Menu

Speciale Locus festival preview con Nick Murphy (fka Chet Faker), l'11 luglio fra i vigneti Tormaresca a Minervino Murge (BT)

Con il producer elettronico Nick Murphy (noto anche con lo pseudonimo Chet Faker)

la XVI edizione del Locus festival

avrà una speciale anteprima sabato 11 luglio 2020, nella casa dell'official partner del festival:

le cantine e vigneti Tormaresca nella tenuta Bocca di Lupo, Minervino Murge (BT).

www.locusfestival.it

 

Lo speciale dj set di Nick Murphy sarà l'evento di punta di una vera e propria festa di apertura del Locus 2020, con performance musicali, arti visive, degustazioni Eno-gastronomiche e viste guidate all'azienda, che inizierà al tramonto in un suggestivo scenario naturale ai piedi del Monte Vulture.

Come ha recentemente lasciato intendere sui social media, il musicista Chet Faker ha rinunciato al suo alias per comporre, produrre, registrare ed esibirsi con il suo vero nome, Nick Murphy - segnale di una significativa evoluzione musicale per l'artista.
I brani di successo di Murphy come Chet Faker sono molti. Il suo album di debutto "Built on Glass", molto acclamato dalla critica, è stato un grandissimo successo commerciale sin dalla sua uscita nella primavera del 2014, raggiungendo facilmente il disco di platino. La BBC Radio 1 lo ha costantemente supportato e sponsorizzato sia per le sue uscite da solista sia per le sue recenti collaborazioni con Marcus Marr.
Nick è un musicista serio a livello internazionale, fa registrare il tutto esaurito in tutti i suoi tour e si esibisce nei maggiori festival d'Europa, Asia e Nord America, tra cui Glastonbury, Pimavera Sound, Coachella e altri ancora.

Website: http://locusfestival.it
Facebook: http://www.facebook.com/locusfestival/
Instagram: http://www.instagram.com/locusfestival/
Youtube: https://www.youtube.com/user/locusfestival
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

ANDREA FERRARA
Divinazione Milano S.r.l.
Ufficio Stampa, Radio, Tv, Web & Social Network
Via Andrea Palladio n. 16 - 20135 Milano
Tel. 0258310655 Mob. 3319703445
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
web: www.divinazionemilano.it

Leggi tutto...

Teatro Patalò: tutti gli appuntamenti di febbraio

Gli appuntamenti di febbraio del 

Teatro Patalò

 

 

DOMENICA 2 FEBBRAIO ore 18:00 / Drama Teatro, Modena

ALDILÀ DELLE PAROLE
Residenza e performance
di e con Isadora Angelini e Luca Serrani
musiche e cura del suono Luca Fusconi
luci Simone Griffi

Una produzione Teatro Patalò
con il sostegno di Regione Emilia-Romagna – L’arboreto – Teatro Dimora | La Corte Ospitale Centro di Residenza Emilia-Romagna, Teatro Petrella di Longiano

Una performance unica immaginata per il progetto D’umanità l’attore: una finestra che si apre su un lavoro di creazione. È un’opera sulla costruzione di un’altra opera. Una serata di incontro.

Rassegna La Corsa di Fuochi
DRAMA TEATRO MODENA

 

DAL 3 AL 17 FEBBRAIO / Teatro Petrella, Longiano

RESIDENZA ARTISTICA
Residenza creativa per la ricerca e la composizione del nuovo spettacolo nell’ambito di Dentro ogni ragionevole dubbio - Percorsi di residenza e creazione per i teatri della contemporaneità.

