Menu

EDUCTA FAIS tra i protagonisti dell Finali Nazionali di Rock Targato Italia

EDUCTA FAIS tra i protagonisti dell Finali Nazionali di Rock Targato Italia

EDUCTA FAIS tra i protagonisti dell Finali Nazionali di Rock Targato Italia in programma a Milano. Ecco la loro presentazione della attività del gruppo a come la pensano musicalmente in generale. Intervista a cura dell'ufficio stampa divinazione Milano

Nome artista

1) Educta Fais

  1. Parlateci della vostro percorso come band (Come vi siete conosciuti, che genere di musica suonate, Quali sono le vostre influenze musicali)

2)
Paolo: 
Il progetto Educta Fais è frutto di una collaborazione ed amicizia decennale. Veniamo da mondi musicali lontanissimi e da esperienze artistiche importanti (io vincitore di Sanremo Rock, Stefano un singolo all'attivo scritto insieme all'astrofisica Margherita Hack).
Un background musicale agli antipodi: Charles Aznavour, Anna Oxa, Giuni Russo, Ivan Graziani lui...Einsturzende Neubauden, Nine Inch Nails, Joy Division, io.
Eppure un centro comune, che ha permesso nascesse Educta Fais.
E questo "centro" si chiama "principi etici comuni"...ovvero intendere la vita allo stesso modo.

Stefano -
Volevamo liberarci dalle nostre "zone di confort" e creare qualcosa che "Non si può dire" o che "...bhe, così non la puoi suonare". 
Ma soprattutto volevamo trasporre su testo e musica le riflessioni e le chiacchierate che spesso ci ritroviamo a fare insieme...perché ad entrambi sono capitate storie molto particolare ed estreme.

  1. cosa ne pensate del panorama musicale attuale italiano? Credete che ci sia abbastanza spazio e possibilità per artisti emergenti e per visi e voci nuovi, per musica originale e autentica?

3)

Paolo - 
Mai come in questo periodo storico c'è stato così tanto "libero mercato".
Direi che di offerta ce ne sta  fin troppa...c'è davvero tutto...e tutto è rendere saturo il mercato... e questo equivale a "censura" e al "niente".

Stefano - 
A me fanno schifo tante di queste proposte nuove...mi sembrano così "vere", nel senso che riflettono una società abbrutita e senza spirito critico.
Sono insofferente alla più totale mancanza di rispetto nei confronti di se stessi e quindi degli altri, e di qurstonstato di cose ne vedo i frutti anche nei testi di molti...il vuoto ci sta riempiendo!
Ero a Berlino e ho letto un testo di un cantante che ha partecipato a Sanremo, credo, che diceva che la mattina non aveva più la voce della amata che gli faceva Bu.
Ecco…

  1. cosa vi aspettate e sperate per il vostro futuro musicale?

4)

Stefano -

Per fortuna più niente mi aspetto dal futuro (ride).
Mi sento libero di non pretendere...
Facciamo questo progetto per portare alla luce storie vere. 
Punto.

  1. cosa rappresenta per voi la vostra musica? ha un obiettivo (magari un messaggio non completamente visibile, un ideale o un pensiero più o meno filosofico) o più semplicemente è un modo per 'sfogare' i vostri sentimenti e condividerli?

5)

Paolo -

I testi che scrive Stefano sono storie vere.
Accadimenti che suscitano solo emozioni forti.
E quando li ho letti la prima volta, ho visualizzato esattamente le sonorità che  abbiamo creato.
Ho voluto usare uno strumento particolare come la Chitarra Basso, perché l'obiettivo era essere minimali. Sfruttare la gravità delle note di questo strumento per enfatizzare la "gravità" degli argomenti trattati.

Stefano -

Musicalmente mi faccio molto guidare da Paolo...e anche se è il più grande rompicoglioni con cui abbia lavorato, sono certo della qualità del risultato.

  1. Nell’era digitale, pensate che cosa pensate dell’organizzazione musicale,? La storica filiera manager, etichetta, promoter serate, ufficio stampa? sia ancora necessario o altro?


6)

Paolo -

Si, penso che l'iter sia il medesimo...cambia solo il mezzo su cui creare queste catene organizzative.

Stefano -

Forse potrei parlarvi della filanda. (Ride)
Sono aspetti che non mi hanno mai interessato.

  1. Rapporto con il vostro pubblico: come comunicate con i fan? Come li coinvolgete?


7)

Paolo -

Per ora non abbiamo una metodologia precisa per coinvolgere un potenziale pubblico.
Appena pubblicheremo il primo singolo capiremo le reazioni e valuteremo come veicolare il progetto

  1. Un momento memorabile come band?

8

Stefano -

Quando mentre stavamo provando per le selezioni di Rock Targato Italia e avremmo dovuto fare la serata il giorno successivo, mi sono accasciato al suolo  urlando e Paolo ha pensato stessi sperimentando una nuova parte di testo.
Invece ero nel pieno di una colica renale dovuta ai calcoli.

Paolo -

Si...memorabile.    

blog www.rocktargatoitalia.eu

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Contatti

ROCK TARGATO ITALIA
c/o Divinazione Milano Srl
Via Palladio 16 20135 Milano
tel. 02.58310655
info(at)rocktargatoitalia.it

Log In or Sign Up

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?