Menu
Francesco Caprini

Francesco Caprini

"Riserve Indie" di Paolo Pelizza

Riserve Indie.

Ebbene sì. Prima che qualcuno di voi si faccia venire il sospetto, io confesso. In questo pezzo c’è un po’ di “marchetta” oltre alla Visione. La marchetta si rende necessaria per due ragioni: la showcase degli amici Velaut al Ligera il 20 settembre prossimo e le imminenti Finali Nazionali della XXX edizione (sì, la trentesima!) di Rock Targato Italia presso il Legend Club in Via Enrico Fermi, 98 che si terranno i giorni 24, 25 e 26 settembre 2018 dalle 21.00.

Partiamo dai Velaut che suoneranno live allo Spazio Ligera in Via Padova 133 a Milano giovedì 20 settembre 2018 (ingresso libero) ore 20.30. La band siciliana porterà sul palco milanese i brani del primo album e alcuni inediti del secondo in uscita entro la fine dell’anno. Il primo album è un concept  intitolato “Apologia dell’Immobilismo ed altre Odissee”. Vuole essere un racconto che si dipana tra le storie della tradizione greco-giudaica. Il sotto-testo è quello della dedica accorata a chi è perso o (anche) a chi ha perso. Un viaggio tra apocalissi, luoghi fisici ed esperienze sociali, tradimenti, ritorni immeritati e consapevolezza della colpa. Musicalmente, il rock alternativo del gruppo di Francesco Less è contaminato, spurio … Si sente forte il retrogusto noise e quello del grunge. La serata la presenterà indegnamente il vostro servizievole Visionario. Pertanto, non mancate.

Passiamo oltre e parliamo di Rock targato Italia. Trenta edizioni ed è in preparazione la trentunesima! Sono davvero tante e denotano grande tenacia, competenza, amore e masochismo da parte degli organizzatori. E’ un lavoro duro quello di scavare per portare in superficie dal mondo sotterraneo nuovi gruppi, nuove tendenze e nuove esperienze. Chi vi scrive, scrive sul loro spazio e difficilmente può essere imparziale. Infatti, non lo è! Trova che questo contest sia una strada unica in Italia e se è così longevo, non solo ha fatto scouting in modo serio, ma crea spazi ed occasioni perché gruppi indipendenti possano farsi sentire. In taluni casi, è stato anche il trampolino per carriere illustri nel nostro panorama. Nel mondo degli indies italiano dove si è più preoccupati a litigare tra uguali, quel palco permette di misurarsi davvero con gli altri, lasciando a casa partigianerie e preconcetti. Davanti al pubblico, non ci si può nascondere. Anche qui, sarà presente (niente meno in Giuria!) il vostro Visionario preferito … O, forse, l’unico che avete!

Infine, vorrei parlare dei luoghi dove questi eventi si svolgeranno. Non sono semplici posti fisici.

Lo Spazio Ligera è in Via Padova, zona di confine. Una sorta di frontiera controversa, un crocevia di storie che sono arrivate qui da molto lontano e qui convivono.

E’ noto che tutte le convivenze siano difficili ma, qui, si trovano molte più storie di generosità, di solidarietà, di amicizia e di inclusione di quante (spesso artatamente) se ne raccontino di disagio e violenza. Così questo locale si offre alla Via Padova proponendo l’accoglienza, promuovendo la cultura, la musica e l’aggregazione. La proposta va dal popolare al punk, dal cinema di genere ai cortometraggi di loro produzione, dai progetti editoriali ai reading di poesia. Il Ligera è anche un punto di riferimento per le Associazioni che lì sono presenti. Federico e Riccardo (i gestori) non credo abbiano la presunzione di cambiare il mondo ma, per certo, stanno contribuendo a far cambiare il loro piccolo pezzo di mondo con la consapevolezza che se tutti ci impegnassimo in questa attività la vita sul pianeta sarebbe migliore e di molto.

