Menu
Irene Inzaghi

Irene Inzaghi

OUVERTURE MERATE 2021: SETTIMANA RICCA DI EVENTI!

 

Tre appuntamenti imperdibili nell'ambito di Overture Merate 2021. Dalle "Letture da Fahrenheit", alla passeggiata al ritmo delle parole di Gogol, passando poi per la Curiosity Night. Overture Merate 2021 è un progetto culturale che anima l'estate meratese.

Si parte mercoledì 14 luglio all'Arena di Novate, il giardino antistante la sede di Ronzinante (Via Vittorio Veneto) dove si terranno le "Letture da Fahrenheit 451", alle ore 21, con la collaborazione di Ivano Gobbato, scrittore italiano, che condurrà gli spettatori in un coinvolgente viaggio all'interno del romanzo di Ray Bradbury.

Di prima mattina, poi, si terrà il secondo appuntamento dell'Overture di Merate. Sabato 17 luglio alle ore 7 del mattino, si svolgerà "Matinée", la seconda passeggiata teatral-musicale a cura di Ronzinante Teatro, diretta al Lago Sartirana. L'attore Matteo Apicella, della Campagna Ronzinante, accompagnerà il percorso con letture dal racconto di Nikolaj Gogol "Il Naso", intervallate dalle note della violinista Giorgia Bertin.

 

L'appuntamento è al parcheggio del cimitero e la passeggiata durerà circa un'ora e mezza. Si tornerà, infine, concludendo con il terzo appuntamento, all’Arena di Novate. Nella stessa giornata, sabato 17 luglio, alle 21, Riccardo Cogliati, già noto e apprezzato dal pubblico del Beolco Fest, presenterà “Curiosity night”, una serata a base di quiz e divertimento dove i protagonisti saranno gli spettatori.

"Curiosity" è un gioco in scatola che ha saputo adattarsi alla struttura Instagram diventando un appuntamento immancabile sulla pagina Rikitalk. Per quest’occasione muterà forma diventando un format live. Si tratta di un gioco a quiz in cui le squadre contendenti muovono le pedine in base alle risposte indovinate e affrontano degli imprevisti fino a tagliare il traguardo.

Non perderti l'evento!

La partecipazione a tutti e tre gli eventi è gratuita, ma è obbligatoria la prenotazione attraverso il sito www.ouverturemerate.com


Per ulteriori informazioni è possibile scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o contattare il numero: 335-5254536.

 

BLOG: Rock Targato Italia 

IRENE INZAGHI 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

INIZIA LA STAGIONE ESTIVA DEI POMERIGGI MUSICALI ALLE STELLINE

Quattro serate interamente dedicate alla musica per quattro sabati del mese di luglio. Dal 10 al 31 di questo mese, infatti, si terrà uno spettacolo en plein air a Milano nel Chiostro della Magnolia (Corso Magenta 61). 

Anche quest'anno questo, l'angolo verde nel centro della città, a due passi da Santa Maria delle Grazie, ospiterà la Stagione estiva dei Pomeriggi Musicali. Grazie alla collaborazione con Stelline Caffè & Gourmandises, prima di ogni concerto, il pubblico potrà usufruire e gustare un aperitivo ispirato alle tracce musicali che ascolteranno, tutto a partire dalle ore 18.

«Iniziative come I Pomeriggi alle Stelline, che richiamano un pubblico sofisticato ma anche una platea curiosa contribuiscono a rafforzare il legame tra ciò che accade dentro e quanto succede all’esterno della Fondazione Stelline. Giunti alla loro ottava edizione, forti di un successo che si ripete ogni anno, sono ormai un appuntamento irrinunciabile per chi ama la musica e ne vuole godere en plein air nel Chiostro della Magnolia, uno dei giardini più affascinanti di Milano. Questa rinnovata occasione di condivisione della bellezza assume poi un significato ancora più forte in questo anno così particolare» scrive il Presidente della Fondazione Stelline PierCarla Delpiano.  

«Questo anno e mezzo di pandemia – ricorda il direttore generale e artistico dei Pomeriggi Musicali Maurizio Salerno– tra le difficoltà e le molte cose negative, ci ha comunque indotti a ripensare, reinventare e riscoprire la musica e lo spettacolo musicale dal vivo. Abbiamo compreso una volta di più, se ce n’era bisogno, di quanto essa sia essenziale per la nostra vita individuale e collettiva, ne abbiamo ulteriormente esplorato i territori, i linguaggi, gli interpreti. Si riapre lo scrigno sonoro dell’orchestra, coi grandi autori e con le novità. Una stagione all’insegna della scoperta e della riscoperta. La scoperta di nuove musiche e interpreti, la riscoperta dell’intensissima emozione del concerto, che conosciamo così bene e che pure non smette di sorprendere e incantarci».

