Menu

Tre album per gennaio 2019: Galoni, Giulio Casale e Organico Ridotto.

Tre album per gennaio 2019: GaloniGiulio Casale e Organico Ridotto.
articolo di Roberto Bonfanti

Archiviati e ormai dimenticati gli auguri, i panettoni, i brindisi con i parenti e i buoni propositi per l’anno nuovo, ritorniamo alle consuetudini di sempre proponendo tre bei dischi d’autore per questo primo mese del 2019.

La vera fregatura della moneta unica non sono mica queste mani vuote: è la gente che ha paura di scrivere una dedica o un aforisma sulla banconote”: il romano Galoni ha la dote rara, sia quando tratta argomenti intimi che quando allarga il raggio d’azione verso il sociale, di saper filtrare ogni cosa attraverso la lente di uno sguardo poetico e per nulla retorico. Il suo nuovo album, “Incontinenti alla deriva”, si presenta così come un gioiellino di delicatezza folk e poesia da cantautore d’altri tempi incentrato su una scrittura curatissima, pulita ed evocativa che merita di essere gustata con calma e attenzione.

Giulio Casale è ormai da oltre vent’anni un patrimonio prezioso per la musica italiana. Un artista costantemente fuori dagli schemi dotato di una visceralità e una potenza lirica che, col passare degli anni, sembrano farlo apparire sempre più come il Piero Ciampi della nostra epoca. Con “Inexorable”, il suo nuovo album appena pubblicato, l’ex leader degli Estra prova ancora una volta a spiazzare tutti e al tempo stesso riaffermare con forza la propria identità: se da un lato infatti ad accompagnare le canzoni ci sono delle inedite sonorità sintetiche che si mischiano in modo incisivo con quelle elettriche, dall’altro c’è la conferma dell’artista prezioso di sempre con la sua scrittura profonda e dolorosamente introspettiva che non fa mai sconti.

Degli abruzzesi Organico Ridotto ho già avuto modo di parlare in altre occasioni ma l’uscita ufficiale del loro primo album, “Orto vol.1”, è qualcosa che non deve passare inosservato: un disco particolarissimo che sprizza personalità e cerca di reinventare il concetto stesso di folk e canzone d’autore attraverso un modernissimo tourbillon di generi musicali in cui si mischiano dub, reggae, rock, tradizione popolare, musica araba e una marea di altre influenze con il dialetto della loro terra a scandire storie, filastrocche e racconti.

Roberto Bonfanti
[scrittore e artista]

www.robertobonfanti.com

 

blog www.rocktargatoitalia.eu

 

 

Leggi tutto...

Tre album per dicembre 2018: Caso, Roberto Casanovi e Remida.

Tre album per dicembre 2018: Caso, Roberto Casanovi e Remida.
articolo di Roberto Bonfanti 

Se nell’articolo dedicato ai consigli musicali di novembre si era parlato di rabbia, in questo dicembre in cui il gelo si fa sempre più penetrante e le lucine colorate iniziano a contornare le strade, mi piace pensare che, per allontanarsi dalla generale ricerca spasmodica di visibilità ad ogni costo, il trait d’union fra gli album da ascoltare possa essere la purezza.

Il bergamasco Caso della purezza ha sempre fatto una bandiera e “Ad ogni buca”, il suo nuovissimo album, non fa assolutamente eccezione: otto canzoni in cui, col suo stile spontaneo, diretto e apparentemente sgraziato da cantautore punk, l’artista dipinge degli affascinanti e incisivi quadretti emotivi fatti di malinconie da quarantenne di provincia, ricordi di gioventù e riflessioni personali.

A poco più di un anno dell’esordio, Roberto Casanovi torna con quattro nuove canzoni raccolte in un EP intitolato “Un’altra stanza”: un progetto che punta i riflettori sulla scrittura intima del cantautore comasco spruzzandola con un velo di piacevolissima psichedelia e ponendolo quasi come un ideale anello di congiunzione postumo fra la delicatezza poetica del primissimo Francesco De Gregori e l’approccio fai da te dei cantautori “da cameretta” degli anni zero.

Chiudiamo con i Remida: band emiliana dall’indole sfacciatamente pop che, con l’album “In bianco e nero”, dimostra come si possano scrivere canzoni dalle melodie pulitissime capaci di strizzare l’occhio anche al pubblico più classicamente “italiano” senza però rinunciare a una scrittura curata, quasi cinematografica, in grado di raccontare storie importanti intrise di vita e sincerità.

