Menu

Inside The Hole da Palermo, Live a Milano per Rock Targato Italia - Finali Nazionali

Le passioni quando si rivelano, vanno vissute fino in fondo senza esitazioni, bisogna lasciarsi andare senza opporre resistenza e vivere pienamente questi momenti straordinari, impensabili.

Rock Targato Italia Finali Nazionali della XXX edizione in programma al LegendClub di Milano. 24 - 25 - 26 settembre. 

I protagonisti delle Finali Nazionali di Rock Targato Italia si raccontano attraverso le interviste e i loro videoselfie: oggi i nostri ospiti sono: Inside The Hole (PA

1) Cosa ti ha spinto a diventare un musicista? Come è nata la tua passione per la musica?


Penso che la musica abbia avuto un ruolo fondamentale nella mia vita. Ho sempre trovato in Essa una valvola di sfogo, un modo per comunicare un sentimento, un modo per purificare l’anima. Trovo sia un mezzo di espressione potentissimo, dal linguaggio unico e sublime. Rimasi letteralmente travolto dal suono graffiante della chitarra elettrica ed affascinato dai grandi musicisti rock. Con lo spirito di un sognatore mi introdussi in questa strada, una strada infinita, talvolta tortuosa ma decisamente unica.


2) Quale è la tua storia (o della tua band)?


Gli Inside The Hole sono un power trio siciliano dalle forti tinte hard’n’blues, con un demo autoprodotto (Beer! Sex!..and Fuckin’ Roll), un album pubblicato da Logic(il)logic (Impressions), e con tre tour europei all’attivo. La band composta da Roy Zappia (Voce/Chitarra), Francesco Less (Basso), Giulio Di Martino (Batteria), riversa sul palco tutta l’attitudine rock’n’roll e il background musicale dei tre crea un’alchimia d’assalto che si riversa nelle accese performance live. 


3) Cosa provi quando devi cantare dal vivo?
 Trovo sia la nostra dimensione più naturale, più viscerale. Suoniamo rock’n’roll e suonare dal vivo è ciò che più ci rispecchia. Ci divertiamo sul palco, si crea una connessione e una unità di intenti travolgente.



4) Come nascono le tue canzoni? Ci sono particolari fattori che ne influenzano la stesura?
 Ogni testo, ogni musica nasce da un preciso stato d’animo di felicità, di rabbia, gioia o tristezza, in linee generali dal bisogno di buttare fuori qualcosa di pesante che si ha dentro. Il prodotto definitivo


5) Quali sono i tuoi artisti preferiti e come hanno contribuito alla tua formazione musicale?
 Le influenze musicali all’interno della band sono varie ed eterogenee, e questo fa sì che in fase di composizione si affrontino più punti di vista, tutte sfumature interessanti di un discorso unitario.


6) Che cosa ne pensi del panorama musicale italiano odierno? 
 Una battuta: diciamo che l’attuale panorama musicale italiano, il mainstream, a parte le belle eccezioni, quelle vere, dove si evincono cuore e sudore, smentisce la risposta numero 4.


7) Ci sono tanti ragazzi che vorrebbero diventare musicisti. Quali sono i tuoi consigli per loro?
 Costanza, passione, cuore, forza, decisione, anima.
 Sii te stesso. Stay True, Be Loud, Play Rock!

 

PROGRAMMA FINALI NAZIONALI

 

 24 settembre 

Andrea Marzolla (TO) – Pervinka (MO)  – Nylon (PV) -  Blank (AN) – Lo Stato delle Cose (MI) - Generale D (AG)

25 settembre

The Travel Mates (CH) - Inside The Hole (PA) - Vxa Rockband (TO) - Rolling Carpets (VE) - Under the Snow  (MI) - Ground Control (RE)  

26 settembre

Dei Perfetti Sconosciuti (LU) - Organico Ridotto (CH) – Bakan Rock Gang (Capodistria SL) - The Fool (VA) – Roccaforte (AL) 

SONO APERTE LE ISCRIZIONE PER PARTECIPARE ALLA NUOVA EDIZIONE DI ROCK TARGATO ITALIA

Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.rocktargatoitalia.eu

ufficio Stampa Divinazione Milano

Via Andrea Palladio 16 

20135 Milano

cell. 393 2124576

Leggi tutto...

