Menu

Annunciate nuove date per il "Sette ragazze imperdonabili" tour di Maria Antonietta

MARIA ANTONIETTA

NUOVE DATE PER IL SETTE RAGAZZE IMPERDONABILI TOUR

 

Si aggiungono nuove date alla tournée del nuovo spettacolo di Maria Antonietta dedicato al suo primo libro “Sette ragazze imperdonabili”, uscito il 19 marzo per Rizzoli, e diventato ora anche un reading-concerto con letture musicate e canzoni tratte dal suo repertorio suonate in una veste del tutto inedita. Sul palco con lei Daniele Rossi, diviso tra chitarra baritona, violoncello, tastiere e banjo.

 

22.06 Isola Maggiore (PG), Moon in June

23.06 Correggio (RE), gARTen

28.06 Putignano (BA), Fatti di Storie

29.06 San Gimignano (SI), Nottilucente

02.07 Torino, Cantautori in canottiera - talk

11.07 Cagliari, Waves Festival

12.07 Pergola (PU), Animavì Festival - talk

13.07 Arcevia (AN), Hearth Festival

17.07 Cosenza, Festival delle Invasioni

19.07 Vialfrè (TO), Apolide Festival - presentazione

20.07 Cortemaggiore (PC), Fillmore Festival

21.07 Rivalta di Torino (TO), Borgate dal Vivo Festival

25.07 Senigallia (AN), Parole d'Estate - presentazione

27.07 Sassari, Sulla Terra Leggeri - talk

29.07 Firenze, Flower al piazzale - talk

02.08 Udine, Social Garden

29.08 Roma, Giardino di Monk

27.09 Cori (LT), inKiostro - Chiesa di Sant'Oliva

 

“Sette ragazze imperdonabili” è un omaggio alle sue sorelle maggiori Cristina Campo, Etty Hillesum, Antonia Pozzi, Emily Dickinson, Sylvia Plath, Marina Cvetaeva, Giovanna d’Arco. Femmine radicali, impazienti, oneste e spesso antipatiche, che l’hanno ispirata negli anni e alle quali ha voluto dedicare una serie di racconti e poesie.

Una delle voci più interessanti della scena musicale italiana mescola poesia, prosa e collage in un racconto di sé e delle grandi figure femminili ribelli che l’hanno sempre ispirata.


Disponibile su:
Amazon
Ibs.it

Ufficio stampa:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Booking:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Management:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leggi tutto...

Dal 12 giugno sulle piattaforme digitali "Ci puoi fare un film" di Axos

AXOS

“CI PUOI FARE UN FILM”

Dal 12 giugno su tutte le piattaforme digitali

Link per l’ascolto: https://pld.lnk.to/CPFUF

 

“Ci puoi fare un film” è il nuovo brano di Axos, pubblicato su etichetta Polydor/Universal Music.  Il singolo scritto e composto da Axos e prodotto da John Lui, è disponibile dal 12 giugno su tutte le piattaforme digitali.

La mia vita ha capitoli discordanti. Mi ricorda quei film che iniziano in un modo e finiscono in un altro. Come “Dal tramonto all’alba”, con la differenza che ho avuto tanti tramonti e tante albe. “Ci puoi fare un film” me lo disse un amico che mi conosce bene. Lo misi subito su carta. Ora non do valore a cosa è capitato, ma a quello che ho scelto. Mi sono scelto il padre, mi sono scelto le strade. Ho scelto sempre di lottare e di elevarmi nonostante tutto, nonostante i gravi errori e i grandi disastri. Voglio ripartire da qui. Non da un paragrafo, ma da tutto quello che ho fatto fino a oggi, per continuare a scrivere questa trama complessa. Per non essere solo un protagonista inconsapevole, ma anche un regista conscio di cosa sta muovendo. Guarda la mia vita, entraci dentro. Esclamerai naturalmente: “Cazzo bro, ci puoi fare un film” e io ti risponderò: “No. Tu ci puoi fare un film. Io posso farci le canzoni.” (Axos)

 

