Menu

Articoli filtrati per data: Maggio 2022

Marky Ramone, due imperdibili concerti in Italia con Lester Greenowski

MARKY RAMONE

 Due imperdibili concerti in Italia

con Lester Greenowski 

Se pensiamo ad un gruppo che ha segnato per sempre la storia del punk rock, dobbiamo citare senza dubbio i Ramones. Per questo motivo gli eventi da non perdere sono quelli del 26 Maggio a Castelnuovo Rangone (Modena) e del 3 Giugno al Bunker di Torino.
Il protagonista della serata sarà infatti Marky Ramone, storico batterista del gruppo che terrà un concerto ad ingresso totalmente gratuito. Ma l'occasione è doppiamente speciale perchè a condividere il palco con Marky troveremo Lester Greenowski con alcuni dei musicisti che in vent'anni di live hanno accompagnato l'artista in giro per l'Italia e l'Europa.
Ecco come Greenowski commenta l'evento attraverso i suoi spazi social:
"Quest’anno a Maggio compio quarant’anni, gli ultimi venti dei quali spesi dietro ad un microfono. Per spegnere le candeline Stefano Solignani ed il comune di Castelnuovo Rangone mi hanno fatto un regalo stupendo. Darmi la possibilità di condividere il palco con una delle ragioni per cui sono quello che sono, grazie mille assessore!
Per l’occasione dettata dalla concomitanza delle due cifre tonde con me ci saranno le persone con cui sono cresciuto musicalmente. Quelle che mi hanno più supportato e sopportato in tutti questi anni. Come i Ramones, una band di fratelli. Poco importa se figli di genitori diversi.
A 10 anni esatti dallo scioglimento di Lester And The Landslide Ladies nel 2012, ci ritroveremo per riportare sul palco il meglio di quello che siamo stati assieme. Non avete scuse per mancare".

Marky Ramone, opening Lester Greenowski

26 Maggio - piazza Giovanni XXIII - Castelnuovo Rangone
A partire dalle ore 21:00
Ingresso gratuito

03 Giugno – Bunker – Via Paganini 0/200, Torino
A partire dalle ore 21:00
Ingresso 15 euro.

 

Lester scrive canzoni e sale sul palco da metà degli anni novanta.

Ha suonato più di mille concerti in giro per l’ Europa, ha registrato oltre una dozzina di album e non ha alcuna intenzione di smettere.
Ugualmente influenzato dal punk rock newyorkese degli anni settanta (Ramones, Heartbreakers, Dictators) che dall’ hard rock dello stesso decennio (AC/DC, Kiss, Cheap Trick) ha unito le sue due passioni per creare un sound assolutamente personale.
Accanto alla sua band solista è stato componente di The Crybabys (Regno Unito), Honest John Plain (Regno Unito) e Brandy Row (Regno Unito) insieme a membri ed ex membri di Ian Hunter, The Boys, UK Subs, Vibrators, Capt. Sensible, Nikki Sudden, Dogs D’Amour, Lurkers ecc.
Negli anni ha condiviso il palco con Offspring, Backyard Babies, Michael Monroe, Richie Ramone, Faster Pussycat, L.A. Guns, Vibrators, The Dickies, Dictators, Slaughter And The Dogs, Supersuckers, Dogs D’Amour, Enuff Z’Nuff, The Boys, Cockney Rejects, Paul Collins Beat, Bruce Kulick, John Corabi e tanti, tanti, tantissimi altri.
Quest' anno festeggia i suoi primi 20 anni da frontman, durante i quali non ha mai smesso di registrare o di andare in tournée. Apprezzato da critica e nicchia rimane una presenza costante nell' underground europeo, solida conferma per chi già lo conosce, interessante  scoperta per chi lo incontra per la prima volta.

Segui Lester Greenowski attraverso gli spazi ufficiali:

Sito: www.lestergreenowski.com

linktree: https://linktr.ee/lestergreenowski

 

Dal Blog: Rock Targato Italia

 

Leggi tutto...

