Menu

IL TEOREMA DELL’IDIOTA.

IL TEOREMA DELL’IDIOTA.

E’ evidente che non capisco… Non riesco a staccarmi da temi che mi sono cari e che sono, perdonate la presunzione, universali.

Continuo a pensare (ingenuità mia!) che si debba tornare a una maggiore consapevolezza e partecipazione da parte degli artisti ai tempi dell’oggi. Sono con Damon Albarn a dire che (nella musica) si deve smettere con la selfie music.

E’ questo il punto. Non è che il rock ha smesso di parlare con le nuove generazioni. Non sarebbe possibile eludere i concetti e i temi che esprime: libertà, giustizia sociale (e rabbia per l’assenza di questa), autenticità e amore universale. Oggi, il mondo digitale e chi lo gestisce (e gestisce il mercato della cultura e dell’intrattenimento tra tutti gli altri) sono luoghi dove tutto si genera sulla base di quello che viene proposto come “popolare” o “per tutti” ma che è, in realtà,  una direzione più individualista, meno solidale, più gretta e più egoista. Se volete commerciale, in senso deteriore.

Chi pensi che sia giusto suonare la campana a morto per quel genere musicale, per quella cultura, dovrebbe fare i conti, intanto, con il presente e con quello che è stato ottenuto da quei movimenti e (anche, ma è più giusto dire soprattutto!) dalla loro musica. Se possono proteggersi di quella coperta di pochi e strapazzati diritti civili, di poche calpestate libertà, di un minimo di tutele sociali disattese lo devono a quei musicisti che hanno ispirato e sono stati ispirati da quei movimenti.

Semmai, sono i sedicenti artisti di oggi che parlano del loro ano, sostenuti dal marketing di queste multinazionali che hanno il solo scopo di trasformarci in merce da rivendere (molto scontata) e lo fanno anche senza competenza, senza grazia e senza arte.

E’ utile sentire parlare di amori non corrisposti a cazzo, quando tra Armenia e Azerbaigian è di fatto cominciata una guerra? E’ importante parlare di canne e scopate, quando la Turchia minaccia la Grecia? E’ fondamentale parlare del proprio taglio di capelli mentre in USA è di fatto latente una nuova guerra civile? Cantare di divertimenti negati dentro all’incubo della ripartenza della pandemia?

Abbiamo incontrato il Re degli Elfi in mezzo alla nostra disperazione e ci siamo arresi. Peggio, ci siamo consegnati a lui e l’abbiamo pure ringraziato per quanto ci ha portato via.

Il rock che non parla alla nuove generazioni è una boiata esogena, una narrazione scorretta.

Ma il teorema dell’idiota funziona: più si instupidisce la gente, più la si domina. Più si indebolisce la politica, più si perde sovranità, più ci si consegna ai poteri forti delle multinazionali del digitale e della finanza.

Non è il rock che è morto, è la nostra anima.

E trattasi di omicidio volontario.

di Paolo Pelizza

© 2020 Rock targato Italia

blog rocktargatoitalia.it

 

Leggi tutto...

PAOLO BENVEGNÙ, UNOAUNO, RITMO TRIBALE

PAOLO BENVEGNÙ, UNOAUNORITMO TRIBALE 

Ti presentiamo, in questi giorni, gli artisti nominati dal team di Rock Targato Italia per le "TARGHE ROCK TARGATO ITALIA 2020"!

Questa comunicazione ha lo scopo di promuovere la scena musicale italiana di qualità e al di là del risultato delle votazioni è per noi un onore e un grande piacere sostenere questi artisti che con grande professionalità in modo originale, nel confine tra il mercato, il mainstream e la nicchia, sono sempre alla ricerca di uno stile originale e autentico.

A tutti loro siamo grati per la costanza e la serietà del lavoro artistico fin qui svolto e che auguriamo possa essere di buon auspicio.

Tutti i nostri lettori sono invitati a seguire e sostenere gli artisti con tutti i mezzi a disposizione. 

