Menu

L Ultima Cosa Che (feat. Dank), il nuovo singolo degli HOTEL MONROE dal 27 aprile in radio e in tutti gli stores digitali

L'Ultima Cosa Che (feat. Dank)” il nuovo singolo degli Hotel Monroe, prodotto da Roberto Drovandi (Stadio) sarà in rotazione radiofonica a partire dal 27 aprile e pubblicato in tutti gli stores digitali dall’etichetta Twins104/Believe Digital.

Il brano racconta il pensiero di un uomo che si trova a dover scegliere tra libertà e rimpianto. Può restare fermo e decidere di non scegliere, ma il tempo non conosce soste, il conto finale sarà troppo caro. Oppure prendere in mano il proprio destino, ed osare, fare qualcosa per cambiare la propria vita.

ll singolo, di matrice alternative rock, è caratterizzato da un tocco di freestyle grazie al featuring di Dank, considerato uno dei migliori freestylers del panorama nazionale. Finalista e vincitore di numerose competizioni, Dank è un cultore della pura improvvisazione.

Il testo nasce da una idea di Roberto Mori e scritto insieme ad Alberto Pioppi (autore anche di alcuni testi di RAF, Noemi, Stadio, Elodie).

Il singolo è realizzato con il contributo di professionisti noti nel mondo musicale tra cui  l’ingegnere del suono Roberto Barillari (che ha collaborato con artisti del calibro di Vasco Rossi, Lucio Dalla, Zucchero, Guccini, Conte, Finardi, e tanti altri).

La canzone anticipa il nuovo album in uscita entro fine anno.

Brano Prodotto e Arrangiato da Roberto Drovandi per Hotel Monroe

Musica: N. Pellinghelli, R. Drovandi

Testo: A. Pioppi, N. Pellinghelli

Mix e Mastering: R. Barillari

 

HOTEL MONROE

Gli Hotel Monroe sono una band di Parma composta da Roberto Mori (voce e percussioni), Nicola Pellinghelli (sintetizzatori, programmazione, chitarra, cori), Enrico Manini (chitarra elettrica, chitarra acustica), Luca Sardella (basso, cori) e Marco Barili (batteria).

La band emiliana, ha all’attivo un EP dal titolo “Alchemica EP” (2016), preceduto dal singolo e videoclip “Cyberia” che ha ottenuto ottimi riscontri sul piano della comunicazione radiofonica e della critica musicale tra cui la recensione di All Music Italia e la partecipazione negli studi di Red Ronnie alla trasmissione Optima Red Alert.

“Alchemica Tour” ha portato gli Hotel Monroe a esibirsi su numerosi e importanti palchi in tutta Italia, tra cui l’opening a Zen Circus, la partecipazione a Pistoia Blues 2016 e in qualità di ospite a Rock Targato Italia 2016. Numerosi anche i riconoscimenti e le collaborazioni (Timothy & Ostetrika Gamberini, Divinazione Milano, Time Machine, ecc.). 

NEL WEB:

Official site: www.hotelmonroe.it

Facebook: https://www.facebook.com/hotelmonroe

YouTube: https://www.youtube.com/channel/UCs2qt5qWkdkwbwoSX7yOcjg

Soundcloud: https://soundcloud.com/hotelmonroe

Instagram: https://instagram.com/hotel_monroe/

Twitter: https://twitter.com/hotel_monroe

 

 

Leggi tutto...

Appuntamenti con i Reading di ROBERTO BONFANTI

7 aprile Arci Zerbini - Parma

16 aprile LegendClub - Milano

22 aprile Greenwich Pub - Curtarolo (PD) 

ROBERTO BONFANTI

FISCHIO FINALE

La storia di un ideale antieroe del calcio di provincia inaugura

"Storie contromano": una serie di racconti di Roberto Bonfanti da leggere e scaricare gratis

C’è un calciatore in uno spogliatoio. Ha quasi quarant’anni e, dopo una vita trascorsa a mangiare polvere sui campi di provincia, quella che sta per giocare è l’ultima partita della sua carriera. “Fischio finale” racconta i pensieri di questo antieroe minore in un delicato momento della sua esistenza: i pensieri di uno dei tanti che forse, almeno agli occhi distratti del mondo, non ce l’hanno fatta.