Andrea Molteni, in arte Axos, inizia il suo percorso musicale in giovanissima età. A 22 anni comincia a frequentare le prime serate e a salire sul palco dei primi contest che lo portano alla proposta di contratto con l’etichetta milanese BULLZ RECORDS. Nel 2014 pubblica il primo EP, “Carne Viva”. La sua capacità descrittiva e il linguaggio naturalmente ricercato non passano inosservati. Il ritmo e le influenze d’altri generi, principalmente Rock e Metal, creano un suono unico. Axos viene contattato da Machete per collaborare al Machete mixtape 3 e al Bloody Vynil. La sua musica è matura, ricercata, ma allo stesso tempo scorre grazie alla musicalità del suo flow che lo contraddistingue. Lo stesso anno Axos decide di lasciare la Bullz Records per avviarsi verso una strada solista, in cui incanalare i suoi gusti e le sue esperienze senza che nessun’altro possa influenzare le sue scelte. Nasce così l’album “Mitridate”, una pietra miliare dell’hardcore italiano. Axos collabora con altri artisti, tra cui Salmo e Nitro. Il talento è innegabile e la sua dedizione è totale. Viaggia, suona, fino a quando riceve la proposta definitiva di Machete. Nel 2017 con Machete pubblica “Anima Mea” che realizza più di quattro milioni di ascolti su Spotify. Andrea però non è ancora soddisfatto. Si chiude in studio e crea un team musicale fortissimo di professionisti che credono in lui e nella sua musica. Lascia l’etichetta Machete per iniziare un nuovo cammino. A giugno 2018 esce la prima tappa di questo viaggio: l’album “IRON MAIDEN”. Il viaggio continua con l’uscita di “Corpus: L’amore sopra”, EP che rilancia il nuovo percorso fino a giungere al contratto con Universal. Con Universal Axos pubblica il 12 giugno 2019 il singolo “Ci puoi fare un film”.

NEL WEB: 

Instagram: https://www.instagram.com/axos_official/

Facebook: https://www.facebook.com/axos.era/

Leggi tutto...

Weather Report - la mostra di Daniela Pellegrini

Dal 15 giugno al 17 luglio

Weather Report 

di Daniela Pellegrini

 

Weather Report è la mostra dell’artista romana Daniela Pellegrini, presente a Vigevano dal 15 giugno al 7 di luglio 2019 nei locali di Spazio b a Palazzo Sanseverino.

Si tratta di una serie di contributi iconografici dove è rilevante l’impronta della fotografia. Le opere riflettono sulla natura esteriore e le sue implicazioni sugli aspetti  interiori dell’animo umano. L’opera, affronta le questioni del continuo permutare  delle cose, della materia e del pensiero, e vaga alla ricerca di quelle verità nascoste nelle profondità del tempo  che possono spiegarne le dinamiche che si alternano delle vicende della vita.  Weather Report, il bollettino metereologico di Daniela Pellegrini, interseca livelli e letture critiche  differenti per riorganizzare  consapevolmente il lavoro artistico. Le relazioni tra il proprio corpo e la terra, tra la persona e l’universo, sono presenti in tutte le opere di Daniela Pellegrini, e svelano territori in bilico tra mondi onirici realtà tangibili. lo spettatore è invogliato a compiere a sua volta un viaggio nelle aree geografiche del mistero. Territori in cui le previsioni meteorologiche sono necessarie a organizzare le tappe di un viaggio continuamente esposto ai cambiamenti climatici stagionali e giornalieri. La ricerca artistica di Daniela Pellegrini indaga cammini spirituali e verità  esistenziali muovendosi tra le antiche  piste della saggezza e della consapevolezza orientale.

Tra gli interessi dell’artista anche quelli rivolti allo studio  dell’antico libro di saggezza e di previsione, I Ching, conosciuto anche con il nome di Libro dei Mutamenti. Un testo ricco di sapienza, raccontato attraverso il sommarsi di immagini riferite alla natura e schematizzate in trigrammi ed esagrammi.

La mostra, verrà  inaugurata sabato 15 giugno 2019 alle ore 19. L’esposizione è affiancata da una serie di eventi collaterali, tra cui quello che si terrà alle ore 21.30 del giorno seguente, domenica, dedicato questa volta alle poesie di Daniela Pellegrini scritte collaborazione ad un team  di altre poetesse. La lettura/performance dal titolo "Io preferirei non iniziare”, musica e regia di Valerio Incerto, è interpretata dagli attori Daniela Colombi e Marco Cattaneo.

