Logo
Stampa questa pagina

Da oggi su Youtube la nuova puntata di Avere Anni 20

Da oggi su Youtube la nuova puntata di Avere Anni 20

Ultima settimana di luglio e ultima puntata (di luglio) di "Avere Anni 20con Andrea Ettore Di Giovanni. Questa volta si parte con alcuni fatti di cronaca ma a sorprenderci, come del resto ci siamo abituati, non sono i misfatti dei carabinieri di Piacenza ma le scelte musicali del cantante del Pesce Parla, brani poco conosciuti ma che racchiudono in loro la creatività e la novità in un panorama musicale spesso incapace di rinnovarsi. Prima di cominciare con la rassegna dei brani, un annuncio: le canzoni entreranno a far parte a breve di una playlist su Spotify, dal nome Canzoni emergenti italiane 2020. 

 

 

Ma, nell'attesa di poter ascoltare magari in riva al mare i 50 singoli scelti negli ultimi mesi da Andrea, andiamo a vedere in breve i 3 brani selezionati per la nuova puntata di Avere Anni 20. 

Il primo brano è Cringe ed è stato prodotto da Rossella Essence. A duettare sono due rapper: Beba, al secolo Roberta Lazzerini, torinese, e Gennaro Amatore, alias Samuraj Jay, stella dell'urban napoletano. Cringe, termine che si riferisce a qualcosa che mette in imbarazzo lo spettatore, ruota intorno all'ossessione che certe persone hanno sviluppato per il mondo dei social network ma non solo. Un altro aspetto importante messo in luce dal brano è il concetto di marketing, portato da alcuni cantanti ai massimi eccessi per ottenere qualche follower in più. Si tratta di un marketing ricercato e studiato nei minimi dettagli, nulla di scandaloso, ma che spesso ha poco a che fare con i contenuti artistici e che nella maggior parte dei casi si basa su gesti il più delle volte imbarazzanti, ripresi dai propri cellulari, in una continua gara a chi supera di più i limiti. Andrea, in questo video, spiega bene l'equazione marketing = contenuti che dovrebbe regolare il mondo della musica. 

"Passi a fare storie quasi tutta la festa, questi social ti hanno dato alla testa"

Il secondo brano è D'istinto di D\istinto. Nel singolo predomina la confusione, simboleggiata già dall'associazione titolo/ (o\) artista ma è una confusione piacevole, una confusione che è la massima espressione della sperimentazione e della creatività e che genera un'esplosione di generi musicali e contenuti in una soluzione innovativa e metatestuale. La confusione non è solo il fine ma il mezzo e l'arrangiamento funziona. 

Per concludere eccovi Nina Bianca di Ellynora. Dopo aver attaccato i pezzi spagnoleggianti, Andrea sceglie un ritornello proprio in spagnolo ma all'interno del video spiega il motivo della decisione e cosa differenzia questo brano dai tormentoni estivi che abbiamo imparato a conoscere con la sua rubrica.

Buona visione!

E a risentirci alla prossima puntata di Avere Anni 20 

Rock Targato Italia © Divinazione Milano Srl web realizzato da Franco Sainini. Tutti i diritti riservati. All rights reserved.