Menu
Eleonora Marcone

Eleonora Marcone

Hotel Monroe: nuovi appuntamenti in arrivo

HOTEL MONROE: prossime date di

“ALCHEMICA TOUR”



Prosegue “Alchemica Tour”.
Gli Hotel Monroe continuano a far risuonare il magnetismo accattivante e il loro rock energico lungo tutta la penisola.
Il tour ha già fatto tappa in numerose città italiane e farà da colonna sonora per tutta l’estate: per rimanere aggiornati sui prossimi appuntamenti di “Alchemica Tour” è possibile consultare il calendario in costante aggiornamento: http://hotelmonroe.it/#tour
 
 
Prossime date di ALCHEMICA TOUR
- 18/06 1000 giovani per la Festa della Musica, Piazza Cavallotti, Mantova
- 19/06 Festa della Musica, Parma
- 25/06 La Cattedrale, Finali Obiettivo Blues In (Pistoia Blues 2016), Pistoia
 
Giovedì 16/06 andrà in onda su Radio Bruno (Mei Web Radio) l’intervista alla band, che annuncerà i prossimi progetti.
 
Hotel Monroe è una rock band di Parma che propone musica inedita dal sound alternativo ed elettronico. Nati nel 2005 come cover band, hanno all’attivo numerosi concerti, 2 demo in studio, un disco unplugged e 2 dischi live.
Il loro disco “Alchemica EP” è già disponibile da gennaio e acquistabile esclusivamente per corrispondenza sul sito ufficiale della band.
La band è formata da: Roberto Mori (voce), Nicola Pellinghelli (sintetizzatori, programmazione, chitarra elettrica e cori), Enrico Manini (chitarra elettrica e acustica), Luca Sardella (basso), Marco Barili (batteria).

Per scaricare cartella stampa, biografia e foto artista, singolo WAV e MP3, liberatoria messa in onda:

www.divinazionemilano.com/press/hotelmonroe.zip

The Dark Shines il 14/06 al Lio Bar di Brescia

THE DARK SHINES

Prossimo appuntamento
Martedì 14 Giugno al Lio Bar di Brescia
(Via Togni, 43)


 
Prosegue il tour della rock band The Dark Shines, con una nuova data imperdibile al Lio Bar di Brescia, martedì 14 Giugno dalle ore 22.00.


I The Dark Shines sono una band indie dal respiro internazionale, che unisce una grande sensibilità melodica a un forte gusto per le sonorità hard. Apprezzati anche all'estero, hanno scalato la classifica MEI – Indie Music Like con il brano “Give Up” del loro ultimo album “No Time For Regrets”. Proprio con la presentazione dell’album alla FIM (Fiera Internazionale della Musica), i The Dark Shines ottengono il premio I Think Magazine, risultando la miglior band tra le circa 100 partecipanti.

I The Dark Shines, sono stati fondati nel 2004 da Ros e Marce. Dopo aver pubblicato il primo demo “Haunting”, Ros si trasferisce a Londra e il gruppo si prende una pausa. Nel 2008 con il ritorno in italia della cantante la band si riorganizza con un nuovo batterista e un nuovo bassista. Registrano, appena dopo, il loro secondo demo “Beyond the limits”, mentre il loro primo album Last Chance viene prodotto con Hurricane Shiva nel luglio 2009, ottenendo buone recensioni dalla stampa internazionale.
Da allora l’attività della band è costante e ricca di soddisfazioni professionali.
 
I The Dark Shines sono: Ros (voce e chitarra ritmica), Marce (chitarra solista), Nick (basso) e Umba Pinkdrummer (batteria).

La band, che sta riscontrando grandissimo successo sul suolo nazionale e internazionale, si esibirà inoltre a Settembre insieme al gruppo folk-psychedelic londinese Desert Clouds. Un altro evento da non perdere.
 
Le prossime date del tour:
24 Giugno Raduno Mondiale Wikipedia, Esino Lario

27 Agosto alla notte bianca di Vidolasco (Cr)
 
Nel web: www.thedarkshines.com

Stefano Signoroni: una passione per gli anni '60

Oggi vi facciamo respirare un po' di allure anni '60 con Stefano Signoroni e il suo nuovo album "Good Times".

Chi è Stefano Signoroni? E’ la stessa persona nella vita privata e in quella musicale?
Attualmente ho una vita professionale molto importante, perciò ho una vita privata con me stesso. Resto comunque la stessa persona che si esibisce sul palco, non indosso maschere e sono sempre me stesso.

A che età si avvicina alla musica e quali sono le sue influenze musicali più importanti?
Piccolissimo, ero affascinato dall’organo a canne, ma era troppo impegnativo da studiare a casa, così ho studiato pianoforte. Ho fatto un percorso classico, ma in casa l’aria era british con i Beatles e una preferenza per Paul. Poi anche Elton John, di cui mi innamorai in un pomeriggio di pioggia in cui non potevo andare in piscina a divertirmi.