 

BIOGRAFIA

Daniela Pellegrini è nata nel 1980. Laureata all’Accademia di Belle Arti di Roma, lavora come fotografa e grafica per artisti, architetti e agenzie di comunicazione. I suoi lavori sono stati pubblicati da: Rolling Stones, Repubblica, Domus, 2G International Architecture Magazine, Segno, Arte Mondadori, Flash Art, Parallelo 42. La sua ricerca artistica indaga i concetti di permanenza, mutevolezza e fragilità, esplorando l'intensità peculiare che caratterizza l’istante oltre la linearità e progressione temporale.

Leggi tutto...

Against Method di Mark Fell il 13 e il 14 giugno 2019

Giovedì 13 e venerdì 14 giugno 2019

Mark Fell

Against Method

Music, sound installation and critical thinking

A cura di Pedro Rocha

 

Against Method è un progetto di Mark Fell ispirato alla mostra di Sheela Gowda “Remains” e comprende concerti, un’installazione sonora e una conversazione, parte del Public Program di Pirelli HangarBicocca. Mark Fell vive e lavora a Rotherham (UK); la sua ricerca multidisciplinare attinge alle subculture legate alla musica elettronica, al cinema sperimentale, alla filosofia contemporanea e al pensiero politico radicale. L’interesse di Fell per la musica classica indiana nasce dalla constatazione che da un punto di vista strutturale tale musica, anziché basarsi su una partitura in senso stretto, si presenta piuttosto come un processo di dispiegamento e ripiegamento degli elementi che la costituiscono. Negli ultimi anni, due viaggi di ricerca e numerosi progetti artistici in India hanno consentito a Fell di comprendere più a fondo non solo la struttura della musica classica indiana, ma anche il suo funzionamento nell’ambito del contesto culturale in cui si è sviluppata, in particolare per quanto riguarda le tematiche di casta, genere e prassi di inclusione/esclusione.

Il titolo Against Method è tratto dall’omonimo libro del filosofo della scienza austriaco Paul Feyerabend (1975), che propone un anarchico resoconto dello sviluppo del pensiero scientifico. Il testo suggerisce che le scoperte scientifiche possono assumere forme diverse e ci chiede di rifiutare il ‘monismo metodologico’. La complessità delle opere di Gowda, la sua attenzione per la disposizione e la materialità degli oggetti, il rapporto da lei creato tra gli oggetti e la loro configurazione fisica – forma, texture e scala – hanno contribuito a determinare la struttura di Against Method e il suo dipanarsi dentro e intorno allo spazio espositivo nel corso delle due giornate.

Durante la prima serata vengono riuniti artisti appartenenti alla tradizione Carnatica della musica classica indiana e artisti la cui opera esplora le implicazioni di tale tradizione: il focus è sull’interazione tra sistemi diversi e sul loro ruolo nei contesti musicali extra-indiani. Gli interpreti saranno la violinista Nandini Muthuswamy; i Drumming – Grupo de Percussão, che eseguiranno Intra, una composizione di Fell stesso; il musicista elettronico e compositore Nakul Krishnamurthy; il musicista elettronico Rian Treanor in collaborazione con il ricercatore e compositore Jan Hendrickse ai fiati.

La seconda serata propone un approccio differente, presentando una nuova composizione di Fell: per l’occasione, un collage di suoni e musica verrà disseminato dentro e intorno alle opere di Sheela Gowda. All’esecuzione parteciperanno Jan Hendrickse, il violoncellista Sandro Mussida e il percussionista iraniano Mohammad Reza Mortazavi; la conclusione della performance sarà affidata a una solista: la vocalist sperimentale Sofia Jernberg.
Scopri di più

Ingresso libero fino a esaurimento posti
Per i Member di Pirelli HangarBicocca l’accesso è garantito presentando la propria Membership Card

 

