Menu

WES a Rock Targato Italia - Livorno 21 aprile

Wes, la band ospite alle serate di Rock Targato Italia in programma Percorsi Musicali a #Livorno il 21 aprile. è una vera rivelazione musicale, questa è l'occasione per ascoltare il loro concerto. Una serata da seguire per tante ragioni tra le quali la qualità della proposta musicale della nuova scena musicale ricca di originalità e autenticità

Intervista a cura dell'ufficio stampa @DivinazioneMilano

Nome Band: Wes

- Come vi siete avvicinati alla musica?

- Ognuno di noi si è avvicinato alla musica in maniera differente: alcuni vi si sono avvicinati sin da piccoli magari grazie a genitori e parenti, altri in età più avanzata grazie magari ai consigli di amici

- Da quanti componenti è formato il gruppo e come vi siete conosciuti?

- Il gruppo è formato da 5 componenti: Laura, Lorenzo, Davide, Marco e Linda. Quattro di noi si sono conosciuti quando abbiamo iniziato un corso di musica d'insieme della scuola di musica Bonamici di Pisa, mentre la cantante è entrata a far parte della band in maniera fortuita: durante il saggio di fine anno della suddetta scuola il nostro cantante dell'epoca si tirò indietro un'ora prima dell'esibizione e Laura, che era lì a vederci in quanto amica di Lorenzo, si è prontamente offerta di imparare alcuni dei pezzi così da permetterci ugualmente di esibirci. Da quel momento è entrata a far parte della band.

- Con parole vostre come definireste la vostra musica?

- "Rock, molto rock." Questa è stata la definizione che ci fu assegnata dal direttore della nostra vecchia scuola di musica e noi la riproponiamo con orgoglio.

In realtà se vogliamo darle un'etichetta la nostra musica può essere genericamente come Alternative Rock, con varie influenze di altri generi come Shoegaze e Dream Pop.

- Come nasce il nome della band?

- Come diciamo nella nostra biografia "Se ci chiedete singolarmente cosa vuol dire wes, avrete cinque risposte diverse. E nessuna sarà quella giusta"

- Cosa ne pensate dei talent show e in generale della musica che gira intorno?

- Dipende dalla gestione dell'evento: molti contest e talent forniscono alle band emergenti un palco su cui esibirsi e su cui confrontarsi con altre band che può essere un modo efficace di farsi le ossa sul palco. Diverso è il discorso per quanto riguarda i grandi talent televisivi che, dovendo perseguire scopi che sono tutto fuorché artistici, non aiutano i musicisti a migliorare e maturare, bensì semplicemente creano dei prodotti da vendere al grande pubblico "bruciando" i musicisti.

- Avete già fatto dei live? E quale risposta avete avuto dal pubblico?

- Abbiamo fatto un discreto numero di live e abbiamo avuto spesso commenti positivi a riguardo

- Quali sono i locali in italia dove vi piacerebbe suonare?  e quali quelli nel vostro     regione di origine?  

- Uno dei palchi dove ci piacerebbe molto suonare è quello del Covo Club di Bologna.

Per quanto riguarda la nostra regione sarebbe bello poter suonare in qualche palco blasonato come il Viper di Firenze

- Cosa fareste per migliorare in Italia l’organizzazione a livello musicale?

- A nostro avviso il grande problema in Italia per quanto riguarda la diffusione della musica deriva dal mancato interesse da parte degli italiani di uscire di casa e scoprire musica originale nei locali. In una situazione come questa è quindi difficile trovare qualcosa da cambiare nell'organizzazione a livello musicale che dia risultati realmente positivi

- Cosa ne pensate della promozione, dei Social e della musica distribuita dai negozi virtuali?

- A nostro avviso il grande problema in Italia per quanto riguarda la diffusione della musica deriva dal mancato interesse da parte degli italiani di uscire di casa e scoprire musica originale nei locali. In una situazione come questa è quindi difficile trovare qualcosa da cambiare nell'organizzazione a livello musicale che dia risultati realmente positivi. Per quanto riguarda i negozi virtuali troviamo che siano strumenti necessari ad oggi per presentare la propria musica al mondo, nonostante ci sia un grande problema riguardante i compensi degli artisti

-  Quali sono i vostri progetti futuri?

- Attualmente siamo in fase di composizione, stiamo scrivendo i brani che vorremmo inserire nel nostro prossimo album. Una volta completato questo lavoro ci daremo da fare per vedere se riusciamo a trovare qualche collaborazione con dei tour manager o un'eventuale etichetta

Leggi tutto...

