Menu

Intervista ai NOX. Da Genova sono tra i protagonisti delle finali Interregionali Liguria Piemonte Val d'Aosta -

Intervista ai NOX. Da Genova sono tra i protagonisti delle finali Interregionali Liguria Piemonte Val d'Aosta -

Nome artista : Nox

-          Come vi siete avvicinati alla musica?

Inclinazione naturale. Ognuno di noi è portato a fare determinate cose,  perché semplicemente è fatto così. Quando ti piace la musica tendi a conoscere persone con la tua stessa passione che magari ascoltano o suonano roba diversa dalla tua e questo non fa che accrescere ancora di più la tua passione. Certo, ci saranno stati degli episodi chiave, ma se non sei portato, almeno un minimo, non ti accorgeresti neanche di averli vissuti.

-       - Da quanti componenti è formato il gruppo e come vi siete conosciuti?

In questo istante siamo in tre.  Fino a poco tempo fa eravamo in quattro ma il nostro tastierista ha lasciato il progetto per impegni extra musicali. Io (Roby, voce) e Simo (basso) ci siamo conosciuti all'asilo, mentre Chry (batteria) lo abbiamo incontrato alle superiori e già suonava in un gruppo punk locale.  Dapprima ci siamo uniti in un progetto hard rock (Rain) per 5 anni e parallelamente io e simo siamo entrati nel gruppo punk in cui suonava Chry (L'Altra Parte di Te). Una volta finite queste due avventure, abbiamo deciso di cambiare totalmente direzione con i Nox.

-       - Come definireste la vostra musica e qual’è lo stile?

Ci definiamo Alternative Pop, nel vero senso della parola. Semplicemente facciamo musica pop in una maniera alternativa, a modo nostro. O forse no? Non ci interessa molto sapere realmente che genere suoniamo. Parlare ancora di queste cose non ha molto senso. La musica è musica, noi la suoniamo così e sicuramente non sarà uguale a quella di nessun altro gruppo, è naturale. Almeno che non si parli di plagio, ma quello è un altro discorso.

-       - Da dove avete preso spunto per il nome della band?

Roby stava cercando un cane da adottare e si è imbattuto in un cane di nome Nox che in latino vuol dire notte. Gli sembrava abbastanza evocativo, cosi ce l'ha proposto a me (Simo) e a Chry e ci è piaciuto.

-       - Cosa ne pensate dei talent show?

Questa domanda sembra messa lì per tirare su un po' di polemica, ma staremo al gioco. Per quanto riguarda  i talent show televisivi, il problema è che ti fanno ottenere tutto e subito a livello di popolarità, ma non fai in tempo a raggiungere l'apice che cadi nel dimenticatoio e quel briciolo di talento che hai non viene sviluppato e fatto maturare, ma sfruttato a soli scopi economici creando un ciclo distruttivo per la scena musicale, ma soprattutto per l'artista che perde totalmente lo spirito che lo ha spinto a prendere un microfono e una chitarra in mano a beneficio del successo immediato ma effimero, diventandone schiavo. Sono insani? Danno un'immagine sbagliata del percorso di un musicista? Sono finti e basati sul nulla, bla bla bla? Si? Allora spegnete la TV e smettiamola di parlarne e vedrete che spariranno così come sono nati.

-       -  Quali sono i locali in italia dove vi piacerebbe suonare?  e quali quelli nella vostra regione di origine?

beh, se dobbiamo parlare di dove ci piacerebbe suonare altro che locali.. palasport, stadi, piazze !!!! Ma anche l'Alcatraz di Milano non è male.. torneremmo volentieri all'Hiroshima Mon Amour di Torino, che posto.. Ma alla fine ll'importante è poter suonare, dove non importa. Non è il locale a dover rendere speciale un'esibizione, ma i tuoi brani.

-       - Avete già fatto dei live? E quale risposta avete avuto dal pubblico?

A dire la verità solo uno al momento ed è andato piuttosto bene!! Questo è il secondo e ci stiamo ingegnando per sopperire in fretta al fatto di essere uno in meno, faremo del nostro meglio comunque.

-       - Di cosa ci sarebbe bisogno in Italia a livello musicale?

Bella domanda. Abbiamo conosciuto tanti gruppi e musicisti solisti e molti di loro avevano davvero delle belle canzoni, suonate e prodotte in maniera ottima, quindi non è sicuramente un problema di "materia prima ". Forse ci sarebbe bisogno di più professionalità a 360 gradi. In ambito di marketing, gestione social e tutto quello che  può comprendere la promozione di un prodotto. Su quello, noi per primi, molte volte si cade nel provincialismo e la percezione che si ha da fuori è quella del gruppetto di amici che si vede per suonare. È vero, forse in Italia, a meno che tu non sia già affermato o dietro ad uno schermo televisivo, il mestiere del musicista non è riconosciuto come tale ma come un semplice hobby, ma dobbiamo essere noi i primi a darci da fare per dare un'immagine diversa a chi ci ascolta e lasciarli entrare di più nel nostro mondo. Sarebbe bello pensare solo a suonare e avere chi ti gestisce tutto, ma purtroppo non è più così.

-       - Quali sono i vostri progetti futuri?

Il 20 di Ottobre uscirà il nostro primo album (Sospeso, se volete saperne di più visitate la nostra pagina facebook), quindi i nostri progetti al momento sono tutti incentrati su quello. In generale, comunque, l'unico progetto che abbiamo per il futuro è esserci.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Contatti

ROCK TARGATO ITALIA
c/o Divinazione Milano Srl
Via Palladio 16 20135 Milano
tel. 02.58310655
info(at)rocktargatoitalia.it

Log In or Sign Up

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?