri suggeriti dal lavoro di Paola Bernardi sono energia ripulita nel gesto, anelito verso la trasformazione. Ciò che si costruisce nel rito coreografico è una mappatura emozionale, che nel momento in cui viene materializzato in senso grafico, resta come testimonianza di un atto in evoluzione.

 

BLOG: www.rocktargatoitalia.com

 

ANDREA FERRARA

Divinazione Milano S.r.l.

Ufficio Stampa, Radio, Tv, Web & Social Network

Via Andrea Palladio n. 16 - 20135 Milano

Mob. 33119703445

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

web: www.divinazionemilano.it

Leggi tutto...

‘….fellow travellers’ Una serata con Cerith Wyn Evans e Steve Farrer

CONVERSAZIONE E PROIEZIONE DI FILM

‘….fellow travellers’

Una serata con Cerith Wyn Evans e Steve Farrer

Sabato 11 gennaio 2020, dalle ore 18 

Pirelli HangarBicocca

Ingresso libero fino a esaurimento posti

Prenotazioni riservate ai possessori della Membership card, cliccando qui. Diventa Member

 

Il Public Program dedicato alla mostra “….the Illuminating Gas” di Cerith Wyn Evans propone al pubblico una serata dedicata all’approfondimento dei suoi riferimenti artistici, culturali e cinematografici, che si sviluppa in due momenti con la presenza dell’artista e del filmmaker Steve Farrer.

 

Ore 18 – Conversazione itinerante tra Cerith Wyn Evans e Roberta Tenconi


Una passeggiata in mostra accompagnati dall’artista in conversazione con la curatrice Roberta Tenconi. Un’occasione per immergersi nell’opera di Cerith Wyn Evans in diretta relazione con l’esperienza sinestetica di luci, suoni e movimenti che caratterizzano il percorso espositivo.

 

Ore 20.30 – ‘….fellow travellers’ | Film screenings


Una proiezione di materiali filmici di Steve Farrer, filmmaker sperimentale conosciuto per i suoi lavori che si sviluppano attorno alle tematiche dell’Expanded Cinema, una prospettiva sul mezzo cinematografico che ne reinterpreta le condizioni prestabilite. La produzione di Farrer mette in evidenza le questioni relative alla costruzione di tempo/spazio da parte dello spettatore e attiva l’ambiente della visione. Seguirà una proiezione di pellicole e filmati selezionati e presentati da Cerith Wyn Evans.
Scopri di più

 

Pirelli HangarBicocca
Via Chiese 2
Milano

T (+39) 02 66 11 15 73
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
pirellihangarbicocca.org

Leggi tutto...

L’immagine dei desideri.

L’immagine dei desideri.

 Un percorso nel mondo dell’incisione

13-20 dicembre 2019

Spazio Arte Tolomeo, via Ampère 27 Milano

 

Sonia Aloi, Debora Antonello, Matteo Bracciali, Pilar Dominguez, Isabella Dovera, Sara Montani, Mariachiara Pozzi, Caterina Rombolà e Pietro Sganzerla

con i cortometraggi di Federico Osmo Tinelli

a cura di Michela Ongaretti

/de·si·dè·rio/. Sentimento di ricerca appassionata o di attesa del possesso, del conseguimento o dell'attuazione di quanto è sentito confacente alle proprie esigenze o ai propri gusti.

Spazio Arte Tolomeo apre al pubblico uno scrigno della produzione incisoria. Disegna un viaggio tematico attraverso otto visioni di una disciplina antica che vive nel contemporaneo. Gli artisti coinvolti ragionano sul sentimento aspirazionale, materializzano i loro desideri secondo metodi tradizionali o sperimentali, congeniali al proprio percorso e alla propria poetica.

Dal 13 al 20 dicembre sono in mostra nove esempi eterogenei sia per tecniche prescelte che per universi compositivi e figurali. Sonia Aloi, Debora Antonello, Matteo Bracciali, Pilar Dominguez, Isabella Dovera, Sara Montani, Mariachiara Pozzi, Caterina Rombolà e Pietro Sganzerla.

Il percorso di visita prevede quindi nove racconti emozionali, ciascuno su una parete della grande sala. In sala ci sarà un grande torchio calcografico, il magico strumento della rivelazione finale dell’immagine, che sarà protagonista di eventi futuri dedicati al mondo dell’incisione presso Spazio Arte Tolomeo.

In prossimità del Natale, si osserva la tematica del desiderio, al mondo poetico degli affetti e delle aspirazioni. Desiderare di essere è forse più forte che desiderare di avere: esprimere un desiderio è un modo per viaggiare nel sogno, per immaginare di vivere il presente o il futuro a nostra somiglianza. Il desiderio è un impulso volitivo, ed è anche l’intenzionalità del fare per avvicinarsi, se non raggiungere un obiettivo o un bisogno.

