Menu

SilentlesS in concerto a Rock Targato Italia

SilentlesS in concerto  a Rock Targato Italia

Nei prossimi giorni a Roma e precisamente al Route66 gli appuntamenti con Rock targato Italia: tre serate di musica originale e autentica, in programma anche i SilentlesS. Intervista a cura dell'Ufficio Stampa Divinazione Milano

Nome artista:  SilentlesS

  • Come vi siete avvicinati alla musica?

Fin da piccoli abbiamo "risuonato" con il rock e i suoi vari sottogeneri, quindi andando avanti è stato uno sviluppo naturale passare dal riconoscersi nell'ascolto al voler dire qualcosa di proprio.

  • Qual'è stata la scintilla che ha fatto scattare la fantasia e la necessita di cantare brani propri?

Nel nostro caso un determinato sentimento malinconico cercava una valvola di sfogo. Di fatto quella malinconia si riversa in energia nella nostra musica, ed è un modo di esorcizzarla.

  • Con parole vostre come definireste la vostra musica?

Facciamo un rock alternativo originale, difficile da etichettare... infatti è il risultato dell'incontro delle nostre diverse personalità ed influenze.

  • Il nome della band o il nome da artista, come nasce?

Abbiamo voluto utilizzare l'aggettivo “ silent” donandogli una nostra personale interpretazione , per dare l'idea di una rottura di questi momenti di silenzio e solitudine, dandogli voce e dunque attenuando la loro carica logorante

  • Durante i vostri concerti cosa vi stimola a dare di più e cosa cercate dal pubblico?

Diciamo che la risposta a questi due punti coincide: quello che ci gratifica di più e che quindi è il nostro scopo nei live è il fatto che il pubblico possa rispecchiarsi in questo nostro modo di esprimerci, negli stati d'animo che hanno attraversato noi e che potrebbero essere comuni anche a qualcun altro.

  • Qual'e un risultato che maggiormente vi aspettate dalla vostra produzione musicale e cosa non vorreste?

Non vorremmo che si perdesse il senso originario dei nostri brani, la loro carica; va da sé che il risultato migliore sia quello di trasmettere un'idea chiara.

  • La musica è relazione condivisione partecipazione, lavoro, economia, svago divertimento, altro?

Come abbiamo sostenuto finora, principalmente, espressione e comunicazione. Chiaramente esistono anche altri ingredienti, quali la relazione fra di noi (e in questo possiamo dire di essere fortunati!) e non ultimo il divertimento.

  • Realizzare un singolo o CD o EP autoprodotto vi affidate ad un arragiatore? Contattate lo studio di registrazione?  Una volta realizzato, distribuirlo prevede un piano di lavoro,  come vi organizzate?

Ci stiamo tutt'ora lavorando; per il momento non abbiamo intenzione di rivolgerci ad un arrangiatore, benché non lo escludiamo per il futuro. Diversa la questione degli studi di registrazione: stiamo valutando vari contatti. Per quanto riguarda la distribuzione, infine, ancora non abbiamo realmente approcciato l’argomento dato che il nostro EP è ancora in lavorazione; probabilmente ci affideremo a qualcuno sotto questo aspetto.

  • Il significato di etichetta indipendente? Il suo ruolo è ancora importante? è diminuito? non serve? è cresciuto? qual'è la tua opinione?

Da esordienti chiaramente simpatizziamo per questo tipo di realtà. Il loro ruolo è forse diminuito risp etto al passato, ma proprio per questo è luogo di ancora maggior valore: uno spazio non scontato a cui affidarsi.

  • Cosa fareste per migliorare in Italia l’organizzazione a livello musicale? Sale prove, produzione discografica, promozione, organizzazione concerti. Altro?

Auspicheremmo in un maggiore investimento da parte di chi ne ha la possibilità - vale a dire etichette discografiche e vari locali - sui giovani gruppi emergenti, che purtroppo troppo spesso attualmente vengono visti come un'occasione sulla quale lucrare, anziché come risorse creative da valorizzare.

  • Nei vostri sogni quali sono i locali in italia dove vi piacerebbe suonare?  e quali quelli nel vostro regione di origine? 

In generale in Italia il pensiero va all'Alcatraz di Milano, mentre nella nostra regione sarebbe bello riuscire a suonare in locali come Orion, Atlantico, Stazione Birra... ce ne sarebbero diversi in realtà.

  • Quali sono gli artisti che vi hanno maggiormente influenzato?

Lacuna Coil, Myles Kennedy, Evanescence, Metallica… ma è un elenco virtualmente infinito!

  • Cosa pensate dei talent show e in generale della musica che gira intorno?

Siamo piuttosto scettici a riguardo. Ovviamente a ciascuno il suo.

  • Progetti futuri?

Stiamo lavorando ad un EP e ad un videoclip, ovviamente senza trascurare le varie date live, con l'obiettivo di farci conoscere.

 

blog www.rocktargatoitalia.eu

 

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Contatti

ROCK TARGATO ITALIA
c/o Divinazione Milano Srl
Via Palladio 16 20135 Milano
tel. 02.58310655
info(at)rocktargatoitalia.it

Log In or Sign Up

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?