Progetto condiviso da L’arboreto – Teatro Dimora di Mondaino e Teatro Petrella di Longiano


SABATO 15 FEBBRAIO ore 21:00 / Teatro Petrella, Longiano

TELL TALE
Uno studio sull’evoluzione
(Prova aperta al termine della Residenza)
di e con Isadora Angelini e Luca Serrani
musiche e cura del suono Luca Fusconi
luci Simone Griffi

Una produzione Teatro Patalò con il sostegno di Regione Emilia-Romagna – L’arboreto – Teatro Dimora | La Corte Ospitale Centro di Residenza Emilia-Romagna, Teatro Petrella di Longiano

 

VENERDÌ 21 FEBBRAIO ore 21:00 / Santarcangelo di Romagna

FINO ALLA FINE DEL MONDO
Let’s Revolution! /Teatro Patalò
drammaturgia e regia Isadora Angelini e Luca Serrani
produzione Teatro Patalò - Santarcangelo Festival con il contributo di Regione E-R

Con i partecipanti al laboratorio Let’s Revolution! 2018|19
Let’s Revolution! È un progetto del Teatro Patalò realizzato con il sostegno di Santarcangelo Festival e del Comune di Santarcangelo/Assessorato Servizi Scolastici ed Educativi. Serata dedicata ad una pubblica riflessione su arte ed educazione


Ex-Corderie, Via Dante Di Nanni 50/c - Santarcangelo di Romagna (RN)


SABATO 22 FEBBRAIO ore 20:00 / Zola Predosa (BO)

FINO ALLA FINE DEL MONDO
Let’s Revolution! /Teatro Patalò
drammaturgia e regia Isadora Angelini e Luca Serrani
produzione Teatro Patalò - Santarcangelo Festival con il contributo di Regione E-R

Stagione Bravehearts
Auditorium Spazio Binario, Zola Predosa (BO)

 

SABATO 29 FEBBRAIO ore 21:00 / Monte San Vito (AN)
DOMENICA 1 MARZO ore 18:00 / Monte San Vito (AN)

ALDILÀ DELLE PAROLE
di e con Isadora Angelini e Luca Serrani
musiche e cura del suono Luca Fusconi
luci Simone Griffi

Una produzione Teatro Patalò
con il sostegno di Regione Emilia-Romagna – L’arboreto – Teatro Dimora | La Corte Ospitale Centro di Residenza Emilia-Romagna

 

 

ANDREA FERRARA

Divinazione Milano S.r.l.

Ufficio Stampa, Radio, Tv, Web & Social Network

Via Andrea Palladio n. 16 - 20135 Milano

Mob. 3319703445

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

web: www.divinazionemilano.it

Leggi tutto...

DIECI RAGAZZE (PER ME)…

DIECI RAGAZZE (PER ME)…

Scusate se mi permetto di parafrasare una delle più note canzoni italiane scritta da Mogol (il testo) ed interpretata da Lucio Battisti. Ma così … quando le luminarie non ancora rimosse dalle città sono scheletri spenti, quando dopo le libagioni rimani prosaicamente con un senso di pesantezza che nemmeno il bicarbonato di sodio può lenire, quando la sbronza ti passa, quando hai appena finito di comprare i regali su Amazon e sei in coda all’antica lungo i corsi per accaparrarti il pantalone in saldo (che sarà esaurito ma tu lo scoprirai solo dopo essere stato al gelo sul marciapiede per sei ore coltivando una bronchite monumentale) … dicevo, in quel momento anche la fantasia ti abbandona e ti lascia con un vago disorientamento.

Questo ti pone di fronte ad un bivio: cominciare ad auto-medicarsi con sostanze psicotrope oppure seguire le inesorabili vicende legate al Festival di Sanremo! Anche quest’anno, ho scelto Sanremo!

Ok, un po’ me lo avete chiesto ma ne avrei fatto a meno? Siamo alla Settantesima Edizione ed il Festival non ne vuole sapere di andare in pensione, anzi… Ringalluzzito dagli ascolti che riceve (negli ultimi anni) anche grazie all’aiutino di una contro-programmazione inesistente, giusto per non urtare la sensibilità di inserzionisti big spender che poi i soldi li danno a tutti, il Festival impazza per i consueti sei mesi: da dicembre a maggio non si parla d’altro.

Incredibilmente, sono uscite delle indiscrezioni … Nello stupore generale, qualcuno ha fatto notare che è da trent’anni che è così imprevedibile che escano delle indiscrezioni tutte le volte!

