Menu

MEDI': “Le mie canzoni parlano della vita che vivo, delle storie che incrocio”

Intervista alla cantautrice MEDI', da Monza è tra i 19 finalisti nazionali di Rock Targato Italia in programma al LEGEND CLUB di Milano dal 28 al 30 settembre.

Facciamo quattro chiacchere con MEDI' e conosciamo meglio i protagonisti che animeranno le serate delle finali nazionali nazionali della 27^ edizione della manifestazione.

RTI: Da cosa prede ispirazione il tuo nome e qual è il suo significato?

M: Il mio nome d'arte prende spunto dai miei studi artistici. Uno dei miei artisti preferiti era e rimane Amedeo Modigliani, che veniva chiamato Modì. Sono nata e cresciuta a Meda, città dalla quale sono spesso scappata ma che è ancora l'unica a darmi sensazione di "casa". Da questo è nato Medì che è anche “idem” al contrario; uguale a me. Dopotutto le mie canzoni parlano della vita che vivo, delle storie che incrocio.

RTI: Cosa ti rende speciale o per cosa ti senti diversa dagli altri gruppi?

M: Credo che ognuno viva la propria vita, la propria poesia personale, in modo unico e inimitabile. Io suono la mia. Unica come quella di ogni altro essere umano, ma è la mia. Ci credo e lotto per disegnarla nel modo migliore.

RTI: Qual è il tuo locale preferito per esibirti nella tua città e perché?

M: Il “Tambourine” a Seregno. Ci sono amici con cui ho imparato a suonare, con cui sono cresciuta ed alcuni sono musicisti bravissimi. Mi sento nel posto giusto. Mi sento bene, sempre.

RTI: Cosa ti piace e cosa no del panorama rock italiano di oggi?

M: E’ un peccato che ci sia così poco spazio per le nuove proposte. Questo non mi piace, ma credo sia un problema che riguarda tutti i generi musicali.

RTI: Sei soddisfatta di come sta procedendo la tua carriera musicale?

M: Mi piacerebbe fare più date live e avere un contratto discografico. Mentirei se dicessi il contrario. Ma è anche vero che non lo faccio per la carriera, lo faccio perché non posso farne a meno. Quando hai una passione non hai scelta. E' come respirare.

RTI: Perchè consiglieresti RockTargato Italia alle nuove band emergenti italiane?

M: Lo consiglio perché è un modo per incontrarsi, per crescere professionalmente. Ho ascoltato band incredibili, che fanno generi diversi dal mio, ma da cui ho imparato cose nuove. Non credo avremmo avuto l'occasione di incrociarci e ascoltarci, se non avessimo partecipato a questo concorso. Nascono collaborazioni, nuove date live. Cose belle. Questo è importante.

RTI: Come s’interfaccia una donna solista nel panorama della musica rock italiana? Che rapporto ha con i fans e con i media?

M: Non credo ci sia differenza tra un uomo solista e una donna solista. Io faccio il mio, al meglio che posso.

MEDI' è in programma alle finali nazionali il 30 settembre al LegendClub di Milano.

Nel web: https://www.facebook.com/musique.me/timeline

 

Sono aperte le iscrizioni per partecipare alla nuova edizione di Rock Targato Italia.

Per iscriversi: http://www.rocktargatoitalia.eu/regolamento/regolamento.html

 

Leggi tutto...

RADAR: “Questo è il momento di faticare, il tempo saprà ripagarci”

Intervista ai pugliesi RADAR, tra i 19 finalisti nazionali di Rock Targato Italia in programma al LEGEND CLUB di Milano dal 28 al 30 settembre.

Facciamo quattro chiacchere con i RADAR e conosciamo meglio i protagonisti che animeranno le serate delle finali nazionali nazionali della 27^ edizione della manifestazione.

RTI: Da cosa prende ispirazione il vostro nome e qual è il suo significato?

RA: Abbiamo scelto di chiamarci Radar perché siamo sempre alla ricerca di nuovi stimoli musicali e di nuove emozioni. Si tratta di uno sviluppo continuo.

RTI: Cosa vi rende speciali o per cosa vi sentite diversi dagli altri gruppi?

RA: Siamo speciali perché ci facciamo un "culo a tarallo" (come si direbbe dalle nostre parti), per scrivere, arrangiare e produrre i nostri brani con le sole forze economiche dei nostri cinque portafogli. Purtroppo la musica è una passione costosa.

RTI: Qual è il vostro locale preferito per esibirvi nella vostra città e perché?

RA: In generale preferiamo i luoghi aperti, dove dare libero sfogo ai nostri suoni (piazze, anfiteatri, ecc..). Finora vorremmo ringraziare i comuni limitrofi che ci hanno dato più spazio rispetto alla nostra città di provenienza.