 Per il primo appuntamento nel Chiostro della Magnolia sabato 10 luglio (ore 19:00), il programma musicale si apre con il celebre Concerto in La maggiore per clarinetto e orchestra K622 di Wolfgang Amadeus Mozart. Il brano è divenuto celebre essendo stato scelto come colonna sonora del film “La mia Africa” (1985) di Sydney Pollack, dal romanzo di Karen Blixen. Quindi ancora spazio al Settecento viennese con la Sinfonia n. 94 in sol maggiore “La Sorpresa” di Franz Joseph Haydn, caratterizzata da eleganti contrasti dinamici. Sul podio per questo primo appuntamento Mario Roncuzzi, clarinetto Marco Giani (Primo clarinetto dell’Orchestra I Pomeriggi Musicali).

 Si prosegue la settimana successiva, sabato 17 luglio (ore 19:30): violino solista e concertatore Fatlinda Thaci con l’Ensemble d’archi I Pomeriggi Musicali (della quale è primo violino) in Aria per archi di Ottorino Respighi, quindi il Concerto in do maggiore per violino e archi di Franz Joseph Haydn e le Antiche arie e danze per liuto di Ottorino Respighi, partitura impregnata del gusto per le antiche musiche e gli antichi strumenti e che tenta di riscoprire la secolare tradizione musicale italiana.

Sabato 24 luglio (ore 19:00) a dirigere invecePio Iozzi che è stato l’assistente musicale per le riprese dei concerti in live streaming dal Teatro Dal Verme e che adesso ritorna sul podio per impugnare la bacchetta. Il programma prevede Wedding and Funeral Marching Band di Alberto Cara, pagina eseguita per la prima volta a febbraio 2021 e animata dalla varietà delle situazioni e dei sentimenti racchiusi nei due estremi delle nozze e dei funerali; la Petite Symphonie di Charles Gounod, piacevole e deliziosa composizione musicale che conferma lo stile melodico dell’artista parigino; la Sinfonia per fiati di Gaetano Donizetti; la Marche militaire n. 3 di Franz Schubert riletta da Jean Françaix; la sinfonia dal Barbiere di Siviglia di Rossini nella trascrizione per fiati di Wenzel Sedlak.

Il programma musicale dell’ultimo appuntamento di sabato 31 luglio (ore 19:00) vede l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali diretta da Massimiliano Caldi impegnata nella sinfonia dalle Nozze di Figaro di Wolfgang Amadeus Mozart – una tra le ouverture più celebri ed eseguite dell’intero panorama operistico settecentesco; nella Sinfonia n. 2 in la minoreop. 55 di Camille Saint-Saëns e nella Sinfonia n. 3 in re maggiore D200 di Franz Schubert, pagina quest’ultima leggera e graziosa, che si pone sotto il segno di una scorrevole freschezza nella slanciata vivacità del primo tempo e nel giocoso umorismo del finale, per concludere questa rassegna con un sorriso.

 

Biglietteria e Informazioni

Costi dei biglietti: euro 8 + prevendita

Teatro Dal Verme

via San Giovanni sul Muro, 2 - 20121, Milano

Tel. 02 87 905 – www.ipomeriggi.it

Il servizio informazioni e biglietteria presso il Teatro Dal Verme è aperto dal martedì al sabato dalle 10.30 alle 18.30.

 

Biglietteria online su TicketOne.it

Nei giorni dei concerti alla Fondazione Stelline da un’ora prima del concerto.

 

BLOG: Rock Targato Italia 

IRENE INZAGHI 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

 

 

 

TUTTE LE NOVITA' SUL CALENDARIO BANDA OSIRIS

In quarant'anni di teatro sono sempre stati fedeli alla linea deviante ed unica del panorama musicale italiano. Parliamo dei Banda Osiris, gruppo musicale italiano fondato a Vercelli nel 1980 ai fratelli Gianluigi e Roberto Carlone, da Giancarlo Macrì e Mario Sgotto. Un tour di concerti e di risate dedicati ai loro quarant'anni di carriera.

Tra divertimento e musica, la band, è sempre riuscita a creare una connessione e un legame con il pubblico. Un feeling che risulta subito immediato. Lo stile della Banda è una musica completamente fuori dal tempo, meglio dire, forse, controcorrente. I loro spettacoli non sono semplici atti di intrattenimento, ma diventano un vero e proprio fermo immagine divertente, dinamico e potente. Un richiamo alla figura dei clown musicali, vicina allo spirito bambino e innocente di ognuno di noi.

Quattordici quadri da “Smoke on the water” per soli fiati poi lo spazio si trasforma in una balera anni ’60 per un’elegia sulla musica con la M maiuscola con “Quizas, quizas, quizas”.

Quarant’anni non potete perderveli! 