PROGRAMMA GIOVEDÌ 13 GIUGNO


dalle 10 alle 20 – Mark Fell, Against Method part 1, for Disklavier – Installazione sonora
ore 20 – Nandini Muthuswamy – Meditazione, introduzione e concerto
ore 21 – Nakul Krishnamurthy feat. Nandini Muthuswamy
ore 22 – Rian Treanor feat. Jan Hendrickse
ore 23 – Mark Fell, Intra; eseguito da Drumming – Grupo de Percussão 

Venerdì 14 giugno 2019

dalle 10 alle 21 – Mark Fell, Against Method part 1, for Disklavier – Installazione sonora
ore 19
 – Conversazione con Mark Fell, Jan Hendrickse, Nakul Krishnamurthy e Nandini Muthuswamy
ore 21 – Mark Fell, Against Method part 2, for distributed performers and electronics con Mohammad Reza Mortazavi, Sandro Mussida, Jan Hendrickse e Sofia Jernberg 


Pirelli HangarBicocca
Via Chiese 2
20126 Milano 

Telefono: (+39) 02 66 11 15 73
Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sito web: hangarbicocca.org

Leggi tutto...

Dal 18 al 21 luglio il festival "Voci per la libertà"

ROY PACI, GIO EVAN, LA MUNICIPÀL E IL CONTEST PER EMERGENTI:

QUATTRO GIORNI TRA MUSICA E DIRITTI UMANI IN “VOCI PER LA LIBERTÀ”

IL FESTIVAL LEGATO AD AMNESTY INTERNATIONAL DAL 18 AL 21 LUGLIO A ROSOLINA MARE - 22a EDIZIONE

 

Roy Paci, Gio Evan, La Municipàl, Mujeres Creando, Pupi di Surfaro, Kumi Watanabe: un caleidoscopio di musica e ospiti caratterizzerà la 22a edizione di ‘Voci per la Libertà – Una canzone per Amnesty’, il festival che coniuga canzoni e diritti umani in programma dal 18 al 21 luglio a Rosolina Mare (Rovigo).

Fulcro della manifestazione sarà come sempre il contest per band e cantautori che porterà, nella giornata conclusiva, a proclamare il vincitore del Premio Amnesty International Italia, sezione Emergenti, dedicato ai migliori brani legati alla Dichiarazione universale dei diritti umani. In gara saranno otto artisti provenienti da tutta Italia, da Taranto a Milano, da Nuoro a Treviso. La giornata finale vedrà anche la premiazione di Roy Paci & Aretuska, che, con Willie Peyote, sono i vincitori del Premio Amnesty nella sezione Big, con il brano “Salvagente”.

Lo slogan di quest’anno sarà “Sui diritti umani non si torna indietro”. Uno slogan che parte dal 10 dicembre 1948, quando l'Assemblea generale delle Nazioni Unite proclamava la Dichiarazione universale dei diritti umani. Per la prima volta veniva scritto che esistono diritti di cui ogni essere umano deve poter godere per la sola ragione di essere al mondo. Eppure la Dichiarazione è disattesa, anche perché ancora troppo sconosciuta. Amnesty International, Premio Nobel per la pace nel 1977 e Premio delle Nazioni Unite per i diritti umani nel 1978, è impegnata perché per tutti siano garantiti questi diritti. Si impegna, ogni giorno, per ricordare che sui diritti umani non si torna indietro.

“Voci per la libertà” si snoderà per quattro giorni partendo proprio da questo concetto.

Ad aprire il festival giovedì 18 luglio, dalle 21, saranno artisti di grande valore: le Mujeres Creando, vincitrici del Premio Web Social 2018; i Pupi Di Surfaro, vincitori del Premio Amnesty Emergenti nel 2018 e Kumi Watanabe, vincitrice del premio della critica nel 2001. In apertura, Marcondiro, band di culto tra rock, pop e sperimentazione. Durante la serata, fra il centro Congressi e l’area festival, si inaugureranno la mostra “In arte Dudu” (la Dichiarazione universale dei diritti umani illustrata da giovani artisti) e due installazioni. La prima è "Parliamone in piazza", su numeri e persone di origine straniera abitanti a Rovigo, la seconda “Love difference”, l’arte urbana per la socializzazione.

