Menu

Leonida De Filippi: hypersonic

LEONIDA DE FILIPPI: HYPERSONIC

CURATED BY ALBERTO MATTIA MARTINI

210 GALLERY March, 4 - 27, 2022

OPENING: March, 3 2022 from 6.00 to 9.00 p.m.

Dopo aver elaborato un suo linguaggio specifico, di derivazione pop, dove reinterpretava, anticipando i tempi, le immagini mediali con il linguaggio pittorico attraverso l’imitazione del pixel digitale, da qualche anno Leonida De Filippi si è concentrato su un archetipo iconografico costituito da grandi cerchi multicolori.

Una serie che ha intitolato “Circolarity”, divenuta anche un progetto itinerante, con importanti implicazioni sociali che si sviluppano all’interno della sua attività di volontario nelle zone più povere e remote del mondo.
I quadri presentati oggi alla 210Gallery appartengono a questo ciclo: superata ogni necessità figurativa, si concentrano sul simbolo del cerchio, riducendo l’iconografia all’essenziale e approdando così all’astrazione. I cerchi, colorati a tinte piatte, dai colori vivaci e fortemente contrastati sembrano catturare lo sguardo dello spettatore verso il proprio interno, in un movimento rotatorio di grande impatto formale, che richiama le atmosfere optical e la grafica pubblicitaria degli anni Settanta. Come speiga il curatore della mostra Alberto Mattia Martini “sono oggetti dal forte ascendente iconico, forme che rimandano a immagini facilmente identificabili, essenziali, ma nelle quali vive appunto un irrefrenabile desiderio di vita, oltre e nonostante la simbologia congenita di vanitas dominante al loro interno”. In questo modo, il fruitore dell’opera è invaso da un senso di gioioso straniamento dalla realtà, e portato dall’armonia delle forme a un senso di concentrazione interiore. “Il cerchio”, spiega l’artista, “è il simbolo di energie che si diramano dall’interno all’esterno, all’infinito, ma che allo stesso tempo portano a concentrarsi sul cuore di sé stessi: dunque sulla persona, sulla mente, sulla singolarità di ognuno”.

In mostra sono presenti anche alcune sculture, sempre basate sull’iconografia del cerchio, realizzate per lo più su legno grezzo lavorato e dipinto.

DOVE: 210 GALLERY

II floor - Galleria Vik Milano Via Silvio Pellico, 8, Milano 

BIO DELL’ARTISTA

Leonida De Filippi è nato a Milano nel 1969, dove vive e lavora.
Ha esposto in mostre in tutto il mondo, da Parigi, a Lugano, a Londra, fino alla Cina e alla Corea del Sud. Tra i musei che hanno ospitato le sue opere ricordiamo: il Padiglione d’arte contemporanea di Milano, il Mart, Museo d’Arte Contemporanea di Rovereto, lo ZKM di Karlsruhe, in Germany, e la Galleria d’arte moderna di Genova. Nel 2017 ha partecipato al Wuhan Festival of Arts, in China, con un progetto itinerante che vedeva la proposizione dei suoi quadri circolari sul territorio cittadino e il coinvolgimento degli abitanti della città. Nel 2021 ha presentato la mostra “R- Esistenza”, al Palazzo della Provincia autonoma di Trento.

Contatti:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

@210gallerymilano

 

 

 

 

Blog: Rock Targato Italia

 

Leggi tutto...

Rocktecture: cos'hanno in comune musica e architettura

Il libro RockTECTURE, edito da Giorgio Mondadori, sarà l’occasione per condividere le esperienze di:
Luciano Galimberti, Presidente di ADI

Massimo Roj, Amministratore Delegato Progetto CMR
Fortunato D'Amico, Curatore e Giornalista
Modera:
Francesco Zurlo, Preside della Scuola del Design, Politecnico di Milano

Martedì 25 gennaio 2022 ore 18:00

Il Rock ‘n’ Roll è giunto sino a noi in forme sempre diverse accogliendo le culture giovanili di tutto il mondo. La sua nascita ha accompagnato la crescita delle città moderne e degli stili dell’architettura, del design, della moda che si sono succedute nell’arco di oltre sessant’anni di storia.La cultura del Rock è una straordinaria chiave di lettura per comprendere le relazioni, i parallelismi, gli innesti che hanno dato origine ai linguaggi creativi e al paesaggio internazionale così come oggi lo viviamo. 

 La musica, come l’architettura, è ancora un linguaggio che anticipa e interpreta il futuro? Hanno, queste due arti, un destino comune?

ADI Design Museum
Piazza Compasso d’Oro 1, 20154 Milano
(Ingresso da via Ceresio 7 – Via Bramante 42 – Piazzale Cimitero Monumentale)

RSVP: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La normativa dispone che potranno accedere al Museo solamente le persone munite di Green Pass rafforzato e dotate di mascherina FFP2

 

 

 

Blog: Rock Targato Italia

Leggi tutto...

La forma nuda di Francesco

ImageImage

 

Aritz Díez Orono

 

La forma nuda di Francesco

 

Le forme essenziali delle architetture di Francesco di sono il risultato di un approccio trasversale, articolato e coerente che percorre tutta la sua opera. Una visione peculiare che avvia un nuovo percorso progettuale, costituisce la radice della sua architettura civile e militare, diviene strumentale allo studio delle relazioni tra forma del luogo e forma dell’edificio, al governo della coerenza spaziale e dell’efficacia espressiva del manufatto e alla costruzione di un originale dialogo con l’antico. Una forma nuda che rappresenta la principale lezione dell’architettura di Francesco e il cuore teoretico di questo saggio.

 

Image

Image

Blog: https://www.rocktargatoitalia.eu/

GIOVANNI TAMBURINO

 

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

ROCK TARGATO ITALIA
c/o Divinazione Milano Srl
Via Palladio 16 20135 Milano
tel. 02.58310655
info(at)rocktargatoitalia.it

Log In or Sign Up

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?