The Travel Mates in concerto a Milano per Rock Targato Italia - Finali Nazionali

Sono 17 le band che si affrontano sul palco del prestigioso locale rock milanese, per contendersi i diversi premi messi in palio da Divinazione Milano a sostegno delle qualità e della promozione degli artisti emergenti, 

Rock Targato Italia Finali Nazionali della XXX edizione al LegendClub di Milano. 24 - 25 - 26 settembre. (Programma fondo all'articolo). Intervista a cura dell'Ufficio stampa DivinazioneMilano

Abbiamo attivato questa iniziativa di comunicazione/intervista per dare maggiore spazio e visibilità alle band e artisti emergenti. La situazione musicale italiana per colpa di un certo tipo si giornalismo, anche tra chi blatera nel mondo alternativo,  va verso il pensiero unico che favorisce l'esistente a danno dell'emergente. Il risultato è catastrofico, artisticamente parlando!! Da anni abbiamo la stessa scena, gli stessi artisti, che si propongono nella solita veste. avversano la ricerca i luoghi poetici e le diversità musicali. Il sociale poi non esiste più. I luoghi comuni sono tanti e le novità sono zero e zero è il quoziente di possibilità degli emergenti di crescere farsi conoscere. Abbiamo visto di peggio e l'ottimismo della ragione è dalla nostra parte, la storia inevitabilmente è dalla nostra parte. Per questo è necessario muoversi.

Oggi l'intervista è con  The Travel Mates

1)      Cosa ti ha spinto a diventare un musicista? Come è nata la tua passione per la musica?

- Ci conosciamo dai tempi delle scuole medie e ciò che ci legava nel nostro tempo libero era la musica, se in classe volava qualche richiamo da parte dei professori spesso era per via di discussione del tipo se Stevie Ray Vaughan fosse più preparato di Eric Clapton.

Eravamo una decina di ragazzini immaturi e spensierati che in qualche modo dovevano dar sfogo a tutta quella passione per la musica e così iniziammo a suonare prendendo le prime lezioni.

Avere tra le mani una chitarra o l'asta di un microfono era qualcosa che ci univa ulteriormente.

Quattro di quei ragazzi divennero successivamente i The Travel Mates.

2)      Quale è la tua storia (o della tua band)? 

- Crescendo tutti ci siamo ritrovati in un periodo dove per motivi lavorativi eravamo molto distanti, Christian, il cantante della band svolgeva l'attività di guida acquatica nelle isole Maldive, Ilario, il bassista, era in Inghilterra come assistente di volo per la compagnia Ryanair e Davide e Simone lavoravano e studiavano in Italia.

Avevamo tante idee e iniziammo a lavorare sui brani a distanza.

Oggi, fortuna vuole che siamo riusciti a riavvicinarci e mandare avanti il nostro progetto

3)      Cosa provi quando devi cantare dal vivo?

- Le sensazioni di libertà e spensieratezza caratterizzano la nostra musica ed i nostri testi, crediamo che tutto questo si rispecchi nel nostro modo di apparire ed essere nei live… ecco! Proviamo esattamente libertà e spensieratezza.

4)      Come nascono le tue canzoni? Ci sono particolari fattori che ne influenzano la stesura? 

- Le nostre canzoni nascono in spiaggia davanti al mare, alcune di loro sono nate su isole dell'arcipelago maldiviano con l'oceano in faccia, possono nascere in aperta campagna e non a caso il mare e l'intera natura sono temi ricorrenti.

Basta il contatto con tutto questo per liberare la mente e portarla su un infinito pentagramma pronto ad essere scritto.

5)      Quali sono i tuoi artisti preferiti e come hanno contribuito alla tua formazione musicale?

