Menu

Un caro ricordo, Ciao Stefano

Un caro ricordo, Ciao Stefano

Ciao Stefano

Sarebbero anni sessantuno, sei nato 18 marzo del ’55 all’arrivo della primavera. Vedo ancora i tuoi capelli bianchi alla prima edizione di Rock Targato Italia e la delusione nei tuoi occhi. Siamo al Prego di Milano era il 1986, qualcosa non ha funzionato, l’impianto voci al concerto dei Denovo, si è rotto e la serata è stata sospesa; una figuraccia.
La sera dopo con i Litfiba abbiamo recuperato in meglio. Poca esperienza e tanto entusiasmo non sempre si coniugano perfettamente. Ma l’avventura era partita.
Amici prima, amici e collaboratori dopo sin dalla prima edizione di Rock Targato Italia, cose belle insieme tante. Il tuo rigore mi intimoriva ma ti ascoltavo sempre con grande devozione. Sei stato una miniera di informazioni: dal rock americano al pop inglese alla canzone italiana, al cinema nostrano alla letteratura. Eri sempre presente sul pezzo con serietà e massima conoscenza. Ma eri anche molto divertente quando si passava le sere da te al banco di Sicilia. Nei nostri incontri era un piacere ascoltarti, essere accanto a te, conoscerti è stato un grande previlegio, frequentandoti ancora di più.
Ti devo tanto, la musica italiana ti deve tanto, la scena rock italiana ti deve tanto.
Che grande vuoto hai lasciato
Le persone importanti non ci abbandonano mai.
Mi sei cosi vicino che spesso ti sento caro amico.

Francesco Caprini

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Contatti

ROCK TARGATO ITALIA
c/o Divinazione Milano Srl
Via Palladio 16 20135 Milano
tel. 02.58310655
info(at)rocktargatoitalia.it

Log In or Sign Up

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?