Il Legend Club è davvero una riserva Indie. Sempre a Milano, circondato da un bellissimo parco che si presta ai molti concerti ed happening musicali, qui hanno suonato tutti: indipendenti e non. La mission del locale è quella di ospitare il mondo dei musicisti di nicchia, gli indipendenti, i gruppi post punk e tutti quelli che hanno voglia di allontanarsi dalla monotonia del mainstream stucchevole o di prendere le distanze dall’ hip hop imperante. E’ il paradiso sia per chi cerca un amarcord, sia per chi vuole ascoltare quelli che hanno ancora voglia di sperimentare perché non accettano il vuoto e il silenzio della contemporaneità.

Vi aspetto e, come al solito, long live rock ‘n roll!

di Paolo Pelizza

© 2018 Rock targato Italia

Riserve Indie.

Riserve Indie.

Ebbene sì. Prima che qualcuno di voi si faccia venire il sospetto, io confesso. In questo pezzo c’è un po’ di “marchetta” oltre alla Visione. La marchetta si rende necessaria per due ragioni: la showcase degli amici Velaut al Ligera il 20 settembre prossimo e le imminenti Finali Nazionali della XXX edizione (sì, la trentesima!) di Rock Targato Italia presso il Legend Club in Via Enrico Fermi, 98 che si terranno i giorni 24, 25 e 26 settembre 2018 dalle 21.00.

Partiamo dai Velaut che suoneranno live allo Spazio Ligera in Via Padova 133 a Milano giovedì 20 settembre 2018 (ingresso libero) ore 20.30. La band siciliana porterà sul palco milanese i brani del primo album e alcuni inediti del secondo in uscita entro la fine dell’anno. Il primo album è un concept  intitolato “Apologia dell’Immobilismo ed altre Odissee”. Vuole essere un racconto che si dipana tra le storie della tradizione greco-giudaica. Il sotto-testo è quello della dedica accorata a chi è perso o (anche) a chi ha perso. Un viaggio tra apocalissi, luoghi fisici ed esperienze sociali, tradimenti, ritorni immeritati e consapevolezza della colpa. Musicalmente, il rock alternativo del gruppo di Francesco Less è contaminato, spurio … Si sente forte il retrogusto noise e quello del grunge. La serata la presenterà indegnamente il vostro servizievole Visionario. Pertanto, non mancate.

Passiamo oltre e parliamo di Rock targato Italia. Trenta edizioni ed è in preparazione la trentunesima! Sono davvero tante e denotano grande tenacia, competenza, amore e masochismo da parte degli organizzatori. E’ un lavoro duro quello di scavare per portare in superficie dal mondo sotterraneo nuovi gruppi, nuove tendenze e nuove esperienze. Chi vi scrive, scrive sul loro spazio e difficilmente può essere imparziale. Infatti, non lo è! Trova che questo contest sia una strada unica in Italia e se è così longevo, non solo ha fatto scouting in modo serio, ma crea spazi ed occasioni perché gruppi indipendenti possano farsi sentire. In taluni casi, è stato anche il trampolino per carriere illustri nel nostro panorama. Nel mondo degli indies italiano dove si è più preoccupati a litigare tra uguali, quel palco permette di misurarsi davvero con gli altri, lasciando a casa partigianerie e preconcetti. Davanti al pubblico, non ci si può nascondere. Anche qui, sarà presente (niente meno in Giuria!) il vostro Visionario preferito … O, forse, l’unico che avete!

Infine, vorrei parlare dei luoghi dove questi eventi si svolgeranno. Non sono semplici posti fisici.

Lo Spazio Ligera è in Via Padova, zona di confine. Una sorta di frontiera controversa, un crocevia di storie che sono arrivate qui da molto lontano e qui convivono.