“Fischio finale” è un racconto di Roberto Bonfanti disponibile gratuitamente da oggi sul sito dello stesso autore. Con questo racconto si inaugura il progetto “Storie contromano”.

Leggi il racconto, scaricalo gratis e condividilo con chi vuoi: www.robertobonfanti.com/content/fischio-finale.html

STORIE CONTROMANO

“Storie contromano” è una serie di racconti firmati da Roberto Bonfanti e pubblicati uno per volta, con cadenza non troppo regolare, in download gratuito sul sito dello stesso autore. Storie brevi ma pulsanti di vita. Storie di personaggi comuni alle prese, come tutti noi, con se stessi o con il mondo che li circonda. Storie che viaggiano contromano rispetto ai paradigmi umani di quest’epoca di vincenti e che per questo hanno scelto di staccarsi dalla carta stampata e da ogni dinamica editoriale per poter correre libere, senza nessun prezzo e nessun vincolo, verso chiunque avrà voglia di dedicargli qualche minuto di attenzione.

“Storie contromano” è un work in progress: sappiamo da dove si parte ma non abbiamo la più pallida idea di dove si andrà a finire né quali incontri si potranno fare lungo il percorso. Ma siamo certi che di incontri ce ne saranno parecchi e che varrà la pena ascoltarle, queste storie.

Roberto Bonfanti

Roberto Bonfanti, scrittore e artista, è nato nell'anno in cui morì Piero Ciampi. Ha pubblicato finora cinque romanzi e un progetto musicale. Da sempre ama raccontare storie che frantumino i confini fra vita e poesia.

Sul web:

www.robertobonfanti.com
www.facebook.com/robertobonfanti
www.instagram.com/rob.bonfanti
www.twitter.com/robbonfanti

Leggi tutto...

“IL GILET” il nuovo singolo e videoclip di SIMON

“IL GILET” il nuovo singolo e videoclip di SIMON

 

in tutti i webstore e su YouTube

Pubblicato dall’etichetta SAAR Records

Il videoclip del brano, da oggi sul canale YouTube della SAAR Records (https://youtu.be/HTLNbimadHs), è stato girato a Genova per la regia di Marco D’Andragora, con la partecipazione dei ballerini Matteo Torriglia, Davide Bellomo, Greta Buccola e Marta Tuttorosa.

Ideato da Simone Sfriso e Marco D’Andragora.

Il Gilet”, il nuovo singolo di Simon è disponibile in tutti i webstore e in rotazione radiofonica da oggi 26 marzo,

“L’attesa di un concerto. 

Di un possibile incontro. 

Luci soffuse in una camera bianca. 

Il tempo sembra non passare ma è l’attesa il più grande piacere. 

Per diversi motivi non ci sei, quindi inganno il tempo con un caffè.

La tensione aumenta. 

Sei qui.

E facendo finta di non averti vista ti aspetto nel priveé”.

SIMON

Simon - pseudonimo di Simone Sfriso – è un nome di origine ebraica derivante dal termine “shama”, che significa “ascoltare”.

Il suo percorso artistico inizia partecipando a vari concorsi, tra cui il Festival di Saint Vincent, e vincendo il Festival Radio Babboleo, Golden Disc e Voci D'oro, grazie al quale ha guadagnato un contratto discografico con la Tam Record International per la realizzazione del singolo intitolato "Camouflage" prodotto da Tony Amodio negli Stati Uniti.

Ha inoltre vinto un prestigioso corso di canto alla Venice Voice Academy a Los Angeles e ha partecipato a “The Voice UK”.

Il suo primo singolo “Hard Time" è in tutti gli webstore ed in Italia in esclusiva per Mondadori Shop. Insieme a “Prima o poi” entra nelle classifiche di Radio Airplay arrivando in Top10.

Simon è attualmente prodotto da Chiarabruno, due cantanti degli anni ‘80 che hanno partecipato a vari programmi televisivi, tra cui Domenica In, Salsomaggiore, il Festival di Venezia e Telemontecarlo. Il duo ha venduto un milione e mezzo di dischi in Germania. 

