Menu

TIMOTHY CAVICCHINI, UN ESPLOSIONE DI ROCK!!!! RECENSIONE E INTERVISTA DI LUCA AMADUCCI

TIMOTHY CAVICCHINI, UN ESPLOSIONE DI ROCK!!!!  RECENSIONE E INTERVISTA DI LUCA AMADUCCI

Nasce a Mantova nel 1984 poi inizia a studiare pianoforte nel 1993 iscrivendosi 2 anni dopo al conservatorio. Nel 2000 forma la sua prima Band, gli AenneDi (Angeli nati Demoni), realizzando due Album. Si avvicina al progetto musicale cover degli Skorbutiko. Nel 2007 la Band Ostetrika Gamberini gli propone di essere il loro Frontman e inizia a scegliere di vivere di sola Musica. Nel 2013 partecipa a “The Voice Italia” della Rai, viene scelto da Piero Pelù portando un bel pò di Rock nella trasmissione e arrivando secondo. Ottiene un contratto con la Universal Musical ed esce l'EP con tre brani inediti seguiti dai rispettivi video, “A fuoco” (Che arriva in cima alle classifiche Itunes) e altri due brani “Anestetico” e “Altrove”. Sempre nel 2013 si presenta a Sanremo Giovani con il brano “Ti sto ancora cercando” scritto da Saverio Grandi, venendo escluso nelle selezioni finali a Roma.                                                  

Nel 2014 si presenta con il brano “Fondamentalmente” al “Coca Cola summer festival” di Roma, presentato da Alessia Marcuzzi e trasmesso su canale 5 e RTL 102.5 classificandosi secondo. Lascia la Universal ed inizia una collaborazione con RTL 105 firmando con l'etichetta Baraonda. Nel 2015 esce il singolo “Ti rubo gli occhi” che supera le 450.000 visualizzazioni sui social network e dà il nome al tour dell’anno degli Ostetrika Gamberini con oltre 50 date all’attivo solo nel periodo estivo. Chiude i rapporti con l'etichetta “Baraonda” e continua i live con gli Ostetrika Gamberini, lavorando ad un album demo che conta 27 tracce.
Finita l’estate, con alle spalle più di 60 live in tutta Italia, inizia una collaborazione con “Radiomarilù” del “gruppo Zanella” dalla quale prende vita l’idea di un nuovo album. Esce l’anteprima e il video di “SENZA SE”, singolo che anticipa l’uscita dell’album interamente auto prodotto, poi seguito dal Singolo e Video di “NUDI E PERPENDICOLARI”.

Timothy è un Animale da Palco, un Rocker che intrattiene il pubblico come pochi sanno fare, con la sua Band (gli Ostetrika Gamberini) forma un armonia perfetta. La Band ha all'attivo una serie incredibile di Live e tanti altri sono in programma. Esprime un energia che pochi in Italia riescono a produrre, portando in giro la storia del Rock e regalandoci i suoi pezzi che fanno capire che lui dovrebbe stare ai vertici del Rock Italiano, insomma una forza della Natura. Stiamo aspettando con ansia il suo primo vero ALBUM (che in pratica è finito) potendo godere di un nuovo prodotto che nella Musica Italiana manca!                                                                    

Quindi cercate tutto il materiale su Timothy e all'uscita del Album supportatelo, è importante per il Rock Italiano, non ve ne pentirete!!

 

Contatti

Sito: http://www.timothycavicchini.it/ 
Pagina Facebook:
https://www.facebook.com/Timothy-Rock-Cavicchini-265411693513398/

You Tube: https://www.youtube.com/channel/UC-THVdFKA503cKqD7w3TrNw                      

Twitter: https://twitter.com/tcavicchini

 

E ORA L'INTERVISTA CON TIMOTHY CAVICCHINI.

1) Come è nata la tua passione per la musica?

La mia passione per la Musica nasce da bimbo, quando inizio a studiare pianoforte, poi crescendo m'iscrivo al Conservatorio come pianista, da lì nasce tutta quella che è la passione e il mio mondo, a 14 anni inizio a cantare.

2) Nel 2000 hai fondato insieme a degli amici gli AenneDi (angeli nati demoni), e avete realizzato due album “Sono solo semplici sogni” e “La città degli angeli. Che ricordi hai di quei momenti?