E’ noto che tutte le convivenze siano difficili ma, qui, si trovano molte più storie di generosità, di solidarietà, di amicizia e di inclusione di quante (spesso artatamente) se ne raccontino di disagio e violenza. Così questo locale si offre alla Via Padova proponendo l’accoglienza, promuovendo la cultura, la musica e l’aggregazione. La proposta va dal popolare al punk, dal cinema di genere ai cortometraggi di loro produzione, dai progetti editoriali ai reading di poesia. Il Ligera è anche un punto di riferimento per le Associazioni che lì sono presenti. Federico e Riccardo (i gestori) non credo abbiano la presunzione di cambiare il mondo ma, per certo, stanno contribuendo a far cambiare il loro piccolo pezzo di mondo con la consapevolezza che se tutti ci impegnassimo in questa attività la vita sul pianeta sarebbe migliore e di molto.

Il Legend Club è davvero una riserva Indie. Sempre a Milano, circondato da un bellissimo parco che si presta ai molti concerti ed happening musicali, qui hanno suonato tutti: indipendenti e non. La mission del locale è quella di ospitare il mondo dei musicisti di nicchia, gli indipendenti, i gruppi post punk e tutti quelli che hanno voglia di allontanarsi dalla monotonia del mainstream stucchevole o di prendere le distanze dall’ hip hop imperante. E’ il paradiso sia per chi cerca un amarcord, sia per chi vuole ascoltare quelli che hanno ancora voglia di sperimentare perché non accettano il vuoto e il silenzio della contemporaneità.

Vi aspetto e, come al solito, long live rock ‘n roll!

di Paolo Pelizza

© 2018 Rock targato Italia

Riserve Indie.

Riserve Indie.

Ebbene sì. Prima che qualcuno di voi si faccia venire il sospetto, io confesso. In questo pezzo c’è un po’ di “marchetta” oltre alla Visione. La marchetta si rende necessaria per due ragioni: la showcase degli amici Velaut al Ligera il 20 settembre prossimo e le imminenti Finali Nazionali della XXX edizione (sì, la trentesima!) di Rock Targato Italia presso il Legend Club in Via Enrico Fermi, 98 che si terranno i giorni 24, 25 e 26 settembre 2018 dalle 21.00.

Partiamo dai Velaut che suoneranno live allo Spazio Ligera in Via Padova 133 a Milano giovedì 20 settembre 2018 (ingresso libero) ore 20.30. La band siciliana porterà sul palco milanese i brani del primo album e alcuni inediti del secondo in uscita entro la fine dell’anno. Il primo album è un concept  intitolato “Apologia dell’Immobilismo ed altre Odissee”. Vuole essere un racconto che si dipana tra le storie della tradizione greco-giudaica. Il sotto-testo è quello della dedica accorata a chi è perso o (anche) a chi ha perso. Un viaggio tra apocalissi, luoghi fisici ed esperienze sociali, tradimenti, ritorni immeritati e consapevolezza della colpa. Musicalmente, il rock alternativo del gruppo di Francesco Less è contaminato, spurio … Si sente forte il retrogusto noise e quello del grunge. La serata la presenterà indegnamente il vostro servizievole Visionario. Pertanto, non mancate.

Passiamo oltre e parliamo di Rock targato Italia. Trenta edizioni ed è in preparazione la trentunesima! Sono davvero tante e denotano grande tenacia, competenza, amore e masochismo da parte degli organizzatori. E’ un lavoro duro quello di scavare per portare in superficie dal mondo sotterraneo nuovi gruppi, nuove tendenze e nuove esperienze. Chi vi scrive, scrive sul loro spazio e difficilmente può essere imparziale. Infatti, non lo è! Trova che questo contest sia una strada unica in Italia e se è così longevo, non solo ha fatto scouting in modo serio, ma crea spazi ed occasioni perché gruppi indipendenti possano farsi sentire. In taluni casi, è stato anche il trampolino per carriere illustri nel nostro panorama. Nel mondo degli indies italiano dove si è più preoccupati a litigare tra uguali, quel palco permette di misurarsi davvero con gli altri, lasciando a casa partigianerie e preconcetti. Davanti al pubblico, non ci si può nascondere. Anche qui, sarà presente (niente meno in Giuria!) il vostro Visionario preferito … O, forse, l’unico che avete!

