Menu
Francesca Pezzi

Francesca Pezzi

Mit Borràs LOVE DRONE | mercoledì 20 giugno DIMORA ARTICA Milano

MIT BORRÁS
LOVE DRONE


A cura di Dimora Artica
Testo di Rachel Lamot


Inaugurazione: mercoledì 20 giugno ore 18.30

Apertura mostra: dal 20 giugno al 8 settembre 2018 su appuntamento.

Luogo: DIMORA ARTICA, via Matteo Maria Boiardo 11 – Milano (MM1 Turro)


Dimora Artica presenta Love Drone, mostra personale di Mit Borrás, in cui l'artista presenta un insieme di lavori appositamente sviluppati. Mediante l'utilizzo di installazioni e video, Mit Borrás affronta in questo progetto temi legati alla tecnologia, al progresso e all’intervento dell’essere umano sulla natura.
Nato a Madrid nel 1982, Mit Borrás vive e lavora tra Madrid e Berlino.



Il drone modello Volantex Ranger 2000 V757-8 ha un’apertura alare di 2 metri e una lunghezza del corpo centrale di 1,1 metri. Polistirene espanso che vola leggero con un motore 2212 da 1.400 KV. La telecamera inclusa ha una risoluzione 4K, la girobussola è Xpilot e il giroscopio ha 6 assi, per cambiare o mantenere l’orientamento nello spazio del drone Volantex Ranger. Chloé, etimologicamente Chloé come l’erba che nasce, ha acquistato il suo kit di volo senza montaggio incluso per sorvolare le isole Senkaku (尖閣諸島Senkaku-Shotō).
Mentre il drone modello Volantex Ranger plana in alto, Chloé aspetta in basso; osserva sul suo dispositivo mobile da 300 dpi ciò che la telecamera del drone rileva. La app Choose Your Era consente di osservare con un drone la geologia di qualsiasi terreno nelle ere precedenti. Nella app, Chloé ha selezionato il periodo del Neogene e osserva nel suo schermo in time-lapse l’abbassamento del livello del mare durante il Pleistocene; un viaggio di 1,8 milioni di anni in 2 ore di divertimento chimerico. 2 ore di puro drone.

L’opera di Mit Borrás è essenzialmente installativa, con oggetti organizzati nello spazio con ordine cosmologico e ontologico. L’artista affronta temi come il progresso e lo spazio estetico occupato dai dispositivi tecnologici; espone droni, braccia artificiali, materie plastiche, siliconi e tutti i tipi di materiali che offrono un certo piacere contemplativo, simile a quello che si prova di fronte alla natura in espansione. La concezione della natura di Mit Borrás è un tutt’uno indivisibile tra naturale e artificiale, in grado di contemplare con la stessa ammirazione un cipresso di 15 metri o il braccio robotico Luke.
Considerare l’era tecnologica come un periodo armonico sarebbe forse esagerato, però non ci sono dubbi che si possa supporre che naturale e artificiale non debbano necessariamente contrapporsi. Si esplora l’idea di essere immortali, non come concetto di esistenza indefinita e infinita, bensì come vita in armonia con ciò che ci circonda dopo aver capito che possiamo accettare le azioni delle donne e degli uomini su questo pianeta come atti di ricerca di stabilità, considerandoci esploratori dello stato di minima energia e massima stabilità. Negli oggetti affiora l’idea del sentimento di felicità che si prova nell’essere coscienti che i prodotti della natura e quelli della tecnologia sono parte di un tutto, che la seconda non impedisce lo sviluppo della prima, che non c’è differenza tra il volo di un falco cuculo e l’affascinante precisione del design di un drone modello Volantex Ranger 2000 V757-8.
Partendo dalla convinzione che il regno animale si adatti alla natura allo stesso modo in cui l'umanità plasma la natura in base alle sue necessità, l’artista lavora con oggetti di produzione industriale concepiti per l’equilibrio e l’adattamento anatomico. Pensa all’essere umano come creatura che modifica, disegna ed ergonomizza, ottenendo come risultato opere con forme quasi marine, organismi adattati all’ambiente acquatico.

Testo di Rachel Lamot
Traduzione di Irene Santulli


---

MIT BORRÁS
LOVE DRONE


Curated by Dimora Artica
Text by Rachel Lamot


Opening: June 20th at 18:30

The exhibition will be open: From June 20th to September 8th  2018, by appointment only.

