Menu

NOTHING STREET: “Non abbiamo seguito nessuna strada, tutto ciò che componiamo è l'essenza di noi”

Intervista ai NOTHING STREET, band di Livorno, tra i 19 finalisti nazionali di Rock Targato Italia in programma al LEGEND CLUB di Milano dal 28 al 30 settembre.

Facciamo quattro chiacchere con i NOTHING STREET e conosciamo meglio i protagonisti che animeranno le serate delle finali nazionali nazionali della 27^ edizione della manifestazione.

RTI: Da cosa prende ispirazione il vostro nome e qual è il suo significato?

NO: Il nome Nothing Street nasce dall'idea di lavorare, creare e comunicare senza seguire nessuna strada, quella strada così trafficata che spesso confonde e annulla l'originalità.

RTI: Cosa vi rende speciali o per cosa vi sentite diversi dagli altri gruppi?

NO: Innanzitutto la nostra originalità è la normalità, che spesso oggi viene dimenticata o calpestata dalla voglia di sorprendere e dimostrare. La semplicità è una virtù preziosa.

RTI: Qual è il vostro locale preferito per esibirvi nella vostra città e perché?

NO: Siamo fortunati perché ci sono diversi locali interessati nella nostra città, ma crediamo che l'ambiente, l'atmosfera e la carica dipendano dal pubblico. Solo loro che ti caricano e riescono realmente a portarti fino in fondo allo spettacolo. Tra i locali più suggestivi di Livorno possiamo citare: la “Fortezza Vecchia”, il “Lungo Mare” e il “The Cage”.

RTI: Cosa vi piace e cosa no del panorama rock italiano di oggi?

NO: Sicuramente non siamo d'accordo sul modo con cui, per esempio molti artisti raggiungono il successo grazie ai reality, scavalcando a volte la famosa gavetta e gli anni di studio, ma la realtà musicale è fatta anche di questo.
Di positivo possiamo dire di essere contenti del fatto che in Italia ci sono moltissimi gruppi emergenti che suonano benissimo, guardando e ascoltando le icone più rappresentative del nostro paese (vedi Ligabue, Vasco, Negrita, Negramaro ecc..).

RTI: Siete soddisfatti di come sta procedendo la vostra carriera musicale?

NO: Siamo molti soddisfatti del nostro percorso, perché ci ha portato e sta continuando a portarci a calcare palchi importanti, e a provare emozioni forti, oltre a farci sempre divertire tanto.

RTI: Perché consigliereste Rock Targato Italia alle nuove band emergenti Italiane?

NO: Consiglieremmoo sicuramente Rock targato Italia alle altre band perché è un concorso dove regna la professionalità e per quello che abbiamo avuto modo di osservare, l'ottima musica. È un ambiente sano e pulito, caratteristiche che ad oggi non troviamo facilmente in questi ambiti.

RTI: Da cosa prendete ispirazione nel momento in cui scrivete le melodie delle vostre canzoni e i testi?

NO: Il nostro sound è frutto di collaborazione tra noi e si pianifica quando sentiamo che quello che esce ci soddisfa e ci rappresenta. Ci affidiamo soprattutto al nostro essere, senza fare un riferimento particolare a nessun artista. Per quanto riguarda la scrittura cerchiamo di esser più veri e diretti possibile, per far sì che le parole possano diventare un appoggio, un consiglio o addirittura la storia di chi ascolta. Sul palco siamo più naturali possibili, in modo da non sembrare un gruppo costruito in cerca d’imitazioni.

I NOTHING STREET BAND sono in programma alle finali nazionali il 28 settembre al LegendClub di Milano.

Nel web: https://www.facebook.com/NothingStreet?fref=ts

 

Sono aperte le iscrizioni per partecipare alla nuova edizione di Rock Targato Italia.

Per iscriversi: http://www.rocktargatoitalia.eu/regolamento/regolamento.html

 

Leggi tutto...

BLUE PARROT FISHES: “Non ci poniamo limiti di nessun genere”

Intervista ai BLUE PARROT FISHES, band di Pisa, tra i 19 finalisti nazionali di Rock Targato Italia in programma al LEGEND CLUB di Milano dal 28 al 30 settembre.