La prima indiscrezione riguarda i cantanti in gara. Un grandissimo parterre per una manifestazione canora del solito livello: altissimo. Il conduttore attuale ha dichiarato (novità assoluta) che la manifestazione che arriverà nella casa di tutti gli italiani, privilegerà la musica. Cazzo! Ci speravo proprio che lo dicesse anche lui. Mai abbiamo sentito una dichiarazione più disattesa, tutti gli anni.

Comunque, passiamo ai grandi e ai grandissimi nomi: Rita Pavone, Michele Zarrillo, Elodie, Anastasio, Paolo Jannacci, Irene Grandi, Le Vibrazioni, Piero PelùPinguini Tattici Nucleari (nome perfetto per fare il botto), Marco Masini, Levante, Rancore (oh mio Dio!), Junior Cally (un altro rapper), Giordana Angi (un’altra fuoriuscita da talents show), Elettra Lamborghini, Francesco Gabbani (va bene con tutto… Gabbani is the new black), Enrico Nigiotti, Diodato, Bugo e Morgan, Alberto Urso, Riki, Tosca, Raphael Gualazzi ed Achille Lauro.

A parte che mi stanno già mancando Ultimo e Loredana Berté: il primo perché ho trovato la rissa con la Sala Stampa dell’anno passato il momento di televisione più alto dell’ultima decade e la seconda perché è (ormai) l’unico personaggio genuino della musica italiana.

Imperdibili i temi delle canzoni. Giordana Angi canterà una canzone sulle madri o meglio su sua madre, Rancore rapper romano canterà un pezzo su Siria-Iraq-Biancaneve-etc. etc., Elettra Lamborghini parlerà di niente in un brano dal sapore sudamericano ballabile, i Pinguini Tattici Nucleari presentano un pezzo intitolato Ringo Starr (sarà un omeggio?), Achille Lauro canta “Me Ne Frego” con sonorità non proprio contemporanee, Bugo e Morgan si dedicano ad un duetto, Rita Pavone canta “Niente” (e magari!)…

Ma il tocco di nazional popolare che non può mancare è stato dato dalle polemiche che già si sono infuocate senza preliminari. La prima riguarda le idee politiche di alcuni cantanti in gara. Qualcuno ha definito la partecipazione di questi come il festival dei “fascistelli”. Ora, io credo che sia sbagliato discriminare qualcuno per le sue idee politiche, il genere, il colore della pelle, la religione e/o l’orientamento sessuale. Come credo che sia sbagliato, agendo al contrario, farlo vincere.

Meno male che il bravo conduttore ha già calmierato la querelle dichiarando che sono solo canzoni.

Ma Amadeus per tenere calda l’attesa ha anche fatto di più. Niente più co-conduttrici fisse. Così invita alcune personalità femminili. Una decina…

Di due sue colleghe dirà che le ha chiamate perché sue amiche e non perché ottime professioniste della televisione.

Una la vuole perché è capace di stare con un grande uomo, stando due passi indietro e fanculo a decenni di lotte femministe, di parità di diritti. Che ce frega! Sanremo, ancora una volta è Sanremo.

Poi c’è la vicenda della giornalista. La voleva perché poi si poteva non volere più. Ma per poi volerla ancora per parlare della donna e di una condizione che ancora oggi non ha avuto l’evoluzione dovuta, soprattutto ad altre latitudini, costringendola all’argomento, nel senso che non può parlare di altro. Per lei un solo passo indietro! Che grande modernità. Oltre alla questione della parità di genere, qui si ravvisa anche un leggero odore di censura, di violazione alla più inviolabile delle norme: la libertà di espressione. Suvvia, esagero!

Pensate che ha anche invitato un gay dichiarato a cantare tra gli ospiti!

Nel pregare per una beatificazione in vita di Amadeus, mi trovo obbligato a citare un altro grande cantante italiano.

Sono solo canzonette … Non metteteci alle strette.

di Paolo Pelizza

© 2020 Rock targato Italia

Leggi tutto...

