Menu

Selezioni area Liguria, Piemonte, Valle d'Aosta per Rock Targato Italia: intervista ai "POSIDONIA"

Selezioni area Liguria, Piemonte, Valle d'Aosta per Rock Targato Italia: intervista ai "POSIDONIA"

Loro sono i ‘POSIDONIA', si esibiranno l'8 luglio presso MERULA MAGAZZINO MUSICALE di Roreto Di Cherasco (CN) per le finali interregionali Piemonte, Liguria, Valle d'Aosta di Rock Targato Italia!

Rispondono alle nostre domande così:

Come vi siete avvicinati alla musica?
Non ci siamo avvicinati alla musica. È stata la musica ad avvicinarsi a noi. E noi l'abbiamo accolta a braccia aperte, senza pregiudizi né paure, ma con estrema curiosità e passione.

Da quanti componenti è formato il gruppo e come vi siete conosciuti?
Siamo in 4: Fabrizio (chitarra, tastiere), Gal (basso, chitarra), Elia (voce, tastiere) e Cristian (percussioni). Tutti residenti in Piemonte ma di origini varie e di varie estrazioni ed esperienze musicali. Fabrizio e Gal si sono conosciuti per primi e hanno dato il via ai Posidonia per poi annettere nel gruppo prima Elia, ed in seguito Cristian.

Come definireste la vostra musica e qual è lo stile?
La nostra musica è una confluenza di influenze (scusate il gioco di parole). Il processo compositivo è vario: alcune volte si struttura dapprima in una fase di ideazione di una melodia portante da parte di un membro della band, per poi essere arricchita dalle influenze degli altri membri. Altre volte invece si parte componendo congiuntamente, in sala prove, o in qualsiasi altro luogo dove ci sia la possibilità di tirar fuori note e melodie. Arriva un momento in cui ci si sintonizza sulle corrette frequenze posidoniche ed è lì che viene fuori il nostro suono. Etichettare è limitante, ma se proprio dovessimo trovare un posto dove collocarci quello sarebbe nel progressive pop, includendo nei nostri suoni influenze progressive, tempi dispari e strutture destrutturate, ed avvicinandole al pop che si riscontra nelle linee vocali ben fruibili e "canterecce" e nei riff essenziali di tastiera o di chitarra. Il tutto condito da ritmi incalzanti e moderni di batteria.

Da dove avete preso spunto per il nome della band?
La posidonia è un'alga. Forma delle vere e proprie praterie sottomarine che rivestono un ruolo fondamentale dal punto di vista ecologico, costituendo il climax del mar Mediterraneo e svolgendo una azione nella protezione della linea di costa dall'erosione. Tra l'altro ospita al suo interno molti organismi animali e vegetali che vengono protetti dalla posidonia. Dove c'è posidonia c'è acqua pulita e limpida. Posidonia per noi è uno stile di vita. Rispetto della natura, dell'ambiente, così come della musica e del processo poietico che si cela dietro ogni nostra composizione. Posidonia non è il nome di una band, ma un modo di sentire.

Cosa ne pensate dei talent show?
Non ne abbiamo mai sentito parlare. Di cosa si tratta? Scusateci, ma giù in fondo al mare la TV non prende...

Quali sono i locali in Italia dove vi piacerebbe suonare? e quali quelli nella vostra regione di origine?
In ordine: Wembley, Shea Stadium, Woodstock, San Siro, Stadio Olimpico. Poi ovviamente Alcatraz di Milano, Estragon di Bologna, Piper di Roma. In Piemonte suoneremmo volentieri qui: Spazio 211, Lavanderie Ramone, Blah Blah, Hiroshima Mon Amour.

Avete già fatto dei live? E quale risposta avete avuto dal pubblico?
Sì, ne abbiamo fatti molti. Veder ballare ed interessarsi le persone che non ci hanno mai ascoltato e vedere i nostri fan che canticchiavano le nostre canzoni è stata la risposta migliore.

Di cosa ci sarebbe bisogno in Italia a livello musicale?
L'Italia avrebbe bisogno di più rocker donne. Non avete idee di quanto sia difficile trovare una buona musicista con carattere in questo paese! Ragazze, ma cosa aspettate a prendere in mano una chitarra e a spaccarla contro un ampli?!

Quali sono i vostri progetti futuri?
Ne abbiamo diversi: candidarci alla presidenza degli Stati Uniti di America: siamo convinti che se c'è riuscito Trump, ce la possiamo fare anche noi. Attraversare il mare del Giappone evitando i test atomici di Kim Jong-un. Contribuire al riscaldamento globale facendo ballare più gente possibile, così da aumentare la loro temperatura corporea e, di conseguenza, la temperatura dell'atmosfera. Riempire un nostro concerto di spettatori gatti. Ah!, ma questi sono raggiungibili. Il progetto più ambizioso è in realtà il nostro nuovo album che si chiamerà "Alternativa" e che stiamo cercando di farci finanziare su Musicraiser, una nuova piattaforma di fundraising! Anzi, già che ci siete, supportateci qui: https://musicraiser.com/projects/7726-alternativa

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Contatti

ROCK TARGATO ITALIA
c/o Divinazione Milano Srl
Via Palladio 16 20135 Milano
tel. 02.58310655
info(at)rocktargatoitalia.it

Log In or Sign Up

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?