Facciamo quattro chiacchere con i BLUE PARROT FISHES e conosciamo meglio i protagonisti che animeranno le serate delle finali nazionali nazionali della 27^ edizione della manifestazione.

RTI: Da cosa prende ispirazione il vostro nome e qual è il suo significato?

BL: Mentre guardavamo su internet una classifica degli animali più stupidi del mondo, ci ha particolarmente catturato il blue parrot fish (pesce pappagallo blu), da cui abbiamo preso il nostro nome.

RTI: Cosa vi rende speciali o per cosa vi sentite diversi dagli altri gruppi?

BL: Ci sentiamo diversi dagli altri gruppi perché non ci poniamo limiti di nessun genere, siamo degli sperimentatori senza freni, e miriamo a coinvolgere il nostro pubblico il più possibile.

RTI: Qual è il vostro locale preferito per esibirvi nella vostra città e perché?

BL: Per ora non abbiamo un locale preferito, ci accontentiamo di poco quando si tratta di suonare. Ci basta che siano simpatici!

RTI: Cosa vi piace e cosa no del panorama rock italiano di oggi?

BL: Ci sono diversi gruppi italiani che ci piacciono, peccato che non se ne conosce quasi mai il nome, perché invece di dar loro l'opportunità di emergere, si preferisce investire sugli artisti che ormai sono in campo da anni, o su giovani artisti che si limitano a emularli. Questo ci dispiace molto, perché la materia prima ci sarebbe, ma non viene sfruttata.

RTI: Siete soddisfatti di come sta procedendo la vostra carriera musicale?

BL: Siamo molto soddisfatti, perché il progetto era nato per sfogo personale, quasi un passatempo, e dopo solo un anno di attività siamo riusciti a vincere un concorso nazionale (“Suona Diverso” di Bologna). Questo sviluppo inaspettato ha significato molto per noi!

RTI: Perché consigliereste Rock Targato Italia alle nuove band emergenti Italiane?

BL: Lo consiglieremmo perché può essere un canale attraverso il quale gli artisti di cui abbiamo parlato precedentemente possano emergere. Rock Targato Italia rappresenta una sorta di vetrina di lancio, è un’opportunità senza lati negativi.

RTI: Siete un gruppo sperimentale, ma cosa significa “esperimento musicale”?

BL: “Esperimento musicale” significa giocare con la musica, allo stesso modo di un bambino che gioca con le costruzioni: "Questo è il tuo materiale, fanne ciò che vuoi". “Esperimento Musicale” è anche il modo con cui ci approcciamo alla musica, sperimentando sempre generi, contenuti, suoni nuovi.

I BLUE PARROT FISHES sono in programma alle finali nazionali il 30 settembre al LegendClub di Milano.

Nel web: http://blueparrotfishes.bandcamp.com/

 

Sono aperte le iscrizioni per partecipare alla nuova edizione di Rock Targato Italia.

Per iscriversi: http://www.rocktargatoitalia.eu/regolamento/regolamento.html

 

Leggi tutto...

MENESTRELLI DI BANAFRATTA: “Le nostre canzoni raccontano storie”

Intervista ai MENESTRELLI DI BANAFRATTA, band di Pisa, tra i 19 finalisti nazionali di Rock Targato Italia in programma al LEGEND CLUB di Milano dal 28 al 30 settembre.

Facciamo quattro chiacchere con i MENESTRELLI DI BANAFRATTA e conosciamo meglio i protagonisti che animeranno le serate delle finali nazionali nazionali della 27^ edizione della manifestazione.

RTI: Da cosa prende ispirazione il vostro nome e qual è il suo significato?