RTI: Cosa vi piace e cosa no del panorama rock italiano di oggi?

RA: Non ci piace che si sentano in radio sempre i soliti nomi, che il successo arrivi (per gli emergenti) solo grazie ai talent, che ci sia sempre meno meritocrazia. Invece ci piace che ci siano dei concorsi in Italia che provino a cambiare questa "brutta tendenza", e tantissime band che puntano ancora sulla qualità.

RTI: Siete soddisfatti di come sta procedendo la tua/vostra carriera musicale?

RA: Sì, al momento la nostra musica ci sta dando molte soddisfazioni. Sappiamo che questo è il momento di sudare, lavorare e faticare duro per fare la gavetta. Il tempo saprà ripagarci.

RTI: Perché consigliereste Rock Targato Italia alle nuove band emergenti Italiane?

RA: Lo consigliamo perché è una delle poche chance per evadere il "sistema talent", ma anche e soprattutto perché è assolutamente un’esperienza da fare, perché ti mette in contatto con altre realtà, ti permette di band provenienti da tutta Italia.

RTI: Quali sono i tre ingredienti indispensabili della ricetta per sfornare buona musica?

RA: Prendiamo spunto dalle nostre esperienze musicali precedenti, da ciò che ascoltiamo in determinati periodi e da ciò che ci sentiamo di raccontare. Crediamo che se fai pezzi inediti è perché hai qualcosa da raccontare, e sei un artista con una capacità in più, con un dono prezioso. Noi abbiamo libri pieni di esperienze e sentimenti da condividere, creiamo buona musica.

RADAR sono in programma alle finali nazionali il 30 settembre al LegendClub di Milano.

Nel web: https://www.facebook.com/pages/RADAR/1524567261160089?fref=ts

 

Sono aperte le iscrizioni per partecipare alla nuova edizione di Rock Targato Italia.

Per iscriversi: http://www.rocktargatoitalia.eu/regolamento/regolamento.html

 

Leggi tutto...

NOTHING STREET: “Non abbiamo seguito nessuna strada, tutto ciò che componiamo è l'essenza di noi”

Intervista ai NOTHING STREET, band di Livorno, tra i 19 finalisti nazionali di Rock Targato Italia in programma al LEGEND CLUB di Milano dal 28 al 30 settembre.

Facciamo quattro chiacchere con i NOTHING STREET e conosciamo meglio i protagonisti che animeranno le serate delle finali nazionali nazionali della 27^ edizione della manifestazione.

RTI: Da cosa prende ispirazione il vostro nome e qual è il suo significato?

NO: Il nome Nothing Street nasce dall'idea di lavorare, creare e comunicare senza seguire nessuna strada, quella strada così trafficata che spesso confonde e annulla l'originalità.

RTI: Cosa vi rende speciali o per cosa vi sentite diversi dagli altri gruppi?

NO: Innanzitutto la nostra originalità è la normalità, che spesso oggi viene dimenticata o calpestata dalla voglia di sorprendere e dimostrare. La semplicità è una virtù preziosa.

RTI: Qual è il vostro locale preferito per esibirvi nella vostra città e perché?

NO: Siamo fortunati perché ci sono diversi locali interessati nella nostra città, ma crediamo che l'ambiente, l'atmosfera e la carica dipendano dal pubblico. Solo loro che ti caricano e riescono realmente a portarti fino in fondo allo spettacolo. Tra i locali più suggestivi di Livorno possiamo citare: la “Fortezza Vecchia”, il “Lungo Mare” e il “The Cage”.

RTI: Cosa vi piace e cosa no del panorama rock italiano di oggi?

NO: Sicuramente non siamo d'accordo sul modo con cui, per esempio molti artisti raggiungono il successo grazie ai reality, scavalcando a volte la famosa gavetta e gli anni di studio, ma la realtà musicale è fatta anche di questo.
Di positivo possiamo dire di essere contenti del fatto che in Italia ci sono moltissimi gruppi emergenti che suonano benissimo, guardando e ascoltando le icone più rappresentative del nostro paese (vedi Ligabue, Vasco, Negrita, Negramaro ecc..).

RTI: Siete soddisfatti di come sta procedendo la vostra carriera musicale?

NO: Siamo molti soddisfatti del nostro percorso, perché ci ha portato e sta continuando a portarci a calcare palchi importanti, e a provare emozioni forti, oltre a farci sempre divertire tanto.

RTI: Perché consigliereste Rock Targato Italia alle nuove band emergenti Italiane?