Da Jimi Hendrix ai massimi esponenti della musica rock degli anni 70 per passare al funky dei Red Hot Chili Peppers anni 80/90 fino agli odierni John Mayer e alla surf music di Jack Johnson e Ben Harper. Impazziamo letteralmente per una band non tanto conosciuta qui in Italia ma che negli USA spinge fortissimo… la Dave Matthews Band.

Citarli tutti sarebbe impossibile. Questi artisti vengono da scuole e generi musicali differenti, ognuno di loro ci ha insegnato qualcosa.

6)      Che cosa ne pensi del panorama musicale italiano odierno?

Esistono diversi artisti che meritano tanto ma che il sistema mediatico tende a mascherare a favore di cantanti e band scelti da talent o dai soliti personaggi televisivi. 

Il progresso di internet, fortunatamente, permette ai più curiosi di scovare ed ascoltare artisti che spesso meriterebbero scene più importanti a dispetto di personaggi costruiti con l'unico scopo di saper apparire più che saper trasmettere contenuti reali.

C'è molto da lavorare ma esistono anche tanti buoni eventi.

7)      Ci sono tanti ragazzi che vorrebbero diventare musicisti. Quali sono i tuoi consigli per loro?

- Suonare è alla portata di tutti ed è fondamentale assecondare il proprio spirito tramite la musica se la si vive come passione.

Lavorare con la musica non è facile ma se si cerca questo bisogna provarci fino in fondo senza dimenticare mai la magia che ci ha spinto ad afferrare lo strumento per la prima volta.

Lo studio è importante ma attenti a non chiudervi in una stanza piena di schemi didattici e priva di creatività. E' fondamentale acquisire la conoscenza e fonderla alle sensazioni per essere dei musicisti liberi.

 

PROGRAMMA FINALI NAZIONALI

 

 

 

 24 settembre 

 

Andrea Marzolla (TO) – Pervinka (MO)  – Nylon (PV) -  Blank (AN) – Lo Stato delle Cose (MI) - Generale D (AG)

 

25 settembre

 

The Travel Mates (CH) - Inside The Hole (PA) - Vxa Rockband (TO) - Rolling Carpets (VE) - Under the Snow  (MI) - Ground Control (RE)  

 

26 settembre

 

Dei Perfetti Sconosciuti (LU) - Organico Ridotto (CH) – Bakan Rock Gang (Capodistria SL) - The Fool (VA) – Roccaforte (AL)

 

SONO APERTE LE ISCRIZIONE PER PARTECIPARE ALLA NUOVA EDIZIONE DI ROCK TARGATO ITALIA

 

Info: 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.rocktargatoitalia.eu

 

ufficio Stampa Divinazione Milano

 

Via Andrea Palladio 16 

 

20135 Milano

 

cell. 393 2124576

 

 

 

Leggi tutto...

BAKAN ROCK GANG a Rock Targato Italia - Milano 26 settembre

Rock Targato Italia Finali Nazionali della XXX edizione al #LegendClubMilano. 24 - 25 - 26 settembre. (Programma fondo all'articolo)  

Promossa da Divinazione Milano a sostegno delle qualità e della promozione degli artisti emergenti.

Abbiamo attivato questa iniziativa di comunicazione/intervista per dare maggiore spazio e visibilità alle band e artisti emergenti. La situazione musicale italiana per colpa di un certo tipo si giornalismo, anche tra chi blatera nel mondo alternativo,  va verso il pensiero unico che favorisce l'esistente a danno dell'emergente. Il risultato è catastrofico, artisticamente parlando!! Da anni abbiamo la stessa scena, gli stessi artisti, che si propongono nella solita veste. avversano la ricerca i luoghi poetici e le diversità musicali. Il sociale poi non esiste più. I luoghi comuni sono tanti e le novità sono zero e zero è il quoziente di possibilità degli emergenti di crescere farsi conoscere. Abbiamo visto di peggio e l'ottimismo della ragione è dalla nostra parte, la storia inevitabilmente è dalla nostra parte. Non lasciamoci soffocare, è necessario muoversi.