Infine, vorrei parlare dei luoghi dove questi eventi si svolgeranno. Non sono semplici posti fisici.

Lo Spazio Ligera è in Via Padova, zona di confine. Una sorta di frontiera controversa, un crocevia di storie che sono arrivate qui da molto lontano e qui convivono.

E’ noto che tutte le convivenze siano difficili ma, qui, si trovano molte più storie di generosità, di solidarietà, di amicizia e di inclusione di quante (spesso artatamente) se ne raccontino di disagio e violenza. Così questo locale si offre alla Via Padova proponendo l’accoglienza, promuovendo la cultura, la musica e l’aggregazione. La proposta va dal popolare al punk, dal cinema di genere ai cortometraggi di loro produzione, dai progetti editoriali ai reading di poesia. Il Ligera è anche un punto di riferimento per le Associazioni che lì sono presenti. Federico e Riccardo (i gestori) non credo abbiano la presunzione di cambiare il mondo ma, per certo, stanno contribuendo a far cambiare il loro piccolo pezzo di mondo con la consapevolezza che se tutti ci impegnassimo in questa attività la vita sul pianeta sarebbe migliore e di molto.

Il Legend Club è davvero una riserva Indie. Sempre a Milano, circondato da un bellissimo parco che si presta ai molti concerti ed happening musicali, qui hanno suonato tutti: indipendenti e non. La mission del locale è quella di ospitare il mondo dei musicisti di nicchia, gli indipendenti, i gruppi post punk e tutti quelli che hanno voglia di allontanarsi dalla monotonia del mainstream stucchevole o di prendere le distanze dall’ hip hop imperante. E’ il paradiso sia per chi cerca un amarcord, sia per chi vuole ascoltare quelli che hanno ancora voglia di sperimentare perché non accettano il vuoto e il silenzio della contemporaneità.

Vi aspetto e, come al solito, long live rock ‘n roll!

di Paolo Pelizza

© 2018 Rock targato Italia

"ABISSI” Il brano di debutto di DANIELE CHIARELLA

"ABISSI”

Il brano di debutto dDANIELE CHIARELLA

dal 20 settembre in radio e tutti webstore

 

"Non bisogna mai avere paura dell'altro perché tu, rispetto all'altro, sei l'altro"

Andrea Camilleri

ABISSI, è il brano di debutto in versione da solista di Daniele Chiarella

Perché ABISSI?. Amare è immergersi completamente nell'altro senza aver paura di affrontare le profondità meno illuminate. Amare è non aver paura.

Fondatore della freak’n’roll band Fanali di Scorta, Daniele Chiarella è protagonista di numerosi eventi culturali; è anche attore e scrittore sempre alla ricerca di un percorso personale indipendente. Sospeso tra neo esistenzialismo e urgenza comunicativa contemporanea.

Con questo nuovo progetto solista Daniele Chiarella rivela il suo lato più intimo ed emotivo, alla ricerca di una semplicità espressiva attraverso minimalità e intensità.

Il brano è prodotto da Paolo Rigotto e registrato al Freakone Studio (Torino) 2018, Copyright Owner: Daniele Chiarella.

…"L’artista Italo Francese, una sorta di Captain Beefheart della prima cintura torinese, una creatura mutante nata dall’accoppiamento forsennato di Muddy Waters con Rino Gaetano, ma che porta addosso segni di passati congiungimenti con Frank Zappa e Pupo e Mariele Ventre"Giorgio Olmoti, blogger.

 

Nel web:

https://www.facebook.com/danielechiarellaartist/

 

FRANCESCO CAPRINI

Ufficio Stampa DIVI IN AZIONE

Via Andrea Palladio 16 – 20135 Milano

  1. 3925970778

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  1. divinazionemilano.it
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

ROCK TARGATO ITALIA
c/o Divinazione Milano Srl
Via Palladio 16 20135 Milano
tel. 02.58310655
info(at)rocktargatoitalia.it

Log In or Sign Up

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?