Menu

Selezioni Sicilia per Rock targato Italia, intervista agli Hard Horns

Selezioni Sicilia per Rock targato Italia, intervista agli Hard Horns

Loro sono la band ‘Hard Horns’, si esibiranno il 9 marzo presso i Candelai di Palermo, per le selezioni regionali Sicilia di Rock Targato Italia!

Rispondono alle nostre domande così!

Come vi siete avvicinati alla musica?

Per quanto riguarda l'avvicinamento alla musica, abbiamo visto che tutti noi abbiamo storie piuttosto simili. Siamo tutti nati in delle famiglie in cui la musica rivestiva un ruolo molto importante. Tutti noi abbiamo, fortunatamente, un punto di riferimento a livello musicale che ci ha ispirato a fare quello che facciamo, siano essi zii, padri, eccetera. Mi sento di dire che era piuttosto inevitabile che ci avvicinassimo al mondo della musica dati i contesti familiari di cui facciamo parte. Poi, ovviamente anche le amicizie che abbiamo consolidato negli anni hanno fatto si che cominciassimo a fare musica.

Da quanti componenti è formato il gruppo e come vi siete conosciuti?

La nostra band è formata da 5 componenti: Francesco "Giannozzo" Orlando (voce solista), Fabrizio Averna (tastiere e cori), Gabriele Villari (chitarra e cori), Mario Vigilante (basso elettrico e cori) e Alessandro Sortino (batteria e percussioni).
Io (Giannozzo) e Gabriele ci siamo conosciuti per caso, tramite amici comuni, e parlando abbiamo deciso di avviare un progetto insieme. Da lì partì la ricerca di musicisti validi e io portai con me Mario da una vecchia formazione in cui suonavamo e altrettanto fece Gabriele con Fabrizio. Alessandro fu visto e reclutato direttamente su un palco, mentre suonava con un'altra band. Gli parlai del progetto, gli piacque e siamo tutti insieme da allora.

Come definireste la vostra musica e qual’è lo stile?

La nostra musica è di difficile classificazione (il che, per quanto ci riguarda, è un valore aggiunto). Dovendo dare una definizione, direi, per prima cosa, che è "nostra". Abbiamo riversato tutto il nostro background e attinto da diversi generi diversi per mischiarli e ottenere un prodotto "nostro". Lo stile, direi, Hard & Heavy con varie influenze, principalmente prog e blues.

Da dove avete preso spunto per il nome della band?

La storia del nostro nome è piuttosto particolare e anche divertente, per certi versi. Abbiamo preso spunto da un modo di dire tipico della nostra città, Palermo. La traduzione letterale del nostro nome in palermitano è "Corna Dure", che qui è comunemente usato come epiteto per indicare una persona in gamba, che se la sa cavare in ogni situazione e che, in genere, è piuttosto bravo in quello che fa. Sfruttando anche il fatto che il gesto delle corna in alto ("Horns Up") è stato e continua ad essere un gesto distintivo del tipo di musica che facciamo, abbiamo optato per questo particolare nome, che descrive, anche con un pizzico di presunzione se vogliamo, in toto quello che siamo e quello che scegliamo ogni giorno di fare.

Cosa ne pensate dei talent show?

I talent sono sicuramente il modo migliore per ottenere visibilità e notorietà. Sicuramente faremo qualche provino in giro, ma in generale, abbiamo notato la tendenza a sfornare prodotti stereotipati e spesso privi di un vero e proprio contenuto.

Quali sono i locali in Italia dove vi piacerebbe suonare, e quali quelli nel vostro paese di origine?  

Come tutti, aspiriamo ai maggiori locali che l'Italia offre, quindi i vari club (vedi Bologna, Trezzo sull'Adda ecc), mentre qui a Palermo ci siamo tolti diverse soddisfazioni, suonando nei maggiori locali che questa città ci mette a disposizione e stiamo tentando di spostarci nelle altre grandi città dell'isola.

Avete già fatto dei live? E quale risposta avete avuto dal pubblico?

Si, ne abbiamo fatti parecchi e la risposta è stata sempre molto buona sin dai primi live a livello di risonanza sui media e sui social e anche a livello di pubblico.

Di cosa ci sarebbe bisogno in Italia a livello musicale?

Per quanto ci riguarda, in Italia, servirebbe molta più risonanza per le band emergenti che non derivano dai talent. Ovviamente questo potrebbe avvenire attraverso maggiori investimenti nel campo dell'arte, della musica e della cultura da parte degli organi nazionali e privati, ma stiamo entrando in dinamiche molto più grandi di noi.

Quali sono i vostri progetti futuri?

Nell'immediato futuro, abbiamo in cantiere diversi contest nazionali e non per dare visibilità al nostro primo lavoro in studio "Landscapes"
vogliamo arrivare fino in fondo e giocarcela alla pari con i nostri avversari, senza tralasciare ovviamente i live in giro per Palermo e la Sicilia. Stiamo lavorando anche al secondo album; abbiamo già alcune idee niente male per tentare di sorprendere i nostri fan e quelli che ancora non sanno di esserlo. Non ci fermiamo mai insomma!

Buona musica e Stay Hard Horns!

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Contatti

ROCK TARGATO ITALIA
c/o Divinazione Milano Srl
Via Palladio 16 20135 Milano
tel. 02.58310655
info(at)rocktargatoitalia.it

Log In or Sign Up

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?