GIUSEPPE IPPOLITI a Rock Targato Italia

#RockTargatoItalia a #Roma al Quid Circolo Culturale per le Finali del Centro Sud - Local promoter @Vincenzo Donato. In programma diversi artisti tra i quali Giuseppe Ippoliti intervistato dall'Ufficio Stampa @DivinazioneMilano

Nome artista GIUSEPPE IPPOLITI

- Come vi siete avvicinati alla musica? - Da quanti componenti è formato il gruppo e come vi siete conosciuti? - Con parole vostre come definireste la vostra musica? - Come nasce il nome della band? Ci chiamiamo Strada 38, siamo una band Rock cantautoriale, formata da 4 elementi: Giuseppe Ippoliti Voce Danilo Tiburzi Chitarra Davide Pisegna Basso Davide D’Amico Batteria

Strada 38 è la strada che attraversa le nostre radici e si trova nella piana del fucino in aperta campagna... ma prima c'era un lago_. La storia che ci lega è quella della musica e dell'amicizia di una vita: siamo tutti marsicani e ci conosciamo da quando eravamo piccoli. Pur venendo da esperienze musicali diverse abbiamo voluto scommettere sulla realtà di questo progetto che per noi significa appartenenza alla semplicità della nostra terra_. Proprio per questo gli arrangiamenti nei nostri brani vogliono essere semplici, ma ricchi di contenuto

- Cosa ne pensate dei talent show e in generale della musica che gira intorno? I talent show sono un modo come un altro per farsi notare; più che di musica che gira intorno sembra ci sia musica che ci viene appioppata intorno… Nel contesto storico e sociale in cui viviamo adesso è molto difficile trovare la propria identità; siamo continuamente bombardati da messaggi di perfezione, di cose che funzionano o di come potrebbero piacere agli altri; Cosa accadrebbe se il messaggio fosse: Avete ascoltato le vostre emozioni ?

- Avete già fatto dei live? E quale risposta avete avuto dal pubblico? Abbiamo già fatto dei concerti live e la risposta del pubblico è stata entusiasmante 


- Quali sono i locali in italia dove vi piacerebbe suonare? e quali quelli nel vostro regione di origine? In Italia ci piacerebbe suonare in locali come L’Alcatraz, Magazzini Generali di Milano; Monk, Stazione birra, Locanda Atlantide di Roma ; Hiroshima mon amour di Torino; Karemaski di Arezzo; Bronson Ravenna ; Flog di Firenze;

Nella nostra regione di origine : Dejavù di Sant’Egidio alla Vibrata; Groove di Pesacara;

- Cosa fareste per migliorare in Italia l’organizzazione a livello musicale? Quello che state facendo voi …

- Cosa ne pensate della promozione, dei Social e della musica distribuita dai negozi virtuali? Questi sono strumenti meravigliosi per diffondere musica… Anche se ultimamente c’è molto inquinamento visivo e uditivo 

- Quali sono i vostri progetti futuri? Sicuramente finire di incidere il nostro primo album e tutto ciò che ne conseguirà in termini di promozione

Leggi tutto...

ANDREA MAURIELLO a Rock Targato Italia - Roma 13 Maggio

@Andrea Mauriello è in programma il 13 maggio al QUID Centro Culturale di Roma per le Finali del Centro Sud Italia della 30 edizione di Rock Targato Italia. Il programma eventi delle selezioni live del contest nazionale lo trovate qui. L'intervista all'artista è curata dall'ufficio stampa @DivinazioneMilano 

Nome artista Andrea Mauriello.

- Come vi siete avvicinati alla musica?

Quando De Gregori venne ad Aversa, in un concerto  solo con la chitarra, inizio anno 1975 prima di Rimmel; volevo farmi spiegare una frase di "Alice", poi l'ho capita con gli anni.

- Da quanti componenti è formato il gruppo e come vi siete conosciuti?

puo' variare dal fatto che la musica acustica, a volte te la senti diversa.

- Con parole vostre come definireste la vostra musica?

Cantautoriale acustica.

- Come nasce il nome della band?

piu' che band, sono solista che mi faccio accompagniare.

- Cosa ne pensate dei talent show e in generale della musica che gira intorno?

E' un'apertura della porta , affinchè possono entrare senza bussare forte (quando si puo'). 

- Avete già fatto dei live? E quale risposta avete avuto dal pubblico?

Si, discreto, il mondo cantautoriale è particolare, deve piacere

- Quali sono i locali in italia dove vi piacerebbe suonare?  e quali quelli nel vostro     regione di origine?  

Indifferente, ripeto a pochi piacciono i cantautori, nel termine completo della parola.

-  Cosa fareste per migliorare in Italia l’organizzazione a livello musicale?

Dare piu' spazio alla gente comune che fa musica, perchè la ama senza interesse. Questo è la vera musica. 

Visto che l'Italia gira intorno al calcio, farei un torneo prima ragionale, poi (centro,sud nord) poi finale.

Inserire alle 12,00 prima che iniziasse il calcio delle 15.00 e farei votare i tifosi.

