Menu

Parole Parlanti: una mostra parlata

La Fondazione Mudima, creata e diretta da Gino di Maggio, è la prima Fondazione italiana volta a valorizzare l’arte contemporanea. Nasce nel 1989 ed è un’istituzione senza scopo di lucro. La Fondazione Mudima persegue da molti anni un progetto culturale di grande caratura, volto a intensificare il rapporto tra l’Italia e gli Stati dell’Estremo Oriente. Ne sono testimonianza la grande mostra “Italiana” promossa e curata dalla Fondazione in Giappone, a Yokohama (Tokyo) nel 1994, che univa per la prima volta Arte Povera e Transavanguardia in un progetto assolutamente rivoluzionario per la scena artistica contemporanea; inoltre l’organizzazione del padiglione coreano alla Biennale di Venezia del 1993 e la mostra “Civilization, City and Cars – From Leonardo Da Vinci to Pininfarina” tenutasi a Seoul nel maggio 1996.

Sabrina D’Alessandro torna alla Fondazione Mudima con una provocazione che riflette sulle nuove metodologie di fruizione dell’arte imposte dalle restrizioni dovute alla pandemia. I buffet dei vernissage sono banditi. Il vociare che si sentirà entrando in mostra non sarà più quello delle inaugurazioni mondane, ma quello delle stesse opere esposte: Parole parlanti, ognuna con qualcosa da dire.

Tra un’opera e l’altra, inseriti come elemento di disturbo, si trovano una serie di scatti fatti da Sabrina D’Alessandro durante le esposizioni pre-covid. L’artista espone le fotografie, le quali non sono altro che stampe laser su carta, contrapposte alla purezza formale delle parole parlanti, incise in oro su tela rossa. Parole recuperate negli anni da Sabrina D’Alessandro che hanno da dire qualcosa che non si perde mai e ci riguarda da vicino.

L’inaugurazione della mostra personale di Sabrina D’Alessandro “Parole Parlanti” si terrà il 14 settembre, dalle ore 11 alle 0re 20. Nei giorni successivi, fino al 24 settembre, la mostra sarà visitabile dal lunedì al venerdì dalle 11 alle 13 e dalle 15 alle 19, presso la sede della fondazione.

 

Blog Rock Targato Italia

Stefano Romano: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leggi tutto...

La rivoluzione gentile: una mostra per la riscoperta

"La Rivoluzione Gentile" di Loredana Galantemostra artistica curata da Nadia Stefanel, si terrà dal 18 settembre 2021 al 15 gennaio 2022 negli spazi della Fondazione Dino Zoli di Forlì, promotrice della mostra insieme a Dino Zoli Textile. L'esposizione nasce dalla residenza d'artista tenutasi nel settembre 2020 presso l'azienda tessile, da sempre attenta all'ambiente, alla cultura e al sociale, in sintonia con la filosofia di Dino Zoli Group.

La mostra ha come obiettivo quello di invitare le persone ad avere il coraggio di rivoluzionare la propria quotidianità partendo da piccoli gesti di gentilezza. Altre parole chiave della mostra sono la cura dei dettagli, la condivisione, l’allenamento alla gentilezza e la responsabilità. Il percorso espositivo verrà sviluppato a partire dall’installazione site-specific “Come acque versate”. Verranno inseriti all’interno di una piscina degli sfridi di lavorazione che avranno il compito, grazie alla loro forma lunga e arrotondata, di emulare l’effetto delle onde del mare. All’interno delle acque della piscina, ci si potrà idealmente immergere per cercare di cogliere i pensieri intrinseci all’opera. Per concludere l’esposizione verranno esposti una serie di acrilici che raccontano il mondo personale di Loredana Galante. Verranno, inoltre, esposti alcune opere inedite, realizzate appositamente per l'occasione grazie all’utilizzo della tecnica del collage, applicata ai tessuti di Dino Zoli Textile.

L’inaugurazione della mostra, inserita nel programma Who’s Next, avverrà sabato 18 settembre alle ore 18.00. La Fondazione Dino Zoli è aperta al pubblico da martedì a venerdì ore 9.30-12.30, sabato e domenica ore 9.30-12.30 e 16.00-19.00, mentre rimarrà chiusa lunedì e festivi. Ingresso libero. La mostra è realizzata con la collaborazione dell'associazione culturale Arteam di Albissola Marina (SV), il patrocinio del Comune di Forlì e il contributo di Emicon AC S.p.A. Climate Solutions; partner Fratelli Bandini, Perricone srl e Studio Rufus. Per l'occasione sarà realizzato un catalogo digitale.

 

Blog Rock Targato Italia

Stefano Romano: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leggi tutto...

Evidence of Contemporary Papers: inaugurazione della mostra collettiva - 1 luglio 2021

Da oggi, giovedì 1 luglio, dalle ore 10.00 alle ore 20.00, orario continuato, si terrà, presso la Fondazione Mudima di Milano, l'inaugurazione della mostra collettiva 'Evidence of Contemporary Papers' a cura di Davide Di Maggio.

Una mostra con di più di quaranta disegni interamente su carta di artisti di generazioni e provenienze diverse, che concentrano tutta la loro attenzione sull'importanza che la carta ha e ha avuto all'interno della loro crescita creativa. Piccoli fogli e carte di grandi dimensioni, inchiostri acquerellati e schizzi preparatori, collage e grafiche storiche, tutti elementi che parrebbero esiliati o ignorati dal pensiero dell'arte corrente.