Dal 21 maggio in Radio e in tutti i Digital Stores "AMORE BRUTALE" dei DINAMIKA

“AMORE BRUTALE” è il titolo del nuovo singolo della band DINAMIKA, disponibile a partire dal 21 maggio in Radio e in tutti i Digital Stores.

«È tramontata la luna, anche le Pleiadi; è mezzanotte, il tempo passa; ma io dormo sola»

Sono le parole che scriveva Saffo, poetessa greca del VII secolo a.C., per descrivere come, al calare del sole, si renda conto di essere sola. È questa la riflessione su cui si basa il nuovo brano dei DinamiKa: una sensazione di loneliness”, di solitudine inspiegabile che diventa evidente durante la notte poiché, paradossalmente, “la notte rende tutto più chiaro”.

Amore Brutale è una sorta di catarsi: sottolinea la necessità dell’autore di gridare un dolore, di spiegare una sofferenza che ha tormentato il protagonista del singolo per molto tempo - resa evidente dalla malinconia che scorre dolcemente nelle strofe del singolo della band lombarda - e di far pace con la consapevolezza che l’amore tra lui e l’amata sia ormai svanito.

È una canzone che lascia una sorta di amaro in bocca, una sensazione di afflizione, ma che trasmette anche moltissima forza e grinta grazie alle sonorità rock che si sentono echeggiare in tutta la durata del brano. 

 

DINAMIKA, Biografia

DinamiKa si formano nell’autunno del 2015 nella provincia di Como, in Lombardia.

I membri si ritrovano in sale prove con frequenza, ma soprattutto con voglia, entusiasmo e passione, per comunicare i propri messaggi e le proprie emozioni attraverso la musica; è proprio in questo modo che nasce il progetto DinamiKa.

La band ha all’attivo un album di inediti chiamato ‘’Testa Tra le Mani’’, con influenze Pop, Blues e Rock. I brani si basano su riflessioni personali, fatti accaduti e non, cercando un senso a tutto ciò che accade nella vita quotidiana.

Il brano “Testa Tra Le Mani”, che dà il nome all’album, è una canzone molto attuale, il cui filo conduttore è quello di mettere al riparo gli occhi, le orecchie, la Testa dal “rumore mediatico”, dal “morso del Diavolo”, cercando di trovare noi stessi, il nostro pensiero e la nostra libertà.

Nel 2021 pubblicano il nuovo singolo “Amore Brutale” scritto da Stefano Attuario.

Le influenze musicali sono diverse, spaziano dal rock, al blues, al pop rock internazionale fino al rock italiano con Marlene Kuntz, Afterhours e Verdena.

I componenti della band sono 5: Nicolas Profazio alla voce, Roberto Golfieri alla chitarra solista, alle tastiere e al basso, Gennaro Pisacane alla batteria e alle tastiere, Chiara Cicchirillo al basso e Stefano Attuario alla chitarra ritmica e acustica.

NEL WEB:

Facebook: https://www.facebook.com/DinamiKaOfficial/

Instagram: https://www.instagram.com/dinamikabandofficial/

Sito Ufficiale: http://www.dinamikaband.com/

 

PAULA RUCOI

Divinazione Milano S.r.l. 

Ufficio Stampa, Radio, Tv, Web & Social Network 

Via Andrea Palladio n. 16 - 20135 Milano 

Tel. 02 5831 0655  mob. 3925970778

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

web: www.divinazionemilano.it

Leggi tutto...

Opening- Percorsi di carte

La Galleria Il Milione
ha il piacere di invitarvi all'inaugurazione della mostra:
Percorsi di carte
a cura di Matteo Galbiati

Boetti Castellani Costantini Deodato D'Oora Dorazio Fontana Galluzzo Glajcar Griffa Jenkins Marsiglia Modorati Moretti Nakamiya Novello Olivieri Papuli Pezzi Pinelli Puglisi Quaglia Raciti RapettiMogol Shimizu Shuman Tentolini Ulrich Vago Vermi Zazzera

Opening: Mercoledì, 25 maggio ore 18,30

25 maggio - 10 luglio 2022

www.galleriailmilione.it 

 

Dal Blog: Rock Targato italia

Leggi tutto...

