Menu

Quattro album per agosto 2019: Jena Lu, Di Marco & Donà, Lettera 22 e L’Equilibrio.

Quattro album per agosto 2019: Jena Lu, Di Marco & Donà, Lettera 22 e L’Equilibrio.

Quattro album per agosto 2019: Jena Lu, Di Marco & Donà, Lettera 22 e L’Equilibrio.
articolo di Roberto Bonfanti

Si fanno ancora, nel 2019, i falò di Ferragosto? I ventenni di oggi cantano ancora di notte sulla spiaggia, nell’era della trap e della ricerca ossessiva del tormentone da stabilimento balneare?

Le canzoni dell’abruzzese Jena Lu e del suo “Le dita nelle costole” sarebbero probabilmente perfette da cantare attorno a un falò in un paesaggio post-atomico o sulla famosa spiaggia deturpata di Vasco Brondi. Canzoni in cui gli arrangiamenti semi-acustici non addolciscono minimamente lo spirito rock dolente dell’autore, reso invece ancora più evidente dalla sua voce aspra e dalla chitarra acustica orgogliosamente grezza spesso in evidenza. Brani crudi che, come suggerisce già il titolo dell’album, puntano dritto al sodo sbattendo in faccia all’ascoltatore i pensieri inquieti dell’artista e la sua poetica disillusa.

Ginevra Di Marco e Cristina Donà non hanno ovviamente bisogno di presentazioni. Nonostante questo, la naturale complicità con cui le due artiste sono riuscite a fondere i rispettivi mondi nell’album intitolato semplicemente con l’unione dei loro nomi è una piacevole ed affascinante sorpresa. Il risultato è un disco fortemente femminile nel senso più puro, profondo e delicato del termine, lontano dal femminismo alla moda di questi ultimi anni. Un disco pieno di grazia in cui si miscelano canzone d’autore, pop e fascinazioni folk mettendo al centro di tutto le voci delle due artiste e una scrittura resa intrigante proprio dall’estrema pulizia.

I marchigiani Lettera 22 sono fondamentalmente un gruppo pop. Il loro pop però ha fortunatamente poco a che vedere con quello che in questi giorni bombarda gli stabilimenti balneari. Il loro “Radio televisione italiana” è un album fatto di canzoni orecchiabilissime e immediate, anche estive, ma al tempo stesso dotate della giusta dose di eleganza e di un approccio narrativo personale bagnato da un immaginario retrò inusuale e intelligente. Un pop d’autore che si sposa bene con il bisogno di melodia di queste giornate afose ma che al tempo stesso riesce a girare al largo di cliché.

Sincerità e genuinità sembrano le vere e proprie bandiere del bergamasco L’Equilibrio. “Per quando saremo tristi”, ep d’esordio del cantautore, è una raccolta di cinque canzoni che camminano fra indie-pop e intimismo d’autore intrecciando ricordi d’infanzia e riflessioni personali. Un lavoro capace di coniugare la giusta dose di leggerezza con una delicata e onnipresente malinconia. Anche lui, attorno al falò, ci starebbe bene. Magari a ridosso dell’alba.

Roberto Bonfanti
[scrittore e artista]

www.robertobonfanti.com

 

Quattro album per agosto 2019: Jena Lu, Di Marco & Donà, Lettera 22 e L’Equilibrio.
articolo di Roberto Bonfanti

Si fanno ancora, nel 2019, i falò di Ferragosto? I ventenni di oggi cantano ancora di notte sulla spiaggia, nell’era della trap e della ricerca ossessiva del tormentone da stabilimento balneare?

Le canzoni dell’abruzzese Jena Lu e del suo “Le dita nelle costole” sarebbero probabilmente perfette da cantare attorno a un falò in un paesaggio post-atomico o sulla famosa spiaggia deturpata di Vasco Brondi. Canzoni in cui gli arrangiamenti semi-acustici non addolciscono minimamente lo spirito rock dolente dell’autore, reso invece ancora più evidente dalla sua voce aspra e dalla chitarra acustica orgogliosamente grezza spesso in evidenza. Brani crudi che, come suggerisce già il titolo dell’album, puntano dritto al sodo sbattendo in faccia all’ascoltatore i pensieri inquieti dell’artista e la sua poetica disillusa.

Ginevra Di Marco e Cristina Donà non hanno ovviamente bisogno di presentazioni. Nonostante questo, la naturale complicità con cui le due artiste sono riuscite a fondere i rispettivi mondi nell’album intitolato semplicemente con l’unione dei loro nomi è una piacevole ed affascinante sorpresa. Il risultato è un disco fortemente femminile nel senso più puro, profondo e delicato del termine, lontano dal femminismo alla moda di questi ultimi anni. Un disco pieno di grazia in cui si miscelano canzone d’autore, pop e fascinazioni folk mettendo al centro di tutto le voci delle due artiste e una scrittura resa intrigante proprio dall’estrema pulizia.

I marchigiani Lettera 22 sono fondamentalmente un gruppo pop. Il loro pop però ha fortunatamente poco a che vedere con quello che in questi giorni bombarda gli stabilimenti balneari. Il loro “Radio televisione italiana” è un album fatto di canzoni orecchiabilissime e immediate, anche estive, ma al tempo stesso dotate della giusta dose di eleganza e di un approccio narrativo personale bagnato da un immaginario retrò inusuale e intelligente. Un pop d’autore che si sposa bene con il bisogno di melodia di queste giornate afose ma che al tempo stesso riesce a girare al largo di cliché.

Sincerità e genuinità sembrano le vere e proprie bandiere del bergamasco L’Equilibrio. “Per quando saremo tristi”, ep d’esordio del cantautore, è una raccolta di cinque canzoni che camminano fra indie-pop e intimismo d’autore intrecciando ricordi d’infanzia e riflessioni personali. Un lavoro capace di coniugare la giusta dose di leggerezza con una delicata e onnipresente malinconia. Anche lui, attorno al falò, ci starebbe bene. Magari a ridosso dell’alba.

Roberto Bonfanti
[scrittore e artista]

www.robertobonfanti.com

 

@blog rocktargatoitalia.eu

 

 

 

ocktargatoitalia.eu

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Contatti

ROCK TARGATO ITALIA
c/o Divinazione Milano Srl
Via Palladio 16 20135 Milano
tel. 02.58310655
info(at)rocktargatoitalia.it

Log In or Sign Up

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?