La cosa principale , i giudici dovrebbero dare le loro sentenze, leggendo il testo, e farselo spiegare; sono troppo superficiali.

 - Cosa ne pensate della promozione, dei Social e della musica distribuita dai negozi virtuali?

Il mondo gira intorno anche al virtuale; è di principale importanza.

-  Quali sono i vostri progetti futuri?

Come ogni cantautore, vorrei che i miei testi piacerebbero.

Leggi tutto...

DEI PERFETTI SCONOSCIUTI a Rock Targato Itala - Percorsi Musicali Livorno

Intervista ai DEI PERFETTI SCONOSCIUTI in occasione delle Finali Regionali Toscane in programma il 21 aprile a PERCORSI MUSICALI #Livorno. Una giornata speciale di Rock targato Italia che vede protagonisti  gruppi ed artisti che compongono musica propria originale. 

Intervista a cura dell'Ufficio Stampa @DivinazioneMilano

- Nome artista Dei Perfetti Sconosciuti

- Come vi siete avvicinati alla musica?

Suoniamo tutti da tanti anni, e in qualche momento della vita (qualcuno tuttora) facciamo il musicista di lavoro, però diciamo che è stata un’esigenza di comunicazione che abbiamo sentito crescere in noi

- Da quanti componenti è formato il gruppo e come vi siete conosciuti?

Siamo in 4, siamo amici di vecchia data. Paolo (il cantante) vive in Toscana da 10 anni e ci siamo incontrati nei locali e nelle sale prova, dove la musica nasce e cresce, sui palchi e in mezzo alla gente.

- Con parole vostre come definireste la vostra musica?

La nostra musica è un connubio tra sonorità internazionali rock moderne e il cantautorato italiano di una volta. Cerchiamo di curare ogni aspetto di quello che facciamo, dai testi agli arrangiamenti perché tutto sia funzionale alle cose che vogliamo comunicare

- Come nasce il nome della band?

E’ un modo per combattere la cultura dell’immagine che pervade il mondo artistico negli ultimi anni. E’ un modo per affermare che non importa chi siamo, ma la nostra musica e il messaggio che viaggia con essa.

- Cosa ne pensate dei talent show e in generale della musica che gira intorno?

Potevano essere un’ ottima occasione per dare spazio alla musica originale, si è trasformato negli anni in un carrozzone dove in realtà in evidenza ci sono i giudici, e la musica è un teatrino dove il vincitore diventa famoso fino alla prima puntata dell’anno successivo. Fortunatamente qualche vero talento ci passa dai Talent e con una buona dose di fortuna riesce a usarli come rampa di lancio per una carriera solida.

- Avete già fatto dei live? E quale risposta avete avuto dal pubblico?

Siamo essenzialmente una band che vive di live, soprattutto in un mondo in cui i dischi non si vendono più. E in ogni caso per noi è essenziale stare su un palco e avere un contatto con il pubblico. La risposta è molto positiva, non siamo una party band quindi ci vuole un po’ di impegno in più per ascoltarci però il risultato è garantito!

- Quali sono i locali in italia dove vi piacerebbe suonare? E quali quelli nel vostro regione di origine?

Io (Paolo, il cantante) sono di Milano, quindi nei miei sogni c’è sempre l’Alcatraz. Ho avuto la fortuna di suonare diverse volte al Rolling Stone quando ancora esisteva, i grossi locali milanesi ti fanno sentire davvero delle forti emozioni.

In realtà non è tanto il locale importante, quanto il pubblico che sia tanto e già abituato a sentire musica nuova, quello è uno dei tanti limiti che riscontriamo quando usciamo live

-Cosa fareste per migliorare in Italia l’organizzazione a livello musicale?

Il problema grosso ora come ora è convincere le persone a uscire di casa più spesso e andare ai concerti anche di gruppi non famosi. Ci vuole una bella iniezione di fiducia prima di qualsiasi mossa a livello organizzativo

- Cosa ne pensate della promozione, dei Social e della musica distribuita dai negozi virtuali?

I social network sono una bella occasione per radunare i tuoi fan e fartene di nuovi senza dover girare tutta l’ Italia fisicamente. E’ un lavoro a tutti gli effetti ma può dare grosse soddisfazioni. Allo stesso modo la distribuzione digitale ti permette di arrivare a tutti senza dover passare per le radio che sono abbastanza blindate dalle case discografiche

-  Quali sono i vostri progetti futuri?

Promuovere il nostro album di debutto con almeno altri tre singoli, nel frattempo abbiamo sostanzialmente pronto un altro album e affiancare a tutto un’attività live continua! Vogliamo che la nostra musica risuoni il più possibile!

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

ROCK TARGATO ITALIA
c/o Divinazione Milano Srl
Via Palladio 16 20135 Milano
tel. 02.58310655
info(at)rocktargatoitalia.it

Log In or Sign Up

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?