Oggi, la nostra lente di ingrandimento si focalizza su PAOLO BENVEGNÙ, UNOAUNO e sui RITMO TRIBALE, nominati per le tre categorie Miglior album, Miglior artista emergente e Miglior live!

 

Paolo Benvegnù

PAOLO BENVEGNÙ – “DELL’ODIO DELL’INNOCENZA”

Paolo Benvegnù, milanese, classe '65, si distingue per la profondità dei sui testi, sempre accompagnat da un piacevole rock composto.

L’ennesimo tassello prezioso di un percorso importante. Canzoni intrise di quel rock d’autore ombroso ed evocativo che è da sempre il marchio di fabbrica di Benvegnù.

 

Etichetta discografica: Woodworm

Unoauno

UNOAUNO

"Facciamo post-punk un pochetto noise. La costiera adriatica è ciò che ci ha unito. Rocco e Giangi da Rimini. Maurizio da Molfetta. Viviamo assieme, mangiamo assieme, suoniamo assieme."

Una band autenticamente punk nel senso più imprevedibile, sfrontato e viscerale del termine. Fra l’Emilia paranoica dei CCCP e un tempo presente in cui urlare al mondo la propria visione delle cose senza risparmiare una goccia di sudore.

 

Etichetta discografica: Ribéss Records

Ritmo Tribale

RITMO TRIBALE

Figli di una cultura anarchica e rivoluzionaria dei centri sociali anni '80/'90, i Ritmo Tribale di Stefano Rampoldi aka Edda sono una delle formazioni italiane più dirompenti, caratterizzate da una forte impronta rock/hardcore.

Un pezzo di storia del rock italiano torna a ruggire con una serie di concerti adrenalinici fra vecchi cavalli di battaglia e nuove canzoni. Energia e inquietudine incrollabile.

 

Etichetta discografica: Universal Music Italia

 

"STAY HUNGRY, STAY FOOLISH"

blog www.rocktargatoitalia.it

Leggi tutto...

NON VOGLIO CHE CLARA, UBBA + BOND, OMAR PEDRINI

NON VOGLIO CHE CLARA, UBBA + BONDOMAR PEDRINI 

    Ti presentiamo, in questi giorni, gli artisti nominati dal team di Rock Targato Italia per le "TARGHE ROCK TARGATO ITALIA 2020"!

Questa comunicazione ha lo scopo di promuovere la scena musicale italiana di qualità e al di là del risultato delle votazioni è per noi un onore e un grande piacere sostenere questi artisti che con grande professionalità in modo originale, nel confine tra il mercato, il mainstream e la nicchia, sono sempre alla ricerca di uno stile originale e autentico.

A tutti loro siamo grati per la costanza e la serietà del lavoro artistico fin qui svolto e che auguriamo possa essere di buon auspicio.

Tutti i nostri lettori sono invitati a seguire e sostenere gli artisti con tutti i mezzi a disposizione. 

Oggi, la nostra lente di ingrandimento si focalizza su NON VOGLIO CHE CLARA, UBBA + BOND e su OMAR PEDRINI, nominati per le tre categorie Miglior album, Miglior artista emergente e Miglior live!

 

Non voglio che Clara

NON VOGLIO CHE CLARA – “SUPERSPLEEN VOL.1”

Il giovane gruppo bellunese Non voglio che Clara vanta notevoli influenze del panorama artistico musicale italiano, riuscendo ad elaborare e produrre testi e melodie interessanti.

Canzoni piene di fascino, accarezzate da un caldo retrogusto anni ’60 e giocate attorno a un pop d’autore dalle atmosfere malinconiche in cui ogni brano è un piccolo romanzo.

 

Etichetta discografica: Dischi Sotterranei

Ubba + Bond

UBBA + BOND

Quando Ubba (Guglielmo Ubaldi) e Bond (Andrea Bondi) si scontrano, il successo è assicurato. l complesso impersona e rappresenta il concetto di musica stesso e riesce a produrre elementi musicali con scie e sfumature punk.