Location: DIMORA ARTICA, via Matteo Maria Boiardo 11 – Milano (MM1 Turro)


Dimora Artica presents in Milan the exhibition Love Drone, a selection of artworks expressly developed by the artist during 2018 for this venue. In this show, Mit Borrás deals through installations and videos with themes such as technology, progress and the intervention of the human being on nature.
Born in Madrid in 1982, Mit Borrás lives and works between Madrid and Berlin.


The drone Volantex Ranger 2000 V757-8 has a 2m wingspan, while the main body is 1,1m in lenght. A light flying object made of expanded polystirene with a 2212 engine powered by 1400KV. The included camera has a 4K resolution, the gyrocompass is an Xpilot and the gyroscope has 6 axes to modify or keep the orientation of the drone Volantex Ranger. Chloé, etymologically Chloé like blooming grass, purchased her flight kit with no assembly included to fly over the Senkaku Islands (尖閣諸島Senkaku-Shotō).
While the drone Volantex Ranger glides above, Chloé waits below; she observes on her 300 dpi mobile device what the drone camera is detecting. The app Choose Your Era allows the observation through a drone of the geology of every terrain in previous eras. In the app, Chloé selected the Neogene period and observes on her screen in time-lapse the lowering of the sea level during the Pleistocene; a 1,8 milion years journey in 2 hours of chimeric entertainment. 2 hours of pure drone.

The work of Mit Borrás is essentially an installation, with objects organized in space with cosmological and ontological order. The artist faces themes like progress and the aesthetic space occupied by technological devices; he deals with drones, artificial arms, plastic, silicones and all kinds of materials offering a certain contemplative pleasure, similar to the one we can feel in front of nature in its expansion. The conception of nature for Mit Borrás makes indivisible what is natural and artificial: he contemplates with the same admiration a 15 metres high cypress or the robotic arm Luke.
Considering the technological era as an era of harmony might be excessive, but there are no doubts on the fact that we can suppose natural and artificial as not necessarily contrasting. Immortality here is not a concept of infinite and indefinite existence; it rather refers to a life in harmony with what surrounds us after the assumption that we can accept the actions of women and men on this planet as acts of research of stability, considering ourselves as explorers of the state of minimal energy and maximal stability. These objects convey the feeling of happiness we experience when we are aware that the products of nature and technology are part of a whole, that the latter doesn’t prevent the development of the former, that there’s no difference between the flight of a red-footed falcon and the charming precision of the design of a Volantex Ranger 2000 V757-8 drone.
Developing the idea that the animal kingdom adapts to nature the same way humans modify nature according to their needs, the artist works with industrial objects conceived for balance and for anatomical adaptation. The idea that the human being is a creature modifying, designing and ergonomizing, is reflected in works similar to sea creatures, organisms adapted to the marine environment.

Text by Rachel Lamot
Translation by Irene Santulli



"FUNfara" Il nuovo CD e "Il maschio Inutile" all'Elfo Puccini

In questo progetto discografico, (per la prima volta quasi esclusivamente strumentale) affrontiamo il linguaggio prettamente bandistico tradizional-popolare italiano che ha influenzato molta della musica del nostro Paese (da Nino Rota in giù o in su se preferite).  

Un linguaggio sul quale ci siamo formati modernizzandolo e trasformandolo in una sorta di colonna sonora. La narrazione di un ideale racconto immaginario, suscettibile di libere associazioni a immagini e scene per uno spettacolo o per un film.

Un gradito ritorno!

Dopo il grande successo della scorsa stagione stiamo tornando per chi se lo fosse perso, per chi lo vuole rivedere, per chi non sa di cosa si tratti.

Un perfetto connubio tra scienza e leggerezza con tanta musica.

A Milano al teatro Elfo Puccini in corso Buenos Aires 33 insieme a Telmo Pievani e Federico Taddia.

Serve una terapia d’urto, un gruppo di autoaiuto per attraversare i gironi infernali della mascolinità e scoprire che, in fondo, essere imperfetti non è così male.

Ultimi posti per stare al fresco!

 

ALL YOU NEED IS POP 2018

ALL YOU NEED IS POP” - La Festa di Radio Popolare - 15, 16 e 17 giugno 2018 Ex O.P. Paolo Pini di Milano, Via Ippocrate 45

Tre giorni di trasmissione radiofonica condivisa, libera e indipendente.