Invito al workshop “Unfold in-3: linguaggi, geografie & temporalità dell’arte contemporanea indipendente”

Unfold in-3

Linguaggi, geografie e temporalità dell’arte contemporanea indipendente

Una giornata di incontri e conversazioni aperta al pubblico

18 Maggio 2022
10.00-19.30

Presso
Università degli Studi di Milano-Bicocca
 

Unfold in-3: linguaggi, geografie e temporalità dell’arte contemporanea indipendente è un workshop aperto al pubblico diviso in tre tavoli tematici che intende generare uno spazio di discussione e scambio intorno al tema del rapporto tra i linguaggi dell’arte contemporanea indipendente e lo spazio (urbano).

Il workshop è il primo appuntamento di un progetto più ampio, “Milano Re-Mapped: cultura, territorio e cittadinanza”, condotto da Pirelli HangarBicocca e dal Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Università degli Studi di Milano Bicocca e sostenuto da Fondazione Cariplo, con l’obiettivo di promuovere la riflessione critica e lo scambio tra le diverse realtà indipendenti del territorio e le istituzioni culturali della città.

I tre tavoli —che sviluppano le tematiche Geografie delle pratiche culturali; Spazi e temporalità dell’arte: il momento è qui? e L’arte di reimmaginare lo spazio vedono la presenza di un variegato gruppo di studiosi e professionisti che fanno parte, in modo diretto o attraverso collaborazioni e connessioni, della scena artistica contemporanea a livello cittadino, nazionale e internazionale e che rappresentano nuovi modi di progettare, produrre e comunicare l’arte in relazione allo spazio urbano: Sofia Pia Belenky, Space Caviar (Milano, Italia); Michele Cerruti But, ricercatore (Torino, Milano); Lucrezia Cippitelli, curatrice e docente di estetica a Brera (Milano, Italia); Roberto Cirillo, L’asilo (Napoli, Italia); Zasha Colah e Francesca Verga, Archive (Milano, Italia); Stefano Colombo e Eugenio Cosentino, Parasite 2.0 (Milano, Italia); Bianca Felicori, architetto e ricercatrice UCLouvain (Milano, Bruxelles); Hedwig Fijen, Manifesta (Amsterdam, Paesi Bassi); Leutrim Fishekqiu Vatra Abrashi, Autostrada Biennale (Prizren, Kosovo); Gabriele Leo, Post Disaster Rooftops (Taranto, Italia); Simona Malvezzi, Kuehn Malvezzi (Berlino, Germania); Izabela Anna Moren,  Studio Rizoma (Palermo, Italia); Matteo Mottin, Treti Galaxie (Torino, Italia); Alessandro Polo e Andrea Magnani, Altalena (Milano, Italia); Davide Quadrio, MAO – Museo d’Arte Orientale (Torino, Italia); Francesca Recchia, The Polis Project (Italia); Michele Rho e Marco Aimo, Radio Raheem (Milano, Italia).

Il workshop mira a costruire una nuova comprensione attraverso un approccio 3-way che cerca di evidenziare ognuna di queste esperienze attraverso il dialogo e la discussione, riflettendo sui modi in cui i linguaggi, le geografie e le temporalità dell’arte contemporanea vengono innescati, influenzati e trasformati in relazione agli spazi indipendenti.

INFO:

Mercoledì 18 maggio 2022, 10.00-19.30

10.00-12.30 – Geografie delle pratiche culturali (in italiano)

14.00-16.30 – Spaces and temporality of art: the moment is here? (in inglese)
17.00-19.30 – The art of reimagining the space 
(in inglese)

Università degli Studi di Milano-Bicocca, Aula Mario Martini (Primo Piano Interrato), Edificio U6, Piazza dell’Ateneo Nuovo, 1, 20126 Milano MI

Informazioni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Durante l’evento sarà obbligatorio indossare una mascherina FFP2.

La partecipazione all’evento è gratuita.
Visto il numero limitato di posti è richiesta la prenotazione.