ME: Il nome come si può osservare a prima vista è composto da due parti. "Menestrelli" perché tendenzialmente le nostre canzoni raccontano storie, che possono essere riadattamenti di fiabe già esistenti (es. "Rosaspina" dei fratelli Grimm, "Alice nel paese delle meraviglie" di Lewis Carroll...) oppure racconti scritti da noi, come "El Buttero" o "Limbo". Rifacendoci alla figura dei menestrelli o dei cantastorie già esistenti nel medioevo, abbiamo deciso di adottare questo nome. La seconda parte invece, Banafratta, non ha alcun significato né incarna un luogo reale. Ci piace pensare che sia il posto a cui noi Menestrelli apparteniamo, nonché lo stesso luogo dove le storie e i loro personaggi prendono vita, per poi giungere qui, nel mondo reale.

RTI: Cosa vi rende speciali o per cosa vi sentite diversi dagli altri gruppi?

ME: Pensiamo che a renderci speciali sia la diversità di stile e di genere che ogni singolo membro del gruppo porta nel lavoro compositivo. Abbiamo influenze musicali completamente diverse: da Leonard Cohen, Jeff Buckley, Porcupine Tree, Alt-J, Jethro Tull, Pink Floyd, Metallica... solo per dirne alcuni! Mettiamo insieme le idee, mescoliamo, sperimentiamo e vediamo cosa ne viene fuori!

RTI: Qual è il vostro locale preferito per esibirvi nella vostra città e perché?

ME: Attualmente, si tratta del "Circolo S.O.M.S. di Palaia (PI). Il S.O.M.S. (Società Operaia di Mutuo Soccorso) è un'istituzione “storica” del borgo medievale di Palaia, fondata alla fine dell'800. L’hanno rilanciato a settembre 2014 Luca Rinaldi e il suo amico Andrea Catarsi per creare un luogo d'incontro per giovani e meno giovani di questa zona. Luca e Andrea sono grandi sostenitori, fans nonché amici dei Menestrelli di Banafratta, e sicuramente se adesso siamo arrivati dove siamo, molto lo dobbiamo anche a loro.

RTI: Cosa vi piace e cosa no del panorama rock italiano di oggi?

ME: Nel panorama rock italiano di oggi, purtroppo non c’è più nessuno che sia in grado di osare proponendo al pubblico qualcosa di nuovo. Perché si sa, il pubblico vuole questo tipo di prodotto, dal momento che da sempre è abituato ad ascoltare lo stesso tipo di musica, e trovare persone disposte ad aprire un po’ di più le orecchie e la mente è ormai cosa rara. Il mercato è un po’ morto, fermo, e l’originalità, a volte, viene a mancare.

RTI: Siete soddisfatti di come sta procedendo la vostra carriera musicale?

ME: In ogni situazione capitano sempre momenti di sconforto. Noi abbiamo passato un periodo in cui non riuscivamo più a tirare fuori idee abbastanza valide da permetterci di comporre cose in grado di soddisfarci veramente. Ora siamo riemersi a galla, abbiamo ritrovato l’energia giusta per lavorare in modo positivo, e ci siamo resi conto di essere cresciuti molto come musicisti. Pensiamo che una persona non smetta mai d’imparare, e momenti negativi non possono che portare a una risoluzione del problema, e quindi a una situazione migliore di quella precedente. Direi che sì, siamo soddisfatti di come sta procedendo la nostra carriera musicale.

RTI: Perché consigliereste Rock Targato Italia alle nuove band emergenti italiane?

ME: Perché pensiamo che sia una bella esperienza in grado di arricchire tutti indipendentemente dal risultato finale. È una grande occasione per confrontarsi con gli altri musicisti, scambiarsi idee, magari incontrare possibili collaboratori! Inoltre è un’occasione di visibilità per la giuria qualificata che giudicherà il progetto proposto.

RTI: Avete uno stile molto originale e senza dubbio sperimentale. Da cosa prendete ispirazione?

ME: Per l’appunto sperimentiamo. Come abbiamo spiegato in precedenza, ognuno prende ispirazione dai propri ascolti individuali e dai propri percorsi di studio. Abbiamo deciso ultimamente di concentrarci di più su brani che facciano ballare, che “tirano”! Questo per il momento è il filo conduttore.

I MENESTRELLI DI BANAFRATTA sono in programma alle finali nazionali il 29 settembre al LegendClub di Milano.

