Menu

La PlayList di ROCK TARGATO ITALIA 1993 -1996. Una storia Straordinaria

è disponibile la nuova compilation

ROCK TARGATO ITALIA 1993 -1996

A cura di Roberto Bonfanti (scrittore, musicista)

Pubblicata dall’etichetta Terzo Millennio Records

Ascolta su SPOTIFY:  https://spoti.fi/3pem8qc

Quando il riff iniziale di “Senza vento” dei Timoria risuona per la prima volta con la sua forza dirompente si ha la netta impressione di trovarsi di fronte a un vero spartiacque, non solo per la carriera della band bresciana ma per l’intero universo musicale del nostro Paese.

Corre l’anno 1993, nell’aria si respira una grande energia e i tempi sono ormai maturi perché il rock italiano possa uscire dalle cantine e proiettarsi in una dimensione diversa: i Litfiba sono una realtà ormai affermata, le major iniziano a interessarsi alle nuove contaminazioni aprendo etichette dedicate (si veda per esempio la BlackOut), le radio alternative e le riviste di settore iniziano a dare sempre maggiore spazio alle band nostrane e anche Videomusic capisce che il fermento giovanile non è da sottovalutare dando una spinta importantissima all’intero movimento.

Nel giro di quattro anni, fra il 1993 e il 1996 esordiscono band fondamentali come i Marlene Kuntz, i Modena City Ramblers, gli Estra, i Bluvertigo, i Negrita, i Radiofiera, gli Yo Yo Mundi e i Massimo Volume, tanto per fare solo i nomi più in vista. A queste si aggiungono gli Afterhours, che proprio in quegli anni decidono di dare una svolta alla propria carriera passando dall’inglese all’italiano, e altre realtà come i Ritmo Tribale, i Casino Royale, i Gang o gli Ustmamò che, dopo aver navigato per anni nella polvere dell’undergound, troveranno casa presso case discografiche più blasonate.

Discorso a parte meritano gli ex CCCP che, dopo essersi sciolti nel 1990 ed essere tornati fugacemente sul palco due anni dopo, in questi anni rinascono col nome di C.S.I. incarnando una delle realtà più importanti della nostra storia musicale e dando vita anche a un’enorme fucina di talenti chiamata Consorzio Produttori Indipendente che, insieme alla neonata Mescal, diventerà una delle etichette di riferimento del mondo indipendente.

Nel 1995, mentre Ligabue impazza in tutte le radio, nel tentativo di coordinare e dare una rilevanza istituzionale alle tante piccole realtà che sgomitano nell’underground più profondo, nasce il MEI, che nel corso degli anni assumerà un’importanza sempre maggiore.

Chiudiamo questo capitolo della storia nel 1996, quando una giovanissima rocker catanese di nome Carmen Consoli sale sul palco del Festival di Sanremo compiendo così un altro passo verso il riconoscimento del movimento rock italiano anche agli occhi di un pubblico più nazionalpopolare.

Tracklist:

Timoria - Senza Vento (1993)

Almamegretta - Figli di Annibale (1993)

Gang - Kowalsky (1993)

C.S.I. - A tratti (1994)

Negrita - Cambio (1994)

Modena City Ramblers - In un giorno di pioggia (1994)

Casino Royale - Anno zero (1995)

La Crus - Nera signora (1995)

Ligabue - Vivo, morto o x (1995)

Afterhours - Dentro Marylin (1995)

Ritmo Tribale - Base luna (1995)

Radiofiera - Tutti innocenti (1995)

Litfiba - Lacio Drom (1995)

Bluvertigo - Iodio (1995)

Massimo Volume - Il primo Dio (1995)

Andrea Chimenti - L’albero pazzo (1996)

Estra - Signorina (1996)

Marlene Kuntz - Ape Regina (1996)

Ustmamò - Baby dull (1996)

Yo Yo Mundi - La canzone di fuga e speranza (1996)

Carmen Consoli - Amore di plastica (1996)

 

  1. rocktargatoitalia.eu

 

Ufficio stampa

FRANCO SAININI

Divinazione Milano S.r.l.

Leggi tutto...

"Avere Anni 20"

di Andrea E. Di Giovanni 

"Avere Anni 20"  con Carlotta CiampaAndrea Laszlo De SimoneYayanice

link: https://www.youtube.com/watch?v=XqRvIfVBpcQ&t=27s

 

Mancano circa due settimane al primo compleanno di questo format, che dalla prossima puntata subirà una prima evoluzione, un upgrade che vi racconterò alla fine di questo video, il quale invece sarà in modalità classica, con tre brani selezionati per entrare nella playlist “Canzoni emergenti italiane dal 2020” presente sia su youtube, la trovate nel canale di Rock Targato Italia, sia presente su Spotify
 
 
Sigla
 
Il primo artista che voglio presentare è Carlotta Ciampa - Anna Maria Ho ascoltato questo brano 4 volte e ho pianto 4 volte. La strofa si lascia ascoltare, non è scontata, ci veleggi tranquillamente, ma è l’inciso la vera superstar, che ti ridesta da qualsiasi pensiero collaterale rispetto a quello che si sviluppa durante l’ascolto e ti proietta dentro l’emozione di chi canta, una sospensione di una vocale prima del nome che da’ il titolo al brano ti fa salire il cuore in gola e quando finalmente si compie e si coglie il significato che chi l’ha scritto vuole restituire, si entra in una sfera empatica micidiale, e tu sei me e io te tutti gli altri uomini e donne. Dire “il nome più dolce che ci sia rimarrà sempre Anna Maria” è una frase opinabilissima, a meno che non sia del tutto personale, e allora si compie il miracolo: il discorso fa il giro e torna a parlare di te o di me, insomma di chi ascolta. Può essere anche una botta di fortuna, ma se questa Carlotta Ciampa continua a scrivere così, su questa trasmissione la sentirete spesso. La scelta dell’immagine della copertina completa alla grande questa poesia in musica, davvero complimenti
 