Prenota qui: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSeDNsTP0JPyHxA-c_2U5XEe-onPyNfdo2FHtyOEdo4CG2Td4Q/viewform?utm_id=6274eec2-af03-4fe3-8117-9f12091e5aaf&sfmc_id=215091971&sfmc_activityid=4f41af60-c21a-4ec8-8563-8bd92d7205d6

Dal Blog: Rock Targato Italia

Leggi tutto...

Japan Dreams: 450 luoghi da visitare per chi ama i manga

JAPAN DREAMS

IL FASCINO OTAKU DEL GIAPPONE IN 450 POSTI IMPERDIBILI

PER CHI AMA I MANGA

GIANNI SIMONE

Non solo le parole “manga” e “anime” si trovano ormai nella maggior parte dei dizionari,- scrive Gianni Simone in apertura di questo libro-  ma la cultura otaku è protagonista di innumerevoli convention in tutto il mondo, e i fumetti e gli anime giapponesi sono ampiamente disponibili in molte lingue, dalle saghe di robot giganteschi, le prime diventate popolari in occidente, ai manga shojo per le ragazze fino alle storie omoerotiche “boys’ love” (“amore tra ragazzi”). Ovunque sono nate community online, e in molte nazioni si svolgono fiere di riviste dojinshi ed eventi cosplay. Alcune persone arrivano perfino a imparare la lingua giapponese per potersi godere manga e anime nella versione originale.

Pertendo da questo presupposto, l’autore ha quindi sviluppato il progetto editoriale di Japan Dreams, pubblicato in Italia da Mondadori Electa: una vera e propria guida ai luoghi imperdibili da visitare in Giappone per tutti gli appassionati di manga, anime, videogiochi, cosplay, giocattoli e idol giapponesi.

Nel volume sono raccolte descrizioni dettagliate dei migliori negozi, game center, ristoranti, caffè e musei in tutto il Giappone, con indicazioni precise su come raggiungerli. Cartine, siti internet, consigli selezionati, un glossario e oltre 400 fotografie vi accompagneranno dalla nevosa regione di Hokkaido alla soleggiata isola di Kyushu, in un indimenticabile viaggio nel cuore della cultura otaku.

 Gianni Simone è corrispondente dal Giappone per Vogue Italia e collabora regolarmente con The Japan Times. Ha scritto anche per i siti internet Flash Art e CNN Travel e per le riviste Metropolis e San Francisco Art Quarterly. Vive in Giappone dal 1992. Abita a Yokohama con la moglie e due figli.

In libreria il 10 MAGGIO

Dal blog: Rock Targato Italia

Leggi tutto...

LE RANE di Aristofane|Nuove date

Nuove date per LE RANE

19-22 maggio

Giovedì_Sabato ore 20.30

Domenica ore 16.00

da Aristofane
progetto e regia Marco Cacciola
con (in o.a.) Giorgia Favoti, Matteo Ippolito, Lucia Limonta, Claudia Marsicano, Francesco Rina
e un coro di cittadini ogni giorno diverso
traduzione Maddalena Giovannelli, Martina Treu
dramaturg Lorenzo Ponte
scene Federico Biancalani
costumi Elisa Zammarchi
direzione tecnica Rossano Siragusano
musiche e suono Marco Mantovani
assistente alla regia Gabriele Anzaldi
produzione Elsinor Centro di Produzione Teatrale / Teatri di Bari /Solares Fondazione delle Arti

Spettacolo inserito in abbonamento Invito a Teatro

Uno dei capolavori del commediografo greco Aristofane rivive in una commedia on the road inedita e originale, che accompagna il pubblico in un sorprendente viaggio negli Inferi. In scena una coro di cittadini non professionisti formati attraverso laboratori affiancherà il nucleo di giovani attori e attrici.

Dal blog: Rock Targato Italia

Leggi tutto...

MECNA ritorna con il nuovo singolo "SEMPRE IL BUIO" da ora sulle piattaforme digitali

MECNA

RITORNA CON IL NUOVO SINGOLO

“SEMPRE IL BUIO”

Clicca qui per ascoltarlo: https://vir.lnk.to/Sib

Milano, 10 maggio 2022. Il rapper MECNA ritorna con un nuovo singolo, “Sempre il buio”, prodotto da Lvnar e disponibile da ora sulle piattaforme digitali. La canzone arriva accompagnata da un visual già disponibile su YouTube.