Siamo in dirittura d'arrivo per quella che si presenta una finale musicale importante, ricca di talenti artistici. da seguire con interesse. Sono 17 le band che si affrontano sul palco del prestigioso locale rock milanese, per contendersi i diversi premi messi in palio da Divinazione Milano a sostegno delle qualità e della promozione degli artisti emergenti, selezionati da una giuria competente. 

Oggi l'intervista è con BAKAN ROCK GANG

Cosa ti ha spinto a diventare un musicista? Come è nata la tua passione per la musica?
Ognuno di noi al suo modo. Alcuni di noi si sono incontrati con la musica gia da bambini ( i genitori erano musicisti ), altri invece con la voglia di fare qualcosa per la propria anima e cosi lanciarsi nel mondo della musica


Quale è la tua storia (o della tua band)?
La band e' nata circa 15 anni. Da allora molti musicisti si sono dati scambio nella band. Stanly Bakan ( il fondatore.....da li anche il nome BAKAN ROCK GANG ) e' rimasto il punto fermo della band. Le strade della formazione attuale si sono incrociate qualche anno fa. Siccome ognuno di noi era coinvolto in altri progetti ci siamo conosciuti frequentando la scena locale e cosi ci siamo ritrovati a fare musica insieme. Suoniamo un puro rock & roll, la musica che ti da la voglia di vivere....hehehe

Cosa provi quando devi cantare dal vivo?
Suonare/cantare dal vivo e per noi la ragione per la quale esistiamo. Ci da la carica e la voglia di continuare. Il dialogo con il pubblico e' essenziale per un artista. Cerchiamo sempre di dare il meglio e il pubblico reagisce ottimamente

Come nascono le tue canzoni? Ci sono particolari fattori che ne influenzano la stesura?
Le canzoni nascono in modo differente. Di solito Stanly arriva con un riff o anche con la musica quasi completa e poi Sebastjan scrive il testo. O vice versa.

Quali sono i tuoi artisti preferiti e come hanno contribuito alla tua formazione musicale?
Siccome siamo in 4, ognuno ha i suoi artisti preferiti. Comunque le band classiche qualli i Beatles, i Rolling Stones, e altre ci hanno influenzato tutti quanti.

Che cosa ne pensi del panorama musicale italiano odierno?
Siccome veniamo da Capodistria - Slovenia, la nostra conoscenza del panorama italiano e' forse un po limitata. Mi sembra che il rock in generale sia un po sottovalutato e non li venga dato lo spazio che se lo merita.

Ci sono tanti ragazzi che vorrebbero diventare musicisti. Quali sono i tuoi consigli per loro?
AI ragazzi che hanno voglia di diventare musicisti direi solo di seguire il loro cuore, fare musica che gli da soddisfazioni e non mollare mai (perchè la strada non e' facile ). Insistere, suonare dal vivo il piu possible......e rock & roll

 

PROGRAMMA FINALI NAZIONALI

 

24 settembre 

Andrea Marzolla (TO) – Pervinka (MO)  – Nylon (PV) -  Blank (AN) – Lo Stato delle Cose (MI) - Generale D (AG)

 

25 settembre

The Travel Mates (CH) - Inside The Hole (PA) - Vxa Rockband (TO) - Rolling Carpets (VE) - Under the Snow  (MI) - Ground Control (RE)  

 

26 settembre

Dei Perfetti Sconosciuti (LU) - Organico Ridotto (CH) – Bakan Rock Gang (Capodistria SL) - The Fool (VA) – Roccaforte (AL)

 

SONO APERTE LE ISCRIZIONE PER PARTECIPARE ALLA NUOVA EDIZIONE DI ROCK TARGATO ITALIA

 

Info: 

mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.rocktargatoitalia.eu

ufficio Stampa Divinazione Milano

cell. 393 2124576

 

Leggi tutto...