Nel Web:

INSTAGRAM: https://www.instagram.com/simone_sfriso/
FACEBOOK: https://www.facebook.com/SimonHardTime/

 

https://www.facebook.com/simone.sfriso

Leggi tutto...

“Mr. Dan” il nuovo album DANIELE TARCHIANI Dal oggi in tutti i negozi di dischi e webstore Distribuzione AudioGlobe

L’artista ha vissuto un percorso introspettivo che lo ha portato a rivisitare il repertorio della band in una serie di concerti in modalità chitarra acustica e voce. A completamento di questo momento intimista, nasce l’album “Mr. Dan”, semiacustico, distante dalle atmosfere corrosive della band, e che vede la rivisitazione di quattro brani presenti nella raccolta “18anhima” e sei brani completamente inediti. “Mr. Dan” è stato anticipato dal singolo e videoclip “Buon Natale Mr. Dan”.

Il disco, di cui Daniele Tarchiani è voce e chitarra, è stato registrato con la collaborazione di prestigiosi musicisti: Emiliano Garofoli al piano, tastiere e programmazione; Lamberto Piccini al basso; Filippo Tarchiani alla batteria.

“Mr. Dan” è stato prodotto, scritto e arrangiato da Daniele Tarchiani, con la collaborazione di Emiliano Garofoli. È stato registrato dallo stesso Garofoli presso il Koan Studio di Firenze. Master e editing sono a cura di Francesco Foderà.  

Il 25 gennaio esce “Mr. Dan”, primo album da solista di Daniele Tarchiani, nato in parallelo all’attività con la storica band fiorentina Anhima, di cui è voce e leader

Questa la tracklist dell'album, raccontata da Daniele Tarchiani:

 1. Buon Natale Mr. Dan

“Merry Christmas Mr. Lorenz”, in italia uscito come Furyo con D. Bowie e Sakamoto.

L'ispirazione di “Buon Natale Mr. Dan”. Un caleidoscopio di ricordi orientali. La cinematografia è una delle fonti dalla quale attingo per la maggior parte delle mie idee, così come dalla teologia, che costituisce la parte filosofica delle nostre grandi opere d'arti (rimando ai miei studi al liceo artistico). Un natale lisergico tra Singapore e Bangkok dove il presepe era ambientato con 40 gradi, che poi chissà non era poi così lontano dalla realtà (la storia evangelica).

 2. Passenger

E' possibile non trovarsi praticamente mai ad essere in linea con tutto ciò che ti circonda. Non essere mai dove ti cercano, non essere mai dove vorresti essere, non avere mai il concetto del parere comune.

Sentirsi solo e semplicemente passeggero di un mondo che si muove e ti porta dietro come polvere, com una particella infinitesimale di un meccanismo troppo più grande di te.

 3. Baciami

Chi può tradirti se non un amico, diceva Curzio Malaparte ne “I Maledetti toscani". Un'altra simbologia evangelica in cui l'amicizia suggella un tradimento, come quello compiuto da Giuda nel testamento verso la persona che amava di più, così che la storia si compia.

L'amore  tra il tradito e il traditore deve superare l'oggetto in questione, (in questo caso una ben che piccola fanciulla). Beh, potrebbe vantarsene, ma perchè regalare tanta dolcezza? Il protagonista rimane e rimarrà assollutamente all'oscuro.

4. Orgoglio Punk

Per un uomo che ha cominciato suonando la batteria negli anni 80' in un gruppo post punk e si faceva di Clash dalla mattina alla sera, la parola Punk rimarrà tatuata sul cuore per sempre.

E non vi aspettate che il mio aspetto dimostri il contrario. Vi prendo per il culo.

5. Risorgimi

A volte l'amore arriva quando sei convinto che ormai non sarebbe più stato possibile. E ti trova ovunque tu sia, anche sepolto sotto metri di mediocrità. E ti riporta alla vita, come Lazzaro.

A volte, a volte, accade di risorgere. 