Bellissimi, pensa che io frequento ancora quasi tutti, poi io mi sono sposato, uno ha scelto un percorso che amava, lo Ska, uno è diventato fonico e alcuni come me sono andati a lavorare.   Del gruppo diciamo, che il primo Album è nato subito e anche se era in versione Rokie eravamo delle macchine da guerra, non c'interessava nient'altro all'infuori della sala prove e facevamo anche 4 prove a settimana di 6-7 ore. C'era una bella alchimia anche se non seguivamo la classica metrica della musica Italiana, quindi nonostante avessimo un impronta fottutamente Italiana presa da Timoria, Negrita, Litfiba in realtà non seguivamo i classici filoni, strofa -ritornello - strofa - special - ritornello, ma facevamo un po’ il cazzo che volevamo.

3) Com'è nata la tua avventura con gli Ostetrika Gamberini?

Diciamo che è una bella storia, gli Ostetrika arrivarono loro, fu il vecchio cantante a contattarmi e a dirmi: <<Non riesco più a salire sul palco, non mi riconosco più, sei l'unico che può sostituirmi>>, e io che non sapevo chi fossero risposi: <<Ma sono l'unico che può sostituire cosa?>>. Una sera andai a vederli dal vivo e il primo impatto non fu positivo, la band era una cover band, il cantante non cantava ma era più un grandissimo intrattenitore, ma la scaletta era qualcosa di non orribile, ma di più!! Pezzi come "Il coccodrillo come fa" oppure "Le Piramidi di Cheope", insomma una cosa impresentabile. Poi, però, andai a vedere le date di questa band e facevano paura, 10-12 serate al mese e mi sono detto: <<Cacchio vuoi vedere che riesco a fare il cantante di mestiere>>. Dissi che ci sarei stato ma che ci saremmo chiusi in sala prove per improntare lo spettacolo sul mio essere, facendo una scaletta unica e portando in giro la storia del Rock, magari incominciando a scrivere anche pezzi nostri. L'inizio comunque era partito sul suonare come tributo ai Pearl Jam, ma abbiamo capito che avremmo fatto 2 date l'anno, e ci siamo buttati sul Grunge, da lì è nato Grunge History, 2 ore e mezzo sulla storia del Grunge, quindi Melvins, Mudhoney, Mother Love Bone per arrivare ai Nirvana, è una cosa di nicchia che però ogni anno continuo a portare in giro. Da qui nasce la nostra avventura e nel primo tour che facemmo, la risposta cacchio era positiva, prendo fiducia, vedo che un sacco di gente inizia a girarci intorno e da lì è nato il tutto, poi con loro mi trovo molto bene, musicalmente parlando sono una vera macchina da guerra.   

4) Hai lavorato in un azienda edile e come barista, cosa ti ha spinto a lasciare tutto per affidarti completamente alla musica?

L'azienda edile era di famiglia, a 12 anni ho preso in mano la cazzuola la prima volta, poi l'arrivo alla musica è dovuto al cambio radicale della mia vita, finito il mio matrimonio mi sono detto "Senti coglionazzo, ricominciamo…e visto che siamo io e il mio cane proviamo a vedere se si riesce a trovare la felicità in altro". Per quanto riguarda il Barman è ancora una delle mie più grandi passioni, nonostante io non pratichi più nessun tipo di locale resta il mio sogno aprire una locanda e mi piace restare sempre aggiornato, diciamo poi che se dovessi tornare a fare il muratore non mi dispiacerebbe, amo quel lavoro.

5) Hai partecipato al programma "The Voice Italia" arrivando secondo, aspetti positivi e negativi di quel programma?

Aspetti positivi tutti, già che sono stati loro a contattarmi è un aspetto positivo perché io non mi sarei mai interessato ad un Talent, ti dirò, per quanto riguarda il programma una figata pazzesca, ho conosciuto un mondo di persone, mi sono fatto tanti amici nuovi, sono rimasto benissimo con Piero (Piero Pelù). Per quanto riguarda il poi, dovremmo parlare di un qualcosa che non esiste, dopo non vieni più considerato, a loro interessa il loro 23-24% di share, poi se cala, fallisce il programma. Che senso a fare un Album se poi non ti danno un ufficio stampa e nessun investimento sotto per emergere.

6) Dopo aver firmato un contratto con la Universal Music hai realizzato un EP, con il bellissimo "Singolo "A fuoco" che è andato in cima alle classifiche di Itunes, cos'hai pensato in quell'istante?

