Menu

miart, fiera internazionale d’arte moderna e contemporanea

miart, fiera internazionale d’arte moderna e contemporanea è lieta di annunciare l’apertura della prevendita dei biglietti della manifestazione che si svolgerà a fieramilanocity dal 13 al 15 aprile 2018.

Acquistando il biglietto online potrai beneficiare della tariffa speciale di 12€ anziché 15€ ed evitare la coda grazie all’ingresso diretto dai tornelli “Fast Lane”. Per acquistare il tuo biglietto clicca qui.

Grazie alla collaborazione con Fidenza Village nasce quest’anno miarteducational, un nuovo servizio di mediazione a disposizione del pubblico sotto forma di visite guidate gratuite su prenotazione nei giorni 13, 14 e 15 aprile 2018 alle ore 14, 15.30 e 17. Le visite sono concepite per approfondire i contenuti artistici e storici degli stand, con particolare attenzione alle sezioni curate Generations e Decades.

Prenota la tua visita guidata scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e specificando il giorno e l’orario prescelti.

miart educational è un progetto reso possibile grazie al rafforzato coinvolgimento di Fidenza Village, uno degli 11 Villaggi di The Bicester Village Shopping Collection di Value Retail, già partner dal 2017 del Premio Fidenza Village per Generations. Fidenza Village affianca miart in questa nuova iniziativa di formazione ispirata a una concezione dell’arte come occasione di crescita individuale e collettiva e al desiderio di pensare la fiera come promotore di conoscenza e cultura.

“Fidenza Village è entusiasta di continuare la partnership con miart – sottolinea Desirée Bollier, Chair and Global Chief Merchant – Value Retail Management. Il nostro esclusivo supporto all’iniziativa miart educational riflette la nostra passione nel promuovere tutte le forme di creatività e l’impegno nel far conoscere gli artisti più interessanti. Da oltre un decennio sosteniamo a livello internazionale le nuove generazioni nell’arte e nel design, catturando l’immaginazione degli ospiti nei nostri Villaggi con artisti e designer emergenti e iconici. miarteducational, insieme al Premio Fidenza Village per Generations, rappresenta il nostro impegno a supporto dei talenti e al contempo la celebrazione della cultura del passato, per costruire insieme un’eredità solida e sostenibile per il futuro”.
Per ulteriori informazioni su miart educational powered by Fidenza Village clicca qui.

miart vi aspetta a Milano dal 13 al 15 aprile 2018 (con anteprima VIP il 12 aprile).
Scoprite il ricco programma di eventi, inaugurazioni e aperture speciali durante la Milano Art Week.

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

miart 2018

13 – 15 aprile 2018
fieramilanocity
gate 5, pad. 3
www.miart.it

Leggi tutto...

TANIA FIACCADORI: SEA-MONKEYS CULT

Nuova mostra d'arte a cura di DIMORA ARTICA:

 

Inaugurazione: mercoledì 7 marzo ore 18.30

Apertura mostra: dal 7 marzo al 7 aprile 2018 su appuntamento

Luogo: DIMORA ARTICA, via Matteo Maria Boiardo 11 – Milano (MM1 Turro)

 

Dimora Artica presenta Sea-Monkeys Cult di Tania Fiaccadori, mostra personale che riflette sul concetto di sopravvivenza (Nachleben) in relazione al potere simbolico degli oggetti e delle immagini e al suo eterno ritorno attraverso la storia. Le opere, che si ispirano agli strumenti magici delle antiche tradizioni italiane, ripropongono una forma espressiva rituale riveduta attraverso il filtro della contemporaneità, come fossero parte di un culto a noi alieno.