Roberto Bonfanti
[scrittore e artista]

www.robertobonfanti.com

 

blog www.rocktargatoitalia.eu

 

Leggi tutto...

ALBERTO FORTIS, 40TH ANNIVERSARY EDITION

ALBERTO FORTIS

40TH ANNIVERSARY EDITION

L’EDIZIONE IN VINILE COLORATO GIALLO AUTOGRAFATO

DISPONIBILE DAL 30 NOVEMBRE

Il primo album di Alberto Fortis sarà disponibile dal 30 Novembre in edizione rimasterizzata e autografata in vinile giallo 180g.

Con gli arrangiamenti e la direzione d’orchestra di Claudio Fabi, alla registrazione del disco presero parte anche diversi musicisti della Premiata Forneria Marconi, tra cui Franco Mussida, Claudio Pascoli, Flavio Premoli, Franz Di Cioccio, Patrick Djivas, oltre a molti altri.

Alberto Fortis” è stato inserito nella classifica dei 100 dischi italiani più belli di sempre secondo Rolling Stone Italia alla posizione numero 79.

Tra i tanti successi di Alberto Fortis, all’interno dell’omonimo album è presente anche “Milano e Vincenzo”. Questo brano, tra i più celebri della carriera di Alberto, è presente anche nella colonna sonora di “Se Son Rose”, l’ultimo film di Leonardo Pieraccioni in uscita nelle sale italiane il 29 Novembre.

Tracklist

SIDE A

  1. A voi romani
  2. Milano e Vincenzo
  3. Il Duomo di notte
  4. In soffitta
  5. La sedia di lillà

SIDE B

  1. Nuda e senza seno
  2. La pazienza
  3. Sono contento di voi
  4. L’amicizia

Alberto Fortis si esibirà in tre imperdibili appuntamenti nei teatri:

29 novembre,  Castelnuovo del Garda (VR) – Teatro Comunale

30 novembre Saronno (VA) – Teatro Giuditta Pasta

2 dicembre Cormons (GO) – Teatro Comunale

 

blog www.rocktargatoitalia.eu

 

Leggi tutto...

Scudetto - "Championship manager"

Scudetto - Championship manager

Sperimentazioni elettroniche a bassissima fedeltà accompagnano una sorta di filastrocca surreale dall’ironia arguta e pungente.

“Meno male muori te, che la guerra qui non c’è.”

il brano è nella Playlist Speciale “I COLORI DELL’AUTUNNO” da Rock Targato Italia by Divinazione Milano a cura di @Roberto Bonfanti

ascolta su spotify: https://spoti.fi/2O6ThRN

 

ARTISTI: Les Fleurs Des Maladives - Andrea Robbiani - Francesco Pelosi Sfigher Intercity - Andrea Cassetta - Priscilla Bei - Casablanca Nuju - Paolo Saporiti - Ismael - Remida - Hotel Monroe Barberini - Scudetto 

 

La Playlist I COLORI DELL’AUTUNNO contiene 15 brani. 15 artisti sballottati dagli eventi della vita in balia delle onde che tra dubbi e certezze hanno creato delle onde essi stessi per poter influenzare e cambiare coscientemente la qualità, l’essenza stessa della vita.

Creata da Divinazione Milano,  la playlist "I Colori dell'Autunno" è nel tempo passato, presente e futuro, la memoria culturale e professionale della nostra attività discografica e promozionale. La tendenza che caratterizza gran parte del nostro quotidiano lavoro, a sostegno di artisti autenticamente originali e indipendenti. Una scena musicale straordinaria 

 

Una semplice raccolta, per stimolare e per vedere più in la, per aprirci all’universo intorno a noi, aprire i nostri canali recettivi, riacquisire il senso di meraviglia che provavamo da bambini.

La meraviglia che avevamo nel notare il controllo delle nostre mani, nell’ afferrare qualcosa, o nel vedere l’onda del mare a bagnarci i piedi.

Una proposta Divinazione Milano, Francesco Caprini Roberto Bonfanti (scrittore e artista), Franco Sainini.

Una piccola scintilla musicale

IMMAGINA  L’AUTUNNO

 

 ti piace l'articolo? puoi mettere un like, condividerlo e seguire su i nostri social

 

www.rocktargatoitalia.eu
www.divinazionemilano.it
fb Rock Targato Italia
fb Divinazione Milano
https://www.youtube.com/user/rocktargatoitalia.

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

ROCK TARGATO ITALIA
c/o Divinazione Milano Srl
Via Palladio 16 20135 Milano
tel. 02.58310655
info(at)rocktargatoitalia.it

Log In or Sign Up

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?