Dopo il successo e il sole dell’album “Bromance” in coppia con CoCo, ed aver calcato il palco del primo maggio di Roma, Mecna torna da solista con questo nuovo brano per un viaggio nelle sue sonorità più fredde e intime. Accompagnato dalla sua band, Sempre il buio è una dichiarazione d’amore che risuona come un grido a una luna nascosta, una corsa nella notte per cercare, invano, di raggiungersi. Un nuovo capitolo della musica di Mecna, che si apre a un futuro di contaminazione con gli strumenti, quelli ‘veri’, e alza ancora una volta il livello della sua scrittura e della sua poesia.

“Sempre il buio è un brano costruito di immagini, dove luce e oscurità si mescolano dando vita ad un nuovo mondo” – racconta Mecna. "È un inno alle realtà, dove le cose non sono per forza bellissime e non vanno sempre bene."

MECNA ha di recente inanellato una serie di successi con le hit “La più bella” (certificato Platino) e “TILT” con Sangiovanni, entrambi estratti dall’album in collaborazione con CoCo, “Bromance”.

Mecna & CoCo saranno in giro per l’Italia con il loro tour insieme accompagnati dalla band composta da Alessandro Cianci, Andrea Dissimile, Pierfrancesco Pasini e Lvnar. Durante le date si potranno ascoltare sia i brani di Bromance, ma anche quelli della discografia di entrambi gli artisti.

Questo il calendario:

10/06 PADOVA - PARCO DELLA MUSICA

11/06 BOLOGNA - ARENA PUCCINI

12/06 MILANO - CARROPONTE

16/06 ROMA - ROCK IN ROMA

17/06 NAPOLI – EX BASE NATO

15/07 LECCE – TAGGHIATE URBAN FESTIVAL

16/07 MOLFETTA  - LUCE FESTIVAL

17/07 CATANIA  – VILLA BELLINI

12/08 LAMEZIA TERME – COLOR FEST

Info e biglietti su www.bromancealbum.com 

 

Dal blog: Rock Targato Italia 

 

 

Leggi tutto...

Festa della Fornace Curti (ma non solo)

Sarà un fine settimana fuori dal comune!

Sabato e domenica ti aspettiamo in un luogo magico: la storica Fornace Curti, dove nacquero i cotti del Filarete. Sabato mattina la proposta di: In giro per Milano – Visite Guidate per Tutti ci porta alla (ri)scoperta di due donne straordinarie, Cristina Trivulzio di Belgiojoso e Giulia Samoyloff, a spasso nella storia cittadina dell'Ottocento. Sabato pomeriggio alla Biblioteca Niguarda faremo un tour virtuale fra gli oltre 140 monumenti milanesi. Scopri qui sotto tutti i dettagli degli appuntamenti: passaparola e… buona partecipazione.

Sabato 14 e Domenica 15 Maggio  dalle 10:00 alle 18:00 Fornace Curti Via W. Tobagi, 8 Milano Tel. 02 8135049

Festa della Fornace Curti

Ritorna (finalmente!) la festa della storica Fornace Curti, che vanta una storia plurisecolare. Una imperdibile occasione per perdersi in un vero e proprio piccolo borgo fuori del tempo luogo di fascino e personalità divenuto ormai leggenda. Oltre a scoprire terrecotte di ogni foggia e dimensione sarà possibile visitare atelier dedicati alla manualità, conoscere artisti e artigiani e… fermarsi al banco libri Meravigli, approfittando anche di speciali promozioni

Ingresso libero ma è gradita la conferma della tua partecipazione

VISITA GUIDATA Sabato 14 Maggio  ore 10:30

Milano e le donne del Risorgimento: Cristina Trivulzio e Giulia Samoyloff

Una principessa rivoluzionaria e una contessa eccentrica si incontrano nella Milano dei moti rivoluzionari e delle Cinque Giornate: il Caffè Cova e il Teatro alla Scala, Manzoni e Verdi, i balli, i ricevimenti e i palazzi che attorno a via Manzoni conservano tuttora memorie di Cristina Trivulzio di Belgiojoso, ricca nobildonna milanese, coraggiosa, combattivae anticonformista, e Giulia Samoyloff, altrettanto ricca nobildonna russa, esiliata a Milano, bellissima ed eccentrica, per vent'anni protagonista della vita mondana cittadina.

