Menu

NOT, ospiti a Rock Targato Italia - 26 maggio

Il 26 maggio a partire dalle ore 15, ingresso gratuito, da Merula Magazzino Musicale si svolgono le finali Regionali di Rock Targato Italia area Liguria, Piemonte e Val D'Aosta. Diversi artisti si contenderanno l'accesso alle Finali Nazionali in programma a Milano il 24 - 25 e 26 settembre. Tra gli ospiti una bellissima sorpresa musicale i NOT la band torinese che di recente ha pubblicato un album "Sogni e Bisogni" e che proprio in questa occasione suoneranno alcuni brani tratti dal recente lavoro. Sogni e Bisogni, il secondo album dei NOT, è una raccolta di canzoni dagli arrangiamenti musicali intriganti, raffinati, dal sapore universale e ricco di tematiche quotidiane non banali. Da vedere!!

Intervista a cura dell'ufficio stampa DivinazioneMilano

Nome artista

NOT, che sta per Note Oltre Tempo e proprio cercando “noteoltretempo” è possibile reperirci sul web, un po’ ovunque,  Facebook, Instagram, YouTube, Spotify, iTunes e tanti altri social network.

- Come vi siete avvicinati alla musica?

Probabilmente l’età scatenante un po’ per tutti, arriva appena prima dell’adolescenza, in linea di massima, così è stato per noi. Tutti e quattro abbiamo fatto il nostro percorso di cover, tributi, i primi tentativi di musica originale e oggi siamo qua. Sicuramente con il progetto più importante e maturo mai avuto tra le mani.

- Da quanti componenti è formato il gruppo e come vi siete conosciuti?

Il gruppo è composto da quattro elementi. Io, Faber, cantante/chitarrista e Davide, batterista, siamo stati presenti dall’inizio del progetto. Il che, risale a fine 2013. Come spesso succede, c’è voluto del tempo prima di trovare le persone e l’alchimia giusta per proseguire questo viaggio. A fine 2015 è arrivato Giorgio, al basso e finalmente abbiamo chiuso il cerchio nell’estate del 2017, quando abbiamo conosciuto Dario, il nostro chitarrista.

- Con parole vostre come definireste la vostra musica?

Una musica “pensante". Pensante nel senso che le melodie, sono certamente facili da assimilare, anche radiofoniche, ma allo stesso tempo i testi hanno sicuramente bisogno di più ascolti per poterne cogliere tutte le sfumature. Probabilmente facciamo parte di quella categoria di band che si avvicina al cantautorato, il che spesso porta ad un bisogno di approfondire i concetti con più e più ascolti.

- Come nasce il nome della band?

Cercavamo io (Faber) e Davide, un nome facile da ricordare ma anche senza una classificazione precisa e "Note Oltre Tempo" pensiamo che racchiuda tutto ciò. Il nostro punto di vista è che chi ci ascolta, non deve fossilizzarsi sul genere che suoniamo, non importa che sia pop, rock, soul, blues, elettronica o altro. Una canzone dovrebbe saperti far ballare o rilassare, un testo saperti fare sorridere, riflettere o piangere. Le convenzioni di generi, le classificazioni poco ci interessano. Da qui il nome NOT Note Oltre Tempo.

- Cosa ne pensate dei talent show e in generale della musica che gira intorno?

Che è un mondo che fa paura. Ovunque c’è spettacolo, vuol dire che dietro c’è un grande business e poca libertà. Senza dare giudizi, a noi piace raccontare e suonare ciò che abbiamo dentro, poterci fermare con le persone che ascoltano i nostri concerti ed entrare in contatto con loro. Non ci interessa andare in Tv ed essere attorniati da luci dello spettacolo. Suonare, cantare, non è altro che una forma e un bisogno di comunicare e questo vogliamo fare. Speriamo e ci stiamo prodigando per poter un giorno vivere di questo, di un amore reciproco tra noi e chi ci ascolta e sceglie di seguirci. Si chiama fare Musica.

- Avete già fatto dei live? E quale risposta avete avuto dal pubblico?

Si, da quando abbiamo iniziato quest'avventura, quindi fine 2013 suoniamo anche live. La risposta generale è positiva e appagante. Più passa il tempo, più le persone conoscono i nostri brani, più diventa emozionante e gratificante salire su un palco e vedere quelle bocche che si muovono all’unisono insieme alla tua che canti.

- Quali sono i locali in italia dove vi piacerebbe suonare?  e quali quelli nella vs regione di origine?

In realtà l’importante è suonare. Dal locale minuscolo con 10 persone a quello si spera un giorno non lontano con 3000 persone. Tutto è importante, tutto è crescita. Noi siamo di Torino, locali a cui sicuramente stiamo facendo il filo, ad esempio sono il CAP10100, le OGR (OFFICINE GRANDI RIPARAZIONI) ma se poi dobbiamo sognare il grande, ci spostiamo subito all’ALCATRAZ di Milano!

-  Cosa fareste per migliorare in Italia l’organizzazione a livello musicale?

C’è un grosso problema di fondo. Continuiamo a vivere un epoca di recessione economica e non ci sono miglioramenti in vista. Questo innesca molteplici problemi e se c’è un settore che facilmente viene colpito, sbagliando, è quello culturale. Molti locali che facevano suonare, con entusiasmo, sperimentando, hanno tagliato la possibilità di fare concerti. A questo, si aggiunge anche che spesso il gruppo che viene ingaggiato per suonare è con lo scopo di divertire, di intrattenere. Non c’è, ahimè una grande cultura che porta alle nuove scoperte, che pone attenzione sui contenuti. Spesso è una questione di forma. Difficile da parte nostra, dire come migliorare l’organizzazione musicale, possiamo impegnarci a fare del nostro meglio e sperare che chi organizza eventi, concerti, serate, faccia altrettanto.

- Cosa ne pensate della promozione, dei Social e della musica distribuita dai negozi virtuali?

Sicuramente questo è un aspetto positivo del web e della multimedialità. Ora quasi chiunque ha la possibilità di far conoscere la propria arte. Di fatti i canali di promozione e interesse sono molto cambiati. Mtv non esiste praticamente più e non è un caso.

I negozi virtuali… diciamo che si prendono una bella fetta dei ricavati, eccessiva. Ogni artista, dovrebbe avere una pagina personale in cui vendere la propria musica. Cosi' sarebbe giusto e corretto. Ai negozi virtuali, bisognerebbe pagare una tassa iniziale per poter usufruire della loro piattaforma non regalargli un tot ad ogni ascolto, ad ogni vendita di brano/album. Dal nostro punto di vista è guadagnare bene e facilmente senza quasi muovere un dito. Il confine tra legale e illegale, giusto e sbagliato e molto sottile.

-  Quali sono i vostri progetti futuri?

Sta per uscire il nostro nuovo album “Sogni e Bisogni”. Siamo in piena promozione e fibrillazione da concerti. Le date un po’ per volta crescono. Noi, guardiamo già al futuro, nuove canzoni, al momento giusto saranno spolverate e vestite a puntino. Per seguire ogni nostra novità, cercate sempre Noteoltretempo!

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Contatti

ROCK TARGATO ITALIA
c/o Divinazione Milano Srl
Via Palladio 16 20135 Milano
tel. 02.58310655
info(at)rocktargatoitalia.it

Log In or Sign Up

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?