Venerdì 19 luglio toccherà alla prima delle due semifinali del concorso 2019. Saranno in lizza: Chiara Effe da Cagliari col brano “Mani stanche”, Giovi & Massimo Francescon Band da Rovigo/Treviso con “Quello che io non so”, Grace n Kaos da Rovigo con “Nero”, Chiara Patronella da Taranto con “Pesci”. In veste di ospite si esibirà Gio Evan, artista poliedrico, cantautore, umorista, scrittore e poeta, ormai noto anche al grande pubblico grazie a canzoni come "Himalaya Cocktail" e "Pane in cassetta”.

Sabato 20 luglio seconda tornata di semifinali degli emergenti con Enzo Beccia da Milano con “Gli indifferenti”, Bif da Salerno con “Venti clandestini”, The Roomors da Nuoro con “Marielle”, Giulio Wilson da Firenze con “Francesco Tirelli”. A salire sul palco in veste di ospite sarà La Municipàl, band salentina in decisa ascesa, il cui cuore pulsante è costituito dai fratelli Carmine e Isabella Tundo. Pop/rock d’autore il loro, come testimonia l’ultimo album “Bellissimi difetti". 

Il festival si chiuderà domenica 21 luglio con la finale del concorso per gli emergenti, che vedrà in gara i migliori cinque semifinalisti delle due serate precedenti. A decidere sarà una prestigiosa giuria composta da giornalisti, addetti ai lavori e esponenti di Voci per la libertà e Amnesty International.

A salire sul palco sarà poi Roy Paci, vincitore del Premio Amnesty International Italia, sezione Big, con “Salvagente”, come miglior brano sui diritti umani del 2018. In questo caso un brano sull’integrazione. Nel pomeriggio, alle 18.30, ci sarà un incontro aperto al pubblico con Roy Paci e con il portavoce di Amnesty International Italia Riccardo Noury.

Presentano: Savino Zaba (Radio1 Rai) e Carmen Formenton (Voci per la Libertà).

Tutti i pomeriggi alle ore 18.30 ci saranno aperitivi in spiaggia, con incontri e esibizioni. Giovedì toccherà a Marcondiro, con uno showcase, venerdì a Gio Evan, che presenterà l'ultimo libro "Cento cuori dentro". Sabato sarà la volta di un Dj Set. Durante le serate saranno inoltre attivi dei laboratori didattici per bambini sui diritti umani. 

Tutti gli eventi, serali e pomeridiani, sono ad ingresso libero.

Partner della manifestazione quest’anno sarà il progetto Hatemeter, che ha lo scopo di accrescere le conoscenze sull'hate speech (incitamento all’odio e alla discriminazione) anti-islamico online e di sostenere le ONG nella lotta all'islamofobia a livello europeo. La piattaforma Hatemeter è sperimentata e validata fra gli altri da Amnesty International Italia.

Il festival sarà preceduto e seguito da vari eventi sotto il nome di “Voci per la Libertà in tour”, anche questi ad ingresso libero. Eccoli:

Domenica 16 Giugno ore 21.00 a Piove di Sacco (PD), in Piazza Vittorio Emanuele II, con i Do’storieski.

Sabato 6 luglio ore 19.00 a Porto Tolle (RO), spiaggia di Boccasette Bagno Sole Luna, con Anna Luppi.

Sabato 13 luglio ore 19.00 a Porto Tolle (RO), spiaggia di Barricata Bagno Baraonda, con Elisa Erin Bonomo

Sabato 27 luglio ore 19.00 a Porto Tolle (RO), spiaggia di Barricata Bagno Olimpo, con i Marmaja

Sabato 3 agosto ore 19.00 a Porto Tolle (RO), spiaggia di Barricata Bagno Scano Palo, con i Do’storieski

Un’iniziativa di: Associazione Culturale Voci per la Libertà, Amnesty International Italia e Comune di Rosolina. Con il sostegno di: Progetto Hatemeter, CGIL Rovigo, CISL Padova e Rovigo, UIL Padova e Rovigo, ITALPIZZA

Partner tecnici: ARS audio & light, Idee Grafiche, Forpress, Mei - Meeting degli Indipendenti, Musica nelle Aie, OPS Group, Rete dei Festival, Studioartax.