Come mai ha deciso di proporre cover di pezzi di successo con uno stile vintage, rischiando di essere criticato nel mondo musicale?
Criticate non so… Ho sempre avuto l’attitudine per il classico e un’altra mia grande passione sono gli anni 60’. Ho unito così le mie capacità ad un’atmosfera particolare, in un periodo in cui il vintage sta tornando, in ogni aspetto della vita. Penso che nel mondo delle cover, siamo tutti interpreti, pensate a Michael Bublé. In fondo se uno è un interprete, interpreta qualunque cosa.. penso sia più doveroso fare quello che c’è per affacciarsi nel mondo della musica, infatti il nostro è un disco di partenza.

Il cantante modello per lei?
Elton John c’è nel mio disco se lo ascolti attentamente perché è nel mio cuore. Amo anche Burt Bacharach come compositore, che ho conosciuto grazie a Flavio con cui lavoro da 12 anni, Tom Jones..
 
Quale è il pezzo a cui è più affezionato e perché?
Difficile dire quale mi piace di più, per le cover ho scelto capolavori. L’inedito è stato scritto principalmente da Claudio Guidetti, storico produttore di Eros. Abbiamo fatto un gran lavoro di squadra. Guardando alle tracce, forse la seconda, Music to watch girls by, che ha una storia particolare. Si tratta di un brano nato come jingle della Pepsi ed è stato poi trasformato da Andy Williams, diventando un successo. Andy era un’istituzione americana, tra l’altro è la voce di Moon River in Colazione da Tiffany.
Addirittura il presidente Reagan aveva dichiarato la sua voce patrimonio nazionale: trovo davvero romantica questa cosa.

Ha collaborato con grandi artisti come Eros Ramazzotti, cosa le è rimasto di queste esperienze?
Con Eros è un rapporto che rimane, anche lo scambiarsi il disco. Se fai le cose nel modo giusto, rimangono. Fare il tuo per essere apprezzati.

Ci consiglia qualche gruppo, anche internazionale, che apprezza e affine al suo genere?
Ray Gelato, con uno stile swing e poi c’è un progetto figo in rete, Post modern jukebox, in  cui un paio di artisti fanno le ultime hit con una veste vintage anni 30-40’.

Abbiamo notato che ha una grande disinvoltura nelle esibizioni live, quanto pensa siano importanti per farsi conoscere?
E’ fondamentale, perché è tutto lì. Si tratta della parte fondamentale del nostro progetto, in cui sono nate tantissime idee. Stare insieme, anche in convivenze forzate, porta ad affinare certi rapporti, creando dinamiche dominate dal rispetto.

Quali sono i suoi progetti futuri e come/dove si immagina nel futuro?
Stiamo già lavorando ad inediti con una bellissima squadra e poi live fino a Capodanno allo Sporting Club, in cui ci sarà la nostra esibizione e quella de Il Volo, una serata tutta italiana. Sogni? Fare la televisione come facevano una volta. Vorrei di nuovo cantanti che sono anche personaggi televisivi, pensate a Morandi e Mina.

Rock Targato Italia: finalissima Lombardia

ROCK TARGATO ITALIA

Finalissima regione Lombardia

30 maggio 2016  dalle ore 21.15

Legend Club Milano

(Viale Enrico Fermi 98 - angolo via Sbarbaro. Milano)


Sul palco del Legend Club Milano il 30 maggio si svolgerà la finalissima lombarda della rassegna Rock Targato Italia. Tutti gli artisti emergenti eseguiranno brani inediti (no cover).

Ultimo appuntamento con le selezioni Lombarde, 3 band passeranno il turno. Una giuria tecnica, composta da operatori del settore, selezionerà 2 artisti, il terzo artista che andrà alle finali nazionali sarà selezionato dal pubblico in sala.

Le Finali Nazionale sono previste a Milano il 19 – 20 e 21 settembre. Tre serate all’insegna della musica originale con diversi artisti provenienti da ogni parte d’Italia. Una caratteristica del concorso, promuovere artisti emergenti e brani inediti. Il premio infatti consiste nella promozione artistica radiofonica e stampa di un brano e la partecipazione alla compilation Rock Targato Italia.

La rassegna, nata da un’idea di Francesco Caprini e Franco Sainini, è giunta alla XXVIII edizione. Rock Targato Italia: considerato tra i più importanti appuntamenti per artisti emergenti è promosso dall’Associazione Culturale Generazione Europea in collaborazione con la società Divinazione Milano, viaggia nel circuito nazionale dei locali rock, con l’obiettivo di valorizzare musicisti e artisti in grado di proporre musica propria originale.

Programma:

ENDGAME (LC), FUORILUCE (BS), LAMBSTONE  (MI),

WATT BAND (MI), COMPAGNI DI CAPPIO (MN), MAETRIKA  (PV)

Premio Giuria Popolare: oltre alla giuria tecnica è previsto il “Premio Giuria Popolare”. All’ingresso del locale, al pubblico, sarà consegnata una scheda per votare. Indipendente dalle giuria tecnica il voto popolare permetterà all’artista più votato di passare alle fasi successive.

 

Nel web: www.rocktargatoitalia.eu

Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

ROCK TARGATO ITALIA
c/o Divinazione Milano Srl
Via Palladio 16 20135 Milano
tel. 02.58310655
info(at)rocktargatoitalia.it

Log In or Sign Up

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?