Andrea Laszlo De Simone - Vivo Dico la verità, sono andato in difficoltà con questo brano perchè il fatto che sia stato scritto per appartenere ad un’altra epoca, gli anni 60 o giù di lì, lo rendono poco appetibile per una playlist sulle canzoni emergenti in Italia, senza contare il minutaggio per nulla contemporaneo e la mancanza di un inciso. Però poi mi sono detto: “ma chi se ne frega, a me questa roba mi incuriosisce, l’ascolto volentieri e voglio che sia dentro alla playlist” Testo sopra i massimi sistemi ed andatura da lento durante la festa della scuola, davvero una grandissima ricerca stilistica e nel finale una tromba che scompare. Incuriosisce, vediamo cosa succederà dopo.
 
Yayanice - Sciacquone Si racconta che una volta Kubrick avesse telefonato a Sergio Leone per domandargli come avesse avuto l’idea di scrivere una determinata scena di “C’era una volta il west” https://www.youtube.com/watch?v=8XkHs... Leone spiegò che invece di essere partito dalla sceneggiatura, come si faceva di solito, era partito dalla colonna sonora di Morricone. Yananice con questo brano sembra partono proprio dalla musica che hanno in mente, un soul molto ben armonizzato e con tanta cura nei dettagli, soprattutto per i passaggi da piano a forte. Questa canzone diventa così una risposta efficace a chi dice che scrive in inglese perchè per certi generi è più musicale. Non è vero, è solo più facile. Qui c’è una proposta di genere molto poco frequentato in italiano ma che funziona perfettamente, sicchè no excuses, come dicono i palestrati… Chiudo dicendovi che l’evoluzioe di cui parlavo ad inizio video si riferisce al numero di volte che un artista, o progetto musicale, è stato inserito nella playlist. C’è chi ha già fatto doppietta, per cui si merita un approfondimento. Questo approfondimento ci sarà il weekend prossimo, quindi seguite il canale per essere aggiornati.
 
Per ora, chiudo.
Leggi tutto...

ARTEFIERA Playlist 21/24 gennaio 2021

Il video della rubrica "Avere Anni 20" di Andrea Ettore Di Giovanni

Video programma "Avere-anni-20" -con-tucano-e-brrradpitt-achille-lauro-gemitaiz-izi-e-frank 

 - I m back in town, sono tornato a Pv

Avere Anni 20 torna in modalità classica, ho selezionato per noi per voi e per tutti 3 nuovi singoli per la playlist Canzoni emergenti italiane 2020…..ma adesso è il 2021….allora cambio nome! sia che sia su youtube sia che sia su spotify la playlist si chiamerà Canzoni emergenti italiane Dal 2020

Poi, mi hanno cazziato che ancora dico “gruppo”, “artista” quando io stesso predicavo affinchè si dicesse PROGETTO MUSICALE dunque:

il primo progetto musicale è Tucano feat. brrradpitt - 619 Anche questi predicano bene e razzolano male, perchè nell’intro dicono che tutti promuovono la propria produzione come nuova musica e poi non è vero niente, e però un secondo dopo fanno lo stesso. E allora perchè li selezioni? perchè ne parli?

Perchè NONOSTANTE questa attitudine del “io so io…” https://www.youtube.com/watch?v=pkFio... Nonostante dunque queste banalità, io ci vedo il manico in questa roba, le strofe, le barre, sono costruite bene, mi hanno ricordato certi virtuosismi anche di Caparezza, ed anche lo stile, pur non inventadosi nulla, è credibile. Un uso interessate delle parole in termini musicali, conducono il ritmo non lo seguono. Non è scontato. e poi c’è uno che urla, e io ho il debole per chi magari non sa come si canta, ma chissene, se sa come si urla Achille Lauro ft. GemitaizIzi - Bvlgari Black Swing Esce come singolo ma si vede che è un progetto più ampio, un ascolto da album e non isterico come ci si è abituati adesso che si salta da un artista ad un altro senza soluzione di continuità.

Questo e anche l’omaggio al jazz del periodo proibizionista americano denotano in Achille Lauro un’ambizione che non si ferma alla vendita come diversi colleghi. Achille Lauro ha talento imprenditoriale ma a differenza di più ricchi colleghi mette ancora al primo posto la qualità artista. strano eh?

Frank! - Benzina una volta si sarebbe detto “bella penna questo Frank!” Al di là del testo che vi lascio a godere da soli, voglio fare anche un plauso alla struttura del brano, minimale ma con un bel paio di impennate di rock elettronico quando servono. In questo modo vengono valorizzate voce dunque testo e in particolare vengono accentati i non detti, e questo fa si che l’ascolatore abbia una culla musicale ove può metabolizzare quello che ha appena scoltato. Ovviam a parte Achille Lauro, i progetti musicali di cui ho parlato non raggiungono la quadrupla cifra sulle visualizzazioni. A voi le successive considerazioni.

Chiudo

Andrea Ettore Di Giovanni

blog rocktargatoitalia,it

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

ROCK TARGATO ITALIA
c/o Divinazione Milano Srl
Via Palladio 16 20135 Milano
tel. 02.58310655
info(at)rocktargatoitalia.it

Log In or Sign Up

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?