Media partner: FunnyVegan, ViaVaiNet, REMweb. Radio partner: Radio 41, Radio Popolare, Radio Sette Asiago, Radio Atlanta, IwebRadio, Studio Emme Network, Atom Radio, Radio L'Olgiata, Radio Stereo 5, Radio Bellissima, Studio Tre Radio, Radio Città Benevento, Radio Pico, Radio Elettrica, Vivalaradio.

Il calendario e maggiori informazioni sul festival si possono trovare sul sito: www.vociperlaliberta.it

Per richieste: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ufficio stampa: Monferr’Autore

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leggi tutto...

Inaugurazione della sesta edizione de La Via Della Lana sabato 8 giugno

 

LA VIA DELLA LANA 2019 – RITORNO IN FABBRICA

 

Inaugurazione della SESTA edizione de La Via Della Lana, rassegna eventi sulla cultura della lana organizzata da Lanificio Paoletti in collaborazione con Proloco di Follina che si terrà Sabato 8 Giugno a partire dalle 15.00 presso il Lanificio Paoletti in Via Cartiera 2, 31051 Follina (TV).

Con l’occasione sarà aperta la mostra sull’archivio storico aziendale “Ritorno alle Origini” a cura di Martina Bernardi e Gaspare Paoletti

E sara’ presentata “Materia che avanza”, una mostra d’arte collettiva diffusa che stimola nuovi slanci vitali, occupando e rigenerando luoghi in stato dormiente. Gli artisti invitati sono:

Federico Lanaro, Massimiliano Fabbri, Nicola Alessandrini, Hypercomf, Francesco Bocchini, Enej Gala.

a cura di Denis Riva

 

Di seguito il programma della giornata:

 

Ore 15.00

Magazzino coloranti

INAUGURAZIONE E PRESENTAZIONE DELLA RASSEGNA RITORNO IN FABBRICA

Intervengono:

Paolo Paoletti – Amministratore Delegato Lanificio Paoletti

Danilo Gasparini – Professor of agriculture and food history Università degli Studi di Padova 

Edoardo Teggia – cocreatore e coordinatore de La Via Della Lana

Gianluca D’Inca Levis – ideatore e curatore di Dolomiti Contemporanee

Viviana Carlet – fondatrice e direttrice artistica del Lago Film Fest

Denis Riva – artista

Stefano Parisotto – UNISEF, coordinatore progetto RIgenerArte

Elena Casagrande – direttrice editoriale La Chiave di Sophia

 

Ore 16.30

Sala del rammendo

DIMOSTRAZIONE DI TESSITURA A MANO

 

Ore 17.00

Magazzino coloranti

INCONTRO: ARTI E COMUNITÀ

Intervengono:

Paolo Paoletti, Fabrizio Urettini - ideatore del progetto Talking Hands e Guglielmo Pagnozzi - coordinatore Laboratorio Afrobeat.

 

Ore 19.00

Piazzale

APERITIVO CON OSTERIA DAI

MAZZERI MUSICA IN LANIFICIO

CON LA “BANDANERA AFROBEAT”

 

Lanificio Paoletti - MTF srl
Via Cartiera, 2 
31051 Follina (TV)
ITALY
www.lanificiopaoletti.it

Leggi tutto...

DNA CONCERTI annuncia 6 nuove date nel tour estivo di MAHMOOD

DNA CONCERTI ANNUNCIA:

MAHMOOD

IL TOUR ESTIVO SI ARRICCHISCE DI SEI NUOVE DATE

8 giugno 2019 - Catania - Mercati Generali
Evento FB: Mahmood • Catania Good Vibes - Mercati Generali
Biglietti http://bit.ly/Mahmood_CataniaTM
Info: www.mercatigenerali.org/

17 giugno 2019 - Roma - MAXXI Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo
Evento FB: Mahmood • Roma Good Vibes - MAXXI
Biglietti bit.ly/MahmoodTickets
Info: www.maxxi.art/

28 giugno 2019 - Senigallia - CaterRaduno - NUOVA DATA!
Info: www.raiplayradio.it

5 luglio 2019 - Igea Marina (RN) - Notte Rosa @ Beky Bay
Info: www.facebook.com/bekybay

7 luglio 2019 - Barolo (CN) - Collisioni Festival
Info: www.collisioni.it

8 luglio 2019 - Montreux (FR) - Montreux Jazz Festival /w Rita Ora
Info: www.montreuxjazzfestival.com

10 luglio 2019 - Spoleto (PG) - Festival dei Due Mondi
Info: www.festivaldispoleto.com

13 luglio 2019 - Ortona (CH) - Unconventional - NUOVA DATA!