"Banda 4.0" uno spettacolo imperdibile ricco di musica, battute rapide e taglienti e il grande coinvolgimento del pubblico a cui viene chiesto di inviare domande, anche le più imbarazzanti, tramite whatsapp. 

Ricorda che non siamo noi a scegliere dove andare, sono i comuni, i teatri, i festival che ci invitano. Magari la prossima data sarà nel TUO teatro. 

 

Di seguito le date aggiornate e in continuo movimento della Band Osiris: 

sab 03 luglio RIPALTA CREMASCA (CR) giardino comune RIPALTA CREMASCA (CR) Banda 4.0

lun 05 luglio BOLZANO teatro Cristallo Le dolenti note

ven 09 luglio VICCHIO (FI) parco della Rimembranza Le dolenti note

mer 14 luglio MONTE SAN SAVINO (AR) giardino Palazzo Del Monte Le dolenti note

ven 16 luglio TIRANO (SO) piazza Le dolenti note

dom 18 luglio ore 14,30 SEGUSINO (TV) Malga Molvino Binot La mia mucca suona il rock Banda + Ottavo Richter

dom 01 agosto GIULIANOVA (TE) piazza Buozzi Le dolenti note

ven 06 agosto AOSTA sonorizzazione film “La palla” di Buster Keaton esclusiva nazionale

sab 14 agosto SANTA SOFIA (FC) Le dolenti note

dom 15 agosto SANTA SOFIA (FC) Le dolenti note

sab 28 agosto COLLODI (PT) Le dolenti note

ven 03 settembre MOLA DI BARI (BA) Banda 4.0

dom 12 settembre ASSISI (PG) Umbria Green Festival Aqua Aqua

sab 25 settembre BRESCIA le X giornate di Brescia Banda 4.0

 

BLOG: Rock Targato Italia 

IRENE INZAGHI 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Evidence of Contemporary Papers: inaugurazione della mostra collettiva - 1 luglio 2021

Da oggi, giovedì 1 luglio, dalle ore 10.00 alle ore 20.00, orario continuato, si terrà, presso la Fondazione Mudima di Milano, l'inaugurazione della mostra collettiva 'Evidence of Contemporary Papers' a cura di Davide Di Maggio.

Una mostra con di più di quaranta disegni interamente su carta di artisti di generazioni e provenienze diverse, che concentrano tutta la loro attenzione sull'importanza che la carta ha e ha avuto all'interno della loro crescita creativa. Piccoli fogli e carte di grandi dimensioni, inchiostri acquerellati e schizzi preparatori, collage e grafiche storiche, tutti elementi che parrebbero esiliati o ignorati dal pensiero dell'arte corrente.

Quando si pensa all’arte moderna e contemporanea, vengono subito in mente installazioni, video, fotografie, dipinti e sculture, e difficilmente si pensa alle opere su carta. A differenza di altre forme d’arte basate sulla poetica del definitivo, l’opera su carta è molto più complicata da realizzare in tutte le sue forme, data soprattutto dalla leggerezza e dalla delicatezza del materiale. La carta è un qualcosa di sensibile e vario dove concretizzare le proprie idee, accompagna la vita e le esperienze di gran parte degli artisti contemporanei.

In altre parole l’opera su carta non cerca una coerenza legata a un’idea del mondo fisso, ma cede al dubbio, alla distrazione, tenendo così sotto controllo il concetto di arte che il mondo ha ratificato, complicandolo e ponendo obiezioni.

'Evidence of Contemporary Papers' presenta un’analisi sia del mondo moderno che di quello antico, che entrano a far parte di un’area di invenzione molto vasta, che diventa quasi una sfera di riflessione e di immaginazione.

Gli artisti che hanno messo in mostra i loro capolavori, sono riusciti a rompere e a spezzare il sottile velo di tenebra che li separa da ciò che è convenzionale, banale o già noto. Una sottile linea d’ombra che, come ha scritto Joseph Conrad:“...è ciò che divide le fasi della vita; la bellezza dalla banalità, la poesia dallo squallore, la geometria dal caos e l’opera umana dalla natura, che poi se ne riappropria. Non più la visione di una barriera che ostacola l'espressione creativa, ma una frontiera, che ci permette di vivere in bilico o di tuffarci in una direzione ben definita”.

Il percorso della mostra parte proprio da questo concetto e si sviluppa sui due piani della Fondazione creando una sorta di casa comune tra gli artisti, che pur con tematiche diverse, sono accomunati dall’uso di un solo materiale: la carta.  

Vi aspettiamo numerosi!

 
 
 
 
IRENE INZAGHI 
 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
 
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

ROCK TARGATO ITALIA
c/o Divinazione Milano Srl
Via Palladio 16 20135 Milano
tel. 02.58310655
info(at)rocktargatoitalia.it

Log In or Sign Up

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?