6. Swimming pool

50 vasche in quello strano limbo che ti narcotizza e che lascia la mente in grado di vagare sulla banalità delle necessità della vita. Solitudiune, malinconia, grigiore invernale, mentre continuavo a nuotare. L'importante era continuare a tener fuori la testa.

7. Lolita

Direttamente da Nabakow, il suo romanzo “Lolita”, che non è una ragazzina ma una tipologia di donna.Ne ho portato addosso i segni per anni, ma la sensualità, la violenza che scaturisce nelle vene è pura carnalità. La saliva è linfa, il sudore è sangue.

Un esperienza che tutto sommato non rinnegherò mai. Dove sei Lolita..?

8. Controvento

 Cantare è una necessità, almeno per me. Per quanto mi riguarda, capita fin troppo spesso di urlare controvento (un espressione abusata). Quando, però, sono trent’anni che sputi le tue cordi vocali oltre il muro del suono ormai sai che continuerai.

Questo perchè, a differenza dei testi per i quali attingo dai nostri grandi cantautori italiani, i miei riferimenti vocali (ammesso che ne abbia) sputano tutt’ora le loro corde vocali, solo che lo fanno davanti a centinaia di migliaia di persone..

Ma le sputano per dio!!

9. Shantaram

Ho letto questo meraviglioso libro che mi sono poi tatuato sulla schiena, la cui traduzione dall'indiano è “Uomo di pace”, da “shanti” che significa “pace” e “ram” che significa “uomo”.

In un’ estate lontana da tutto, soprattutto dall'attività musicale, mentre sfioravo per la prima e ultima volta nella mia vita i cento chili, intravedevo i miei piedi, l'unica cosa che riconoscevo di me. Pensavo: devo credere ai miei piedi, a cos'altro se non a loro? Mi hanno portato qui.

E' nata mia figlia. 

10. Niente

Cosa si può dire di una canzone d'amore? Niente.

L’ho scritta come un requiem prima che avvenisse il distacco dopo 7 anni di convivenza o dopo i 3 mesi di vero amore con queste due bimbe meravigliose?

Un rapporto come si immaginava negli anni Settanta: la mattina mi alzavo sapendo che nessuno avrebbe pensato alla vita che stavo facendo, svegliandomi abbracciato da queste due cose meravigliose di ventiquattro e ventisette anni. Io ne avevo trentasei.

Per questo il mio amico Leo Martera dei Planet Funk mi portò via in oriente; stavo andando fuori di testa.

Risultato? Niente. Mi ci sono voluti 6 mesi per riprendermi (decisamente ci sono molti modi per complicarsi la vita).

Daniele Tarchiani è il cantante degli Anhima, la rockband fiorentina attiva dalla fine degli anni '80. Nel corso della loro ventennale storia hanno pubblicato LP e CD con la Sony, la BMG Ariola, la Flying Records, registrato dischi con Gianni Maroccolo e Francesco Magnelli, scritto canzoni assieme a Piero Pelù, portato la loro musica su MTV e VideoMusic, girato l'Italia e l'Europa. Con la band Anhima ha realizzato cinque album di cui un best of “18Anhima” (distribuito Audioglobe) promosso con tre video e singoli tra i quali nel 2014 “Impossibile Mutazione” in classifica per sei mesi su Virgin Radio.

Ultimo album degli AnhimaLa Cruna dell’ago” (2016), arrivato su ITunes al 28° posto della classifica internazionale e all’8° di quella nazionale, porta come tutti gli altri la firma di Daniele Tarchiani come autore e compositore di tutti i brani. Edito da The Garage prodotto da Fabrizio Simoncioni (54 dischi di platino - Ligabue, Gianna Nannini, Negrita... etc e un Grammy Awards come ingegnere del suono) e Fabrizio Vanni dal quale sono stati estratti tre singoli e video di cui l'ultimo “Un Cuore che Vola” è entrato a far parte della compilation “Rock Targato Italia”.

Nel web

Facebook: http://facebook.com/Mr.DanieleTarchiani

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

ROCK TARGATO ITALIA
c/o Divinazione Milano Srl
Via Palladio 16 20135 Milano
tel. 02.58310655
info(at)rocktargatoitalia.it

Log In or Sign Up

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?