PUNTO DI RITROVO: Piazza Belgioioso incrocio via degli Omenoni

DURATA: 90 minuti ca

COSTO: € 17,00

Il costo include: visita condotta da guida abilitata, microfonaggiolibro di H.Remsen Whitehouse La Principessa rivoluzionaria e un altro libro in omaggio. Nel caso di prenotazione per 2 persone si potrà scegliere, in alternativa, il romanzo storico di Tito Livraghi Giulia Samoyloff – la Leonessa di Milano

Prenotazione obbligatoria: inviando sms o whatsapp a 333 6377831 indicando: partecipanti, eventuale libro alternativo oppure tramite il sito In Giro per Milano

Vivamente consigliato l'utilizzo della mascherina a tutela dei partecipanti

Sabato 14 Maggio ore 16:30 Biblioteca Niguarda Via Passerini, 5 Milano

Pino Landonio e Giuseppe Cozzi presentano il loro libro Andar per monumenti 

Quei milanesi sul piedistallo… Un suggestivo tour virtuale alla (ri)scoperta delle oltre 140 statue che ornano le piazze e i parchi di Milano: testimoni silenziose, ma ricche di fascino e di memorie, di epoche diverse della nostra città. Con proiezione di immagini. Ingresso gratuito con Prenotazione obbligatoria al tel. Biblioteca 02 88462542. Mascherina FFP2 obbligatoria

Dal blog: Rock Targato Italia 

Leggi tutto...

Alteria live al Legend Club di Milano Giovedì 12 maggio ore 21:00

Giovedì 12 Maggio ore 21:00 

ALTERIA Presenta “Vita imperfetta” per la prima volta a Milano con la sua band.

Legend club. Opening act: Siveral + Bluagata

 

Torna ad esibirsi nella sua Milano Alteria per presentare il suo ultimo album “Vita Imperfetta” Giovedì 12 maggio alle ore 21:00 presso il Legend Club di Milano. Per l’artista si tratterà della prima volta dopo la pandemia in un concerto elettrico con la sua band composta da Thomas Festa (chitarra) Mattia D'Ambrosio (chitarra) Nando de Luca (basso) Giovanni Tani (batteria). Sarà così possibile ascoltare tutti i singoli estratti dall’album “Benvenuto bene”, “Punto di rottura”, “Guerra”, “Zero necessità”, “Apnea” proprio come pensati e realizzati sul disco prodotto con lei con Max Zanotti (Deasonika, Casablanca).

Opening act della serata i Bluagata, rock band toscana guidata dalle due voci femminili di Alessia e Margherita, ed i Siveral,  progetto rock di Antonio Magrini. Ingresso 10€. Il Legend CLub è in Viale Enrico Fermi, 98, 20161 Milano.

“Vita imperfetta” è terzo lavoro della popolare rockwoman e speaker radiofonica (uscito in versione CDMusicassetta colorata rossa, vinile nero e vinile colorato rosso su etichetta Vrec /Audioglobe distribuzione) e racconta uno spaccato di vita dell’artista: una vita spesso imperfetta, dove amore e dolore vanno a braccetto concretizzando un’alternanza di brani più agguerriti a splendide ballate dense di pathos. Dieci canzoni che sono dieci tasselli di vita, spesso in vissuta “Apnea”, al limite di un “Punto di rottura” dove spesso occorre osare ed andare in “Senso opposto” per dare un senso alle proprie necessità. Una vita difficile sinonimo figurato di una “Guerra” dove ricorrono parole adatte ad affrontare i conflitti più duri: occorre non avere “Paura di niente”, “Armi a doppio taglio” e sempre e comunque “Nessuna pietà”. Un disco che oltre all’immagine da rocker sanguigna che tutti conosciamo, fa trasparire anche una donna, Stefania, con le sue fragilità e le sue spiccate sensibilità. 