21 luglio 2019 - Olbia - Olbia Tattoo Show - NUOVA DATA!
Info: www.olbiatattooshow.it

28 luglio 2019 - Montecosaro Scalo (MC) - MIND Festival - NUOVA DATA!
Evento FB: Mahmood // MIND Festival
Ingresso Libero
Info: www.mindfestival.it

31 agosto 2019 - Bassano del Grappa (VI) - AMA Festival - NUOVA DATA!
Info: www.facebook.com/AMAmusicfestival/

13 settembre 2019 - Bologna - Tutto Molto Bello - NUOVA DATA!
Info: www.facebook.com/tuttombello/

27 settembre 2019 - San Vito Lo Capo - Cous Cous Festival
Evento FB: Mahmood in Concerto Gratuito al Cous Cous Fest
Ingresso Libero
Info: www.couscousfest.it
 

Il 2019 è decisamente l'anno di Mahmood: prima la vittoria al Festival di Sanremo e poi il meritatissimo secondo posto all'Eurovision Song Contest, cosa che ha permesso al suo singolo "Soldi" di scalare le classifiche europee ed entrare nella global chart di Spotify; ad aprile l'annuncio del tour nei più importanti club italiani e poi le date nei festival, tra cui quella del 25 maggio al Mi Ami Festival di Milano dove il suo concerto è stato accolto dal pubblico con un entusiasmo ed un'energia incredibili. Infatti è proprio nel live che Alessandro da prova del suo grande talento e, siccome le occasioni per vederlo dal vivo non sono mai troppe, alle sue date già annunciate se ne aggiungono altre tra cui il concerto all'alba al CaterRaduno di Senigallia, l'Unconventional di Ortona, l'Olbia Tattoo Show, il Mind Festival di Montecosaro Scalo, l'Ama Festival di Bassano del Grappa e il festival / torneo Tutto Molto Bello a settembre a Bologna.
Nel frattempo, mentre si prepara alle prossime date del tour estivo, è già in studio con Charlie Charles e Dardust per lavorare ad un nuovo pezzo che uscirà a breve, che seguirà il ultimo singolo "Calipso" scritto sempre da Charlie Charles e Dardust in collaborazione con Sfera Ebbasta e Fabri Fibra.

 

Questo è l'anno di Mahmood e il suo concerto dal vivo è sicuramente una cosa da non perdere per nulla al mondo.

 

READ MORE:

http://www.mahmood.it/

https://www.facebook.com/MahmoodWorld/

https://www.instagram.com/mahmood/

https://www.youtube.com/user/MahmoodVEVO

MANAGEMENT

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

INFORMAZIONI AL PUBBLICO:

www.dnaconcerti.com

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.facebook.com/dnaconcertieproduzioni

twitter.com/dnaconcerti

instagram.com/dna_concerti

 

 

 

 

 

 

 

 

Leggi tutto...

Tre album per giugno 2019: Giovane Giovane, La Municipàl e Psicologi.

Tre album per giugno 2019: Giovane GiovaneLa Municipàl e Psicologi.
articolo di Roberto Bonfanti

Non tutto l’indie viene per nuocere. In mezzo alla marea di uscite che il calderone modaiolo del così detto “it pop” di questi anni propone quotidianamente, di tanto in tanto può capitare anche qualche piacevole sorpresa e giugno, col suo bisogno di leggerezza, può essere il mese giusto per parlarne

Giovane Giovane, a un ascolto distratto, potrebbe essere etichettato come l’ennesimo esordiente del filone post-Calcutta. Sarebbe un peccato però liquidare così frettolosamente un album come il suo “Jugoslavija”. L’artista toscano utilizza infatti strumenti comunicativi sicuramente affini alla gran parte dei cantautori “indie”, ma riesce a portare quel linguaggio su un piano decisamente più affascinante grazie a una scrittura efficace e alla capacità di filtrare la quotidianità attraverso uno sguardo personale e disincantato.