La mia Casa Discografica era appoggiata a "The voice", realizzai un EP con loro, pensa che è l'unico di tutte le edizioni del programma che è andato in ristampa. Però è andato in ristampa perché la metà li ho venduti io ai concerti, Ep che comprai alla stessa e quindi non mi regalava un cazzo nessuno, loro me li vendevano a 5 euro e io li rivendevo a 10, quindi puoi capire che poi il guadagno economico era nullo. Il brano "A Fuoco" era il primo singolo promozionale post talent, c'era un accordo con RTL che doveva passare il brano per un mese. Non ho mai pensato che ero arrivato, anche perché con "A Fuoco" stavo lavorando al video di "Altrove", brano che non è arrivato perché non è stato spinto ma per me rimane uno dei brani migliori che io sia riuscito a lanciare, pezzo non sfruttato che mi ha aperto un po’ gli occhi e da lì ho iniziato a insospettirmi della nullità che c'era dietro.

7) Hai tentato la carta Sanremo giovani due volte, cosa è che non ha funzionato?

La prima forse era, perché era appunto la prima volta e a Sanremo secondo me devi rompere un po’ la minchia, presentarsi svariati anni e allora forse qualcuno inizia a cagarti. Pensa che presentai un pezzo di Saverio Grandi dal titolo "Ti sto ancora cercando", che a parere personale è un pezzo della Madonna, il brano non è stato mai lanciato dalla Casa Discografica perché non mi presero, il video lo girò Gianluca Montesano, non uscì mai, ma Mtv lo pubblicò. Tuttavia l'anno scorso Sanremo lo vinse Curreri e nell'album c'è "Ti sto ancora cercando", che poi l'hanno rifatta pure di merda, questa è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso e sfanculare la stessa con l'aiuto di uno studio legale ottimo. La seconda volta ci siamo presentati con l'etichetta Baraonda con il brano "All'infinito" di Diego Calvetti e Pio Stefanini, persone uniche, ma non entrai nella finale pur avendo un pezzo bellissimo. Se io avessi mollato la band era fatta, la Casa Discografica doveva occuparsi di una persona sola e potevano farmi cantare quello che volevano loro, io cantavo le mie canzoncine e buonanotte fiorellino, ma a me piace il mio mondo e quindi decido io.

8) Hai fatto tantissimi live in giro per l'Italia, qual è quello che ti è rimasto dentro e uno che vorresti proprio cancellare?

Allora negli ultimi 5 anni facciamo una media di 120 concerti l'anno, di serate da dimenticare ce ne sono, in una in particolare ci dissero: <<Ragazzi solo musica Italiana ok?>> ma io di musica Italiana avevo solo la mia, e facendo pezzi della storia del Rock mi buttai su quei brani, però alla fine erano 3000 persone, facemmo un po’ il cazzo che volevamo e funzionò, ma è stata una cosa un po’ imbarazzante. Uno epico invece, poco tempo fa, siamo sbarcati al Festival Show a Brescia e ho portato il mio singolo nuovo "Nudi e perpendicolari", la cosa buffa è che noi siamo arrivati molto easy in confronto ai Big che dovevano suonare e durante il check c'era un gruppetto di 20 file di persone e di ragazzine per i nuovi fenomeni dei talent, fondamentalmente nessuno sapeva chi cazzo fossi, in pratica è saltato il banco, dopo l'esibizione tutte le ragazzine cantavano il brano ed è stato un successo, siamo stati riconfermati a Jesolo e spero che mi dicano: <<Dai vieni a farti anche la finale in Arena>>, sarebbe il massimo.

9) Che rapporto hai con i Fans?

Non c'è rapporto con i fans, per me sono amici, non riesco neanche ad immaginarmelo perché non sono quel tipo, io sono un caciarone, facciamo festa magari ci beviamo un bicchiere di vino, non esiste la parola fans!

10) Nel 2014 Con il brano “Fondamentalmente” hai partecipato al “Coca Cola summer festival” arrivando secondo, è stata una bella esperienza?

Bellissima, sono stato l'unico cantante Italiano a presentarmi in diretta su Canale 5 con i braghini corti, io sono così e quindi non mi possono rompere, mi vesto come mi sento.

11) Che pensi del Rock in Italia, tornerà a dominare come negli anni 90?

Ma io me lo auguro, perché sto diventando brizzolato e con la barba, ho passato notti con persone incredibili sul desiderio e la speranza che il Rock torni, anche se non dovesse spadroneggiare, ma almeno ad essere presente e che non sia più una nicchia del cacchio.

12) Qual è il primo album che hai comprato?

A 13 anni "MTV Unplugged" dei Nirvana, mentre il primo vinile ero già grande e ho preso "Ten" dei Pearl Jam.

13) Quali sono gli artisti che ti hanno ispirato, e i pezzi che hai nel cuore?