Quando si pensa all’arte moderna e contemporanea, vengono subito in mente installazioni, video, fotografie, dipinti e sculture, e difficilmente si pensa alle opere su carta. A differenza di altre forme d’arte basate sulla poetica del definitivo, l’opera su carta è molto più complicata da realizzare in tutte le sue forme, data soprattutto dalla leggerezza e dalla delicatezza del materiale. La carta è un qualcosa di sensibile e vario dove concretizzare le proprie idee, accompagna la vita e le esperienze di gran parte degli artisti contemporanei.

In altre parole l’opera su carta non cerca una coerenza legata a un’idea del mondo fisso, ma cede al dubbio, alla distrazione, tenendo così sotto controllo il concetto di arte che il mondo ha ratificato, complicandolo e ponendo obiezioni.

'Evidence of Contemporary Papers' presenta un’analisi sia del mondo moderno che di quello antico, che entrano a far parte di un’area di invenzione molto vasta, che diventa quasi una sfera di riflessione e di immaginazione.

Gli artisti che hanno messo in mostra i loro capolavori, sono riusciti a rompere e a spezzare il sottile velo di tenebra che li separa da ciò che è convenzionale, banale o già noto. Una sottile linea d’ombra che, come ha scritto Joseph Conrad:“...è ciò che divide le fasi della vita; la bellezza dalla banalità, la poesia dallo squallore, la geometria dal caos e l’opera umana dalla natura, che poi se ne riappropria. Non più la visione di una barriera che ostacola l'espressione creativa, ma una frontiera, che ci permette di vivere in bilico o di tuffarci in una direzione ben definita”.

Il percorso della mostra parte proprio da questo concetto e si sviluppa sui due piani della Fondazione creando una sorta di casa comune tra gli artisti, che pur con tematiche diverse, sono accomunati dall’uso di un solo materiale: la carta.  

Vi aspettiamo numerosi!

 
 
 
 
IRENE INZAGHI 
 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
 
Leggi tutto...

"CALAMITE" di MECNA: Esce oggi il VIDEO del singolo estratto da "MENTRE NESSUNO GUARDA"

Esce oggi su Youtube il video di “Calamite”, il nuovo singolo estratto dal repack di “MENTRE NESSUNO GUARDA”, l’ultimo disco di Mecna, pseudonimo di Corrado Grilli, rapper e cantautore italiano, certificato DISCO D’ORO.

MENTRE NESSUNO GUARDA”, ultimo disco di Mecna, usciva otto mesi fa e grazie ad esso è riuscito ad ottenere la seconda posizione della classifica Fimi/GfK riscuotendo un grande successo dal pubblico e dalla critica. Un lavoro che ha definito la direzione artistica di uno tra i più importanti esponenti della scena del rap d’autore nazionale del momento. La sua forza, o meglio ciò che lo caratterizza di più, è quella di riuscire a spaziare e ad aprirsi sempre a nuovi generi, sonorità e collaborazioni pur rimanendo sempre coerente con il suo percorso, fatto di testi e barre. Con i suoi pezzi, Mecna, cerca di rivelare i propri mondi interiori con un senso di leggerezza, di ironia, ma soprattutto di consapevolezza.

Nel corso del tempo, il cantante è riuscito ad arricchire sempre di più, passo dopo passo, il suo linguaggio, ed è riuscito a renderlo personale e unico. Come il suo linguaggio, anche la strada professionale e artistica di Mecna è cambiata e lo ha portato ad essere apprezzato da un pubblico sempre più ampio, soprattutto dopo la pubblicazione del suo sesto album in studio. 

Oltre ai brani già conosciuti, “Soli” e “Mille Cose”, il repack conterrà altri 6 brani che sintetizzano  le tematiche delle quattordici tracce di "Mentre Nessuno Guarda".

Canzoni sentimentali si alternano a tracce rap, pezzi ballabili a liriche intime, in un equilibrio che riesce a tener insieme stati d’animo opposti tra loro. Dopo i featuring con Guè Pequeno, Ernia, Izi, Frah Quintale e Madame, Mecna chiama a raccolta cinque nuovi artisti di successo: Francesca Michielin, CoCo, Jlord, Ghemon e Ginevra. 

Il lavoro è stato realizzato da Richard Wilson, già curatore della cover di “Mentre Nessuno Guarda” la cui gigantografia ha occupato per un mese un intero muro lungo via Festa del Perdono, antistante l’Università degli Studi di Milano Statale.

MECNA è stato la rivelazione della stagione 2012/2013, con il suo album d’esordio “Disco Inverno” (Macro Beats/Audioglobe) che ha conquistato subito i media specializzati, il pubblico Hip Hop e tutta la scena indipendente italiana.

TRACKLIST

01. Calamite
02. Vestito Bianco feat. Francesca Michielin
03. Voodoo feat. J Lord
04. Come No

05. For You feat. CoCo

06. Nuova Tipa

07. Mille Cose

08. Soli feat. Ghemon e Ginevra

 

Di seguito le date del tour, calendario in costante aggiornamento:

26/06 - Roma - Cavea Auditorium

01/07 - Milano - Carroponte (SOLD OUT)

02/07 - Milano - Carroponte

04/07 - Ferrara - Ferrara Sotto le Stelle (SOLD OUT)
29/07 - Cosenza - Be Alternative Festival

07/08 - Vicenza - Lumen Festival
04/09 - Bari - Acqua In Testa (SOLD OUT)
05/09 - Napoli  - Ex Base Nato

07709 - Caserta - Caserta Music Festival (SOLD OUT)
11/09 - Bologna - Arena Puccini

 

BLOG: Rock Targato Italia 

IRENE INZAGHI 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

ROCK TARGATO ITALIA
c/o Divinazione Milano Srl
Via Palladio 16 20135 Milano
tel. 02.58310655
info(at)rocktargatoitalia.it

Log In or Sign Up

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?