NO: Consiglieremmoo sicuramente Rock targato Italia alle altre band perché è un concorso dove regna la professionalità e per quello che abbiamo avuto modo di osservare, l'ottima musica. È un ambiente sano e pulito, caratteristiche che ad oggi non troviamo facilmente in questi ambiti.

RTI: Da cosa prendete ispirazione nel momento in cui scrivete le melodie delle vostre canzoni e i testi?

NO: Il nostro sound è frutto di collaborazione tra noi e si pianifica quando sentiamo che quello che esce ci soddisfa e ci rappresenta. Ci affidiamo soprattutto al nostro essere, senza fare un riferimento particolare a nessun artista. Per quanto riguarda la scrittura cerchiamo di esser più veri e diretti possibile, per far sì che le parole possano diventare un appoggio, un consiglio o addirittura la storia di chi ascolta. Sul palco siamo più naturali possibili, in modo da non sembrare un gruppo costruito in cerca d’imitazioni.

I NOTHING STREET BAND sono in programma alle finali nazionali il 28 settembre al LegendClub di Milano.

Nel web: https://www.facebook.com/NothingStreet?fref=ts

 

Sono aperte le iscrizioni per partecipare alla nuova edizione di Rock Targato Italia.

Per iscriversi: http://www.rocktargatoitalia.eu/regolamento/regolamento.html

 

Leggi tutto...

BLUE PARROT FISHES: “Non ci poniamo limiti di nessun genere”

Intervista ai BLUE PARROT FISHES, band di Pisa, tra i 19 finalisti nazionali di Rock Targato Italia in programma al LEGEND CLUB di Milano dal 28 al 30 settembre.

Facciamo quattro chiacchere con i BLUE PARROT FISHES e conosciamo meglio i protagonisti che animeranno le serate delle finali nazionali nazionali della 27^ edizione della manifestazione.

RTI: Da cosa prende ispirazione il vostro nome e qual è il suo significato?

BL: Mentre guardavamo su internet una classifica degli animali più stupidi del mondo, ci ha particolarmente catturato il blue parrot fish (pesce pappagallo blu), da cui abbiamo preso il nostro nome.

RTI: Cosa vi rende speciali o per cosa vi sentite diversi dagli altri gruppi?

BL: Ci sentiamo diversi dagli altri gruppi perché non ci poniamo limiti di nessun genere, siamo degli sperimentatori senza freni, e miriamo a coinvolgere il nostro pubblico il più possibile.

RTI: Qual è il vostro locale preferito per esibirvi nella vostra città e perché?

BL: Per ora non abbiamo un locale preferito, ci accontentiamo di poco quando si tratta di suonare. Ci basta che siano simpatici!

RTI: Cosa vi piace e cosa no del panorama rock italiano di oggi?

BL: Ci sono diversi gruppi italiani che ci piacciono, peccato che non se ne conosce quasi mai il nome, perché invece di dar loro l'opportunità di emergere, si preferisce investire sugli artisti che ormai sono in campo da anni, o su giovani artisti che si limitano a emularli. Questo ci dispiace molto, perché la materia prima ci sarebbe, ma non viene sfruttata.

RTI: Siete soddisfatti di come sta procedendo la vostra carriera musicale?

BL: Siamo molto soddisfatti, perché il progetto era nato per sfogo personale, quasi un passatempo, e dopo solo un anno di attività siamo riusciti a vincere un concorso nazionale (“Suona Diverso” di Bologna). Questo sviluppo inaspettato ha significato molto per noi!

RTI: Perché consigliereste Rock Targato Italia alle nuove band emergenti Italiane?

BL: Lo consiglieremmo perché può essere un canale attraverso il quale gli artisti di cui abbiamo parlato precedentemente possano emergere. Rock Targato Italia rappresenta una sorta di vetrina di lancio, è un’opportunità senza lati negativi.

RTI: Siete un gruppo sperimentale, ma cosa significa “esperimento musicale”?

BL: “Esperimento musicale” significa giocare con la musica, allo stesso modo di un bambino che gioca con le costruzioni: "Questo è il tuo materiale, fanne ciò che vuoi". “Esperimento Musicale” è anche il modo con cui ci approcciamo alla musica, sperimentando sempre generi, contenuti, suoni nuovi.

I BLUE PARROT FISHES sono in programma alle finali nazionali il 30 settembre al LegendClub di Milano.

Nel web: http://blueparrotfishes.bandcamp.com/

 

Sono aperte le iscrizioni per partecipare alla nuova edizione di Rock Targato Italia.

Per iscriversi: http://www.rocktargatoitalia.eu/regolamento/regolamento.html

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

ROCK TARGATO ITALIA
c/o Divinazione Milano Srl
Via Palladio 16 20135 Milano
tel. 02.58310655
info(at)rocktargatoitalia.it

Log In or Sign Up

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?