Volendo ridurre ogni discorso ai minimi termini, “Bellissimi difetti” de La Municipàl si potrebbe definire come un disco che si stacca dal pop indie di oggi per provare ad abbracciare quello più ricercato e cantautoriale dei Baustelle o dei Virginiana Miller. Una dozzina di canzoni che puntano dritte al sodo raccontando in modo riuscito, con un suono asciutto ma corposo e un approccio narrativo altrettanto diretto, un collage di storie di provincia, amori in decadenza e dubbi esistenziali alla soglia dei trent’anni.

Gli Psicologi sono giovanissimi e sembrano il fenomeno musicale alla moda di queste ultime settimane. Hanno la capacità di miscelare elementi trap, approccio orgogliosamente lo-fi e immediatezza pop tratteggiando, con il loro EP “2001”, una manciata di schizzi di puro disagio adolescenziale con la stessa grezza autenticità che poteva avere il Vasco Brondi degli esordi. Sono punk nell’anima ma forse non lo sanno, e si può solo augurargli di riuscire nell’impresa impossibile di non perdere la loro sporca genuinità.

Roberto Bonfanti
[scrittore e artista]

www.robertobonfanti.com

 

blog www.rocktargatoitalia.eu

 

Leggi tutto...

ALEX CADILI in Concerto - Genova, 6 giugno alle ore 20.45

ALEX CADILI in Concerto

6 Giugno 2019 dalle ore 20.45 

Campo sportivo dell’istituto Champagnat 

(Genova, Via Caprera, 1)

Al Campo sportivo dell’istituto Champagnat si esibirà Alex Cadili, accompagnato dalla rockband Sinergia, il giorno 6 Giugno, dalle ore 20.45, per un’altra data ufficiale del tour “Tutto quello che non si può dire al telefono”.

Durante il concerto sarà possibile ascoltare tutte le canzoni che compongono il suo album di debutto “Tutto quello che non si può dire al telefono”, già disponibile in tutti i negozi di dischi e webstore. Il disco prodotto artisticamente da Roberto Drovandi, storico bassista degli Stadio, è pubblicato dall’etichetta Twins104/Believe Digital.

Il cantautore genovese, il quale da sempre racconta quello in cui crede con la musica, è ancora in viaggio per alzare il volume del bene, motto rappresentativo della sua personalità. L’artista sente il bisogno di riaffermare l’importanza di un’interazione sociale vera e diretta, non mediata da chat o altri muri virtuali che oggi dominano la comunicazione interpersonale.

ALEX CADILI

Alex Cadili nasce a Genova nel 1979 e già da bambino manifesta un interesse particolare per la musica iniziando, sin dai suoi 12 anni, a scrivere i primi pezzi che caratterizzeranno anche le sue scelte future.

Questa sua predisposizione naturale prende una forma strutturata dal 1994 quando si iscrive al conservatorio Paganini di Genova diplomandosi nel 2006 in pianoforte e, subito dopo, in composizione. Durante il suo percorso di studi artistici frequenta corsi di canto corale affinando, nel tempo, le sue capacità musicali e di composizione.

Eclettico polistrumentista ed anfitrionico intrattenitore sul palco, Alex si cimenta in diverse esperienze artistiche per poi arrivare ad affermarsi in tutto il territorio ligure come cantautore ed intrattenitore dimostrando come, nonostante la sua disabilità visiva, la passione possa far superare tutti i tipi di difficoltà.

NEL WEB:

Sito Ufficiale: http://www.musicalex.eu/

 

FRANCO SAININI – FRANCESCO CAPRINI

 

Divinazione Milano S.r.l.

 

Ufficio Stampa, Radio, Tv, Web & Social Network

 

Via Andrea Palladio n. 16 - 20135 Milano

 

Tel. 0258310655 Mob. 3925970778  - 393 2124576

 

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

web: www.divinazionemilano.it

 

 

blog www.rocktargatoitalia.eu

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

ROCK TARGATO ITALIA
c/o Divinazione Milano Srl
Via Palladio 16 20135 Milano
tel. 02.58310655
info(at)rocktargatoitalia.it

Log In or Sign Up

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?