Nella grafica d’arte il raggiungimento di un’immagine “desiderata” è scandito da diverse fasi, che richiedono una pratica consolidata e un’attenzione al dettaglio scrupolosa. L’ideazione non si può separare dal procedimento: l’operazione di stampa richiede particolari strumenti e la professionalità di esperti, il quale tuttavia si confronta con molte variabili. L’imprevedibilità è un fattore determinante che può rivelare sorprese finali. Non si lascia molto spazio al caso, si progetta un’incisione, ma il caso può comunque intervenire. Il risultato stesso è un desiderio esaudito, che l’incisore esprime come un trepidante fanciullo.

blog rocktargatoitalia.it

 

Leggi tutto...

“ANIME” REMIX brano di MAK & TONY DALLARA

In radio e nei digital store

“ANIME” REMIX

brano di MAK & TONY DALLARA

Remix di Maury J

 

 Dal 24 novembre 2019 è disponibile la versione remix del brano “Anime”, brano del rapper palermitano Mak realizzato e cantato in collaborazione con il celebre cantautore Tony Dallara.

 Il remix di “Anime” è stato realizzato da Maury J, DJ Producer & Remixer siciliano. All’anagrafe Mauro Puglisi, Maury J, è produttore di numerosi brani, tra i quali "S'inzuppa il biscottino" di Matranga e Minafò che vanta oltre tre milioni di visualizzazioni su Youtube. Si è imposto al grande pubblico grazie ai suoi remix e Bootleg costituiti da un suono molto potente e dance.

Il remix del brano ANIME è l'esempio di come una canzone intensa e profonda possa essere ascoltata e ballata anche nelle discoteche di tutta Italia.

Biografia – MAK

Mak, pseudonimo di Alessandro Macaluso nato a Palermo il 27 settembre 1992, è un rapper italiano. Sviluppa sin da adolescente un interesse particolare per la musica e lo spettacolo, frequenta corsi di ballo hip hop e all’età di 12 anni diventa inviato per Radio Azzurra (Sicilia) e successivamente vocalist per gli eventi più esclusivi della movida palermitana. Il primo inedito, “Bam Bam Bam” viene pubblicato il 26 Maggio 2017, su un beat di Highlander Dj. Il 20 Aprile 2018 esce il secondo inedito, “La mafia è cosa vostra”, un brano di denuncia contro la mafia e la violenza, realizzato con il patrocinio dei comuni di Villabate e Monreale che hanno messo a disposizione le piazze centrali, per dare luogo a due manifestazioni che sono servite alla realizzazione del videoclip. Il comune di San Giuseppe Jato ha concesso l'autorizzazione per girare le scene del video all'interno del bunker dove il piccolo Giuseppe Di Matteo è stato segregato. Nel giugno 2019 scrive e gira il video del singolo “Balliamo così” pubblicato su YouTube.

Biografia - TONY DALLARA

Antonio Lardera, questo il vero nome del cantante Tony Dallara. È il più anziano cantante vivente ad aver vinto il Festival di Sanremo nell’edizione 1960. Nasce a Campobasso il 30 giugno 1936.

Nel 1957 gli viene suggerito il nome d’arte “Dallara”, in quanto Lardera è considerato un cognome poco musicale: incide su 45 giri uno dei cavalli di battaglia della sua discografia, “Come prima”. In breve tempo raggiunge il primo posto delle classifiche, rimanendovi per molte settimane. Venderà oltre 300.000 copie (record di vendita per quei tempi) e diventando di fatto uno dei pezzi simbolo della musica italiana degli anni ’50.

Partecipa al Festival di Sanremo in coppia con Renato Rascel nel 1960, vincendo con la canzone "Romantica".

Si ritira dal mondo della musica durante gli anni ’70 per dedicarsi a una sua altra grande passione, la pittura: espone i suoi quadri in diverse gallerie e conquista la stima e l’amicizia di Renato Guttuso.

In tutta la sua carriera ha cantato in molte lingue tra cui giapponese, spagnolo, tedesco, greco, francese e turco, vincendo premi in centinaia di paesi stranieri.

Link Social:

http://Facebook.com/Makofficialpage

http://Instagram.com/Mak_officialpage

 

ASIA BORSANI

Divinazione Milano S.r.l.

Ufficio Stampa, Radio, Tv, Web & Social Network

Via Andrea Palladio n. 16 - 20135 Milano

Tel. 393 2124576 Mob. 3925970778

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

web: www.divinazionemilano.it

blog rocktargatoitalia.it

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

ROCK TARGATO ITALIA
c/o Divinazione Milano Srl
Via Palladio 16 20135 Milano
tel. 02.58310655
info(at)rocktargatoitalia.it

Log In or Sign Up

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?