Nel web: https://www.facebook.com/Menstrelli.di.Banafratta?ref=bookmarks

 

Sono aperte le iscrizioni per partecipare alla nuova edizione di Rock Targato Italia.

Per iscriversi: http://www.rocktargatoitalia.eu/regolamento/regolamento.html

 

Leggi tutto...

SENDORMA: “Quello che dedichiamo alla musica non sarà mai tempo perso”

Intervista ai torinesi SENDORMA, tra i 19 finalisti nazionali di Rock Targato Italia in programma al LEGEND CLUB di Milano dal 28 al 30 settembre.

Facciamo quattro chiacchere con i SENDORMA e conosciamo meglio i protagonisti che animeranno le serate delle finali nazionali nazionali della 27^ edizione della manifestazione.

RTI: Da cosa prende ispirazione il vostro nome e qual è il suo significato?

SE: "Sendorma" in esperanto significa "insonne". L'idea trae la sua origine dal titolo di una poesia in esperanto, ovvero "Sendorma Noctu". L'insonnia è un pò la causa delle nostre composizioni, ci è piaciuta l'idea dell'esperanto perché è una lingua formata da tante altre, un pò come la musica.

RTI: Cosa vi rende speciali o per cosa vi sentite diversi dagli altri gruppi?

SE: Non sappiamo bene come dovremmo rispondere a una domanda del genere, ci piace molto il fatto che tra noi abbiamo gusti musicali molto differenti, ma allo stesso tempo riusciamo a "ritrovarci" all'interno delle nostre composizioni.

RTI: Qual è il vostro locale preferito per esibirvi nella vostra città e perché?

SE: Non abbiamo ancora avuto modo di esibirci in tutti locali della zona, perciò per ora non diamo preferenze. Sicuramente il locale che ci dà sempre ispirazioni importanti è "La Mandragola" di Chianocco, è un posto speciale.

RTI: Cosa vi piace e cosa no del panorama rock italiano di oggi?

SE: Attualmente possiamo più che altro riferirci alla scena musicale torinese, che è sempre stata molto attiva e variegata, e nella quale molti artisti di diverso stampo collaborano tra loro, sostenendosi a vicenda.
 Spesso il rock italiano di questi anni è "fermo" ad un ascolto vecchio e superato, focalizzato sul passato, legato al periodo "d'oro" della scena pop-rock italiana della fine del '900.

RTI: Siete soddisfatti di come sta procedendo la vostra carriera musicale?

SE: Siamo molto soddisfatti! Abbiamo molte idee per la testa, ma haimé troppo poco tempo per attuarle tutte, ma siamo sicuri che quello dedicato alla nostra musica non sarà tempo perso.

RTI: Perché consigliereste Rock Targato Italia alle nuove band emergenti Italiane?

SE: Beh insomma, dobbiamo ancora finire quindi non è detto che lo consiglieremmo. 
No, scherzi a parte, abbiamo apprezzato molto i giudizi ricevuti fin ora ed i consigli da parte della giuria e degli organizzatori del contest. Inoltre il confronto fra i musicisti che partecipano è stato, finora, sempre piacevole e rilassato, e abbiamo avuto piacere di ascoltare artisti nuovi e generi diversi.

RTI: Da cosa prendete ispirazione nel modo di fare musica, comporre ed esibirvi?

SE: È una cosa che dipende molto dal brano che stiamo suonando, o da ciò che intendiamo esprimere con un dato testo. Quello che amiamo fare e mescolare il reale con il surreale, perché vorremmo che la nostra musica fosse figlia di quegli attimi di dormiveglia di cui parliamo.

I SENDORMA sono in programma alle finali nazionali il 28 settembre al LegendClub di Milano.

Nel web: http://www.sendorma.it

 

Sono aperte le iscrizioni per partecipare alla nuova edizione di Rock Targato Italia.

Per iscriversi: http://www.rocktargatoitalia.eu/regolamento/regolamento.html

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

ROCK TARGATO ITALIA
c/o Divinazione Milano Srl
Via Palladio 16 20135 Milano
tel. 02.58310655
info(at)rocktargatoitalia.it

Log In or Sign Up

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?