Bio /// Alteria (Stefania Bianchi) è una delle voci più credibili ed apprezzate del panorama rock italiano. Dopo gli inizi nei NoMoreSpeech (l’esordio omonimo è del 2012) ha pubblicato due album autoprodotti: “Encore” (2013) tutto in inglese e “La Vertigine Prima di Saltare”, questa volta in italiano,  da cui sono estratti due fortunati singoli “Peccato” e “Sacro e Profano”. Speaker radiofonica e conduttrice (RockTv, Rai4, Rai5, Radio Freccia ed attualmente in palinsesto a Virgin Radio) ha aperto i concerti di Aerosmith, Red Hot Chili Peppers, Litfiba e molti altri. Il nuovo album “Vita imperfetta” è uscito il 5 febbraio 2021. A Marzo 2022 collabora con i Casablanca nel singolo “Nella sete” incluso nel terzo album della band fondata da Max Zanotti e Stefano Facchi.

 

Leggi tutto...

Reinhold Messner a Bergamo: Nanga Parbat, la mia montagna del destino

SERATA EVENTO AL PALACREBERG

Reinhold Messner

“NANGA PARBAT – LA MIA MONTAGNA DEL DESTINO”  il 19 giugno 2022 alle ore 21 al PalaCreberg, Bergamo

Poco più di 50 anni fa, nel 1970, Reinhold Messner raggiungeva per la prima volta la vetta di un Ottomila, il Nanga Parbat. Aveva 25 anni e con lui c’era suo fratello Günther. Era la terza salita della grande montagna del Pakistan e i due alpinisti altoatesini erano riusciti ad aprire una via sulla fin lì inviolata parete Rupal, la più alta della Terra con i suoi 4500 metri di dislivello.

I due fratelli Messner arrivarono in cima nel tardo pomeriggio del 27 giugno, ma furono costretti a un bivacco notturno all’addiaccio poco sotto gli 8000 metri e il giorno successivo, a causa delle condizioni precarie di Günther, furono obbligati a tentare la discesa sul versante opposto, il Diamir, sconosciuto per loro, ma sul quale almeno inizialmente era più facile perdere quota. Dopo un altro bivacco all’addiaccio e la discesa dello Sperone Mummery, quando ormai erano sul ghiacciaio alla base della parete, il 29 giugno Günther rimase vittima di una valanga. Anche Reinhold venne creduto morto dai suoi compagni di spedizione, che invece lo incontrarono per caso sei giorni più tardi nella valle dell’Indo, dove era stato trasportato prima a spalla e poi in barella dai valligiani che lo avevano trovato e soccorso quando ormai era allo stremo.

A causa dei gravi congelamenti riportati, Messner subì la parziale amputazione di 7 dita dei piedi e fu costretto ad abbandonare l’arrampicata estrema. Così il Nanga Parbat divenne la sua montagna del destino.

Infatti, Reinhold decise di dedicarsi proprio alla salita delle più alte montagne della Terra e nel 1978, a otto anni dalla tragedia e subito dopo essere stato il primo (insieme all’austriaco Peter Habeler) a salire senza ossigeno supplementare l’Everest, ritornò sulla cima del Nanga Parbat, aprendo sul versante Diamir nuove vie sia in salita sia in discesa in quella che è stata la prima “solitaria” di un Ottomila.

Nel corso degli anni a seguire, nei quali è stato il primo a concludere la raccolta delle 14 montagne più alte della Terra, salendole tutte senza usare l’ossigeno supplementare, Reinhold con la Messner Mountain Foundation ha costruito nelle valli intorno alla montagna, quattro scuole per i bambini e i ragazzi delle vallate ai piedi del Nanga Parbat.

Acquista il tuo biglietto su www.ticketone.it 

Dal blog: Rock Targato Italia

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

ROCK TARGATO ITALIA
c/o Divinazione Milano Srl
Via Palladio 16 20135 Milano
tel. 02.58310655
info(at)rocktargatoitalia.it

Log In or Sign Up

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?