Un duo vulcanico capace di spaziare fra canzoni pop, momenti riflessivi, slanci elettrici e aperture elettroniche a bassa fedeltà bagnando il tutto con una poetica agrodolce fatta di malinconia e immagini apparentemente surreali.

 

Etichetta discografica: Ubba Bond Records 

Omar Pedrini

OMAR PEDRINI

Omar Pedrini, soprannominato lo Zio Rock, è fondatore e leader dei Timoria. Ha all'attivo 19 album e più di 1400 concerti.  

Un anno passato a rievocare “Viaggio senza vento” concluso con un Capodanno sul palco dalla sua Brescia a celebrare un altro album storico: “2020”. Il Guerriero è sempre vivo.

 

Etichetta discografica: Warner Music

 

"STAY HUNGRY, STAY FOOLISH"

blog www.rocktargatoitalia.it

Leggi tutto...

MURUBUTU + CLAVER GOLD, PIERALBERTO VALLI, LA RAPPRESENTANTE DI LISTA

MURUBUTU + CLAVER GOLD, PIERALBERTO VALLILA RAPPRESENTANTE DI LISTA

    Ti presentiamo, in questi giorni, gli artisti nominati dal team di Rock Targato Italia per le "TARGHE ROCK TARGATO ITALIA 2020"!

Questa comunicazione ha lo scopo di promuovere la scena musicale italiana di qualità e al di là del risultato delle votazioni è per noi un onore e un grande piacere sostenere questi artisti che con grande professionalità in modo originale, nel confine tra il mercato, il mainstream e la nicchia, sono sempre alla ricerca di uno stile originale e autentico.

A tutti loro siamo grati per la costanza e la serietà del lavoro artistico fin qui svolto e che auguriamo possa essere di buon auspicio.

Tutti i nostri lettori sono invitati a seguire e sostenere gli artisti con tutti i mezzi a disposizione. 

Oggi, la nostra lente di ingrandimento si focalizza su MURUBUTU + CLAVER GOLD, PIERALBERTO VALLI e su LA RAPPRESENTANTE DI LISTA, nominati per le tre categorie Miglior album, Miglior artista emergente e Miglior live!

 

Murubutu + Claver Gold

MURUBUTU + CLAVER GOLD – “INFERNUM”

Murubutu, all'anagrafe  Alessio Mariani è professore di Filosofia e Storia, oltre che rapper e cantautore. Claver Gold, d'altro canto, è un maestro nel narrare dinamiche di matrice introspettiva e di denuncia sociale. 

Un album moderno in cui letteratura e rap si sposano trasformando i personaggi dell’Inferno di Dante in una lente attraverso cui raccontare il mondo contemporaneo.

 

Etichetta discografica: Glory Hole Records

La rappresentante di lista

LA RAPPRESENTANTE DI LISTA

Un duo giovane e anticonformista, capace di trascinare l'ascoltatore in maniera magica e allo stesso tempo dissacrante.

Il pop si fonde con il rock, con la musica d’autore e con una fortissima verve teatrale. Una band eclettica fuori da ogni schema.

 

Etichetta discografica: Woodworm

Pieralberto Valli

PIERALBERTO VALLI

Insegnante, traduttore e musicista, Pieralberto Valli è capace di stregare con le sue sonorità che rimandano molto a trip e altre dimensioni.

Un artista profondo e sfuggente capace di fondere sperimentazione e canzone d’autore trasportando l’ascoltatore in un universo sonoro ai limiti del mistico fatto di sonorità eteree, atmosfere suadenti e parole mai banali.

 

Etichetta discografica: Ribéss Records

"STAY HUNGRY, STAY FOOLISH"

blog www.rocktargatoitalia.it

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

ROCK TARGATO ITALIA
c/o Divinazione Milano Srl
Via Palladio 16 20135 Milano
tel. 02.58310655
info(at)rocktargatoitalia.it

Log In or Sign Up

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?