Menu

AUTODIFFAMAZIONE di Peter Handke - Milano Teatro i

AUTODIFFAMAZIONE di Peter Handke - Milano Teatro i

Teatro i – Milano
dal 22 al 27 febbraio 2017

AUTODIFFAMAZIONE

di Peter Handke

traduzione Werner Waas

con Lea Barletti, Werner Waas

musica Harald Wissler

(Tedesco-italiano con sovratitoli)

 

Io non sono quello che sono stato.

Non sono stato come avrei dovuto essere.

Non sono diventato quel che sarei dovuto diventare.

Non ho mantenuto quel che avrei dovuto mantenere.

 

Finalmente a Milano, dopo una lunga tournée europea, lo spettacolo Selbstbezichtigung/Autodiffamazione della compagnia berlinese Barletti/Waas. Il testo è dell’autore austriaco Peter Handke, poeta, saggista e drammaturgo, famoso al grande pubblico per la sua collaborazione con Wim Wenders (Prima del calcio di rigore e Il cielo sopra Berlino).

 

Barletti/Waas da sempre interessati al dialogo che si crea tra attori e spettatori in questo testo si fanno testimoni di una presa di coscienza, di un’educazione sentimentale alla parola. Per i sessanta minuti dello spettacolo si sospende il confine tra palco e platea, per accettare la comune responsabilità di una storia collettiva.

Un uomo e una donna si autoaccusano di comportamenti e azioni compiute nella propria vita, assecondando o infrangendo le regole della società. In un gioco di riconoscimenti, il confine tra pubblico e scena si sospende, per ritrovare un po’ di sé nella vita di due sconosciuti, nelle frasi e nei luoghi comuni della lingua presa in prestito: italiano o tedesco, l’habitus linguistico cerca di tirar fuori l’essenza del non dicibile per rivelare un collettivo disorientamento, l’accettazione e parallela ribellione al livellamento culturale e con loro, al contempo, il perpetuarsi del miracolo dell’empatia, che sopravvive nonostante tutto.

 

 

DALLE NOTE DI REGIA

Selbstbezichtigung/Autodiffamazione è un antidoto contro la superficialità, contro la sensazione di rumore diffuso. È uno spettacolo nato dal desiderio di concentrazione e di contatto reale con il pubblico, che sviluppa proprio in virtù della sua urgenza autentica e della sua fiducia nei propri mezzi, un alto grado di efficacia. Concentrazione e contatto reale necessitano di tempo, forse addirittura di lentezza nel rapporto con il mondo, il ché suona quasi scandaloso: questo è lo scandalo che abbiamo deciso di dare.

Abbiamo scelto un testo degli inizi della cultura Pop, sotto la quale oggi sta sepolta qualsiasi altra cosa, un testo che è una porta attraverso la quale si può entrare, ma anche di nuovo uscire: uno strumento per il movimento.

La scelta del bilinguismo, con l “habitus” linguistico diverso dei due attori, fatti di suoni, ritmi, tonalità e musicalità differenti, rende inoltre particolarmente visibile l’estraneità, la lingua come abito/abitudine, che ci viene fatta indossare quasi “per forza”, una lingua frutto dell’educazione, una lingua che non basta mai e che cerca, attraverso la descrizione minuziosa, attraverso parafrasi, o appunto attraverso una traduzione, di tirare fuori dal guscio l’essenza non dicibile.

Lo spettacolo mostra che cosa è la lingua, cosa può essere, producendo contemporaneamente un potenziale di pensiero non integrabile e non camuffante, ma essenziale e fecondo: qualcosa di cui il nostro presente ha bisogno.

 

Lea Barletti & Werner Waas

E nell’estremo rigore dell’allestimento, il testo arriva dunque come una freccia, come uno scandaglio dell’anima. Andrea Porcheddu - LINKIESTA

Una di quelle opere che sopravvive per diverse ore, liberando forti risonanze anche a distanza di un’intera giornata di lavoro. Sergio Lo Gatto – TEATROECRITICA

Il loro sguardo tocca ogni singola persona nel pubblico, ma non è uno sguardo che indaga, è uno sguardo che incontra. Ilenia Carrone – DOPPIOZERO

Un mettere a nudo impietoso dell’agire e fare umano che porta lo spettatore a riflettere su se stesso. Teatro straordinario… Karsten Schaarschmidt - OSTTURINGER ZEITUNG

 

PER MAGGIORI INFORMAZIONI

www.barlettiwaas.eu

 

PER INFO E BIGLIETTERIA

TEATRO i

via Gaudenzio Ferrari 11, Milano

lunedì /giovedì / venerdì ore 21.00 - mercoledì / sabato ore 19.30 - domenica ore 17.00

intero: 18 euro / convenzionati: 12 euro / under 26: 11,50 euro / over 60: 9 euro

giovedì vieni a teatro in bicicletta: 7 euro

info e prenotazioni: tel. 02/8323156 – 366/3700770 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.www.teatroi.org

biglietti disponibili su www.vivaticket.it

 

durata spettacolo: 1 ora

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Contatti

ROCK TARGATO ITALIA
c/o Divinazione Milano Srl
Via Palladio 16 20135 Milano
tel. 02.58310655
info(at)rocktargatoitalia.it

Log In or Sign Up

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?