Se vogliamo mettere degli album indispensabili, ci metti "Ten" dei Pearl Jam, "Appetite for Destruction" dei Guns N' Roses e "Mtv Unplugged" dei Nirvana, mentre per i brani "2020" e "Speedball" dei Timoria, i primi lavori dei Negrita.

14) Il Bellissimo singolo seguito dal Video di "Senza se" come è nato? Perché è una storia che fa emozionare e riflettere?

Mi piaceva l'idea di poter parlare dell'amore senza cadere nel qualunquismo, siccome l'Italia ha una lingua talmente colta e piena, parlare di una storia d'amore si può fare in molti modi senza cadere nella classica storia d'amore io amo te, te ami me, io e te ci amiamo, io e te viviamo, insomma la storia stuprata dell'amore Italiano, ma cazzo ci sono mille modi di descriverlo. Mentre sentivo il provino del brano mi venne in mente un amico che ora non c'è più, io sono un Motociclista e la cosa che mi colpì incredibilmente è stata che ci dimenticammo tutti della sua compagna, che era viva e vegeta, ma come stava? Era lei che aveva bisogno in quel momento. Nel video interpreto quel mio amico che cerca le parole da lasciare alla sua donna, che nel frattempo sta ricominciando a vivere.

 15) Quando sei sul palco cosa senti?

Cosa sento è relativo, dipende anche dalla serata, però sul palco mi sento a Casa, la nostra missione è far capire che è una festa, che si sorride, che nessuno si prende troppo sul serio, e noi amiamo molto improvvisare, non c'è mai un concerto uguale all'altro perché il mio concerto viene creato in base al mio pubblico, mi piace fare domande, tirare su gente, insomma far partecipare il pubblico.

16) Il Singolo "TI RUBO GLI OCCHI" ha avuto un bel successo di pubblico, qual è il suo segreto?

Perché il brano è semplice ed è dedicato a tutti i nostri amici e a tutto il nostro pubblico, quindi è puro.

 17) Avete un CD in uscita, quando uscirà? Ci anticipi qualcosa?

Ti dico una cosa che non ho mai detto a nessuno così creiamo un minimo d'esclusiva, il CD è pronto, fatto al 90%, i brani saranno 10, manca un Mastering finale, mancano 2-3 chicche, mi piacerebbe inserire anche 2 cover in più per far capire il mio mondo e volevo capire se c'è la possibilità di collaborare con qualche nome fico che ti può completare. Ti dirò di più, non c'è una data precisa di uscita, il perché? Mi piacerebbe capire anche dal singolo nuovo se conviene ripresentarsi a Sanremo, perché ci sono delle spese e ora che ho un figlio preferisco tenerli per lui che rischiarli senza sapere se ci sarà un rientro, comunque ci sto pensando.

18) Hai dei Rimpianti?

Forse non essermi inserito prima musicalmente nel contesto giusto, ho buttato via degli anni, perché, lavorando, non pensavo a fare il cantante ma alla realtà, magari non cambiava un cazzo, però... no ma dai va bene così.

19) Hai una frase nella quale ti riconosci?

Più che una frase ho un idea, di crearsi il proprio Mondo, mi piace l'idea di creare la mia dimensione, il mio Mondo e di avere degli amici seguaci, mi sento un po’ un Reverendo del Rock.

20 Da poco è uscito il brano e il video di “Nudi e Perpendicolari”, parlaci del brano.

Nudi e Perpendicolari” è la superficialità elevata all'ennesima potenza, ma solo apparente... perché all'inizio volevamo fare un pezzo estivo senza utilizzare la solita parola estate, cercando di creare una sorta di “Loop” dato che la parola tormentone mi fa venire il vomito, e parlare della cosa più figa della terra, FARE L'AMORE, IL SESSO!!!!!! Quindi il brano parla dell'importanza del Sesso in una coppia, qualsiasi sia l'età della stessa. Il video è dedicato al mondo Teen, un po’ come dire: <<Ragazzi meno parole e fate più Sesso>>.

21) Vuoi dire qualcosa agli amici di Rock Targato Italia?

Voglio dirgli che il Rock è Vivo, che dovete sostenerlo, che non sarà facile fermarmi e che se vogliono entrare nel mio Mondo io vi aspetto a braccia aperte.

LUCA AMADUCCI

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Contatti

ROCK TARGATO ITALIA
c/o Divinazione Milano Srl
Via Palladio 16 20135 Milano
tel. 02.58310655
info(at)rocktargatoitalia.it

Log In or Sign Up

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?