Come in passato, nella contemporaneità permane il valore prodigioso ed identitario associato agli oggetti che, traslati dalla quotidianità alla dimensione magica, hanno il potere di trasportare in un altrove emancipativo. Tale dimensione ha sempre rivestito un ruolo di primaria importanza nell'agire umano, e si è spesso manifestata in ritualità che sfuggivano alle norme religiose dominanti. Nella cultura europea molte antiche tradizioni sono state dimenticate, ma altre perdurano nella memoria popolare: echi di queste usanze persisterebbero nelle superstizioni o in semplici riti tramandati di generazione in generazione. Un insieme assimilabile alle vestigia di un'Europa e di un'Italia pagane, in grado di sopravvivere in clandestinità nonostante l'avvento della religione cristiana, del medioevo, del tentativo di cancellarne la memoria bollandone i rituali come culti demonici. L'antropologo C. G. Leland raccolse a fine '800 alcune di queste tradizioni nel libro Aradia, o il Vangelo delle Streghe, a partire dalla corrispondenza con una strega fiorentina, a suo dire di ascendenza etrusca, che ancora ricordava i frammenti di questa antica devozione: figura centrale nel racconto era Aradia, figlia della dea Diana e regina delle streghe.

In Sea-Monkeys Cult il racconto di Aradia funge da manifesto suggestivo di una modalità di operare che si avvale di oggetti di uso quotidiano a cui vengono attribuiti significati “altri”, non dissimile appunto da quella che interviene nella pratica rituale, la quale rifiuta la logica procedendo per similitudini e correlazioni occulte fra elementi diversi e gesti significatori dell'operatore. Nella mostra quindi i singoli elementi fanno parte di un processo che porta al compimento del rituale secondo una precisa simbologia (esemplificata dallo stendardo). Dimora Artica diventa l'ambiente in cui operare segretamente con questi strumenti magici, una sorta di antro della strega, trasfigurato però attraverso il filtro della contemporaneità.

Per compiere i riti tradizionali si utilizzavano spesso oggetti semplici, facilmente reperibili: il sale deteneva un grande potere protettivo ed era ritenuto in grado di bandire le forze del male; mentre un'operazione magica poteva essere compiuta anche con l'utilizzo di un semplice indumento, ad esempio sottraendo le scarpe a una persona e inserendovi in alcuni casi degli oggetti consacrati, o una formula: in questo modo si poteva lanciare il malocchio o compiere un incantesimo di altro genere sul possessore dell'oggetto. Anche ai denti era attribuita grande importanza: perderli e gettarli era un segno di sventura, per questo si usava conservarli, anche in reliquiari – come ancora si fa coi denti da latte. Questi oggetti si caricavano di significati spesso estranei alla loro funzione pratica, e nel sentire della gente che ne faceva uso erano ammantati di un'energia inspiegabile. Così in Sea-Monkeys Cult le opere rappresentano una possibile serie di strumenti magici trasfigurati, parte di un culto a noi alieno. L'insieme della mostra suggerisce come ancora, ipotizzando nell'oggi una sopravvivenza del pensiero magico, certi oggetti che di per sé non avrebbero nulla di speciale acquistino invece un certo potere, ad esempio nelle sottoculture, esprimendo una libera trascendenza. Come se fossero investiti da un’aura magica, strumenti, indumenti firmati, accessori sportivi, ma anche certe immagini, loghi e simboli, diventano elementi “di culto”.

Il potere simbolico degli oggetti (o delle immagini) ritorna quindi nella storia sotto altre forme, e si rimanifesta in contesti diversi mantenendo intatta un’energia ineffabile, mai morto ma sempre “sopravvissuto”. Warburg chiama questa sopravvivenza Nachleben, non tanto una rinascita dopo un'estinzione, ma una non-morte fantasmatica, una continuità: similmente a quanto accaduto agli antichi riti perdurati fino ad oggi, attraverso metamorfosi sotterranee.