Concerti, incontri e dibattiti con personalità della cultura, della politica, dello spettacolo, delle arti visive, spettacoli teatrali, attività naturalistiche, eventi per bambini, proiezioni cinematografiche per condividere lo spirito di Radio Popolare: informazione incalzante, intrattenimento originale e indipendenza.

La nostra storia e il nostro modo di fare informazione saranno proposte live da venerdì 15, a domenica 17 giugno nel grande parco dell’ex Ospedale Psichiatrico Paolo Pini, in Via Ippocrate 45, dove da più di vent'anni si svolge "Da vicino nessuno è normale", festival organizzato da Olinda di cui siamo partner e ospiti.

All You Need Is Pop 2018” vi aspetta con un palinsesto speciale di tre giorni nel bellissimo parco che per l’occasione si trasformerà in un grande studio radiofonico animato da più di 70 iniziative. Il nostro tratto distintivo è la community di ascoltatori, che con un abbonamento annuale ci sostiene per garantirci totale indipendenza da qualunque gruppo editoriale e politico: da qui nasce la nostra “Impresa eccezionale”, raggiungere 5000 nuovi abbonamenti entro l’anno.

Non mancherà la gastronomia, ad alto tasso di socialità, che sarà rappresentata da più di venti “street fooders” in un’area di ristorazione alimentata da cibi di qualità e a filiera corta che si accompagnerà alle nostre tre birre artigianali prodotte dal Birrificio Lariano: la bionda “107,6”, la rossa “Ollearo 5” e la luppolata “Metro Cubo”, nomi ispirati alla storia della nostra Radio.

Anche i bicchieri in cui verrà bevuta saranno, come tutti i materiali di consumo della festa, biodegradabili e compostabili.

Il programma completo della festa All you need is Pop 2018 disponibile sul sito radiopopolare.it si arricchirà ancora di eventi, perché siamo sempre in movimento.

All’interno del parco le iniziative si svolgeranno su cinque aeree: Palco Principale, Anfiteatro Bar Lume, Pedana Orti, Teatro La Cucina e Libreria Ostello ma ogni altro spazio sarà luogo di incontro e socialità reale.

La festa ospiterà anche uno spazio dedicato a “Insieme senza muri” che arricchirà il nostro palinsesto di eventi tappa di avvicinamento a Ricetta Milano, il pranzo collettivo e condiviso del 23 giugno al Parco Sempione che realizzerà la tavolata multietnica più lunga del mondo.

La festa sarà anche un'occasione di finanziamento della Radio, con un accesso giornaliero di 5 euro. Per l’occasione Radio Popolare conierà moneta, convertendo quella corrente in divertenti ecolorati “Errepi” (del controvalore di 1 euro ciascuno) che saranno l’unica valuta abilitata per gliacquisti di cibo e bevande.

Nell’impossibilità di scegliere quali eventi evidenziare segnaliamo gli ospiti che, oltre a tutti i redattori di Radio Popolare, saranno con noi:

Piero Scaramucci, Guido Viale, Eliana Di Caro, Lella Costa, Adriano Sofri, Nando dalla Chiesa, Stefania Prandi, Luciano Scalettari, Alessandra Dolci, Alexander J. Urbelis, Marco Calamari, Nicola Zamperini, Marina Catucci, Eric Salerno, Valerio Onida, Lucia Annibali, Giulia Blasi, Casa Surace, Beppe Sala, Riccardo Gatti, Alessandra Ballerini, Daniela Padoan, Federica Giannotta,, Fulvio Vassallo Paleologo, Asja Korbar, Francesco Radino, Giovanna Calvenzi, Giuseppe Catozzella, Jack the Smoker, Maruego, Koki, Christian Moioli, Riccardo Primavera, Michael E. Mann, I Cagnacci, Erica Fraceti, Camilla Casarini, Laura Mara, Plaza Francia, U.net, Giancarlo Peroncini, Nadir Scartabelli, Antonio Curedda, i ragazzi di Arrevuoto, Extraliscio, Colle Der Fomento e Kaos One & Dj Renato Sarti, Marta Marangoni, Rossana Mola, Marco Politi, Marco Marzano, Kambilolo Ndogo, Madeleine Mbita Nna e Ncha Mbaye, Mela Tomaselli, Davide Majocchi, Michele Minunno, Ezel Alcu, Piefrancesco Majorino, Lia Quartapelle, Alessandra Giordano, Massimo Montanari, Giada e Gradisca Mauro De Cillis, Carlo Montalbetti, Duccio Bianchi, Gianfranco Manfredi, Ricky Gianco, Antonio Serra, Daniele Farina, Marco Russo, Hassan Bassi, Jacopo Fo, Stefano Caserini, Damiano Di Simine, Milly Moratti, Anna Gerometta, Simone Petrella, Andrea Di Maria, Dario Brunori, José Moreno Torres, Joan Rabasseda, Pupi di Surfaro, Massimiliano Loizzi, Giovanni Melucci, Stefano Fascioli, Massimo Marcer, Concita De Gregorio, Federica Fracassi, Lamberto Curtoni, Maler , Giancarlo Di Maria, Thomas Sinigaglia, Punkreas, Dario Barone, Trillino Selvaggio, Coro dei Civici Corsi di Jazz, Giorgio Ubaldi, Barbara Zanzi, Paolo Cognetti, Alberto Di Monte, “Gli urogalli”, Daniela Preziosi Alessandro Gilioli, Massimo Rebotti, Mario Portanova , Marta Bonafoni,Associazione Amici Volontari Soccorso-Oslj, Daniela Tognetti, Daniele Ecotti, Woody Gipsy Band, Elisabetta Jankovic, Vito War, Modou Gueye, gli amici del Parco Trotter, Uliano Lucas, Jean Leonard Touadi, Marta Gatti, Laura Boldrini, Alessandro Galimberti, Ferenk Vicsek, Anna Del Freo, Marzia Alati, Cristina Pareschi, Alberto Carozzi, Ornella Catalano, Massimo Bonini, Sandro Joyeux, Irene Borgna, Liliana Faccioli Pintozzi, Marina Catucci, Emanuele Regalini, Cecilia Hugony, Davide Zanoni, Sara Capuzzo, Gianluca Ruggieri, Roberto Caselli, Enzo Gentile, Ricky Gianco, Giorginess, Omar Pedrini, Viola Carofalo, Emanuele Fiano, Nicola Fratoianni, Stefano Buffagni, Marco Pesatori e qualcuno che vi piacerebbe incontrare e che sicuramente troverete!

Siateci!

Comunicazione
Monica Passoni - Cristina Selva 

The Beatles: 50 anni di Yellow Submarine

DA VENERDÌ 6 LUGLIO IN TUTTI I NEGOZI

IL SINGOLO 7’’ PICTURE IN EDIZIONE LIMITATA

DUE SPECIALI PROIEZIONI DEL FILM D’ANIMAZIONE

VENERDI 6 LUGLIO 2018 A ROMA E A MILANO

In occasione del 50° anniversario di “Yellow Submarine”, il classico d’animazione del 1968 firmato The Beatles, sarà disponibile dal 6 luglio in edizione limitata il singolo 7’’ di “Yellow Submarine” in picture disc con “Eleanor Rigby” sul lato B.

Inoltre, Universal Music Italia in collaborazione con Beatlesiani D’Italia Associati e The Official Beatles Fan Club Pepperland offrirà l’opportunità di tornare a Pepperland, con due speciali proiezioni del film a Roma (Cinema Caravaggio, via Paisiello, 24 h.21.30) e Milano (Teatro Guanella, via Giovanni Dupré 19, h. 20.30), il 6 luglio 2018. Entrambe le proiezioni saranno gratuite e soggette alla disponibilità di posti.

Definito “rivoluzionario” da John Lasseter (direttore creativo di Walt Disney and Pixar Animation Studios), “Yellow Submarine” è un racconto fantastico ricco di pace, amore e speranza, arricchito dalle canzoni dei Beatles, tra cui “Eleanor Rigby,” “When I’m Sixty-Four,” “Lucy in the Sky With Diamonds,” “All You Need Is Love” e “It’s All Too Much.”

Per prenotare il proprio posto al Cinema Caravaggio di Roma, via Paisiello 24 LINK

Per prenotare il proprio posto al Teatro Guanella, via Giovanni Dupré 19 LINK

Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

ROCK TARGATO ITALIA
c/o Divinazione Milano Srl
Via Palladio 16 20135 Milano
tel. 02.58310655
info(at)rocktargatoitalia.it

Log In or Sign Up

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?