Menu

Sal & Zef Blues Orchestra in concerto al LegendClub per Rock Targato Italia

Sal & Zef Blues Orchestra in concerto al LegendClub per Rock Targato Italia

Parte dal 22 gennaio al LegendClubMilano di Milano la rassegna Rock Targato Italia XXX edizione. Cerchiamo di conoscere meglio gli artisti in programma con una intervista a cura dell'Ufficio Stampa Divinazione Milano

- Nome artista: Sal & Zef Blues Orchestra.

- Come vi siete avvicinati alla musica?

Tutto parte nel 2009 da una collaborazione di Sal (Salvatore Burruano) con Moni Ovadia sul versante della ricerca di temi e aspetti legati alla yiddishkeit, animus e cuore della cultura e della spiritualità yiddish, nelle sue diverse forme ed espressioni: umorismo, letteratura, musica, cinema, storia e - qui andiamo a cadere - teatro. Caduti? Speriamo di no. Nel frattempo il suo percorso incrocia la strada del duo comico Lanzoni-Didoni e del Teatro della Cooperativa, dove inizia a lavorare con Renato Sarti alla stesura di testi. Di lì a breve col suo fido compagno di chitarra e di sventure Zef (Giuseppe Savarino), uomo dalle mille risorse (impegnate per pagare la retta di una quadrupla in affitto con Sal, un bulgaro e un indiano presso il Piccolo Cottolengo), comincia a comporre canzoni. Del resto Zef, chitarrista e cantante autoditatta, con tanti live alle spalle fin dall'età di 10 anni, non è di certo nuovo alla musica. A 18 anni partecipa al contest nazionale "Musica nelle scuole", con la sua prima rock band "Senso Unico" arrivando in finale ed esibendosi nel tempio del rock Italiano, il "Piper" a Roma, città dove anni dopo si trasferirà continuando a suonare e cantare abbracciando diversi generi, new wave, hard rock, blues, garage, grunge.

- Da quanti componenti è formato il gruppo e come vi siete conosciuti?

Di Sal e Zef abbiamo detto sopra. Al gruppo si sono poi aggiunti il Dee Jay Matt (batteria e tastiere) e la metal girl Katia (basso,1.70 cm di Jūjutsu) da poco aggregati.

- Con parole vostre come definireste la vostra musica?

Cantiamo e suoniamo un po' di tutto e un po' di niente, con un occhio alla quotidianità vissuta dal basso (non siamo proprio due giganti) e con un occhio al surreale, stralunato, lunare, metafisico, ma soprattutto scanzonato, sennò che canzoni sarebbero?

- Come nasce il nome della band?

Salvatore Burruano in arte Sal (voce e vagheggiamenti vari) e Giuseppe Savarino in arte Zef (voce fuori campo, Kazoo e chitarre). Blues Orchestra,in quanto il duo è a aperto a chiunque abbia gioia e coraggio, nel suonare con spensieratezza e sperimentare nuovi orizzonti.

- Cosa ne pensate dei talent show e in generale della musica che gira intorno?

Perché gira musica intorno e dentro i talent show? Non credevamo, ma buono a sapersi.

- Avete già fatto dei live? E quale risposta avete avuto dal pubblico? 

Sì, con risposte positive. 

- Quali sono i locali in Italia dove vi piacerebbe suonare? e quali quelli nella vostra regione di origine?

Non abbiamo pregiudizi, ma esigenze.

- Cosa fareste per migliorare in Italia l’organizzazione a livello musicale?

Maggior gusto della sperimentazione e più coraggio da parte di case discografiche e produttori.

- Cosa ne pensate della promozione, dei Social e della musica distribuita dai negozi virtuali?

Crediamo costituiscano una piattaforma valida e ormai acclarata.

- Quali sono i vostri progetti futuri?

Non abbiamo pregiudizi, ma esigenze.

 

a cura ufficio stampa @Divinazione Milano

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Contatti

ROCK TARGATO ITALIA
c/o Divinazione Milano Srl
Via Palladio 16 20135 Milano
tel. 02.58310655
info(at)rocktargatoitalia.it

Log In or Sign Up

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?