VXA rockband alle Finali Nazionali di Rock Targato Italia

Rock Targato Italia Finali Nazionali della XXX edizione al #LegendClubMilano. 24 - 25 - 26 settembre. (Programma fondo all'articolo) 

Promossa da Divinazione Milano a sostegno delle qualità e della promozione degli artisti emergenti.

Abbiamo attivato questa iniziativa di comunicazione/intervista per dare maggiore spazio e visibilità alle band e artisti emergenti. La situazione musicale italiana per colpa di un certo tipo si giornalismo, anche tra chi blatera nel mondo alternativo,  va verso il pensiero unico che favorisce l'esistente a danno dell'emergente. Il risultato è catastrofico, artisticamente parlando!! Da anni abbiamo la stessa scena, gli stessi artisti, che si propongono nella solita veste. avversano la ricerca i luoghi poetici e le diversità musicali. Il sociale poi non esiste più. I luoghi comuni sono tanti e le novità sono zero e zero è il quoziente di possibilità degli emergenti di crescere farsi conoscere. Abbiamo visto di peggio e l'ottimismo della ragione è dalla nostra parte, la storia inevitabilmente è dalla nostra parte. Non lasciamoci soffocare, è necessario muoversi.

Sono tante e diverse le motivazioni che spingono le persone alla pratica musicale e, tante sono le persone che cercano di fare, del proprio interesse intimo, anche una professione. Nelle interviste ai musicisti in programma a Rock targato Italia emerge con forza un aspetto antropologico che è insito nell'uomo e  della sua natura: viaggiare, conoscere, sperimentare, socializzare, vivere le proprie emozioni. Le emozioni che vivrete in queste serate, in programma a Milano, saranno immense.  Musica di qualità  per quella che si presenta una finale musicale importante, ricca di talenti artistici.

Giorno per giorno, i protagonisti delle Finali Nazionali di Rock Targato Italia si raccontano attraverso le interviste e i loro videoselfie: oggi i nostri ospiti sono VXA rockband

1)      Cosa ti ha spinto a diventare un musicista? Come è nata la tua passione per la musica?

 

Un passaggio obbligato, la necessità di esprimere qualcosa che pulsa dentro: amore, rabbia, ribellione, speranza, fiducia, la necessità di lasciare una scia, una traccia marcata dietro il nostro passaggio...

Scriviamo e suoniamo di noi, di ciò che ci circonda, una sorta di terapia di gruppo psico emotiva, una valvola di sfogo.

Ognuno di noi ha iniziato con un strumento trovato in casa, con il padre che suonava la chitarra, una vecchia fisarmonica del nonno, oppure grazie allo zio che mimava  “comfortably numb” come se fosse Nick Mason...

La voglia di replicare le canzoni ascoltate al giradischi con il proprio genitore o con il mangia cassette dell’autoradio del fratello maggiore, artisti sacri come De Andrè, Guccini, Battisti, Dalla, De Gregori, Vasco, Pink Floyd, Dire Straits, Cat Stevens, Supertramp, Phil Collins, Beatles, Rolling Stones, Led Zeppelin, U2, Nirvana...

 

2)      Quale è la tua storia (o della tua band)?

 

Nasciamo nel 2013, ci siamo incontrati per passaparola o attraverso un classico annuncio pubblicato su internet, non c’è stata una selezione, chi ha risposto o chi è stato contattato è entrato subito nella band, ci siamo sempre e solo scelti per l’energia che si creava entrati in sala la prima volta, nessuna scelta di testa, ci siamo sempre lasciati condurre dalle sensazioni, allo stesso modo nascono i ns pezzi...

 

3)      Cosa provi quando devi cantare dal vivo?

 

L’attesa del live, le prove nei giorni precedenti, ci uniscono...

È sempre come la prima volta, che sia su un palco o in acustico in un locale.