"Festival delle Abilità, Arte, Musica, Teatro e Poesia"

Cascina Chiesa Rossa

Via S .Domenico Savio, Milano

"Festival delle Abilità, Arte, Musica, Teatro e Poesia"

tutti i talenti delle persone con disabilità

23 e 24 Novembre dalle ore 11 alle ore 18

(ingresso libero e gratuito)

(vedi programma www.milanoinmusica.it)

“Dare forma ai sogni" mostra di Felice Tagliaferri apre il 23 novembre la festa “Festival delle Abilità, Arte, Musica e Poesia” tutti i talenti delle persone con disabilità

”Vietato non toccare... stai entrando nel regno dei sensi. Quelli più negletti per colpa della dittatura dello sguardo. Quelli di cui diffidiamo dando priorità a ciò che vediamo. L’udito, il tatto, il contatto a fior di pelle. Sensi che usiamo per primi nell’incontrare l’altro”...

Nel weekend del 23-24 novembre il parco della Chiesa Rossa di Milano si trasforma in un grande palcoscenico dove artisti con e senza disabilità esprimeranno tutti i propri talenti.

... Nasce a Milano la FESTA-FESTIVAL DELLE ABILITÀ, ARTE, MUSICA E POESIA all’interno del complesso della Cascina Chiesa Rossa (Municipio 5) i cui giardini e biblioteca ospiteranno performance musicale, teatrali e poetiche.

Una due giorni dedicata ad abbattere gli steccati fisici e culturali che ancora circondano il mondo della disabilità: un’apertura verso l’altro che avverrà attraverso la “messa in scena” delle abilità e dei talenti delle persone. L’arte, la musica e la parola serviranno ad annullare le distanze, ad avvicinare persone diverse tra loro, ma unite da un unico linguaggio comune quello della passione per le arti espresse in tutte le loro forme...

(Simone Fanti), giornalista blog Invisibili

Sabato 23 novembre alle 11 verrà inaugurata la mostra "Dare forma ai sogni" dello scultore Felice Tagliaferri, noto a livello internazionale per alcune sue opere provocatorie capaci di mostrare le incongruenze di una società dedicata solo all’apparire . La mostra rimarrà aperta per l’intero weekend e offrirà al pubblico la possibilità di confronto con l’autore delle opere. La giornata poi sarà punteggiata da eventi musicale con il concerto rock alle ore 15, di Alex Cadili e dalla performance alle ore 17 del tenore Luca Casella e momenti di approfondimento. Alle 16 si svolgerà la tavola rotonda Fatti di-versi che vedrà la partecipazione del giornalista e poeta Antonio Giuseppe Malafarina e di Francesca Cinanni, direttrice artistica dell’Accademia L’ arte nel cuore, realtà romano-milanese che forma artisti con e senza disabilità in tutti i campi del mondo dello spettacolo

Domenica 24 novembre dalle 11 alle 18.00 sarà ancora possibile visitare, guidati dallo scultore Tagliaferri, la mostra "Dare forma ai sogni". Nel pomeriggio, alle ore 15 lo spettacolo teatrale “Rotta 00. Alla via così” a cura di Claudio Raimondo e dell’'associazione Archetipilab. A seguire ore 16 incontro con lo scrittore Giuseppe Ferdico che ha pubblicato recentemente il Thriller “Sergio Porta investigatore non vedente” ambientato a Milano e nei suoi locali della musica. Chiude l’evento alle ore 17 il tenore Matteo Tiraboschi.

 

NEL WEB:

  1. milanoinmusica.it

 

FRANCO SAININI – FRANCESCO CAPRINI

Divinazione Milano S.r.l.

Ufficio Stampa, Radio, Tv, Web & Social Network

Via Andrea Palladio n. 16 - 20135 Milano

Tel. 393 2124576 - 3925970778

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

web: www.divinazionemilano.it

 

blog www.rocktargatoitalia.it

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

ROCK TARGATO ITALIA
c/o Divinazione Milano Srl
Via Palladio 16 20135 Milano
tel. 02.58310655
info(at)rocktargatoitalia.it

Log In or Sign Up

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?