In Sea-Monkeys Cult il rito che si compie, esemplificato dalle opere, ricalca il ciclo vitale dell'Artemia salina, un millenario fossile vivente volgarmente chiamato scimmia di mare e divenuto gioco educativo per bambini (incidentalmente l'Artemia è l'unico essere della famiglia delle Artemiidae, dal nome greco di Diana): un organismo quasi immortale, le cui uova possono apparire come morte per centinaia d'anni, e poi, in condizioni ambientali favorevoli, schiudersi come per miracolo. Il sale è lo strumento magico che, unito all'acqua, funge da attivatore; e che insieme alla luce - seconda chiave - determina la rinascita dopo una morte apparente di questa divinità infinitesimale.

Leggi tutto...

Jack Anselmi Video Live "Canzone per Francesca" con MARCO KRON ospite della serata

 

Straordinario concerto di @Jack Anselmi al Legend Club di Milano il 10 gennaio scorso. Organizzato per fare gli auguri di buon anno insieme ai suoi amici e fans,  l'artista ha eseguito brani del suo recente lavoro intitolato "Via Emilia" deliziando i presenti con i propri brani ma anche con delle simpatiche cover tra queste un omaggio anche al grande Enzo Jannacci.

Serata magica da ricordare 

Video Live di  "Canzone per Francesca" Jack Anselmi cantata in coppia con MARCO KRON ospite della serata

Tra atmosfere acustiche e leggere e  un suono genuino, l'artista ci ha raccontato le sue storie, i suoi pensieri e le riflessioni, affrontandoli talvolta in maniera ironica e piacevole. In un'epoca in cui si fa gara a chi alza di più la voce, l'artista ha voluto, in modo decisamente contrario, raccontare le sue storie abbassandola.

 

Ufficio Stampa

@DivinazioneMilano

 

Leggi tutto...

Zibba per Rock Targato Italia La Compilation

 

Questa edizione della compilation di Rock Targato Italia 25Ignoranza e Pregiudizio avvicinandosi la 30/a edizione ha voluto raccogliere e ospitare musicisti artisti che hanno partecipato o sostenuto, nelle diverse edizioni, il buon nome e la qualità della musica indipendente italiana.

ZIBBA


Zibba. Cantautore, arriva al grande pubblico grazie ai Premi della Critica al Festival di Sanremo 2014. Nel corso degli anni vince alcuni tra i premi più prestigiosi della musica Italiana come la Targa Tenco per il miglior album in assoluto ("Come il suono dei passi sulla neve", 2012), il Premio Bindi e l’Artista che non C’era nel 2011, gli On Stage Awards 2015 e molti altri riconoscimenti del mondo indipendente e cantautorale.

Autore per Warner Chappell, Zibba firma canzoni per Eugenio Finardi, Cristiano De Andrè, Patty Pravo, Michele Bravi, Emma, Zero Assoluto, Max Pezzali, Moreno, Marco Masini, Raige, Giulia Luzi, Elodie, Alexia, Le Deva e collabora con artisti come Jack Savoretti, Jovanotti, Tiziano Ferro, Alex Britti e molti altri. Autore di una raccolta di dialoghi dal titolo "Me l’ha detto frank zappa", divenuto poi uno spettacolo con la regia di Sergio Sgrilli, è anche attore nella prima stagione di All’ombra dell’ultimo sole scritto da Massimo Cotto.

Il 20 maggio 2016 esce UNIVERSO, il nuovo singolo prodotto da Andrea Mariano dei Negramaro. A febbraio 2017 Zibba partecipa al 67° Festival di Sanremo come autore con i brani “Togliamoci la voglia” cantato da Raige e Giulia Luzi e con “Spostato di un secondo” cantato da Marco Masini. Esce il 27 ottobre 2017 "Quello che vuoi", il singolo che preannuncia il nuovo lavoro in studio #LECOSE in uscita nel 2018. 
È produttore artistico di alcune realtà indipendenti e dal 2017 direttore artistico del Premio Bindi.

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

ROCK TARGATO ITALIA
c/o Divinazione Milano Srl
Via Palladio 16 20135 Milano
tel. 02.58310655
info(at)rocktargatoitalia.it

Log In or Sign Up

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?