Suonare dal vivo è il compimento di un lungo studio, come la finale di calcio dopo un lungo periodo di preparazione fisica, come la mezz’ora di ricreazione al suonar della campanella...tutto molto bello !!

Ogni istante da ricordare, come gli sguardi che ci si scambia prima di iniziare con il primo pezzo o l’abbraccio per dirci “grandi tutti siamo stati bravi”...

 

4)      Come nascono le tue canzoni? Ci sono particolari fattori che ne influenzano la stesura?

 

Le nostre canzoni nascono da uno stato d’animo, qualcuno di noi ha un impellente bisogno di scrivere e di condividerlo, così scatta la scintilla e capiamo subito se sarà qualcosa di unico su cui lavorarci seriamente, nasce  la magia e ogni volta è una grande gioia ed emozione...

Scriviamo delle nostre paure, delle nostre conquiste interiori, ci sentiamo il megafono di chi non ha abbastanza voce..

Scriviamo di speranza, siamo per il cambiamento che deve partire da ognuno di noi individualmente, vogliamo dare il buon esempio e lasciare traccia del ns passaggio, anche attraverso la musica. 

 

5)      Quali sono i tuoi artisti preferiti e come hanno contribuito alla tua formazione musicale?

 

La musica che ascoltiamo tocca vari generi, siamo una band con gusti eterogenei, forse è questo il ns segreto, una grande passione per i poeti/cantautori italiani, per il prog inglese, il country, folk, blues e per il rock anni 70/80.

Abbiamo inizialmente passato buona parte del ns tempo nella ricerca di qualcosa che non ci accostasse a musica già sentita, abbiamo però capito che era solo una paranoia, la differenza invece sta nella capacità di trasformare in musica l’emozione che può trasmettere una strofa o un ritornello, qualcosa nella quale ci si riconosce, dove ci si ritrova e si vibra insieme, empatia tra colui che canta e suona con colui che ascolta...

6)      Che cosa ne pensi del panorama musicale italiano odierno?

 

C’è molto d’ascoltare, purtroppo però Ia musica “fast food” non aiuta chi ha necessità di essere ascoltato con attenzione..

La proposta è vastissima e non è facile comprendere come si possa vivere di musica.

Il cantautorato italiano più recente spesso si confonde nella canzonetta, capita che l’artista viene ricordato per il pezzo più banale perché orecchiabile e ruffiano, invece sottovalutato nella profondità della propria opera, questo è un po’ triste..

7)      Ci sono tanti ragazzi che vorrebbero diventare musicisti. Quali sono i tuoi consigli per loro?

 

Non abbiamo molti consigli, siamo noi che ne abbiamo bisogno, la sola cosa che possiamo suggerire è di godersi la musica per ciò che ti può dare nel momento che la immagini, la crei e la suoni, senza pensare che debba essere addomesticata per piacere a qualcuno...

Viverla con leggerezza e tanto rispetto.

 

 

PROGRAMMA FINALI NAZIONALI

 

 24 settembre 

Andrea Marzolla (TO) – Pervinka (MO)  – Nylon (PV) -  Blank (AN) – Lo Stato delle Cose (MI) - Generale D (AG)

25 settembre

The Travel Mates (CH) - Inside The Hole (PA) - Vxa Rockband (TO) - Rolling Carpets (VE) - Under the Snow  (MI) - Ground Control (RE)  

26 settembre

Dei Perfetti Sconosciuti (LU) - Organico Ridotto (CH) – Bakan Rock Gang (Capodistria SL) - The Fool (VA) – Roccaforte (AL)

SONO APERTE LE ISCRIZIONE PER PARTECIPARE ALLA NUOVA EDIZIONE DI ROCK TARGATO ITALI

 

Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ufficio Stampa Divinazione Milano

Via Andrea Palladio 16 

20135 Milano

cell. 393 2124576

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

ROCK TARGATO ITALIA
c/o Divinazione Milano Srl
Via Palladio 16 20135 Milano
tel. 02.58310655
info(at)rocktargatoitalia.it

Log In or Sign Up

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?